Linea di demarcazione

discussioni circa il forum e circa i minerali in genere
Rispondi
Avatar utente
Fabrizio Adorni
Messaggi: 780
Iscritto il: lun 14 ago, 2006 20:26
Località: Fidenza (Parma)

Linea di demarcazione

Messaggio da Fabrizio Adorni » lun 31 dic, 2007 2:47

L'antefatto.
Da un anno temporale io ed i miei colleghi stavamo ispezionando un sito nel parmense. Un sito scoperto da Valeriano e dal sottoscritto a idromagnesite e artinite, ma eravamo, e siamo, convinti esistano altre fasi anche se sinora non rinvenute cristallizzate.
Un anno temporale perchè, scoperto in autunno e constatato che la polvere umida deturpava irremediabilmente i ciuffi, abbiamo tirato il freno tutto l'inverno sino alle soglie dell'estate per non perdere i campioni.
Potete supporre l'impazienza.
Ebbene, sospettando la voce si fosse sparsa eccessivamente, ieri ho voluto fare un sopralluogo.
Mi aspettavo sì un buco, ma invece vi ho trovato una grotta ad altezza d'uomo. Ci si poteva allestire il presepe con tutta la Sacra Famiglia, forse il bue no, ma l'asinello ci stava, eccome!!!
E nell'enorme discarica, vi erano campioni di artinite IRRIMEDIABILMENTE PERDUTI, con ciuffi sino a 5 mm.
Morale. Per trovare pezzi da vendere non hanno esitato a distruggere sito e campioni. Ed erano ancora là che stavano ruspando.
Collezionisti (che dico, questi stanno ai minerali come gli ultras stanno al calcio) che hanno mostrato di non sapere nemmeno distinguere l'artinite dalla aragonite di cui il sito è ricco!!!
Nessuna legge glielo poteva impedire se non quell'ETICA di cui spesso parliamo e della quale ho sempre pensato disponessero persone di un certo livello.
Per cui, per non confondermi con questi individui e non voler dare loro una benchè minima parvenza di complicità non esistendo presso il GMPNP un regolamento che consenta di sbatterli fuori a calci nel "fattore C",
e quanto segue vale come informativa per tutti coloro che mi hanno contattato quale rappresentante del gruppo,
informo che nella serata stessa ho comunicato al presidente dello stesso le mie dimissioni dal direttivo e l'intenzione di non rinnovare la tessera per il futuro.
Per lo meno fin quando il consiglio che subentrerà non approverà un regolamento che faciliti o meglio consenta di emarginare questa gentaglia.
Scusate lo sfogo ma la delusione e l'amarezza sono tante.
Di fronte a quello scempio non sapevo se piangere o abbatterli a mazzate.
Fabrizio Adorni

Associazione Micro-mineralogica Italiana
Gruppo Mineralogico Pal. Nat. Parmense

Avatar utente
Antonio Borrelli
Messaggi: 2179
Iscritto il: sab 11 feb, 2006 1:35
Località: Cassino (FR)
Contatta:

Messaggio da Antonio Borrelli » lun 31 dic, 2007 3:03

Purtroppo un altro episodio spiacevole per colpa dei soliti devastatori.
Per quel che può valere hai la mia solidarietà nella tua forte presa di posizione.
Antonio

"La vera saggezza sta in colui che sa di non sapere" - Socrate

Avatar utente
Fabrizio Adorni
Messaggi: 780
Iscritto il: lun 14 ago, 2006 20:26
Località: Fidenza (Parma)

Messaggio da Fabrizio Adorni » lun 31 dic, 2007 3:14

Grazie Antonio.
Gesto immediato ma non per questo meno sofferto.
Vediamo se un gesto eclatante può dare motivo di riflessione.
(L'ho scritto, ma non penserete che ci creda).
Fabrizio Adorni

Associazione Micro-mineralogica Italiana
Gruppo Mineralogico Pal. Nat. Parmense

Avatar utente
roccelllans
Messaggi: 1937
Iscritto il: gio 19 apr, 2007 23:56
Località: BERGAMO
Contatta:

Messaggio da roccelllans » lun 31 dic, 2007 7:56

Fabrizio mi trovi pienamente d'accordo.
:mumum:

Fabio
Ultima modifica di roccelllans il lun 31 dic, 2007 14:05, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
machv83
Messaggi: 327
Iscritto il: mer 22 feb, 2006 20:34
Località: Stati Uniti d'America (per ora...)
Contatta:

Messaggio da machv83 » lun 31 dic, 2007 10:09

Beh, come ex presidente del GMPNP non posso che chiederti chi sono questi (se son più di uno) individui. Curiosità, a questo punto, sul chi si comporta in questo modo. Ovviamente, mediante messaggio privato.

Chris
"Don't follow the known path, lead a new highway instead".[...] Christian Mavris

Avatar utente
Massimo Russo
Messaggi: 7219
Iscritto il: mar 29 giu, 2004 12:00
Località: via Consalvo, 120/A, I-80125 Napoli
Contatta:

Messaggio da Massimo Russo » lun 31 dic, 2007 10:11

Sono d'accordo con te Fabrizio ed è proprio per questo che anche l'AMI deve al più presto approvare il Codice Deontologico. Ovviamente nulla vieterà ai devastatori di continuare, ma almeno non lo faranno a nome di un Associazione.

MaxVes
---------------------------------------
Massimo Russo
INGV - Osservatorio Vesuviano

"Un minerale senza nome è solo un inutile pezzo di pietra" (Massimo Russo)

Avatar utente
Giovanni Fraccaro
Messaggi: 2086
Iscritto il: dom 09 gen, 2005 12:04
Località: via G.Pascoli,12 10073 Cirié (TO) Italy
Contatta:

Messaggio da Giovanni Fraccaro » lun 31 dic, 2007 10:31

Fabrizio hai tutta la mia solidarietà.
E speriamo che questi "atti vandalici" un giorno finiscano.
Purtroppo per alcuni i minerali non sono un hobby, ma un modo come un altro per fare soldi.
Gianni

Avatar utente
Francesco Bernardini
Messaggi: 512
Iscritto il: lun 15 ott, 2007 19:21
Località: provincia di Rimini

Messaggio da Francesco Bernardini » lun 31 dic, 2007 10:39

Mi unisco alla solidarietà gà espressa da altri AMIci, non so se è possibile inventare uno strumento che possa limitare il comportamento di alcuni "raccoglitori", ma bisognerebbe porre un freno alla devastazione dei siti. Bisogna trovare come.

Avatar utente
valeriano
Messaggi: 838
Iscritto il: lun 19 lug, 2004 22:59
Località: Fidenza Parma

Messaggio da valeriano » lun 31 dic, 2007 10:46

Purtroppo come scopritore del sito in questione assieme a Fabrizio sono inc.......mo nero e mi associo a quanto detto sopra. Non aggiungo altro altrimenti potrei essere molto molto molto offensivo. :twisted: :twisted: :twisted:
Volevo aggiungere che questa è la terza volta che distruggono un giacimento che stavamo studiando io e Fabrizio e scusate se non è poco.
Anche per me valgono le dimissioni da socio del gruppo Parmense sino a quando questa gente non verrà sbattuta fuori. :twisted: :twisted: :twisted: :twisted: :twisted:
ciao a tutti Valeriano
socio fondatore A.M.I.

Avatar utente
Francesco Bernardini
Messaggi: 512
Iscritto il: lun 15 ott, 2007 19:21
Località: provincia di Rimini

Messaggio da Francesco Bernardini » lun 31 dic, 2007 10:53

Oltre alla solidarietà, mi son dimenticato Valeriano di farvi i complimenti per aver scoperto un sito di questa valenza nel parmense!!!
Artinite di queste dimensioni era veramente un bel raccogliere! :)

Avatar utente
TOSATO FABIO
Messaggi: 6747
Iscritto il: ven 13 gen, 2006 11:39
Località: via A.Cantele n.15 35129 PADOVA

Messaggio da TOSATO FABIO » lun 31 dic, 2007 11:18

Secondo me sarebbe bello che gli AMIci e lettori di questo forum attuassero una specie di boicottaggio non acquistando e/o scambiando i pezzi provenienti da questa zona e raccolti nel modo descritto da Fabrizio: tanto per non premiare azioni poco "etiche".
Invito Valeriano e Fabrizio a dare indicazioni precise su come si presentano i pezzi, magari con foto.
Tosato Fabio
"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell'avere nuovi occhi." M. Proust
Noi siamo anche quello che non siamo riusciti ad essere.
Sic transit gloria mundi.

Avatar utente
Federico
Messaggi: 636
Iscritto il: lun 16 gen, 2006 13:41
Località: Valfabbrica - Umbria
Contatta:

Messaggio da Federico » lun 31 dic, 2007 11:18

Comprendo pienamente la grossa delusione che hanno avuto dai propri soci. Sentire e vedere cose del genere dispiace veramente tanto.
Specialmente perchè vista la scoperta, stavate effettuando pure uno studio. No comment.
Purtroppo di gente del genere ce n'è veramente tanta.
E poi qual'è il fine di queste persone?
Non ci sono scuse. Deturpare l'affioramento non ha assolutamente nessun fine e scopo giustificabile.
Il codice deontologico è sicuramente un documento che, una volta fatto, chiunque non rispetti le regole può essere tranquillamente espulso. Con il nostro funziona così. Sono 10 articoli, ma sono molto sintetici e chiari.
Comunque queste persone, visto il loro comportamento poco corretto potevano essere invitate a ragionare e ad autosospendersi.

Sia Fabrizio che Valeriano hanno la mia piena solidarietà. In una situazione simile non è sempre facile prendere certe decisioni, specialmente se si fa parte di un associazione in cui si crede.
Ultima modifica di Federico il lun 31 dic, 2007 11:45, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Alessio73
Messaggi: 2093
Iscritto il: mar 24 lug, 2007 10:35
Località: Jesi (An)

Messaggio da Alessio73 » lun 31 dic, 2007 11:18

Non arrabbiatevi più di tanto, purtroppo questo avverrà sempre. Arrabbiarsi non serve, fa solo aumentare la pressione arteriosa e quindi lo stress. Tranquilli che il sistema per arginare il fenomeno arriverà! E come se arriverà! Codice e legge. :D

Avatar utente
machv83
Messaggi: 327
Iscritto il: mer 22 feb, 2006 20:34
Località: Stati Uniti d'America (per ora...)
Contatta:

Messaggio da machv83 » lun 31 dic, 2007 11:40

Caro Valeriano e Fabrizio,
ho riletto con molta attenzione i vostri post e la cosa non mi piace affatto. Voglio vederci chiaro.
Ma ciò che meno mi piace è che il tutto venga postato sul forum AMI, screditando il GMPNP che, come credo, non merita di essere classificato in toto come "pessimo".
Non sarebbe stato meglio sistemare le cose infra gruppo?
Ad ogni modo, se volete fare le cose pubblicamente, allora facciamole complete.

Per la cronaca, io di questa artinite ne ho avuto notizia ufficialmente poche settimane fa, mentre so che il ritrovamento è vecchio di parecchi mesi (se non almeno un anno). Il che mi fa pensare (e incazzare) in quanto ex presidente nonchè socio. Lo sottolineo non per la carica, ma per principio. Avete tenuto nascosto il sito per evitare saccheggiamenti, ma evidentemente l'avete nascosto solo in parte e solo ad alcuni (tipo soci di serie A e soci di serie B). Mai capita, io, questa paura dell'esaurimento del sito. Nè tanto meno i criteri di scelta dei soci informabili e/o pericolosi. Non era meglio fare una divulgazione a tutto il GMPNP (nessuno escluso) organizzando una spedizione per raccogliere dei campioni da studiare? Secondo me sarebbero stati contenti un po' tutti. Con un'abbondante manodopera si sarebbero estratti molti campioni, pochi sarebbero stati scelti per scopi analitici e/o da fotografia. Inoltre, l'articolo (perchè alla fine pare che sia lo scopo di tutto questo benedetto casotto) si poteva dividere in più parti, magari affidando la parte analitica a qualcuno, quella di campagna a qualcun altro, l'inquadramento geologico a qualcun altro (nel caso ti avrei dato una mano anche io, pure a distanza, ma mi sa che son preferiti dei docenti universitari ad un socio interno... pure se con uno straccio di titolo in materia geologica). Ma niente. Pare che su questi articoli ci debbano essere sempre e solo i soliti nomi. Il che mi dispiace molto, come teoria.

La mia è solo una riflessione sul come vengono gestite le cose. Ed ho sempre detto di non essere d'accordo. Ma la mia opinione (e quella di qualcun altro) non importava granchè. Ora il sito è esaurito? Peccato, l'artinite è indubbiamente interessante, sì. Ma se la voce viene diffusa a chi l'artinite la vende, pur se non curante della differenza con l'aragonite... beh, è una questione di pessima gestione della situazione, lasciatemelo dire. L'ufficialità della cosa (inter GMPNP, ovvio) avrebbe evitato brutte sorprese e, soprattutto, i campioni sarebbero stati controllati da soci meno inesperti e il sito, pur se in via di esaurimento, avrebbe prodotto materiale valido per un articolo e per lo studio di questa bella specie. Magari mettendo, tra gli autori, GMPNP (con esplicato la lista di chi ha scavato per fornire i campioni).

Per quanto riguarda le vostre dimissioni, la cosa mi dispiace molto. Siete soci importanti e di una certa tradizione, nonchè persone con le quali si fanno delle belle discussioni. Ma invece di aspettare che questi soci "cattivi, avidi e ignoranti" vengano cacciati del GMPNP, cosa che scommetto prenderà molto tempo, io direi che è meglio tornare in sede dalla settimana prossima e gestire la questione faccia a faccia con chi ha fatto il danno. E ricordandosi, per la prossima volta, di gestire la questione "nuovi ritrovamenti" in maniera diversa.

Chris
"Don't follow the known path, lead a new highway instead".[...] Christian Mavris

Avatar utente
Marco E. Ciriotti
Messaggi: 26736
Iscritto il: ven 25 giu, 2004 11:31
Località: via San Pietro, 55 I-10073 Devesi/Cirié TO - Italy
Contatta:

Messaggio da Marco E. Ciriotti » lun 31 dic, 2007 12:20

Cari Valeriano e Fabrizio,
non intendo entrare nel merito della discussione o del giudizio, considerato anche l'intervento di Chris, ma sappiate che avete tutta la mia solidarietà e comprensione.
In un Gruppo non esistono soci di serie A o di serie B, ma soci rispettosi di una certa (non importa se scritta o meno) etica comportamentale e soci che, di questo rispetto nei confronti della natura e degli altri, se ne fanno un baffo. Semplicemente una questione di valori (e non di classifiche), sovente co-determinata da potenziali connessi vantaggi economici. La corsa al denaro può determinare, in ogni atto giornaliero, uno sbandamento con l'inevitabile superamento del più logico comportamento etico.
Il compito di ognuno di noi credo sia quello di insegnare (anche) a chi questi valori non li ha ancora recepiti che è bene che lo faccia (e presto) per una lunga serie di buoni motivi che forse conosce o valuta solo in parte (vedasi discussioni su codice deontologico e proposta di legge).
Alcuni ciononostante risulteranno irrecuperabili non riconoscendo come valida alcuna delle diverse argomentazioni. Amen! L'augurio è che siano pochi, pochissimi. Essi continueranno a scavare senza alcun permesso e con tutti i mezzi disponibili (dall'esplosivo al martello pneumatico) persino in zone incluse in aree protette.
Allo stato attuale la "linea di demarcazione" esiste! Non vedere e/o non dire è pericoloso.
Gli esempi, ormai è dimostrato, sono la fonte comportamentale dei figli. In un Gruppo la tolleranza di cattivi esempi potrebbe rivelarsi riprovevole e avere percussioni negative sui più giovani e/o più facilmente influenzabili.
Marco E. Ciriotti

«Things are interesting only in so far as they relate themselves to other things»

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti