Amianto di pirosseno?!?

discussioni circa il forum e circa i minerali in genere
Rispondi
Avatar utente
kakuna
Messaggi: 267
Iscritto il: lun 21 ago, 2006 15:27

Amianto di pirosseno?!?

Messaggio da kakuna » ven 13 mar, 2015 6:51

Ciao a tutti.

Una domanda che può essere stupida, ho visto è già stata posta in passato ma vorrei se possibile motivazioni tecniche.

L'hedenbergite alterata dell'Elba (Porticciolo e livello più basso di Calamita) è molto diversa dall'edembergite usuale: tende al giallo-bianco e si sfibra molto facilmente.

Può essere che sia degradata in qualcosa di simile all'amianto?

È pericoloso lavorarci o tenerla in casa?

Grazie
Alfredo Neri

Avatar utente
Massimo Russo
Messaggi: 7024
Iscritto il: mar 29 giu, 2004 12:00
Località: via Consalvo, 120/A, I-80125 Napoli
Contatta:

Re: Amianto di pirosseno?!?

Messaggio da Massimo Russo » ven 13 mar, 2015 9:24

Certamente tutti gli anfiboli alterati diventano più o meno "amiantiferi". La precauzione è quella di tenerala inscatolata.

Massimo
---------------------------------------
Massimo Russo
INGV - Osservatorio Vesuviano

"Un minerale senza nome è solo un inutile pezzo di pietra" (Massimo Russo)

Avatar utente
Roberto Bracco
Messaggi: 2289
Iscritto il: lun 18 apr, 2005 10:42
Località: Savona

Re: Amianto di pirosseno?!?

Messaggio da Roberto Bracco » ven 13 mar, 2015 9:46

Come amianto, oltre al crisotilo, si intende una serie di anfiboli fibrosi come edenite, tremolite, antofillite. Non so se i pirosseni in forma fibrosa possono essere pericolosi: dovrebbe dipendere dalle terminazioni, più sono appuntite più alta è la probabilità che una volta inalati si fissino sui tessuti polmonari.
Un altro minerale non considerato come amianto ma che forma fibre dall'aspetto poco invitante in certe giaciture alpine è la sepiolite e probabilmente ci sono altri esempi.
In ogni caso se tieni i campioni in collezione e non ti metti a segarli col flessibile senza mascherina non dovrebbe succedere niente...
Roberto Bracco - AMI Liguria

Perché seguire il calcio, quando accanto c'è lo scandio e poco più in là il vanadio?

Avatar utente
kakuna
Messaggi: 267
Iscritto il: lun 21 ago, 2006 15:27

Re: Amianto di pirosseno?!?

Messaggio da kakuna » ven 13 mar, 2015 17:04

Grazie a entrambi per le spiegazioni
Alfredo Neri

Avatar utente
kakuna
Messaggi: 267
Iscritto il: lun 21 ago, 2006 15:27

Re: Amianto di pirosseno?!?

Messaggio da kakuna » ven 27 mar, 2015 23:14

Aggiungo quanto ho trovato in questo documento:
https://books.google.it/books?id=f41cNz ... CCcQ6AEwAg

L'hedembergite in presenza di acqua e ossido di ferro darebbe luogo ad actinolite.

Quindi a mio parere è probabile che l'hedembergite alterata del porticciolo (e di calamita, al livello più basso) sia in gran parte actinolite e che quindi sia fonte di fibre cancerogene.

Secondo voi è ammissibile tenerne un pezzo in vetrina? Va messa in scatola trasparente?
Alfredo Neri

salvatore
Messaggi: 1165
Iscritto il: lun 07 feb, 2011 14:12
Località: Montesilvano PE

Re: Amianto di pirosseno?!?

Messaggio da salvatore » sab 28 mar, 2015 8:07

Mettilo in vetrina e stai tranquillo.

Avatar utente
Massimo Russo
Messaggi: 7024
Iscritto il: mar 29 giu, 2004 12:00
Località: via Consalvo, 120/A, I-80125 Napoli
Contatta:

Re: Amianto di pirosseno?!?

Messaggio da Massimo Russo » sab 28 mar, 2015 8:43

In una scatola trasparente

Massimo
---------------------------------------
Massimo Russo
INGV - Osservatorio Vesuviano

"Un minerale senza nome è solo un inutile pezzo di pietra" (Massimo Russo)

Avatar utente
kakuna
Messaggi: 267
Iscritto il: lun 21 ago, 2006 15:27

Re: Amianto di pirosseno?!?

Messaggio da kakuna » ven 26 lug, 2019 16:40

ciao a tutti, scusate la latitanza : )

Sempre sull'argomento, ho scoperto per caso (non essendo geologo non la conoscevo) la carfolite, che all'aspetto (almeno in foto) assomiglia molto all'hedenbergite alterata del porticciolo.

Allo stesso tempo, in quel materiale, trovai durante una passeggiata (non sono il tipo da scavo trincee nei parchi) un geodino, con all'interno degli aghetti verdi che sembravano actinolite (inizialmente pensai a hedenbergite cristallizzata ma in effetti son molto più simili all'actinolite).

Ora considerato tutto questo la domanda è:

è possibile che actinolite, hedenbergite e carfolite possano in qualche modo coesistere nella zona del porticciolo (e di capoliveri, dove anche lì, vicino al mare, c'è un banco di hedenbergite alterata che a me pare di più carfolite dalla foto).

Chimicamente vedo che nella carfolite manca il ferro, mentre al porticciolo sicuramente il ferro c'è, e tra l'altro mi pare di aver capito che si forma con altissime pressioni quindi magari sto dicendo una boiata come al solito.

Comunque la mia curiosità è dovuta al fatto che, cercando notizie sul prasio, non si capisce mai se il verde è dato da fibre di actinolite, hedenbergite o altro, e non so se qualcuno si è già posto il problema e ha fatto qualche analisi almeno sulla zona del porticciolo.
Alfredo Neri

Avatar utente
Giovanni Fraccaro
Messaggi: 2076
Iscritto il: dom 09 gen, 2005 12:04
Località: via G.Pascoli,12 10073 Cirié (TO) Italy
Contatta:

Re: Amianto di pirosseno?!?

Messaggio da Giovanni Fraccaro » ven 26 lug, 2019 18:04

Come hai detto tu la carpholite si forma in un ambiente geologico completamente diverso.
Gianni

Avatar utente
Roberto Bracco
Messaggi: 2289
Iscritto il: lun 18 apr, 2005 10:42
Località: Savona

Re: Amianto di pirosseno?!?

Messaggio da Roberto Bracco » mer 31 lug, 2019 12:21

Mah, la carfolite è presente anche in facies metamorfiche poco spinte (Val Graveglia per esempio). Ma è proprio quella a manganese?
Roberto Bracco - AMI Liguria

Perché seguire il calcio, quando accanto c'è lo scandio e poco più in là il vanadio?

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 9 ospiti