Aiuto

aiuti (e non solo) nell'identificazione dei minerali
Alessianatucci
Messaggi: 2
Iscritto il: mer 04 gen, 2017 18:09

Aiuto

Messaggio da Alessianatucci » mer 04 gen, 2017 19:44

Salve, sono una nuova iscritta. Per natale mi sono state regalate una serie di pietre dure incastonate nel macrame e nonostante sia riuscita a identificarne la maggior parte queste due mi stanno facendo impazzire.
Vengono sicuramente dall'India ma di più non saprei dire. Mi interessa soprattutto la terza che, tra lo sfondo marrone e le venature gialle ricorda un tronco.
Grazie in anticipo.
Allegati
image.jpg
image.jpg
image.jpg

Avatar utente
Alessio73
Messaggi: 1944
Iscritto il: mar 24 lug, 2007 10:35
Località: Jesi (An)

Re: Aiuto

Messaggio da Alessio73 » mer 04 gen, 2017 21:17

.
Ultima modifica di Alessio73 il sab 07 gen, 2017 14:44, modificato 1 volta in totale.
Socio AMI n° 314 Delegato Marche-Abruzzo

Alessianatucci
Messaggi: 2
Iscritto il: mer 04 gen, 2017 18:09

Re: Aiuto

Messaggio da Alessianatucci » mer 04 gen, 2017 21:31

Grazie mille.
Se proprio dovevo indossarle per lo meno volevo sapere cosa stavo mettendo.
Gentilissimo e velocissimo :o

Avatar utente
SarahElba
Messaggi: 1644
Iscritto il: mer 08 mar, 2006 16:44
Località: COMO
Contatta:

Re: Aiuto

Messaggio da SarahElba » mer 04 gen, 2017 22:23

Ciao, la prima è un Diaspro orbicolare, detto anche "Oceanico" o Diaspro riolite poichè il bianco incluso è riolite.

Anche la seconda pietra credo sia un Diaspro, in questo caso Diaspro Zebra o "Zebrato".

La terza è un Diaspro Fossile detto anche Diaspro Fossile Mariam (o di Mare).

Se vuoi cercare nozioni di Cristalloterapia devi usare queste definizioni.

Un saluto!

:)
"NON CHI COMINCIA
MA QUEL CHE PERSEVERA"

Sarah

Avatar utente
Luca Baralis
Messaggi: 2920
Iscritto il: lun 06 set, 2004 18:55
Località: Torino
Contatta:

Re: Aiuto

Messaggio da Luca Baralis » gio 05 gen, 2017 11:09

Strano accostamento, geologicamente, "riolite" e "oceanico"...
Luca (LB)
Socio AMI Piemonte

salvatore
Messaggi: 811
Iscritto il: lun 07 feb, 2011 14:12
Località: Montesilvano PE

Re: Aiuto

Messaggio da salvatore » gio 05 gen, 2017 12:32

Prima : calcedonio e basta.
Seconda : calcedonio e basta.
Terza : calcedonio e basta.

Avatar utente
SarahElba
Messaggi: 1644
Iscritto il: mer 08 mar, 2006 16:44
Località: COMO
Contatta:

Re: Aiuto

Messaggio da SarahElba » gio 05 gen, 2017 18:39

Sono sicura delle risposte che ho dato.... Diaspro di vario tipo.... fate una ricerca e li trovate in abbondanza in rete... a livello di burattato per Cristallo-terapia sono molto comuni. Le denominazioni derivano da questo ramo di commercializzazione dei minerali....ho imparato a conoscerlo bene negli ultimi anni. :)

PS: Salvatore, in realtà Diaspro, Calcedonio, Agata, sono tutte forme cripto-cristalline di Quarzo, la denominazione specifica solitamente deriva dalle varie purezze e colori di materiale. Il Diaspro è la forma più compatta e meno gemmosa (con varie colorazioni, inclusioni e associazioni); il Calcedonio e l'Agata sono le forme più gemmose e solitamente zonate e rinvenute in forma di Noduli o mineralizzazioni mammellonari associate a Geodi cristallizzate (con cristalli di Quarzo al centro).

Buon Anno a tutti!
"NON CHI COMINCIA
MA QUEL CHE PERSEVERA"

Sarah

Avatar utente
Luca Baralis
Messaggi: 2920
Iscritto il: lun 06 set, 2004 18:55
Località: Torino
Contatta:

Re: Aiuto

Messaggio da Luca Baralis » gio 05 gen, 2017 22:56

In realtà tra "diaspro" e "calcedonio" o "agata" c'é anche una differenza genetica.
Luca (LB)
Socio AMI Piemonte

Avatar utente
DonLucre
Messaggi: 157
Iscritto il: sab 30 mag, 2015 18:03
Località: Lecce

Re: Aiuto

Messaggio da DonLucre » gio 05 gen, 2017 23:36

Luca Baralis ha scritto:In realtà tra "diaspro" e "calcedonio" o "agata" c'é anche una differenza genetica.
Infatti. A differenza del calcedonio (e dell'agata che sempre calcedonio è) che possono avere vari tipi di genesi, il diaspro è di origine tipicamente sedimentaria ed è una roccia, più che un minerale.

Per quanto riguarda le tre pietre burattate, sulla prima non saprei, direi genericamente "calcedonio". Concordo con Alessio sia riguardo la seconda (che anche a me sembra di aspetto opalescente) che sulla terza, che è proprio una lumachella. Quest'ultima è anch'essa una roccia sedimentaria (sostanzialmente un impasto cementato di macrofossili) e può essere di composizione sia calcarea (più frequente) che silicea (meno frequente), ma questo è difficile valutarlo da una foto...
Donato Lucrezio

L’ottimista pensa che questo sia il migliore dei mondi possibili. Il pessimista sa che è vero. (Oscar Wilde)

Avatar utente
SarahElba
Messaggi: 1644
Iscritto il: mer 08 mar, 2006 16:44
Località: COMO
Contatta:

Re: Aiuto

Messaggio da SarahElba » gio 05 gen, 2017 23:53

diaspro oceanico:
https://www.google.it/search?q=diaspro+ ... UQ_AUIBigB

diaspro zebrato:
https://www.google.it/search?q=diaspro+ ... ro+zebrato

diaspro mariam o diaspro fossile:
https://www.google.it/search?q=diaspro+ ... pro+mariam


Diaspro, Agata e Calcedonio sono a livello mineralogico, la "stessa cosa", in varietà, purezze e impurità o associazioni diverse:
https://it.wikipedia.org/wiki/Calcedonio


....scusate, non sono esperta di micro e rarità, ma almeno quello che so, mi permetto di asserirlo :)
"NON CHI COMINCIA
MA QUEL CHE PERSEVERA"

Sarah

Avatar utente
DonLucre
Messaggi: 157
Iscritto il: sab 30 mag, 2015 18:03
Località: Lecce

Re: Aiuto

Messaggio da DonLucre » ven 06 gen, 2017 0:13

SarahElba ha scritto:Diaspro, Agata e Calcedonio sono a livello mineralogico, la "stessa cosa", in varietà, purezze e impurità o associazioni diverse
Sono la stessa cosa nel senso che sono composti da quarzo microcristallino. I nomi poi variano in base al criterio che si usa come riferimento (mineralogico, gemmologico, commerciale, ecc..). Ad esempio, molti "diaspri" così definiti in gergo commerciale non lo sono in senso scientifico/mineralogico, in quanto sono in realtà alabastri, cioè rocce costituite da calcite o addirittura gesso microcristallino. I diaspri invece sono, come ho detto nel mio precedente post, delle rocce sedimentarie a composizione silicea e la definizione "oceanico" che hai utilizzato ha in effetti una certa attinenza con l'ambiente di formazione di queste rocce, ovvero i fondali degli abissi oceanici, per l'appunto. Infatti, oltre una certa profondità (se non sbaglio oltre i 4.000 metri) i sedimenti carbonatici non si depositano più in quanto si sciolgono nell'acqua di mare, divenuta sottosatura di CaCO3 per effetto delle condizioni di elevata pressione. Oltre quella profondità, nota come "limite di compensazione dei carbonati", non si formano più rocce a composizione carbonatica, ma solo rocce silicee (diaspri, radiolariti et similia). Insomma, la diatriba riguarda solo il criterio terminologico che uno vuole usare per indicare un certo tipo di pietra: se adotta un criterio mineralogico, può chiamarsi in un modo, se si adotta un criterio commerciale, può chiamarsi in un altro modo. E' tipicamente ciò che accade con le lumachelle: sono rocce formatesi in ambienti marini ad alta energia. Chiamare una lumachella "diaspro" è tecnicamente sbagliato, perché l'ambiente di formazione dei diaspri non può determinare accumuli di macrofossili come quelli che si osservano nelle lumachelle. Non so se sono stato chiaro...
Donato Lucrezio

L’ottimista pensa che questo sia il migliore dei mondi possibili. Il pessimista sa che è vero. (Oscar Wilde)

Avatar utente
SarahElba
Messaggi: 1644
Iscritto il: mer 08 mar, 2006 16:44
Località: COMO
Contatta:

Re: Aiuto

Messaggio da SarahElba » ven 06 gen, 2017 3:57

...Certamente, ma non mi sognerei mai di chiamare "Diaspro" un Alabastro.... questo non l'ho mai sentito sinceramente. Comunque è vero che se ne vedono di tutti i colori in giro, o anche solo in gemmologia: c'è da perdersi.
Non ho capito però perchè questo suddetto "Diaspro fossile" secondo te non può essere definito Diaspro... Ineffetti io mi discosto dal termine "Lumachella" (riguardo la pietra qui sopra) che per quanto ne so è tutt'altra cosa, in questo caso si parla di un diaspro vero e proprio con inclusioni fossili, ed infatti ha un altro nome e non l'ho mai visto accostato al termine "lumachella", che (sempre per quanto ne so e facendo una ricerca in google ne puoi avere conferma) è appunto definita "calcare" o al limite "marmo", e non viene usata a livello gemmologico.... Non voglio uscire off-topic puntualizzando cose su cose, però ... così mi pare...
"NON CHI COMINCIA
MA QUEL CHE PERSEVERA"

Sarah

Avatar utente
Massimo Russo
Messaggi: 6441
Iscritto il: mar 29 giu, 2004 12:00
Località: via Consalvo, 120/A, I-80125 Napoli
Contatta:

Re: Aiuto

Messaggio da Massimo Russo » ven 06 gen, 2017 7:22

Perché nelle rocce silicee i fossili di norma non si trovano, le lumachelle si sarebbero già dissolte in precedenza; oltre i 1500 m di profodità marine si trovano solo organismi a guscio siliceo) potrebbero solo essere presenti organismi tipo globigerine.

Massimo
---------------------------------------
Massimo Russo
INGV - Osservatorio Vesuviano

"Un minerale senza nome è solo un inutile pezzo di pietra" (Massimo Russo)

Avatar utente
Massimo Russo
Messaggi: 6441
Iscritto il: mar 29 giu, 2004 12:00
Località: via Consalvo, 120/A, I-80125 Napoli
Contatta:

Re: Aiuto

Messaggio da Massimo Russo » ven 06 gen, 2017 7:28

... Non entro nella questione nome di minerale perché per me, agata, calcedonio, onice, ametista, morione, citrino, ialino sono solo SiO2 (quarzo). Altra cosa è il nome gemmologico o cristalloterapico. Io questi aspetti non li tratto e non li conosco.

Massimo

PS il diaspro è una roccia non un minerale
---------------------------------------
Massimo Russo
INGV - Osservatorio Vesuviano

"Un minerale senza nome è solo un inutile pezzo di pietra" (Massimo Russo)

salvatore
Messaggi: 811
Iscritto il: lun 07 feb, 2011 14:12
Località: Montesilvano PE

Re: Aiuto

Messaggio da salvatore » ven 06 gen, 2017 12:05

Posso pure sbagliare ma montagne di diaspro non ne conosco,comunque, sarà pure una roccia ma è anche un minerale perché costituito solo da quarzo.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti