Identificazione minerale proveniente da Campiglia Marittima

aiuti (e non solo) nell'identificazione dei minerali
Avatar utente
DonLucre
Messaggi: 266
Iscritto il: sab 30 mag, 2015 18:03
Località: Lecce

Identificazione minerale proveniente da Campiglia Marittima

Messaggio da DonLucre » lun 23 mag, 2016 22:20

Salve a tutti.
Volevo chiedere un parere a qualcuno che ha dimestichezza con i minerali rinvenuti nel distretto minerario di Campiglia Marittima.
Recentemente ho acquistato su ebay un campione classificato come “bustamite” e proveniente dal Campigliese (purtroppo non ho riferimenti più precisi).
In verità, osservando la foto prima di acquistarlo, a me sembrava hedenbergite più che bustamite, ma poiché mi interessavano entrambi, alla fine l’ho comprato.
Successivamente, quando ho potuto osservare il pezzo da vicino, sono rimasto un po’ perplesso, perché la colorazione verde scuro mi sembrava francamente incompatibile con le caratteristiche fisiche della bustamite e l’aspetto del minerale sembrava spatiforme (quindi a cristalli grossi, anche se non ben formati) e non fibroso-raggiata come mi sarei aspettato dall’hedenbergite. A dirla proprio tutta, mi sembra quasi actinolite...
Insomma, ne è nato uno scambio di opinioni (senza alcuna polemica o controversia, tengo a precisarlo) con il venditore, che sarebbe interessato quanto me a capire di cosa si tratta, visti i dubbi che ho posto riguardo la classificazione del pezzo come “bustamite”.
Posto di seguito la foto del pezzo scattata dal venditore (che mi ha autorizzato a postarla qui sul forum), perché le foto che ho fatto io fanno davvero troppo schifo....
Sarei felice di ricevere pareri e opinioni da parte vostra.
Allegati
bustamite 1.jpg
Donato Lucrezio

L’ottimista pensa che questo sia il migliore dei mondi possibili. Il pessimista sa che è vero. (Oscar Wilde)

Avatar utente
Luca Baralis
Messaggi: 3097
Iscritto il: lun 06 set, 2004 18:55
Località: Torino
Contatta:

Re: Identificazione minerale proveniente da Campiglia Marittima

Messaggio da Luca Baralis » sab 28 mag, 2016 9:57

I campioni di hedembergite del Temperino (Campiglia) che ho sottomano sono nettamente fibroso-raggiati e in generale hanno un colore verde più "smeraldino" o se vuoi "bottiglia" (forse non proprio tutti...).
La bustamite dovrebbe avere colore più beige-rosa... ma anche qui il colore non è il carattere diagnostico più affidabile!
Ci sarebbe anche la johannsenite da considerare...
Luca (LB)
Socio AMI Piemonte

Avatar utente
DonLucre
Messaggi: 266
Iscritto il: sab 30 mag, 2015 18:03
Località: Lecce

Re: Identificazione minerale proveniente da Campiglia Marittima

Messaggio da DonLucre » sab 28 mag, 2016 17:43

Luca Baralis ha scritto:I campioni di hedembergite del Temperino (Campiglia) che ho sottomano sono nettamente fibroso-raggiati e in generale hanno un colore verde più "smeraldino" o se vuoi "bottiglia" (forse non proprio tutti...).
La bustamite dovrebbe avere colore più beige-rosa... ma anche qui il colore non è il carattere diagnostico più affidabile!
Ci sarebbe anche la johannsenite da considerare...
Ti ringrazio per essere intervenuto nella discussione. Riguardo a quello che hai scritto, hai perfettamente ragione. Andrebbe considerata anche la johannsenite, che credo abbia uno spettro di variabilità cromatica piuttosto ampio (dall'avana-rosaceo, al marrone, fino al grigio-verde) ed è spesso associata a hedenbergite, soprattutto nella zona del Campigliese. Tuttavia, anche se il colore non è un carattere diagnostico molto affidabile, quello che mi interessa sapere di più è soprattutto se se si può comunque escludere che si tratti di bustamite, visto il colore così nettamente verde. Questo perché non sono riuscito a trovare una sola foto di bustamite con tonalità diverse dal rosa, rossastro o avana...
Donato Lucrezio

L’ottimista pensa che questo sia il migliore dei mondi possibili. Il pessimista sa che è vero. (Oscar Wilde)

Avatar utente
Luca Baralis
Messaggi: 3097
Iscritto il: lun 06 set, 2004 18:55
Località: Torino
Contatta:

Re: Identificazione minerale proveniente da Campiglia Marittima

Messaggio da Luca Baralis » sab 28 mag, 2016 18:57

DonLucre ha scritto:[... non sono riuscito a trovare una sola foto di bustamite con tonalità diverse dal rosa, rossastro o avana...
Appunto, vale anche per me. Sarei molto sorpreso che fosse bustamite.
Luca (LB)
Socio AMI Piemonte

Avatar utente
DonLucre
Messaggi: 266
Iscritto il: sab 30 mag, 2015 18:03
Località: Lecce

Re: Identificazione minerale proveniente da Campiglia Marittima

Messaggio da DonLucre » sab 28 mag, 2016 19:09

Bene. Diciamo che è assodato che non può essere bustamite. Resta da capire di cos'altro potrebbe trattarsi, soprattutto per il fatto che il minerale non presenta una struttura propriamente fibroso-raggiata (diciamo che è evidente che si tratta di cristalli allungati, ma mi sembrano di diametro troppo grande per definirli fibrosi) e ciò mi lascia dubbioso anche su un'eventuale ipotesi di classificazione tipo hedenbergite o johannsenite.. A tale proposito, potresti indicarmi qualche utente del forum che conosce bene i minerali della zona del Campigliese e a cui potrei eventualmente chiedere un parere contattandolo direttamente, magari con un PM?
Donato Lucrezio

L’ottimista pensa che questo sia il migliore dei mondi possibili. Il pessimista sa che è vero. (Oscar Wilde)

Avatar utente
Marco Barsanti
Messaggi: 729
Iscritto il: lun 05 lug, 2004 9:57
Località: Toscana, Borgo a Mozzano (LU)

Re: Identificazione minerale proveniente da Campiglia Marittima

Messaggio da Marco Barsanti » lun 30 mag, 2016 9:29

La foto non è il top, ma a me sembra quasi un pezzo di gabbro
Per vivere bene, le cose da non chiedersi mai sono due: come vengono fatte le salsicce e come vengono fatte le leggi (proverbio inglese)

Avatar utente
DonLucre
Messaggi: 266
Iscritto il: sab 30 mag, 2015 18:03
Località: Lecce

Re: Identificazione minerale proveniente da Campiglia Marittima

Messaggio da DonLucre » lun 30 mag, 2016 15:37

Marco Barsanti ha scritto:La foto non è il top, ma a me sembra quasi un pezzo di gabbro
Cercherò di fare qualche foto che renda meglio l'idea, anche se purtroppo non sono proprio portato per la fotografia. Ad ogni modo, il pezzo sembra mono-mineralico, nel senso che è costituito apparentemente da un'unica fase mineralogica di colore verde scuro. Francamente non vedo traccia di plagioclasi, per cui mi riesce difficile pensare a del gabbro...
Donato Lucrezio

L’ottimista pensa che questo sia il migliore dei mondi possibili. Il pessimista sa che è vero. (Oscar Wilde)

Avatar utente
Di Domenico Dario
Messaggi: 6079
Iscritto il: ven 14 set, 2007 13:33
Località: Allumiere,Roma.

Re: Identificazione minerale proveniente da Campiglia Marittima

Messaggio da Di Domenico Dario » lun 30 mag, 2016 17:33

Ti hanno rifilato una "patacca", è un pezzo di eufotide, un gabbro della serie delle pietre verdi toscane :lol:

Avatar utente
DonLucre
Messaggi: 266
Iscritto il: sab 30 mag, 2015 18:03
Località: Lecce

Re: Identificazione minerale proveniente da Campiglia Marittima

Messaggio da DonLucre » lun 30 mag, 2016 17:54

Di Domenico Dario ha scritto:Ti hanno rifilato una "patacca", è un pezzo di eufotide, un gabbro della serie delle pietre verdi toscane :lol:
Beh, può essere una "patacca" nel senso che me l'hanno venduta per un'altra cosa (e comunque sapevo già prima di comprarla che non poteva essere bustamite), ma non certo per quello che l'ho pagata, ovvero poco più del costo di un caffè al bar... ;-)
Potrebbe essere quindi del pirosseno tipo "diallagio" (non so neanche se si usa ancora 'sto termine) o roba simile?

P.S. Comunque l'eufotide sempre gabbro è e quindi un po' di plagioclasio dovrebbe contenerlo, mentre nel pezzo in mio possesso non c'è n'è traccia...
Ultima modifica di DonLucre il lun 30 mag, 2016 18:06, modificato 1 volta in totale.
Donato Lucrezio

L’ottimista pensa che questo sia il migliore dei mondi possibili. Il pessimista sa che è vero. (Oscar Wilde)

Avatar utente
Luca Baralis
Messaggi: 3097
Iscritto il: lun 06 set, 2004 18:55
Località: Torino
Contatta:

Re: Identificazione minerale proveniente da Campiglia Marittima

Messaggio da Luca Baralis » lun 30 mag, 2016 18:05

Il "diallagio" dovrebbe essere una varietà di pirosseno con caratteristica sfaldatura lamellare...
Luca (LB)
Socio AMI Piemonte

Avatar utente
DonLucre
Messaggi: 266
Iscritto il: sab 30 mag, 2015 18:03
Località: Lecce

Re: Identificazione minerale proveniente da Campiglia Marittima

Messaggio da DonLucre » lun 30 mag, 2016 18:08

Luca Baralis ha scritto:Il "diallagio" dovrebbe essere una varietà di pirosseno con caratteristica sfaldatura lamellare...
Sì, ma è un termine poco usato e non so se sia tuttora valido...
Donato Lucrezio

L’ottimista pensa che questo sia il migliore dei mondi possibili. Il pessimista sa che è vero. (Oscar Wilde)

Avatar utente
andrea oppicelli
Messaggi: 1507
Iscritto il: sab 26 gen, 2013 7:23
Località: Genova

Re: Identificazione minerale proveniente da Campiglia Marittima

Messaggio da andrea oppicelli » lun 30 mag, 2016 19:46

Non penso che il tuo pezzo sia un gabbro
Condivido quanto detto da Luca
Luca Baralis ha scritto:Il "diallagio" dovrebbe essere una varietà di pirosseno con caratteristica sfaldatura lamellare...
Questo è un gabbro proveniente da Mattarana, La Spezia
image.jpg
Gabbro-Mattarana-LaSpezia, colle foto A. Oppicelli
E questa e' Hedenbergite, proveniente dagli skarn presso Torre di Rio Marina, isola d' Elba,
la cui struttura e' fibroso raggiata.
image.jpg
Hedenbergite-Torre di Rio Marina, isola d'Elba,Livorno ; coll e foto A. Oppicelli
Vedi tu a quale pare più somigliante

Avatar utente
DonLucre
Messaggi: 266
Iscritto il: sab 30 mag, 2015 18:03
Località: Lecce

Re: Identificazione minerale proveniente da Campiglia Marittima

Messaggio da DonLucre » lun 30 mag, 2016 20:18

Sì, anch'io ho un paio di pezzi di hedenbergite verde dell'Isola d'Elba e la struttura è decisamente fibroso-raggiata. Ho anche altri pezzi più piccoli, sempre di hedenbergite, alcuni di colore bruno-verdastro ed altri quasi neri, provenienti da località imprecisate della Toscana e la struttura è sempre fibroso-raggiata. Il pezzo che ho preso su ebay somiglia all'hedenbergite elbana solo per il colore. Quando l'ho acquistato sapevo già che non poteva essere bustamite e pensavo che si trattasse proprio di hedenbergite. Solo quando ho potuto osservarlo da vicino mi sono venuti i dubbi...
Donato Lucrezio

L’ottimista pensa che questo sia il migliore dei mondi possibili. Il pessimista sa che è vero. (Oscar Wilde)

Avatar utente
DonLucre
Messaggi: 266
Iscritto il: sab 30 mag, 2015 18:03
Località: Lecce

Re: Identificazione minerale proveniente da Campiglia Marittima

Messaggio da DonLucre » lun 30 mag, 2016 21:01

Ho provato a fare una ventina di scatti, variando l'angolo e l'intensità della luce, ma i risultati sono sempre pessimi (come la mia fotocamera e le mie capacità di fotografo, d'altronde...). Comunque devo dire che il minerale ha una tonalità di verde oliva abbastanza bastarda... Questi tre sono gli scatti meno peggio:
Allegati
unknown-3.jpg
In questa si vede una faccia con evidenti superfici di sfaldatura.
unknown-2.jpg
Questa è scattata senza flash, ma avvicinando molto la lampada da tavolo.
unknown-1.jpg
Questa è scattata con il flash...
Donato Lucrezio

L’ottimista pensa che questo sia il migliore dei mondi possibili. Il pessimista sa che è vero. (Oscar Wilde)

Avatar utente
Luca Baralis
Messaggi: 3097
Iscritto il: lun 06 set, 2004 18:55
Località: Torino
Contatta:

Re: Identificazione minerale proveniente da Campiglia Marittima

Messaggio da Luca Baralis » mar 31 mag, 2016 17:43

In effetti qualcosa che assomiglia al "diallagio" qui si vede, specie nella prima foto sulla destra.
"diallagio" è un termine varietale, e come tale non è riconosciuto dall'IMA, in altre parole non è una specie minerale ben definita: indica un termine con aspetto lamellare della serie diopside-hedembergite-augite.
Luca (LB)
Socio AMI Piemonte

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti