Minerali... parliamone francamente.

discussioni circa il forum e circa i minerali in genere
Avatar utente
DonLucre
Messaggi: 377
Iscritto il: sab 30 mag, 2015 18:03
Località: Lecce

Re: Minerali... parliamone francamente.

Messaggio da DonLucre » mer 02 gen, 2019 14:24

salvatore ha scritto:
mer 02 gen, 2019 13:35
Se collezioni pezzi piccoli e ti capita una melanoflogite non vedo il perché non metterla in collezione.
Concordo.
Donato Lucrezio

L’ottimista pensa che questo sia il migliore dei mondi possibili. Il pessimista sa che è vero. (Oscar Wilde)

mineralenzo
Messaggi: 2116
Iscritto il: ven 18 nov, 2005 9:27
Località: Palermo

Re: Minerali... parliamone francamente.

Messaggio da mineralenzo » mer 02 gen, 2019 15:05

Corrado ha scritto:
mar 01 gen, 2019 21:39
Credo che Enzo alludesse a un tipo di collezione, in effetti piuttosto diffusa da tempo negli States che contempla campioni, principalmente nel formato “miniature” (circa da 2,5 a 5 cm) ove c’è un’evidente sproporzione, almeno secondo i canoni classici, tra cristallo e matrice, fino ad arrivare agli esemplari sciolti. I campioni dovrebbero essere perfetti, in modo da soddisfare sia l’aspetto estetico che quello scientifico e, date le dimensioni, sono godibili senza l’ausilio di mezzi di ingrandimento pur occupando poco spazio. Io ne posseggo una piccola, modesta raccolta che ho collocato in una bacheca e vi posto una brutta foto di tre di quei campioni. Nulla di particolarmente nuovo o trascendentale comunque.
Si proprio questi intendo. Purtroppo non avevo campioni simili da inserire quindi ho inserito la melaflogite di cui sopra proprio perché i 2 colori azzurrina sotto e arancio sopra non sono così facilmente reperibili ma i campioni postati da Corrado sono esattamente quello che intendo.
Enzo

mineralenzo
Messaggi: 2116
Iscritto il: ven 18 nov, 2005 9:27
Località: Palermo

Re: Minerali... parliamone francamente.

Messaggio da mineralenzo » mer 02 gen, 2019 15:13

Non credo tuttavia che questi campioni vengano collezionati solo perché non si abbia spazio in casa o perché siano a "buon mercato"
Non lo sono di certo.
Ho anche notato un certo ampliamento di questi campioni sia pure raramente al di fuori degli USA.
Insomma campioni ad "arte" un po come se fossero sculture naturali. Ho potuto parlare con persone che hanno avuto a che fare con questi "ricercatori" particolari che nelle mostre puntano proprio a questo tipo di campioni che ai nostri occhi appaiono come minerali piacevoli e insoliti e ai loro come vere e proprie opere d'arte (naturali si intende) questa è la loro parola personale.
Enzo

mineralenzo
Messaggi: 2116
Iscritto il: ven 18 nov, 2005 9:27
Località: Palermo

Re: Minerali... parliamone francamente.

Messaggio da mineralenzo » mer 02 gen, 2019 15:19

DonLucre ha scritto:
mer 02 gen, 2019 14:24
salvatore ha scritto:
mer 02 gen, 2019 13:35
Se collezioni pezzi piccoli e ti capita una melanoflogite non vedo il perché non metterla in collezione.
Concordo.
Concordo solo in parte. Secondo tali collezionisti il punto principale non è la dimensione o la melaflogite in se è di per sé, quando l'associazione dei due colori e perché tali minerali si trovano entro una cavità. Certo preferirebbero quelli postati da Corrado eppure uno di questi ci credereste che si è interessato proprio a quel pezzo? :) per me è già questa una stranezza sotto certi aspetti. Melanoflogiti ne esistono di più grandi e spesso associate ad altri minerali delle miniere di zolfo anche se sono minerali classici in piccolissimi cubi di circa 2 mm quando va bene eppure...
Enzo

Avatar utente
DonLucre
Messaggi: 377
Iscritto il: sab 30 mag, 2015 18:03
Località: Lecce

Re: Minerali... parliamone francamente.

Messaggio da DonLucre » mer 02 gen, 2019 15:44

mineralenzo ha scritto:
mer 02 gen, 2019 15:13
Non credo tuttavia che questi campioni vengano collezionati solo perché non si abbia spazio in casa o perché siano a "buon mercato"
Non lo sono di certo.
Ho anche notato un certo ampliamento di questi campioni sia pure raramente al di fuori degli USA.
Insomma campioni ad "arte" un po come se fossero sculture naturali. Ho potuto parlare con persone che hanno avuto a che fare con questi "ricercatori" particolari che nelle mostre puntano proprio a questo tipo di campioni che ai nostri occhi appaiono come minerali piacevoli e insoliti e ai loro come vere e proprie opere d'arte (naturali si intende) questa è la loro parola personale.
Piccoli campioni ben cristallizzati e di buona qualità possono raggiungere quotazioni significative. L'ho detto che non è una regola assoluta. Ma, comunque la metti, tra due sculture uguali, una grande e una piccola, quella piccola costa sempre di meno.

E' chiaro che la scelta di collezionare campioni di piccole dimensioni non è necessariamente legata a fattori come carenza di spazio o difficoltà economiche. Ognuno ha le sue motivazioni personali e nessuno può conoscerle a priori. Tuttavia, avendo io stesso intrapreso questa strada, ne ho solo evidenziato i vantaggi...
Donato Lucrezio

L’ottimista pensa che questo sia il migliore dei mondi possibili. Il pessimista sa che è vero. (Oscar Wilde)

Avatar utente
Luca Baralis
Messaggi: 3267
Iscritto il: lun 06 set, 2004 18:55
Località: Torino
Contatta:

Re: Minerali... parliamone francamente.

Messaggio da Luca Baralis » gio 03 gen, 2019 1:21

OK, adesso mi è chiaro cosa si intende, tuttavia, sarò "de coccio" ma continuo a non vedere l'eccezionalità di questo stile di campioni. E per quanto riguarda la peculiarità di una collezione così impostata non è più originale o eccentrica, ne meno "valida", di una sistematica estrema, di una "a colore", di ciottoli burattati o di altri canoni di scelta.
Per altro, date le dimensioni che ognuno eventualmente si autoimpone, mi pare naturale cercare di raccogliere i campioni migliori possibili. Secondo il gusto personale, che può essere estetico, affettivo o scientifico. In definitiva ognuno fa come gli pare... in Europa collezioniamo microminerali montati con il mastice (bleah!), in America passano un sacco di tempo a preparare micromounts...
In generale comunque, dal punto di vista scientifico, e anche estetico secondo il mio personale parere, una presenza non equilibrata del cristallo sulla matrice non migliora il campione.
Luca (LB)
Socio AMI Piemonte

salvatore
Messaggi: 1099
Iscritto il: lun 07 feb, 2011 14:12
Località: Montesilvano PE

Re: Minerali... parliamone francamente.

Messaggio da salvatore » gio 03 gen, 2019 12:39

" dal punto di vista scientifico, "

Vedo spesso parlare di "scientifico" da vari collezionisti,a meno che non siate veri studiosi di mineralogia,nel senso che lavorate in laboratori per fare ricerche e non nel senso che avete un po di minerali e qualche libro e per questo vi sentite scienziati,le vostre collezioni non hanno niente di scientifico sono solo una raccolta di minerali.Punto e basta.

Avatar utente
Massimo Russo
Messaggi: 6913
Iscritto il: mar 29 giu, 2004 12:00
Località: via Consalvo, 120/A, I-80125 Napoli
Contatta:

Re: Minerali... parliamone francamente.

Messaggio da Massimo Russo » gio 03 gen, 2019 13:13

Premetto che faccio attualmente solo la regionale. Il tipo di collezione non è limitata solo ai micro, ma dipende da cosa riesco a trovare. Quella che dite va di "moda" (che cosa infelice per un raccoglitore di minerali) negli USA la trovo veramente ridicola con campioni il cui cristallo prevale sulla matrice; capisco la collezione di cristalli isolati, non rotti alla base (tipo quarzi di Selvino, leuciti di Roccamonfina, ecc.), ma questa proprio no. Ovviamente è un parere personale.

Massimo
---------------------------------------
Massimo Russo
INGV - Osservatorio Vesuviano

"Un minerale senza nome è solo un inutile pezzo di pietra" (Massimo Russo)

Avatar utente
DonLucre
Messaggi: 377
Iscritto il: sab 30 mag, 2015 18:03
Località: Lecce

Re: Minerali... parliamone francamente.

Messaggio da DonLucre » gio 03 gen, 2019 15:18

Massimo Russo ha scritto:
gio 03 gen, 2019 13:13
Quella che dite va di "moda" (che cosa infelice per un raccoglitore di minerali) negli USA la trovo veramente ridicola con campioni il cui cristallo prevale sulla matrice; capisco la collezione di cristalli isolati, non rotti alla base (tipo quarzi di Selvino, leuciti di Roccamonfina, ecc.), ma questa proprio no.
Io non conosco le "mode" del momento, ma, per quanto mi riguarda, i requisiti essenziali sono le dimensioni (contenute) e la rappresentatività dei campioni (cristalli visibili ad occhio nudo e, se possibile, ben formati). Cercare solo pezzi in cui i cristalli prevalgono sulla matrice sembra una boiata anche a me...
Donato Lucrezio

L’ottimista pensa che questo sia il migliore dei mondi possibili. Il pessimista sa che è vero. (Oscar Wilde)

Avatar utente
Fulvio Malfatto
Site Admin
Messaggi: 739
Iscritto il: gio 24 giu, 2004 16:32
Località: Roppolo (BI) - Italy
Contatta:

Re: Minerali... parliamone francamente.

Messaggio da Fulvio Malfatto » gio 03 gen, 2019 15:19

Vedo spesso parlare di "scientifico" da vari collezionisti,a meno che non siate veri studiosi di mineralogia,nel senso che lavorate in laboratori per fare ricerche e non nel senso che avete un po di minerali e qualche libro e per questo vi sentite scienziati,le vostre collezioni non hanno niente di scientifico sono solo una raccolta di minerali.Punto e basta.
Rispetto il tuo parere ma non lo condivido assolutamente. Punto e basta.
Per me il termine "scientifico" sottointende il metodo che applico, non il livello più o meno alto raggiunto. Quindi cerco di approfondire "scientificamente" per quanto concessomi dal tempo a dai miei neuroni, la mia collezione. Quini non metterò mai un cartellino sbagliato o una località di cui non sono certo, meglio scrivere UK. E meno che mai cercherò di riempirmi i cassetti di specie rare di cui non so nemmeno pronunciare il nome e di cui non so nulla. Cercherò invece di imparare quanto più possibile dai miei pezzetti, preferendo sempre il parere di un libro o di un esperto alle favole dei "raccoglioni" che talvolta mi ricordano i pescatori. A questo proposito considero scienziati coloro che talvolta mi dicono "non so proprio classificare questo pezzo senza analisi" anche se non sono cattedratici. Invece diffido da coloro che sanno sempre tutto, anzi anche un poco di più e che poi espongono alle mostre la magnetite "romboedrica".
Senza cattiveria, nè!
Socio AMI Piemonte

Avatar utente
DonLucre
Messaggi: 377
Iscritto il: sab 30 mag, 2015 18:03
Località: Lecce

Re: Minerali... parliamone francamente.

Messaggio da DonLucre » gio 03 gen, 2019 17:10

Fulvio Malfatto ha scritto:
gio 03 gen, 2019 15:19
Per me il termine "scientifico" sottointende il metodo che applico, non il livello più o meno alto raggiunto. Quindi cerco di approfondire "scientificamente" per quanto concessomi dal tempo a dai miei neuroni, la mia collezione. Quindi non metterò mai un cartellino sbagliato o una località di cui non sono certo, meglio scrivere UK. E meno che mai cercherò di riempirmi i cassetti di specie rare di cui non so nemmeno pronunciare il nome e di cui non so nulla.
Quoto e condivido in toto.
Donato Lucrezio

L’ottimista pensa che questo sia il migliore dei mondi possibili. Il pessimista sa che è vero. (Oscar Wilde)

salvatore
Messaggi: 1099
Iscritto il: lun 07 feb, 2011 14:12
Località: Montesilvano PE

Re: Minerali... parliamone francamente.

Messaggio da salvatore » gio 03 gen, 2019 18:17

Fulvio Malfatto ha scritto:
gio 03 gen, 2019 15:19
Vedo spesso parlare di "scientifico" da vari collezionisti,a meno che non siate veri studiosi di mineralogia,nel senso che lavorate in laboratori per fare ricerche e non nel senso che avete un po di minerali e qualche libro e per questo vi sentite scienziati,le vostre collezioni non hanno niente di scientifico sono solo una raccolta di minerali.Punto e basta.
Rispetto il tuo parere ma non lo condivido assolutamente. Punto e basta.
Per me il termine "scientifico" sottointende il metodo che applico, non il livello più o meno alto raggiunto. Quindi cerco di approfondire "scientificamente" per quanto concessomi dal tempo a dai miei neuroni, la mia collezione. Quini non metterò mai un cartellino sbagliato o una località di cui non sono certo, meglio scrivere UK. E meno che mai cercherò di riempirmi i cassetti di specie rare di cui non so nemmeno pronunciare il nome e di cui non so nulla. Cercherò invece di imparare quanto più possibile dai miei pezzetti, preferendo sempre il parere di un libro o di un esperto alle favole dei "raccoglioni" che talvolta mi ricordano i pescatori. A questo proposito considero scienziati coloro che talvolta mi dicono "non so proprio classificare questo pezzo senza analisi" anche se non sono cattedratici. Invece diffido da coloro che sanno sempre tutto, anzi anche un poco di più e che poi espongono alle mostre la magnetite "romboedrica".
Senza cattiveria, nè!

Hai esposto il tuo modo di collezionare cioè attenendoti alle tue conoscenze ed alla realtà e va benissimo ma questo ,più o meno, lo fanno tutti,perciò in base al tuo ragionamento siamo,più o meno,tutti "scientifici". Quello che volevo dire è che le normali collezioni,compresa la mia che non ho più,sono solo delle raccolte di minerali senza importanza scientifica. Per me sono di importanza scientifica collezioni di minerali rarissimi che sono stati trovati in pochi esemplari,minerali che hanno cristallizzazioni inusuali per la specie,minerali con dimensioni inusuali per la specie,minerali di qualità eccezionale (qualcuno li definisce soprammobili).

Avatar utente
Fulvio Malfatto
Site Admin
Messaggi: 739
Iscritto il: gio 24 giu, 2004 16:32
Località: Roppolo (BI) - Italy
Contatta:

Re: Minerali... parliamone francamente.

Messaggio da Fulvio Malfatto » gio 03 gen, 2019 21:10

E' un discorso lungo. Tu consideri la scienza qualcosa di astratto, teorico, che "è" o "non è". Io vedo la scienza come uno zaino che ci accompagna per tutta la vita, e che sta a noi riempire con le nostre esperienze di tutti i giorni. Premetto che non sono né uno scienziato né un collezionista, ma mi è capitato talvolta di spiegare alcuni dei miei modestissimi pezzi agli ascoltatori più diversi. Ebbene, penso di avere fatto, a modo mio, un po' di scienza sia coi bambini che ho affascinato raccontando la mia esperienza da giovane della scoperta della regolarità dei cristalli, sia quando ho espresso al più esimio cristallografo italiano le emozioni provate pochi anni fa andando alla ricerca di una forma cristallina rara. In entrambi i casi ho dato e ricevuto conoscenze ed emozioni. Ben di più di quante ne abbia date e ricevute nelle visite ai tanti musei scientifici.
Socio AMI Piemonte

Avatar utente
Luca Baralis
Messaggi: 3267
Iscritto il: lun 06 set, 2004 18:55
Località: Torino
Contatta:

Re: Minerali... parliamone francamente.

Messaggio da Luca Baralis » gio 03 gen, 2019 21:47

salvatore ha scritto:
gio 03 gen, 2019 12:39
" dal punto di vista scientifico, "
... a meno che non siate veri studiosi di mineralogia,nel senso che lavorate in laboratori per fare ricerche e ... vi sentite scienziati,le vostre collezioni non hanno niente di scientifico sono solo una raccolta di minerali.
Concetto interessante, ma alquanto limitativo. Per altro ricorderei che "L'arte e la scienza sono libere..." (art. 32 Costituzione Italiana).

Comunque, personalmente non mi considero uno "scienziato". Semmai un "mineralogista amatoriale" con una formazione universitaria, pur ormai un po' obsoleta, anche nel campo specifico.

La "collezione" può essere un mero assemblaggio di pezzi "interessanti" (e qui ognuno interpreti il termine secondo le proprie attitudini), ma se ha un minimo di organizzazione e rigore scientifico, può avere anche una valenza culturale-scientifica. Con questo non voglio sminuire il "valore" di un qualsiasi altro modo di concepire una collezione, dai minerali ai tappi di bottiglia e oltre, ma mi aspetto che altrettanto avvenga verso il mio modo di collezionare e di approcciarmi alla mineralogia.

A prescindere, ritengo un punto fermo che da un punto di vista scientifico e applicativo la matrice ha importanza pari, e anzi preponderante, del minerale ben cristallizzato. Estremamente interessanti e didattiche le collezioni giacimentologiche (e qui i minerali ben crstallizzati sono poco di casa).
Luca (LB)
Socio AMI Piemonte

Avatar utente
Graziano Del Core
Messaggi: 164
Iscritto il: mar 16 dic, 2008 15:30
Località: Torino

Re: Minerali... parliamone francamente.

Messaggio da Graziano Del Core » ven 04 gen, 2019 11:23

Non la rarità, né la bellezza, altrettanto la composizione o la cristallizzazione qualificano un minerale come “scientifico”.
Tutte le specie a mio modesto parere rientrano in questo concetto a prescindere dalla composizione, dalla forma o dalla eccezionalità del ritrovamento. Riduttivo è affermare che quella specie solo perché contiene afnio o scandio sia un minerale scientifico, vero è che anche una calcite, un quarzo o una pirite hanno la loro formula, la loro cristallizzazione, ecc. In altre parole sono minerali, oggetto di attenzione della scienza, per cui definibili tutti “scientifici”.

Questa è la mia modesta idea, senza voler contraddire alcun concetto o sensazione altrui.
Graziano Del Core (Socio A.P.M.P.)

Aliena vitia in oculis habemus, a tergo nostra sunt (Seneca)

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti