AMI: servizio gratuito per la caratterizzazione di UK

discussioni circa il forum e circa i minerali in genere
Avatar utente
Marco E. Ciriotti
Messaggi: 26747
Iscritto il: ven 25 giu, 2004 11:31
Località: via San Pietro, 55 I-10073 Devesi/Cirié TO - Italy
Contatta:

Re: AMI: servizio gratuito per la caratterizzazione di UK

Messaggio da Marco E. Ciriotti » gio 13 ott, 2011 19:30

La convenzione in corso tra AMI e DSMP dell'Università di Torino scade il 28 corrente mese.
Tutti i campioni non esaminati entro tale data potranno esserlo solo dopo l'eventuale rinnovo di analoga convenzione.
Marco E. Ciriotti

«Things are interesting only in so far as they relate themselves to other things»

Avatar utente
paolo.gasparetto
Messaggi: 388
Iscritto il: mer 20 ago, 2008 21:53

Re: AMI: servizio gratuito per la caratterizzazione di UK

Messaggio da paolo.gasparetto » gio 03 nov, 2011 12:00

Ciao Marco,
a quando la prossima lista con le analisi aggiornate?
Paolo Gasparetto

Avatar utente
Marco E. Ciriotti
Messaggi: 26747
Iscritto il: ven 25 giu, 2004 11:31
Località: via San Pietro, 55 I-10073 Devesi/Cirié TO - Italy
Contatta:

Re: AMI: servizio gratuito per la caratterizzazione di UK

Messaggio da Marco E. Ciriotti » gio 03 nov, 2011 12:08

Ciao Paolo.
Senz'altro dopo il 31.12.2011. A gennaio 2012 farò il punto sull'intero anno 2011.
Se ti interessa qualcosa in particolare scrivimi (m.ciriotti@tin.it) e ti passerò le informazioni già che ci sono.
Marco E. Ciriotti

«Things are interesting only in so far as they relate themselves to other things»

Avatar utente
Marco E. Ciriotti
Messaggi: 26747
Iscritto il: ven 25 giu, 2004 11:31
Località: via San Pietro, 55 I-10073 Devesi/Cirié TO - Italy
Contatta:

Re: AMI: servizio gratuito per la caratterizzazione di UK

Messaggio da Marco E. Ciriotti » mer 14 dic, 2011 10:58

Una lista (parziale) delle risultanze analitiche di campioni esaminati dal SIUK (Servizio Identificazione UK) dell'AMI apparirà nel prossimo numero di Micro in uscita a fine dicembre 2011.
Marco E. Ciriotti

«Things are interesting only in so far as they relate themselves to other things»

Avatar utente
Marco E. Ciriotti
Messaggi: 26747
Iscritto il: ven 25 giu, 2004 11:31
Località: via San Pietro, 55 I-10073 Devesi/Cirié TO - Italy
Contatta:

Re: AMI: servizio gratuito per la caratterizzazione di UK

Messaggio da Marco E. Ciriotti » sab 24 dic, 2011 11:18

A datare dal 1° gennaio 2012 il Dipartimento di Scienze Mineralogiche e Petrologiche e quello di Scienze della Terra si uniscono in un'unica struttura dipartimentale il cui none sarà Scienze della Terra.
Marco E. Ciriotti

«Things are interesting only in so far as they relate themselves to other things»

Avatar utente
Marco E. Ciriotti
Messaggi: 26747
Iscritto il: ven 25 giu, 2004 11:31
Località: via San Pietro, 55 I-10073 Devesi/Cirié TO - Italy
Contatta:

Re: AMI: servizio gratuito per la caratterizzazione di UK

Messaggio da Marco E. Ciriotti » mer 11 gen, 2012 14:30

Alla data del 31.12.2011 queste sono le località (con il numero di campioni) e i collezionisti (sigla socio AMI con il relativo numero di campioni) di tutti i campioni ricevuti e preparati per le analisi a far data dall'inizio della convenzione AMI - Dip. Scienze Mineralogiche e Petrologiche Università di Torino:

Località # UK

Airal 1

Alban 6

Alpe 9

Antio 7

ArcuS 4

Aukas 1

Avanz 10

Azari 5

Azore 1

Balan 61

Balar 1

Ballo 6

Balma 25

Bella 1

Beluc 1

Berge 27

Beth 2

Bonet 2

Borda 1

Bouaz 1

Brasi 1

Bross 6

Calva 2

Campa 2

Canal 1

Caoli 1

CapGa 1

Capra 1

Carmo 1

Caset 4

Cassa 5

Caste 1

Caval 1

CBR 23

Cerch 25

Cetin 5

Chiam 1

Chiav 2

Cirie 1

Civil 6

Colme 5

Corna 6

Cotol 1

Cougn 6

Crevo 1

Croce 1

Crosa 1

Cruvi 2

CSass 1

Cucca 2

Cunio 1

Deiva 2

Duche 3

Erzel 2

Fauss 1

Ferru 5

Fitta 1

Fogo 4

Fogov 3

Folgo 9

Fonta 5

Furte 5

Galli 2

Gamba 31

Gerfa 9

Getti 1

Gilgi 1

Gines 1

Giori 1

Giova 2

Golai 1

Grave 1

Grube 6

Hodru 4

Ighte 2

Ignot 4

Infer 2

Ingl 21

Karik 1

Kefal 1

Langa 6

Lause 4

Mache 2

Males 1

Mandr 13

Maroc 1

Matta 1

Mazza 7

Meneg 7

Milo 1

Mnero 3

Molin 29

Monta 2

Monte 1

Monto 33

Naro 13

Noli 1

Onano 4

Oncin 1

Orba 1

Orco 14

Ovard 1

PAbbu 1

Palag 2

Panci 1

Pasch 1

Pasto 1

PBott 2

Peret 1

Peru_ 1

PGarr 1

Pianc 3

Piane 1

Pinna 1

PiraI 238

Pitig 1

Place 1

Podio 1

Pollo 1

Ponte 1

Prabo 16

Prade 1

Pragl 1

Prati 1

Preit 1

Princ 1

PSugh 2

Punse 2

Quazz 2

Ramin 4

Reppi 2

RoccG 1

Rora 1

Rosa 82

Rosas 1

Rossa 3

Rossi 1

Rosto 3

Russi 1

SaDuc 3

Safig 2

Sagli 2

Sambu 1

Sampe 1

Sanpo 2

Sanso 1

SBene 1

Scogn 1

Secca 2

SElen 1

Signo 16

SNicE 12

Snico 8

Spagn 1

Speda 1

Spinz 3

Sudaf 2

Tafon 2

Tanab 1

Tavag 65

Trave 20

Trecr 2

Trisa 43

ValPo 3

Valto 1

Varen 4

Varnn 3

Vesuv 4

Vinve 3

Vioze 1

Vrenn 1

Vulca 6

Zorzo 2
TOT 1172


Socio # UK

ABO 5

AMS 54

ARO 3

ASO 1

AVC 4

BBR 1

BFA 8

BMA 127

BMR 8

BPR 1

CAL 1

CBA 8

CBT 24

CLE 4

CTA 1

DAI 1

DDD 1

DPR 7

EVE 1

FCA 35

FCB 203

FFR 1

FTO 2

FVA 6

GAR 2

GBO 16

GBR 1

GCP 1

GDC 19

GFN 8

GFR 3

GGA 3

GLI 7

GLU 3

GME 3

GML 3

GNF 1

GPE 1

GPI 1

GSI 6

GZA 2

IMA 7

LAD 1

LAM 1

LCE 2

LCH 9

MAM 19

MAS 6

MBA 1

MCI 33

MCL 20

MGS 1

MRU 1

MTA 94

NNN 3

PAM 112

PBE 1

PBR 12

PGS 8

PMA 1

PSE 8

PST 4

PVA 1

RAL 2

RBR 124

RFA 1

RRR 4

RSI 1

SCA 1

SDI 1

SFE 27

SLA 3

SMA 9

SPE 53

SVA 2

VMI 6

VPA 3

WCA 2

ZAC 1
TOT 1172
Marco E. Ciriotti

«Things are interesting only in so far as they relate themselves to other things»

Avatar utente
Marco E. Ciriotti
Messaggi: 26747
Iscritto il: ven 25 giu, 2004 11:31
Località: via San Pietro, 55 I-10073 Devesi/Cirié TO - Italy
Contatta:

Re: AMI: servizio gratuito per la caratterizzazione di UK

Messaggio da Marco E. Ciriotti » mar 24 gen, 2012 17:25

Nel corso dell'anno 2011 sono stati ricevuti e preparati per le analisi 1177 campioni così ripartiti:
- n. 61 con località di ritrovamento estera;
- n. 1116 con località di ritrovamento italiana.
Regionalmente i 1116 campioni nazionali hanno le seguenti provenienze:
- Piemonte 445
- Sardegna 286
- Liguria 213
- Veneto 65
- Toscana 38
- Valle d'Aosta 21
- Lazio 14
- Sicilia 12
- Friuli-Venezia Giulia 9
- Trentino-Alto Adige 7
- Campania 4
- Lombardia 2

Del totale di cui sopra sono stati analizzati a oggi 1107 campioni, tutti a valere sulla convenzione 2011 AMI - Università di Torino.

Una relazione di maggior dettaglio sarà presentata ai soci AMI nel corso dell'assemblea generale annuale che si terrà a Scandicci ad aprile 2012.
Marco E. Ciriotti

«Things are interesting only in so far as they relate themselves to other things»

Avatar utente
Mirco
Messaggi: 2041
Iscritto il: lun 24 mar, 2008 19:37
Località: Magnago (MI)

Re: AMI: servizio gratuito per la caratterizzazione di UK

Messaggio da Mirco » gio 26 gen, 2012 11:21

Puoi mettere anche qualche curiosità, tipo quante cose interessanti, quante nuove segnalazioni e simili?
Non precisissime come fai di solito o suddivise, solo una cosa a grandi linee per curiosità.
Grazie, buona giornata.
Mirco

"Molte volte le persone ci sembrano grandi solo perchè le guardiamo stando in ginocchio"

Avatar utente
Marco E. Ciriotti
Messaggi: 26747
Iscritto il: ven 25 giu, 2004 11:31
Località: via San Pietro, 55 I-10073 Devesi/Cirié TO - Italy
Contatta:

Re: AMI: servizio gratuito per la caratterizzazione di UK

Messaggio da Marco E. Ciriotti » gio 26 gen, 2012 11:44

Devo stare un po' sul vago.
Dal novero dei campioni esaminati ex novo e/o reindagati a Torino sono scaturiti, a oggi, quattro proposal per nuove specie, la validazione di due specie dubbie [per la wakefieldite-(Y) la pubblicazione è già avvenuta], tre risoluzioni di strutture in precedenza irrisolte, numerose (dell'ordine di più dozzine) segnalazioni nuove per regioni e località (alcune già pubblicate su Micro, altre non ancora, altre ancora saranno fonte per due libri in progetto).
Infine sono in corso lavori su una dozzina di potenziali nuove specie: una parte di questi studi, in tempi a oggi non prevedibili, potrebbe concretizzarsi in nuovi proposal.
Marco E. Ciriotti

«Things are interesting only in so far as they relate themselves to other things»

Avatar utente
Mirco
Messaggi: 2041
Iscritto il: lun 24 mar, 2008 19:37
Località: Magnago (MI)

Re: AMI: servizio gratuito per la caratterizzazione di UK

Messaggio da Mirco » gio 26 gen, 2012 13:10

Grazie, collaborazione proficua a quanto pare!
Complimenti per il lavoro svolto, a tutti quanti.
Mirco

"Molte volte le persone ci sembrano grandi solo perchè le guardiamo stando in ginocchio"

Avatar utente
Marco E. Ciriotti
Messaggi: 26747
Iscritto il: ven 25 giu, 2004 11:31
Località: via San Pietro, 55 I-10073 Devesi/Cirié TO - Italy
Contatta:

Re: AMI: servizio gratuito per la caratterizzazione di UK

Messaggio da Marco E. Ciriotti » ven 23 mar, 2012 14:23

Le analisi SEM-EDS nel contesto della convenzione a stipularsi con il Dipartimento di Sceinze della Terra dell'Università di Torino riprenderanno a far data da aprile 2012.

Per le analisi micro-Raman si dovrà attendere il perfezionamento dell'iter burocratico con quindi un ritardo rispetto all'inizio analisi di cui sopra.
Marco E. Ciriotti

«Things are interesting only in so far as they relate themselves to other things»

Avatar utente
Marco E. Ciriotti
Messaggi: 26747
Iscritto il: ven 25 giu, 2004 11:31
Località: via San Pietro, 55 I-10073 Devesi/Cirié TO - Italy
Contatta:

Re: AMI: servizio gratuito per la caratterizzazione di UK

Messaggio da Marco E. Ciriotti » mar 10 apr, 2012 12:52

Le due convenzioni: SEM-EDS e microRaman sono in corso di stipula ripettivamente con il Dipartimento di Scienze della Terra e il Dipartimento di Chimica (Centro Scansetti) per il microRaman.
Il costo complessivo per l'AMI resta invariato rispetto a quello del precedente esercizio. Ulteriori più dettagliate informazioni saranno fornite nel corso dell'Assemblea Generale dei Soci che si terrà a Scandicci alle ore 8:00 del 15 aprile 2012.

Un grazie importante ai Proff. Castelli, Fubini e Cámara che si sono fattivamente adoprati per la realizzazione dei due contratti.
Marco E. Ciriotti

«Things are interesting only in so far as they relate themselves to other things»

Avatar utente
Marco E. Ciriotti
Messaggi: 26747
Iscritto il: ven 25 giu, 2004 11:31
Località: via San Pietro, 55 I-10073 Devesi/Cirié TO - Italy
Contatta:

Re: AMI: servizio gratuito per la caratterizzazione di UK

Messaggio da Marco E. Ciriotti » ven 20 apr, 2012 15:35

Le due convenzioni sono state regolarmente firmate da tutti gli enti interesssati. Esperite le pratiche assicurative necessitanti (previste entro la settimana prossima) diventeranno operative a tutte gli effetti.

Per i nuovi addetti SEM-EDX è previsto un breve corso di formazione la cui data, non appena fissata, sarà comunicata direttamente agli interessati.
Idem per i nuovi addetti al microRaman.
Marco E. Ciriotti

«Things are interesting only in so far as they relate themselves to other things»

Avatar utente
TOSATO FABIO
Messaggi: 6751
Iscritto il: ven 13 gen, 2006 11:39
Località: via A.Cantele n.15 35129 PADOVA

Re: AMI: servizio gratuito per la caratterizzazione di UK

Messaggio da TOSATO FABIO » dom 13 mag, 2012 19:45

IN PREVISIONE DELLA STAGIONE DI RICERCA ESTIVA E QUINDI SI PUO' IPOTIZZARE CHE VENGANO RINVENUTI CAMPIONI PARTICOLARI, RIPORTO IN EVIDENZA IL REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI IDENTIFICAZIONE UK
Si invitano tutti i soci a leggere attentamente le norme relative alla preparazione del campione, del contenitore, etichetta, freccetta e gestione dei risultati e la pubblicazione dei dati e del lavoro divulgativo che deve seguire dopo la fase di identificazione.
Regolamento per UK (unknown minerals) da analizzare nell’ambito della convenzione tra il Dipartimento di Scienze Mineralogiche e Petrologiche dell’Università di Torino e l’AMI – Associazione Micromineralogica Italiana

Il testo porta date non aggiornate in quanto ho fatto copia/incolla di un messaggio presente nelle prime pagine di questo topic.

""Premesso quanto segue:

- a) che in data 28 ottobre 2010 è stata siglata una convenzione tra il Dipartimento di Scienze Mineralogiche e Petrologiche dell’Università di Torino (nel prosieguo chiamato DSMP) e l’AMI - Associazione Micromineralogica Italiana (nel prosieguo chiamata AMI) che prevede l’utilizzo della strumentazione SEM-EDS del dipartimento da parte di un team di soci AMI, all’uopo istruito;

- b) che la convenzione stipulata è a valere nel campo della ricerca ai sensi dell’art. 2, ambito c) del Regolamento dell’Ateneo D.R. n. 307 del 23/04/2004 “Analisi di campioni mineralogici mediante microscopio elettronico in scansione e annesso microanalizzatore chimico in spettrometria di dispersione di energia (SEM-EDS)”.

- c) che la durata della convenzione è 1 (un) anno a decorrere dalla data di stipula (27/10/2010);

- d) che l’ammontare del tempo macchina messo a disposizione dell’AMI, nei limiti della quota di utilizzo dei 2/3 di pertinenza del DSMP, consiste nei giorni del sabato e della domenica degli anni 2010-2011, esclusi i periodi di chiusura indicati dell’Ateneo e quelli previsti dal DSMP (indicativamente la prima settimana di gennaio, la settimana delle festività pasquali, il mese di agosto, la settimana delle festività natalizie) e il mese di luglio e che in caso di impedimento per forza maggiore le parti concorderanno per il recupero dei giorni non fruiti;

- e) che la preparazione dei campioni è a carico dell’AMI;

- f) che i responsabili della ricerca sono, per il DSMP, la prof.ssa Elena Belluso e il dott. Emanuele Costa e, per l’AMI, Marco Ciriotti;

- g) che il team di soci AMI che ha frequentato il corso di apprendimento all’uso della strumentazione ed è stato ritenuto idoneo all’utilizzo in autonomia è composto dai soci Pierluigi Ambrino, Luca Baralis, Roberto Bracco, Piero Brizio e Massimo Taronna;

- h) che i responsabili della ricerca saranno periodicamente informati dei dati mineralogici ottenuti e concorderanno con gli operatori sulle modalità di proseguimento della ricerca;

- i) che a conclusione della ricerca, sarà redatta, a cura del referente AMI, una relazione scritta sui risultati ottenuti;

- j) che il DSMP e l’AMI, per tutte le persone impegnate nella ricerca, assicurano la massima riservatezza su quanto attiene ai relativi risultati;

- j) che la piena divulgabilità dei risultati ottenuti è possibile solo previo accordo e consenso di tutte le parti interessate, incluso i collezionisti soci AMI che hanno presentato i campioni da analizzare;

- k) che l’AMI ha provveduto ad assicurare per infortuni e RCT il personale AMI coinvolto;

- l) che al personale AMI sarà riconosciuto il rimborso delle spese documentate sostenute per le trasferte effettuate nei week-end al solo fine di provvedere ad analisi di campioni mineralogici come da regolari schede UK di cui qui si allega il tracciato sotto la lettera A), null’altro sarà a loro riconosciuto.

- m) che verranno avviati alle analisi solo i campioni mineralogici di soci AMI che il team di analisti AMI riterrà degni di interesse dopo aver eventualmente eseguito test compositi quali ad esempio un pre-screening mediante osservazioni al microscopio binoculare, saggi chimico-fisici, ma anche solo per conoscenze acquisite per esperienza e/o documentazione scientifica;

- n) premesso che la copertura finanziaria sarà effettuata con introiti di qualsiasi natura previsti dallo statuto sociale dell'AMI.

Tutto ciò premesso, e puntualizzato che tutte le premesse sono parti integranti del regolamento, si precisano, nei due punti che seguono, le modalità seguendo le quali i soci AMI potranno godere della possibilità di identificazione (nel limite delle possibilità intrinseche della strumentazione a disposizione).

1. I soci AMI che ritengono di avere campioni non identificati ed hanno l’intenzione di sottoporli ad analisi, prima di inviarli al Servizio Identificazione UK dell’AMI (nel prosieguo chiamato SIUK), devono contattare almeno una delle seguenti persone: Marco Ciriotti, Pierluigi Ambrino, Luca Baralis, Roberto Bracco, Piero Brizio, Massimo Taronna, possibilmente per scritto (e-mail o lettera).

2. Ottenuto il permesso di rimettere loro i campioni oggetto della comunicazione di cui al precedente paragrafo, essi per tutte la fasi dovranno attenersi strettamente a quanto scritto nel nuovo “Regolamento del Servizio AMI per l’Identificazione di UK dei soci” che, per comodità, qui si riporta nella sua integralità:

“”REGOLAMENTO GENERALE DEL SERVIZIO AMI PER L’IDENTIFICAZIONE DI UK DEI SOCI

1. Accesso al servizio. Il servizio è riservato ai soli soci dell’AMI-Associazione Micromineralogica Italiana: i soci sono invitati a non prestarsi a operazioni per conto di terzi non soci, pena la pubblica comunicazione con diffida e la segnalazione agli organismi direttivi dell’AMI per i provvedimenti del caso.

2. Manifestazione dell’intenzione di usufruire del servizio. Chiunque socio intenda usufruire del servizio deve, di volta in volta, manifestarne prima l’intenzione scrivendo o inviando un messaggio di posta elettronica a: Marco Ciriotti, Pierluigi Ambrino, Luca Baralis, Roberto Bracco, Piero Brizio, Massimo Taronna (vedasi e-mail ed indirizzi postali in calce). Oltre a manifestare l’intenzione, il socio deve dare una descrizione la più completa possibile del campione, includente il luogo circostanziato del rinvenimento e l’indicazione delle fasi eventualmente associate. Il socio deve altresì sempre precisare se il campione che intende far determinare è, oppure no, sacrificabile e possa quindi essere o meno distrutto nelle fasi di analisi. Deve infine dichiarare se conserva presso di sé altri campioni uguali e, in tal caso, se almeno uno di essi possa o meno essere oggetto di successive indagini analitiche parzialmente o totalmente distruttive.

3. Risposte alla manifestazione di intenzione. Il SIUK, sulla base delle conoscenze e delle documentazioni cui ha accesso e delle informazioni di cui sopra ricevute dal socio, risponderà in tempi brevi dichiarando o meno la disponibilità per il servizio richiesto. La dichiarazione di non usufruibilità del servizio sarà sempre motivata.

4. Servizio per la determinazione di UK. La prestazione gratuita di servizio AMI consiste in:

4.1. Screening degli specimen ricevuti. L’accurato screeening consisterà sostanzialmente in consultazioni bibliografiche e documentali di ogni tipo e in test non distruttivi, al fine, di arrivare (seppur raramente) alla caratterizzazione della fase o almeno alla individuazione della classe o del gruppo di probabile appartenenza;

4.2. Qualora lo screening di cui sopra non dia sufficienti garanzie per la corretta completa individuazione della specie, l’AMI curerà l’inoltro del campione a uno degli organismi in grado di procedere ad una completa determinazione della specie. La scelta dell’ente sarà anche fatta in funzione del tipo di fase probabilmente presente nel campione, tenuto conto dell’eventuale "specializzazione" dell’organismo stesso;

4.3. Informazioni sullo status dei campioni: di norma il socio che ha fatto pervenire campioni per l’identificazione tramite il SIUK sarà informato delle risultanze soltanto a fine lavori, e cioè ad effettivo esaurimento delle indagini. Il SIUK si riserva di richiedere eventuali necessità di altro materiale. È evidente comunque che in certi casi, per motivazioni diverse (limitata quantità di materiale, cattiva qualità dello stesso ecc. ecc.), la corretta determinazione potrà non avvenire;

4.4. Premesso che di norma il campione per essere adeguatamente analizzato viene distrutto, il SIUK, su espressa domanda scritta del socio proprietario del campione, può curare il rientro del campione o di parte di esso e ritornare il medesimo o quel che resta (ammesso che resti qualcosa) al socio che lo aveva trovato ma solo nel caso in cui la specie non sia ritenuta scientificamente interessante. I costi globali di spedizione, nel caso specifico, saranno a carico del richiedente;

4.5. Pubblicazione delle risultanze del servizio, previo accordo favorevole di tutte le parti interessate, sul forum dell’AMI: http://forum.amiminerals.it/ e su AMI Notizie.
La divulgazione consisterà in un semplice rapportino informativo. Sta agli interessati farsi parte diligente e con gli strumenti di ricerca che il forum mette a disposizione degli utenti ricercare nella sezione “Identificazione” i risultati scaturiti dall’effettuazione delle analisi. Comunque almeno una volta all’anno verrà fornito un elenco onnicomprensivo con due status per tutti i campioni ricevuti e per tutte le analisi effettuate, dal confronto dei quali è assai facile ottenere l’elenco dei campioni che, per svariati motivi, non sono state oggetto di indagini analitiche. Nel caso in cui le risultanze analitiche, frutto del servizio in questione, portino all’individuazione di specie “scientificamente interessanti” (prime segnalazioni per la località, specie rare, politipi ecc. ecc.) o comunque degne di nota, il socio è tenuto a farne oggetto di un articolo, possibilmente corredato di immagini fotografiche, articolo che verrà, previo cooperazione (vedasi punto seguente) e referaggio ad hoc, pubblicato nella sezione UK Report di Micro (il periodico dell’AMI). In mancanza di accordo fra tutte le parti interessate, nessuna comunicazione verrà data circa il risultato delle analisi effettuate, salvo che il risultato in questione non sia ritenuto “scientificamente interessante”, nel qual caso si procederà come sopra precisato al riguardo.

4.6. Il Comitato di Redazione e/o il Comitato Scientifico di Micro hanno la più totale discrezionalità circa l’accettazione o meno dell’articolo. Comunque essi si renderanno disponibili per tutti i miglioramenti apportabili al testo sottoposto a alle foto presentate cooperando al meglio con il presentatore dell’articolo.

5. **Predisposizione e inoltro del campione. Il socio, che ottenuto l’assenso da parte del team di persone sopra citate, intende inoltrare uno o più campioni per il servizio di determinazione UK deve provvedere alle fasi di "confezionamento", "etichettatura", "imballo" e "spedizione" di seguito indicate:

a) confezionamento del campione in scatolette di plastica con adeguati supporti protettivi;

b) due etichette, la prima inserita nella scatoletta di plastica e la seconda incollata sul fondo della stessa, devono sempre essere presenti: essi devono contenere soltanto le seguenti informazioni: b1.) nome del campione (vedasi punto 6.); b2.) data di rinvenimento (mese/anno); b3.) circostanziato luogo di rinvenimento; b4.) obbligatoria segnalazione sull’eventuale uso di prodotti di qualsiasi natura impiegati per la pulitura e/o per l’acidatura del campione;

c) Il/i cristallo/i o il punto che devono essere oggetto di analisi devono essere molto ben segnalati con frecce di colore contrastante con quello della matrice e di colore diverso nel caso in cui, sullo stesso campione, persistano due diverse fasi da analizzare;

d) uso di un robusto cartone d’imballo adeguato al contenuto (le apposite scatole di cartone del servizio postale o similari; è fermamente sconsigliata l’adozione di buste pluriball poiché, sovente, la fase di timbratura postale può danneggiarne i contenuti);

e) la spedizione del pacco deve essere effettuate tramite posta o altro servizio paritetico, possibilmente con raccomandata; come soluzione alternativa all’inoltro via posta i collezionisti possono consegnare i campioni da analizzare, sempre predisposti in conformità a quanto sopra, agli incaricati del banco AMI durante le manifestazioni di settore;

6. Codice del campione. Il nome del campione consiste di tredici posizioni, non separate le una dalle altra da una posizione in bianco:

a) le prime due posizioni consistono nelle lettere UK,

b) le posizioni dalla terza alla quinta devono corrispondere alla sigla (codice) del socio (da tessera AMI),

c) le posizioni dalla sesta alla ottava sono riservate al numero dell’UK (la numerazione spetta al socio e deve essere la seguente nel caso in cui si voglia indicare il numero uno: 001, far cioè precedere 1 da due zeri; le posizioni rappresentano infatti, rispettivamente, centinaia, decine e unità); il numero deve essere progressivo e rappresenta il numero di campioni presentati al SIUK da quel determinato socio,

d) prime cinque posizioni della località di rinvenimento, la prima in maiuscolo, tralasciando sempre le indicazioni toponomastiche di miniera, monte, torrente, ecc. (ad esempio: Cerchiara = Cerch; Gambatesa = Gamba; Monte Cavalluccio = Caval; Tre Croci di Vetralla = Trecr; Traversella = Trave; Boarezzo = Boare). Nell’etichetta del campione non identificato n. 2 trovato da Marco Ciriotti nelle discariche, o lungo il torrente Redarena, delle miniere di Cerchiara che lo stesso socio intende inoltrare al "Servizio per la determinazione UK dell’AMI", il nome deve essere indicato come segue: UKMCI002Cerch

7. Responsabilità e obblighi. Si precisa innanzitutto che nel caso in cui la fase caratterizzata risulti una nuova specie il campione non sarà, di norma, neppure parzialmente reso al socio che lo aveva trovato, né tanto meno all’AMI che ha fatto da tramite. Esso sarà infatti conservato nel museo che lo scienziato autore della determinazione intenderà indicare. L’AMI e con essa il SIUK e le singole persone che ne fanno parte non si assumono alcuna responsabilità per i danni materiali e morali conseguenti a dispersioni, ammanchi, rotture, fessurazioni, distruzioni, dissipazioni ecc. dei campioni inviati dai soci per il servizio di determinazione di UK, in qualsivoglia fase esse abbiano a verificarsi. Ciò stante, l’uso improprio del servizio in questione, sia da parte dei soci quanto da parte dei responsabili AMI preposti, potrà essere perseguito in sede giudiziaria e per quanto ivi non contemplato si fa riferimento al Codice Civile e alle vigenti leggi della Repubblica Italiana.

8. In caso di controversia è riconosciuto ed accettato come foro competente quello di Torino.""

Marco Ciriotti: via San Pietro, 55 – 10073 Devesi – Ciriè (TO) e-mail: m.ciriotti@tin.it
Tosato Fabio
"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell'avere nuovi occhi." M. Proust
Noi siamo anche quello che non siamo riusciti ad essere.
Sic transit gloria mundi.

Avatar utente
Marco E. Ciriotti
Messaggi: 26747
Iscritto il: ven 25 giu, 2004 11:31
Località: via San Pietro, 55 I-10073 Devesi/Cirié TO - Italy
Contatta:

Re: AMI: servizio gratuito per la caratterizzazione di UK

Messaggio da Marco E. Ciriotti » dom 13 mag, 2012 20:43

Alcune cose sono cambiate in seguito alla sottoscrizione del nuovo accordo 2012 AMI - Università di Torino:
1.) la durata dell'accordo è a tutto il 30/04/2013;
2.) oltre al SEM-EDX il servizio usufruirà anche della strumentazione Raman;
3.) altre variazioni di minore importanza e comunque ininfluenti circa il servizio che l'AMI propone.
Marco E. Ciriotti

«Things are interesting only in so far as they relate themselves to other things»

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 5 ospiti