Quale vaschetta ad ultrasuoni comprare

discussioni circa il forum e circa i minerali in genere
Rispondi
Pietro Grandi
Messaggi: 493
Iscritto il: gio 19 apr, 2012 19:00
Località: S.Lazzaro di Savena (Bo)
Contatta:

Quale vaschetta ad ultrasuoni comprare

Messaggio da Pietro Grandi » mar 25 ott, 2016 11:12

Salve a tutti,
questo week-end vado alla mostra di Monaco, ed ero intenzionato ad acquistare una vaschetta ad ultrasuoni.
Essendo totalmente inesperto, volevo capire quali caratteristiche guardare per comprare quella più adatta.
<<È più facile scindere un atomo che abolire un pregiudizio>>. Albert Einstein
Pietro Grandi
Socio AMI N° 514
Socio Gruppo Mineralogico Ossolano n°561
http://www.mindat.org/user-25914.html?floc=3210#0

Avatar utente
Massimo Russo
Messaggi: 6710
Iscritto il: mar 29 giu, 2004 12:00
Località: via Consalvo, 120/A, I-80125 Napoli
Contatta:

Re: Quale vaschetta ad ultrasuoni comprare

Messaggio da Massimo Russo » mar 25 ott, 2016 11:20

Una semplice della grandezza adatta ai tuoi campioni, uno o più contemporaneamente, io ho anche il riscaldatore che non ho mai utillizzato e che ci sia il cestello ... io non lo presi e me lo sono dovuto autocostruire :D
Una delle dimensioni foglio A4 (non ricordo quanti litri) costò al mio Istituto 1.500 euro ... un botto.

Massimo
---------------------------------------
Massimo Russo
INGV - Osservatorio Vesuviano

"Un minerale senza nome è solo un inutile pezzo di pietra" (Massimo Russo)

Avatar utente
Luca Baralis
Messaggi: 3121
Iscritto il: lun 06 set, 2004 18:55
Località: Torino
Contatta:

Re: Quale vaschetta ad ultrasuoni comprare

Messaggio da Luca Baralis » mar 25 ott, 2016 11:26

Sostanzialmente i parametri importanti sono:

volume della vasca (che in genere non deve essere riempita fino all'orlo, quindi meglio abbondare)
disponibilità di un cestello per non appoggiare il materiale sul fondo
materiale della vasca (acciaio, plastica, ... da questo può dipendere il tipo di reagente utilizzabile e la possibilità di scaldare il bagno)
frequenza di lavoro (in genere 40 - 43 kHz)
potenza

utili ma forse non indispensabili:

presenza di un timer
riscaldamento del bagno

Frequenza e potenza sono i miei più grossi dubbi sulla reale efficienza dell'aggeggio.

Poi naturalmente c'è il costo!
Luca (LB)
Socio AMI Piemonte

Pietro Grandi
Messaggi: 493
Iscritto il: gio 19 apr, 2012 19:00
Località: S.Lazzaro di Savena (Bo)
Contatta:

Re: Quale vaschetta ad ultrasuoni comprare

Messaggio da Pietro Grandi » mar 25 ott, 2016 11:59

Grazie per le risposte :wink:
per farmi un'idea, una così secondo voi come è ? http://megapk.it/shop/ce/floureon-3l-ul ... al-display
<<È più facile scindere un atomo che abolire un pregiudizio>>. Albert Einstein
Pietro Grandi
Socio AMI N° 514
Socio Gruppo Mineralogico Ossolano n°561
http://www.mindat.org/user-25914.html?floc=3210#0

Avatar utente
Massimo Russo
Messaggi: 6710
Iscritto il: mar 29 giu, 2004 12:00
Località: via Consalvo, 120/A, I-80125 Napoli
Contatta:

Re: Quale vaschetta ad ultrasuoni comprare

Messaggio da Massimo Russo » mar 25 ott, 2016 12:20

Non conosco la ditta, un po' piccolina, ma dipende dalle dimensione dei campioni che vuoi preparare, manca il rubinetto di scarico d'acqua (ma non ne farei una tragedia). Il prezzo mi sembra buono.

Massimo
---------------------------------------
Massimo Russo
INGV - Osservatorio Vesuviano

"Un minerale senza nome è solo un inutile pezzo di pietra" (Massimo Russo)

Avatar utente
Corrado
Messaggi: 367
Iscritto il: dom 31 lug, 2005 18:32
Località: Millesimo SV

Re: Quale vaschetta ad ultrasuoni comprare

Messaggio da Corrado » mar 25 ott, 2016 13:15

Non focalizzarti sugli optional, che comunque costano, e spendi il massimo che puoi per un buon generatore.
Se non è previsto il riscaldamento, usi acqua calda e sei a posto :wink: (a parte che questa si scalda già di suo per effetto degli ultrasuoni).
Il timer serve ancora a meno perchè ti conviene presenziare sempre durante il trattamento per controllare gli effetti che ha sul pezzo e interrompere al momento giusto.
Un cestello o una semplice griglia sono invece necessari per evitare che lo sfregamento del campione sul fondo del bagno, causa le vibrazioni, a lungo andare non lo intacchi fino anche a bucarlo.
L'acciaio inox 304 è il minimo da pretendere, meglio il 316 nel caso usi reagenti aggressivi come l'ipoclorito di sodio (candeggina) che provocano abbastanza allegramente il pitting sul metallo...
Gli ultrasuoni sono apparecchiature piuttosto sofisticate e purtroppo non puoi cavartela con una piccola spesa. Per l'uso che ne vogliamo fare noi devono essere potenti (in rapporto al volume di impiego) e lavorare alle frequenze più alte (>45 KHz).
Un ottimo, vecchio modello, molto spartano della Branson, ditta leader sul mercato, è il "220" che io uso regolarmente.
Li puoi trovare usati su ebay ma purtroppo in questo momento ce ne sono in vendita solo dagli USA.
Corrado

Se pensi che l'avventura sia pericolosa, prova la routine: è letale. (Paulo Coelho)

Pietro Grandi
Messaggi: 493
Iscritto il: gio 19 apr, 2012 19:00
Località: S.Lazzaro di Savena (Bo)
Contatta:

Re: Quale vaschetta ad ultrasuoni comprare

Messaggio da Pietro Grandi » mar 25 ott, 2016 18:22

Grazie mille Corrado!
<<È più facile scindere un atomo che abolire un pregiudizio>>. Albert Einstein
Pietro Grandi
Socio AMI N° 514
Socio Gruppo Mineralogico Ossolano n°561
http://www.mindat.org/user-25914.html?floc=3210#0

Avatar utente
Roberto Bracco
Messaggi: 2222
Iscritto il: lun 18 apr, 2005 10:42
Località: Savona

Re: Quale vaschetta ad ultrasuoni comprare

Messaggio da Roberto Bracco » mar 25 ott, 2016 21:38

Al solito Corrado mi ha anticipato... io avevo preso proprio quello lì dagli USA, e anche aggiungendo le spese di spedizione e il convertitore 110/220 avevo speso una cifra dignitosa. Dopo 15 anni di cattivissimo uso è ancora lì che svolge il suo onorato servizio...
Il discorso cestello secondo me è superfluo: io non metto mai i sassi direttamente nella vasca ma sempre in una qualsiasi vaschetta di plastica (che gli ultrasioni non li ferma per nulla), con acqua o eventuali detergenti e chimici aggiuntivi.
Si tratta comunque di uno strumento forse non indispensabile ma utile a risolvere tanti piccoli problemi, ti semplifica la vita e trova più minerali di quanto non si pensi.
Roberto Bracco - AMI Liguria

Perché seguire il calcio, quando accanto c'è lo scandio e poco più in là il vanadio?

Pietro Grandi
Messaggi: 493
Iscritto il: gio 19 apr, 2012 19:00
Località: S.Lazzaro di Savena (Bo)
Contatta:

Re: Quale vaschetta ad ultrasuoni comprare

Messaggio da Pietro Grandi » gio 27 ott, 2016 17:30

Grazie Roberto!!!
<<È più facile scindere un atomo che abolire un pregiudizio>>. Albert Einstein
Pietro Grandi
Socio AMI N° 514
Socio Gruppo Mineralogico Ossolano n°561
http://www.mindat.org/user-25914.html?floc=3210#0

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti