Cristalli antropogenici

discussioni circa il forum e circa i minerali in genere
Rispondi
Avatar utente
Antonio Borrelli
Messaggi: 1881
Iscritto il: sab 11 feb, 2006 1:35
Località: Cassino (FR)
Contatta:

Cristalli antropogenici

Messaggio da Antonio Borrelli » mer 01 nov, 2017 17:21

Ispirato dalla approvazione della tinnunculite - viewtopic.php?f=5&t=13442 - tempo fa per curiosità ho lasciato alcuni scarti da riduzioni di minerali laziali sotto l'antenna televisiva di casa dove abitualmente andavano a posarsi alcuni storni lasciando le loro deiezioni e vedere poi cosa accadeva.
A distanza di qualche mese sono tornato a vedere cosa era successo ed effettivamente su alcune vesuvianiti si sono formate incrostazioni di piccoli cristalli bianchi anche di piacevole effetto estetico.
Ignoro completamente che specie possa essere ed anche se sia di composizione organica o meno, ma volevo rendervi partecipi di questo particolare esperimento :D :D :D
.
Stornite.JPG
"Stornite" - TL = casa mia :D :D

.
Antonio

"La vera saggezza sta in colui che sa di non sapere" - Socrate

erikilgrigio
Messaggi: 161
Iscritto il: mer 21 gen, 2015 14:04
Località: Bodio Lomnago (VA)

Re: Cristalli antropogenici

Messaggio da erikilgrigio » mer 01 nov, 2017 17:24

:o :o :o :D

Avatar utente
Massimo Russo
Messaggi: 6404
Iscritto il: mar 29 giu, 2004 12:00
Località: via Consalvo, 120/A, I-80125 Napoli
Contatta:

Re: Cristalli antropogenici

Messaggio da Massimo Russo » mer 01 nov, 2017 18:54

Caccaite? :D

Massimo
---------------------------------------
Massimo Russo
INGV - Osservatorio Vesuviano

"Un minerale senza nome è solo un inutile pezzo di pietra" (Massimo Russo)

Avatar utente
Massimo Ferrari
Messaggi: 1177
Iscritto il: mer 26 gen, 2005 22:03
Località: Modena

Re: Cristalli antropogenici

Messaggio da Massimo Ferrari » gio 16 nov, 2017 11:54

Potrebbe trattarsi di quella sostanza che, io, per primo molti anni fa, trovai nell'ormai stranoto sito di "Molino Cappelletti" (Romanoro, Frassinoro, Modena) e che, analizzata daI Proff. G. Artioli ed E. Galli, risultò essere uricite biidrata mai trovata prima di allora, in quanto instabile e rapidamente decomponibile in monoidrata. Cosa che, invece, non accaddeva nei nostri campioni.
Detto materiale, visto che, su di esso, nulla risultava in letteratura, fu anche oggetto di una nota sulla R.M.I. nella quale comunque esprimevamo tutti i nostri doverosi dubbi sulla sua origine. Cosa che ci aveva anche indotto a non avanzare richiesta di approvazione all'IMA.
Poi, poco tempo fa, la tinnunculite, con caratteristiche chimiche identiche, ma di (apparentemente, ma solo apparentemente) diversa origine, rapidamente approvata con sia pur tardivo rammarico mio e del Prof. Galli che nell'occasione avevo informato. Perchè, come convenimmo, forse all'epoca, sarebbe valsa la pena almeno di provare ad avanzare richiesta all'IMA.

P.S.: Alla voce "tinnunculite" su Mindat chi volesse può trovare quanto basta a saperne di più. Compreso il riferimento alla nostra nota.
P.P.S.: Dalla foto, pur con tutti i limiti e dubbi del caso, anche i cristalli sembrano, per quel che vale dirlo, parecchio somiglianti ai miei.

Avatar utente
Antonio Borrelli
Messaggi: 1881
Iscritto il: sab 11 feb, 2006 1:35
Località: Cassino (FR)
Contatta:

Re: Cristalli antropogenici

Messaggio da Antonio Borrelli » gio 16 nov, 2017 17:23

:thumbup:
Antonio

"La vera saggezza sta in colui che sa di non sapere" - Socrate

Avatar utente
Giovanni Fraccaro
Messaggi: 1976
Iscritto il: dom 09 gen, 2005 12:04
Località: via G.Pascoli,12 10073 Cirié (TO) Italy
Contatta:

Re: Cristalli antropogenici

Messaggio da Giovanni Fraccaro » gio 16 nov, 2017 18:10

Massimo Russo ha scritto:
mer 01 nov, 2017 18:54
Caccaite? :D

Massimo
Sicuramente un minerale di stronzio!!! :D :D :D :D :D :D :D :D :D
Gianni

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti