Padri e figli e collezioni condivise

discussioni circa il forum e circa i minerali in genere
Rispondi
ALBY
Messaggi: 1
Iscritto il: ven 29 dic, 2017 21:11

Padri e figli e collezioni condivise

Messaggio da ALBY » sab 30 dic, 2017 11:14

Sono un neo-iscritto 53nne che cerca di riprendere una passione per la ricerca e una collezione ferma da quando ho sedici anni. Vivo a Pisa e ho bazzicato in zone toscane (Apuane, Colline metallifere, Amiata, Monti Pisani). Ho cercato di coinvolgere i miei figli in questa passione ma senza successo. Vorrei sapere se ci sono padri che sono riusciti a trasmettere questa passione ai figli e come. E sapere anche se ci sono gruppi con giovani adolescenti. Ho l'impressione che queste passioni sono generazionali e che sia molto dura coinvolgere i più giovani. è questa anche la vostra impressione ??
Inoltre la mia ignoranza sul tema dei gruppi e dei club mineralogici porta a chiedere se esistono casi di collezioni condivise da gruppi più o meno grandi di appassionati, che, causa mancanza spazi casalinghi, sarebbe per me un aiuto importante per riprender passione e voglia di riprendere mazzuolo e scalpello.
Un caro saluto
Alberto

Avatar utente
TOSATO FABIO
Messaggi: 6111
Iscritto il: ven 13 gen, 2006 11:39
Località: via A.Cantele n.15 35129 PADOVA

Re: Padri e figli e collezioni condivise

Messaggio da TOSATO FABIO » sab 30 dic, 2017 11:41

Non avendo figli non posso darti consigli.
In generale, comunque, una strategia potrebbe essere quella di fare conoscere una località, per esempio le Alpi Apuane, con una visione a 360° e non solo quindi dal punto di vista mineralogico (etnografia, storia, cultura, industria, flora, fauna, sentieri, escursioni ecc.)
Oppure portare i figli alla ricerca di minerali "eclatanti" quali il quarzo (in formato non micro) e l'oro (spostarsi sui fiumi e torrenti piemontesi) che danno molta sofddisfazione a chi inizia (e non solo a chi inizia).
Spesso la passione passa attraverso la fase di ritrovamenti estetitici che si possono effettuare in zone turistiche (Alpi, Sardegna, Toscana) così da coinvolgere tutta la famiglia.
Con il tempo ci si può orientare verso la collezione micro, che occupa poco spazio e consente di trovare minerali interessanti e moltoa ppaganti dal punto di vista della bellezza
Tosato Fabio
"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell'avere nuovi occhi." M. Proust
Noi siamo anche quello che non siamo riusciti ad essere.
Sic transit gloria mundi.

Avatar utente
Luca Baralis
Messaggi: 3097
Iscritto il: lun 06 set, 2004 18:55
Località: Torino
Contatta:

Re: Padri e figli e collezioni condivise

Messaggio da Luca Baralis » sab 30 dic, 2017 12:30

Quasi tutti hanno avuto un periodo di quiescienza mineralogica intorno all'adolescenza... che vuoi altri interessi :D . Ma qualcuno poi riprende.
Bisogna aggiungere, però, che rispetto alla nostra generazione, i giovani hanno altri interessi e miti.
I minerali non sono mai stati un hobby di massa, ma mi pare calato molto l'interesse anche per altro. Ad esempio per la montagna e per lo sci, e addirittura per il motorino!
Luca (LB)
Socio AMI Piemonte

Avatar utente
TOSATO FABIO
Messaggi: 6111
Iscritto il: ven 13 gen, 2006 11:39
Località: via A.Cantele n.15 35129 PADOVA

Re: Padri e figli e collezioni condivise

Messaggio da TOSATO FABIO » sab 30 dic, 2017 12:55

il senso estetico dei minerali può essere uno stimolo, ma ancora di più è la "caccia al tesoro" specie per bimbi fino ai 12 anni, poi subentrano altri interessi; spesso l'interesse al collezionismo viene ripreso dopo qualche anno
Tosato Fabio
"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell'avere nuovi occhi." M. Proust
Noi siamo anche quello che non siamo riusciti ad essere.
Sic transit gloria mundi.

salvatore
Messaggi: 956
Iscritto il: lun 07 feb, 2011 14:12
Località: Montesilvano PE

Re: Padri e figli e collezioni condivise

Messaggio da salvatore » sab 30 dic, 2017 13:41

Tranne rari casi la passione per i minerali non si trasmette,hai voglia a portarlo per mostre,località mineralogiche ,musei o quello che ti pare se non gli scatta qualcosa in testa perdi solo tempo. Mettiti l'animo in pace ai tuoi figli dei minerali non gliene frega niente così come al mio,sai cosa ho fatto? Ho venduto la collezione perché se l'avessi lasciata a lui dato che non ci capisce niente e non gli interessa l'avrebbe venduta per quattro sodi (quattro soldi veramente) io invece c'ho beccato molto bene,però non mi è piaciuto proprio per niente.

Avatar utente
andrea oppicelli
Messaggi: 1509
Iscritto il: sab 26 gen, 2013 7:23
Località: Genova

Re: Padri e figli e collezioni condivise

Messaggio da andrea oppicelli » sab 30 dic, 2017 15:41

Non per tutti è andata così.
A forza di portarlo in giro insegnandogli ad osservare la natura mi son ritrovato adesso a seguire lui in una nostra passione comune ...il mondo dei funghi. Devo dire, a dispetto della più difficile raccolta dei minerali, che questa passione si è rinforzata in me . Ovviamente guardo sempre per terra ed ogni tanto ci scappa qualche cristallo raccolto insieme. Quindi non disperare, bisogna trasmetergli un po di entusiasmo e fiducia.

Voltaggio
Messaggi: 68
Iscritto il: lun 20 ott, 2014 12:25

Re: Padri e figli e collezioni condivise

Messaggio da Voltaggio » sab 30 dic, 2017 21:07

Caro Alberto
comprendo molto bene il tuo quesito;ho 71 anni e cerco minerali da quando ne avevo 20.
Ho cercato di coinvolgere prima mia moglie poi le mie due figlie.Qualche volta con mia
moglie ho avuto successo(ha trovato uno splendido masso pieno di zirconi al Rio Gavottino
e una bella Brookite alla Scoglina)ma alla lunga si stufava di prendere freddo mentre io
martellavo i sassi;così ho cercato di ampliare gli interessi ai risvolti naturalistici più variegati
come fiori,uccelli,fauna,funghi.Una figlia non mi segue più in questi interessi per motivi di
impegni con la mia cara nipotina di8 anni(che ho già cercato di coinvolgere portandola ad
uno scambio di campioni di sassi)ma l'altra figlia(peraltro laureata in Scienze Naturali)mi
da consigli,determina fiori,insetti ecc. e viene a camminare con noi in escursioni di tipo
naturalistico.Pertanto ti consiglio di ampliare gli interessi sui minerali a tutto ciò che ha
attinenza con la Natura nel suo complesso.
Tanti Auguri
Giovanni Olivieri

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 4 ospiti