Normativa italiana in materia di raccolta minerali e fossili

discussioni circa il forum e circa i minerali in genere
Rispondi
Avatar utente
Massimo Ferrari
Messaggi: 1234
Iscritto il: mer 26 gen, 2005 22:03
Località: Modena

Re: Normativa italiana in materia di raccolta minerali e fossili

Messaggio da Massimo Ferrari » mar 04 feb, 2020 7:16

Massimo Russo ha scritto:
lun 03 feb, 2020 13:46
Per dirla tutta non siamo una forza votante tale che qualche politico faccia una normativa nazionale per unificare quelle regionali. Inoltre ricordo che un politico alcuni anni fa, dovrebbe esserci traccia nel forum (non so dove) fece una proposta che, vedemmo anche noi, ma faceva acqua da tutte le parti, poi cadde il governo e ... non ne so più nulla. Forse Marco

Massimo
In effetti, carto Omonimo, hai ragione.Ci fu un deputato ( o senatore?) che decise di proporre una normativa , e, se ben ricordo , ci furono
comtatti anche con questo Forum.Purtroppo però, come tu affermi, passato il periodo elettorale, più nulla si seppe della proposta, della quale
rimane un testo , che devo anche avere tra le mie mille scartoffie.Rimasto comunque, anch'esso, nel "limbo" delle famose buone intenzioni
delle quali , come da proverbio, le vie dell'inferno sono lastricata.
Unica cosa da fare è leggersi, cosa abbiano sancito ( quando lo hanno fatto) le singole regioni, a cominciare eventualmente dalla propria. E
questo vale come generico e.....generale consiglio.Cari saluti.

Avatar utente
Luca Baralis
Messaggi: 3525
Iscritto il: lun 06 set, 2004 18:55
Località: Torino
Contatta:

Re: Normativa italiana in materia di raccolta minerali e fossili

Messaggio da Luca Baralis » mar 04 feb, 2020 9:35

gregorio ha scritto:
lun 03 feb, 2020 12:46
... la raccolta .... lungo le spiagge, il corso dei fiumi ecc.
Non mi risulta normativa Toscana specifica per la raccolta amatoriale/collezionistica/scientifica di minerali in qualsiasi stato di aggregazione. In Piemonte ci sono indicazioni particolari per la raccolta di oro nei fiumi. Non ho mai pensato a come possa eventualmente estendersi alla raccolta di altro materiale di simile costituzione.
In ogni caso scavi nell'alveo di fiumi e torrenti e lungo le coste costituiscono un problema dal punto di vista di vincoli idrogeologici.
Ovvio che bisognerebbe intendersi su cosa significhi "scavi", ma ho riscontro di occasionali interpretazioni alquanto severe da parte di organi di vigilanza.
Luca (LB)
Socio AMI Piemonte

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 9 ospiti