Informazioni su concessioni minerarie

discussioni circa il forum e circa i minerali in genere
Ferdinando Giovine
Messaggi: 237
Iscritto il: sab 27 apr, 2013 13:32

Informazioni su concessioni minerarie

Messaggio da Ferdinando Giovine » mar 28 mag, 2013 14:29

Qualcuno sa dove si trovano e come si chiede copia delle localizzazioni di vecchie concessioni minerarie non più attive?
Grazie

Avatar utente
Luca Baralis
Messaggi: 3230
Iscritto il: lun 06 set, 2004 18:55
Località: Torino
Contatta:

Re: Informazioni su concessioni minerarie

Messaggio da Luca Baralis » mar 28 mag, 2013 16:51

Le competenze del vecchi distretti minerari dovrebbero essere passate alle regioni.
Luca (LB)
Socio AMI Piemonte

Avatar utente
Roberto Bracco
Messaggi: 2249
Iscritto il: lun 18 apr, 2005 10:42
Località: Savona

Re: Informazioni su concessioni minerarie

Messaggio da Roberto Bracco » mar 28 mag, 2013 18:45

Per le miniere attive sicuramente agli uffici competenti delle regioni, per quelle dismesse abbandonate & storiche la storia è né più né meno che cercare minerali rari... cataloghi storici delle biblioteche, archivi di stato, lanternino pazienza fortuna e ostinazione!
... senza dimenticare che come per i minerali rari i pezzi più belli sono già in casa dei collezionisti!
Roberto Bracco - AMI Liguria

Perché seguire il calcio, quando accanto c'è lo scandio e poco più in là il vanadio?

Avatar utente
andrea oppicelli
Messaggi: 1664
Iscritto il: sab 26 gen, 2013 7:23
Località: Genova

Re: Informazioni su concessioni minerarie

Messaggio da andrea oppicelli » mar 28 mag, 2013 19:25

Ho trovato questo sui siti minerari abbandonati

http://www.google.it/url?sa=t&rct=j&q=d ... 8514,d.bGE
quì ed ora

Ferdinando Giovine
Messaggi: 237
Iscritto il: sab 27 apr, 2013 13:32

Re: Informazioni su concessioni minerarie

Messaggio da Ferdinando Giovine » mar 28 mag, 2013 20:44

siete stati molto gentili nelle risposte e vi ringrazio (sopratutto Andrea!), ma non ho risolto il problema :(
Per i siti minerari calabresi ci sono molte lacune. C'era (non segnalata nel link di Andrea) a Cerenzia (CS) una concessione per l'estrazione della fluorite negli anni '50. I filoni, per quanto ne sappiamo erano 4, due li abbiamo individuati. Dov'erano gli altri due? Nella richiesta di concessione ci devono essere le mappe.Fino a pochi anni fa la Calabria era collegata al Corpo minerario di Napoli. Il cartaceo che c'era dove lo si può cercare? Non credo che abbiano diviso tutto per regione e distribuito. Lo avranno fatto solo per le concessioni attive. Il resto? archivio di Stato? Servizio Geologico?

Marco Pistolesi
Messaggi: 1029
Iscritto il: lun 19 mar, 2007 22:14
Località: Piombino-Li-

Re: Informazioni su concessioni minerarie

Messaggio da Marco Pistolesi » mar 28 mag, 2013 21:14

ciao
Per il materiale che cerchi devi recarti agli uffici dell'archivio della regione o comunque della regione alla quale faceva riferimento l' ex distretto in cui sono ubicate le zone che ti interessano.
I distretti minerari sono stati tutti passati appunto alle regioni di competenza, salvo qualche distinguo.
Negli ex archivi minerari troverei quello che cerchi in quanto che ogni anno i titolari di concessioni dovevano passare ai distretti competenti relazioni dettagliate di tutti i lavori effettuati, sia nelle zone soggette a ricerca sia in quelle aree dove si era passati da ricerca a vera e propria coltivazione di giacimento.
Per esperienza di consiglio di cercare il materiale che speri di trovare seguendo questi due temi;
I° Nome della miniera o nome della ricerca o concessione
II° minerali o similari che venivano estratti o ricercati nelle zone che ti interessano

Non sempre il cartaceo veniva archiviato seguendo il criterio del nome della miniera ecc , spesso veniva archiviato per mineralizzazioni.

Se presenti in archivio ti consiglio anche di consultare la "rivista del servizio minerario..." ne è stato redatto uno per ogni anno a partire mi sembra dal 1865. In ogni volume troverai tutte le attività minerarie e similari suddivise per tutti i vari distretti presenti in Italia. Tutti i distretti ne erano in possesso.
Se sono attrezzati, come lo è l' archivio di Firenze, potrai fare delle fotocopie dietro pagamento e previa richiesta, oppure fotografare il materiale che ti interessa ..a meno che non si tratti di concessioni attive.
Armati di tanta pazienza e facci sapere se riesci a trovare il materiale che cerchi
Ciao
Marco P.
Io sono persuaso che lo studio dell'Istoria Naturale ben regolato, non è un balocco d'oziosi ingegni, come alcuno vi pensa; ma può influire moltissimo nei vantaggi d'una società...........
Giovanni Targioni Tozzetti (1776)

Ferdinando Giovine
Messaggi: 237
Iscritto il: sab 27 apr, 2013 13:32

Re: Informazioni su concessioni minerarie

Messaggio da Ferdinando Giovine » mar 28 mag, 2013 21:30

Scusa, chiariscimi.
Devo andare a Napoli o in Calabria per questa (anni 50 chiusa negli anni 60)? e simili di altre località
Archivio quale? Archivio di Stato?

Marco Pistolesi
Messaggi: 1029
Iscritto il: lun 19 mar, 2007 22:14
Località: Piombino-Li-

Re: Informazioni su concessioni minerarie

Messaggio da Marco Pistolesi » mer 29 mag, 2013 0:26

Ciao
. La cosa importante è sapere a quale distretto minerario apparteneva la miniera o concessione che stai cercando.
Per farti capire meglio ti faccio l' esempio della Toscana.
In Toscana, quando ancora c'erano miniere in attività, per semplificare le cose, i distretti esistenti da uno divennero due; il distretto minerario di Firenze e quello di Grosseto.
Se avessi cercato materiale di una miniera del monte Amiata sarei dovuto andare in quello di Grosseto, al contrario se avessi cercato materiale della miniera del Bottino-Lu- o della miniera di Campiglia Marittima-LI- sarei dovuto andare a Firenze.
Oggi, che i distretti non esistomo più, il materiale di archivio è rimasto, una parte a Firenze , oggi Archivio della Regione Toscana, e a Grosseto, oggi Uffici Area miniere che si occupano tutt'oggi di bonifiche minerarie.
Quello che voglio dirti è che devi sapere a quale distretto apparteneva la miniera o concessione che cerchi.
Credo che dovrai cercare a Napoli ma non so dirti come è stato organizzato il "dopo distretto Minerario di Napoli" prova a fare una telefonata agli uffici della regione chiedendo dove è stato depositato tutto il materiale motivando , come mi sembra di capire , che cerchi quel materiale per motivi di studio.
Quello che so dirti è che la zona ove erano i filoni dovrebbe essere quella prospiciente il Ponte Lese, e che, visto l' esiguo cubaggio messo in luce dalle ricerche, non fu ritenuto economicamente utile. Ci sono delle relazioni in merito fatte da Vighi Luciano nel 1949
Io sono persuaso che lo studio dell'Istoria Naturale ben regolato, non è un balocco d'oziosi ingegni, come alcuno vi pensa; ma può influire moltissimo nei vantaggi d'una società...........
Giovanni Targioni Tozzetti (1776)

Ferdinando Giovine
Messaggi: 237
Iscritto il: sab 27 apr, 2013 13:32

Re: Informazioni su concessioni minerarie

Messaggio da Ferdinando Giovine » mer 29 mag, 2013 8:01

Marco ti ringrazio per le dritte anche se la vedo dura perchè la Calabria non è la Toscana dove la cultura viene mangiata a tutti i giorni a colazione. Comunque penso che sia preferibile partire da Napoli e poi cercare in Calabria. Qualcuno ha l'indirizzo a cui chiedere a Napoli?
Sta di fatto che Cerenzia è uno dei tanti problemi (non riusciamo a ritrovare il filone grande dove mi accompagnò il Prof. Baldanza, mentre due filoncelli di relativa facile accessibilità (un'ora a piedi) li abbiamo individuati). Certo io non ho il Vighi e anzi, se tu fossi così cortese da farmene avere una copia te ne sarei grato.
Dicevo che il problema non è solo Cerenzia ma anche gli scisti bituminosi di Africo ed in generale tutti i saggi e le coltivazioni aperte tra il 1935 e gli anni 50.
Ho inserito su Mindat una parte di quello che conoscevo sulle pegmatiti dell'Aspromonte, ma la parte più complicata è adesso con l'inserimento del restante, comprese le mineralizzazioni a solfuri delle quali se non si trovano carte è impossibile localizzarle.

Marco Pistolesi
Messaggi: 1029
Iscritto il: lun 19 mar, 2007 22:14
Località: Piombino-Li-

Re: Informazioni su concessioni minerarie

Messaggio da Marco Pistolesi » mer 29 mag, 2013 21:06

prova a fare questo numero; Centralino regione Campania, Napoli, 0817961111
Se non altro è un punto da cui puoi partire
Io sono persuaso che lo studio dell'Istoria Naturale ben regolato, non è un balocco d'oziosi ingegni, come alcuno vi pensa; ma può influire moltissimo nei vantaggi d'una società...........
Giovanni Targioni Tozzetti (1776)

Ferdinando Giovine
Messaggi: 237
Iscritto il: sab 27 apr, 2013 13:32

Re: Informazioni su concessioni minerarie

Messaggio da Ferdinando Giovine » mer 29 mag, 2013 21:15

Grande!
Per il Vighi?

Marco Pistolesi
Messaggi: 1029
Iscritto il: lun 19 mar, 2007 22:14
Località: Piombino-Li-

Re: Informazioni su concessioni minerarie

Messaggio da Marco Pistolesi » mer 29 mag, 2013 21:37

per il Vighi sto vedendo
Domani sono a Pisa al dipartimento di Scienze della Terra, vedo se riesco a reperire qualcosa, ma non ci fare la bocca
Io sono persuaso che lo studio dell'Istoria Naturale ben regolato, non è un balocco d'oziosi ingegni, come alcuno vi pensa; ma può influire moltissimo nei vantaggi d'una società...........
Giovanni Targioni Tozzetti (1776)

Silano
Messaggi: 33
Iscritto il: ven 27 gen, 2012 15:39

Re: Informazioni su concessioni minerarie

Messaggio da Silano » dom 09 giu, 2013 21:19

Ciao Ferdinando,

sono Luigi, volevo ricordarti, per le tue ricerche, che:

- i permessi Cerenzia sono 2
- a quei tempi Cerenzia era nella provincia di Catanzaro (adesso è in quella di Crotone)
- oltre alla fluorite, a Cerenzia si scavava anche galena

Allego una foto, potrebbe essere, quella ritratta, la vena che stai cercando? E' larga sul metro e se è la stessa probabilmente nel corso dei decenni è stata in parte predata.

Non so dove hai preso la notizia che i filoni di fluorite erano 4. In quale documento? A me non risulta. Io so che la maggior parte del materiale è stato raccolto con sbancamenti però si sono scavate una quindicina tra grotte e discenderie, probabilmente, in presenza di indizi, per testare il terreno.

Purtroppo l'ultimo dei lavoratori della minera è andato via pochi mesi fa senza che sia riuscito a sentirlo. Non ci sono più testimoni. Speriamo di trovare qualcosa di cartaceo.

Ti contatterò in privato appena possibile. Fammi sapere se hai notizie.

Saluti

Luigi
Allegati
1.jpg

Ferdinando Giovine
Messaggi: 237
Iscritto il: sab 27 apr, 2013 13:32

Re: Informazioni su concessioni minerarie

Messaggio da Ferdinando Giovine » lun 10 giu, 2013 8:49

Ciao Luigi, hai ragione sulla provincia, era Catanzaro all'epoca delle concessioni :oops:
Io non so quante erano le concessioni, ma i filoni erano sicuramente 4 e questo lo so per confronti tra più testi di fine 800 che ne parlano (ed anche qualche citazione più recente). Purtroppo nessuno li localizza con precisione che è quello che stiamo cercando noi (la ricerca non è mia, ma nostra!).
Per quanto riguarda la galena ho trovato citazioni sparse, ma non utilizzabili in quanto troppo vaghe.

Non c'è un'analisi, non c'è un lavoro che la citi in rapporto alla fluorite o il nome di una ditta che ne fece dei saggi. Se arriveremo a scrivere qualcosa su Cerenzia scriveremo anche della galena (all'università di Messina c'è la disponibilità a verificare l'eventuale presenza di Ag). Un sopralluogo va comunque fatto, perchè mi pare strano che ci sia fluorite, galena e niente altro.
Il filone che fotografi non so se è quello, la foto non è chiara. Ti ribadisco quanto ricordo. Era spesso più o meno quanto me e parecchio lungo immerso nel granito. Dovessi descriverlo era come un enorme cristallo di smeraldo nel granito.

Una cosa che potresti fare tu è cercare all'università se ci sono per caso tesi di mineralogia sull'argomento e fare fotocopie. Anche questo mi sembra strano ovvero che nessuno ci abbia rimesso mano.
Per tutto il resto ci sentiamo in privato.
Ferdinando

Avatar utente
Di Domenico Dario
Messaggi: 6235
Iscritto il: ven 14 set, 2007 13:33
Località: Allumiere,Roma.

Re: Informazioni su concessioni minerarie

Messaggio da Di Domenico Dario » lun 10 giu, 2013 9:06

Una fluorite cosi massiva sarebbe interessante tagliarla e lucidarla visto che non é cristallizzata.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti