Aiuto

aiuti (e non solo) nell'identificazione dei minerali
Avatar utente
Massimo Russo
Messaggi: 6647
Iscritto il: mar 29 giu, 2004 12:00
Località: via Consalvo, 120/A, I-80125 Napoli
Contatta:

Re: Aiuto

Messaggio da Massimo Russo » ven 06 gen, 2017 13:01

"Moontagne" di diaspro sono presenti ad es. in Basilicata. Anche il calcare e la dolomia sono costituiti da calcite e dolomite, ma sono considerate rocce.

Massimo
---------------------------------------
Massimo Russo
INGV - Osservatorio Vesuviano

"Un minerale senza nome è solo un inutile pezzo di pietra" (Massimo Russo)

salvatore
Messaggi: 917
Iscritto il: lun 07 feb, 2011 14:12
Località: Montesilvano PE

Re: Aiuto

Messaggio da salvatore » ven 06 gen, 2017 13:13

Montagne di diaspro in Basilicata? Dove?

Il calcare è costituito da calcite la dolomia da dolomite,se ti dico che un pezzo di calcare è calcite dove sta l'errore?

Avatar utente
Massimo Russo
Messaggi: 6647
Iscritto il: mar 29 giu, 2004 12:00
Località: via Consalvo, 120/A, I-80125 Napoli
Contatta:

Re: Aiuto

Messaggio da Massimo Russo » ven 06 gen, 2017 14:33

Zona tra Calvello e ? (non mi ricordo), comunque sulla strada che da Potenza porta a Calvello. Non non fai errore grave, si tratta di una convenzione che viene applicata da secoli

Massimo
---------------------------------------
Massimo Russo
INGV - Osservatorio Vesuviano

"Un minerale senza nome è solo un inutile pezzo di pietra" (Massimo Russo)

Avatar utente
Luca Baralis
Messaggi: 2914
Iscritto il: lun 06 set, 2004 18:55
Località: Torino
Contatta:

Re: Aiuto

Messaggio da Luca Baralis » ven 06 gen, 2017 15:47

Sarah, il problema è che i nomi commerciali sono spesso nomi di pura fantasia e altrettanto spesso usati a sproposito.
Ho fatto qualche ricerca e sul "diaspro mariam" o "miriam", (più noto come "elephant skin jasper" dagli anglosassoni, chissà perché?) e ho trovato ben poco. Solo qualche foto da siti commerciali, che in effetti coincidono perfettamente con l'aspetto della pietra in discussione. Nessuna informazione precisa sulla provenienza o la composizione. Su mindat non è registrata come varietà e non ci sono foto (ma nel messageboard se ne è parlato).

Se devo essere sincero questa scarsità di informazioni, dato anche l'aspetto piacevole ed intrigante del materiale, mi rende sospettoso.

In ogni caso, sul Webster è citata (ma non ci sono foto) una varietà di diaspro variegata di colore giallo e bruno, chiamata "ciottoli egiziani" che potrebbe corrispondere a quella in oggetto, vista l'attinenza con altri nomi della "mariam": "Arabic Script Stone", "Calligraphy stone" perchè in effetti sembra vagamente una scrittura araba.

La coesistenza di diaspro/silice e resti fossili marini non è certamente impossibile, sebbene ritengo piuttosto rara; nella discussione su mindat cui ho accennato si afferma che le parti gialle sarebbero resti vegetali (alghe) e non conchiglie. Con un campione a mano, comunque, sarebbe facile stabilire se la matrice è silicea o calcarea, ma dalla foto non mi pronuncio, e purtroppo non ho mai avuto tra le mani niente di simile.

In conclusione, si tratta certamente, come dice Sarah, della pietra che commercialmente viene chiamata "diaspro mariam" o "elephant skin jasper", ma le informazioni in mio possesso non mi consentono di affermare con certezza che sia effettivamente silicea, e addirittura non sarei neanche certo che si tratti di una pietra naturale. Ma come dicevo non l'ho mai vista di persona, così se Sarah ha una esperienza diretta e dice che è diaspro, per me va bene.

Per quanto riguarda il cosidetto "diaspro oceanico" o :x "diaspro riolite", al di la della effettiva corrispondenza ai nomi commerciali della pietra, puntualizzo ancora che la riolite è una roccia effusiva con componenti principali quarzo, feldspato alcalino o plagioclasio, spesso con tessitura più o meno vetrosa (pomici e ossidiane), che ben poco ha a che vedere, in se, con il diaspro o con l'oceano. Il termine oceanico, invece, geologicamente parlando induce a pensare a tutt'altro tipo di magma. Sarebbe per me più corretto parlare di "diaspro orbicolare", riferendosi alle sferuliti, relitto della riolite primitiva poi silicizzata, che ne caratterizzano l'aspetto. Buona parte del materiale di questi tipo oggi commercializzato è estratto in Madagascar.
Ultima modifica di Luca Baralis il ven 06 gen, 2017 22:21, modificato 3 volte in totale.
Luca (LB)
Socio AMI Piemonte

Avatar utente
Luca Baralis
Messaggi: 2914
Iscritto il: lun 06 set, 2004 18:55
Località: Torino
Contatta:

Re: Aiuto

Messaggio da Luca Baralis » ven 06 gen, 2017 15:57

A parte questo, mi sa che abbiamo disorientato la povera Alessianatucci con la nostra diatriba mineralogica-litologica!
Luca (LB)
Socio AMI Piemonte

Avatar utente
SarahElba
Messaggi: 1713
Iscritto il: mer 08 mar, 2006 16:44
Località: COMO
Contatta:

Re: Aiuto

Messaggio da SarahElba » ven 06 gen, 2017 19:04

Luca concordo ampiamente con tutte le tue osservazioni.
Riguardo il Diaspro "Mariam", viene dall'India, e, ripeto, non ha nulla a che vedere con il calcare "lumachella", difatti dalle informazioni che si trovano (bisogna cercare in inglese) si evince che le inclusioni sono proprio di origine VEGETALE, anche se ci sono molte definizioni errate in rete che invece le descrivono come un misto di vegetale e "ossa". Viene dall'Himalaya, e il nome viene dalla Dea Mariamma, un avatar della Dea Kali.

....Al di là delle varie definizioni (commerciali ma non solo, è la Gemmologia stessa a fondare centinaia di variabili nomi e soprannomi di tutte le pietre esistenti), ho scoperto che la Storia delle Pietre in sè, a partire dalle Leggende accostate ai loro nomi, o dagli Usi antichi (oggi ripresi dalla Cristallo-terapia), all'uso in altre discipline Olistiche (sto studiando la Radionica ed è meravigliosa) è qualcosa di sempre affascinante per arricchire la conoscenza dei nostri Amici Minerali (che siano Rocce, Minerali, Gemme lavorate o Cristalli). :)
"NON CHI COMINCIA
MA QUEL CHE PERSEVERA"

Sarah

salvatore
Messaggi: 917
Iscritto il: lun 07 feb, 2011 14:12
Località: Montesilvano PE

Re: Aiuto

Messaggio da salvatore » ven 06 gen, 2017 19:21

Non avevo mai sentito parlare di radionica,sono andato a vedere un po......................oddio,odddio,oddddio.

Avatar utente
Massimo Russo
Messaggi: 6647
Iscritto il: mar 29 giu, 2004 12:00
Località: via Consalvo, 120/A, I-80125 Napoli
Contatta:

Re: Aiuto

Messaggio da Massimo Russo » ven 06 gen, 2017 19:59

Se ricordo bene la radionica fu fondata dal dott. Calligari, un mio amico aveva uno dei prototipi di macchinetta con pedolini ideata dallo stesso dottore. Dopo alcuni anni ha abbandonato l'utilizzo, ma non mi ha mai voluto dire il perchè.

Massimo
---------------------------------------
Massimo Russo
INGV - Osservatorio Vesuviano

"Un minerale senza nome è solo un inutile pezzo di pietra" (Massimo Russo)

Avatar utente
SarahElba
Messaggi: 1713
Iscritto il: mer 08 mar, 2006 16:44
Località: COMO
Contatta:

Re: Aiuto

Messaggio da SarahElba » sab 07 gen, 2017 1:38

Salvatore, io e te abbiamo avuto scambi molto forti sia in negativo che in positivo, però quando ti mostri con tutti questi preconcetti a priori mi dispiace sempre molto.... A mente aperta la Vita è molto più Ricca e Positiva.... Peccato, la Radionica è una Scienza davvero interessante, di sicuro non ci si scherza con le energie sottili, e non vado oltre perchè l'argomento sarebbe immenso da trattare e allora sì che si va oltre l'off-topic estremo :) ....tuttavia consiglio, a chi fosse un minimo curioso, di provare a conoscerla. Il primo utilizzo che ne sto facendo si sta mostrando da subito eccezionale. Sicuramente non è una Scienza "classica", ci vogliono una predisposizione, preparazione e partecipazione diverse, altrimenti non funziona. Ho la fortuna di avere delle basi, ma comprendo lo scetticismo di chi non ne ha e ne percepisce le dinamiche come qualcosa di assurdo o inconcepibile..
Massimo, ci sono vari motivi per cui si applica una disciplina e poi la si abbandona.... può essere che il tuo amico si sia spostato su altri interessi, oppure ha preferito non usarla perchè ha verificato le potenzialità che se utilizzate senza il giusto criterio possono anche avere effetti collaterali, e magari alla fine ha preferito discostarsi... possono esserci vari motivi... Io sto facendo da cavia sulle mie prime sperimentazioni e ne sto traendo beneficio, e anche molto. Se sei curioso in rete si trovano varie informazioni, e ci sono almeno due o tre trattati scritti che credo siano molto interessanti e completi, io per ora ne ho letti solo stralci riguardo le basi. Ne parlerei volentieri ma secondo me la predisposizione generale è ben poca al riguardo, in questo forum, è comunque un argomento molto particolare e poco comune..
Beh ora scusate chiudo l'off-topic :)
"NON CHI COMINCIA
MA QUEL CHE PERSEVERA"

Sarah

salvatore
Messaggi: 917
Iscritto il: lun 07 feb, 2011 14:12
Località: Montesilvano PE

Re: Aiuto

Messaggio da salvatore » sab 07 gen, 2017 12:15

Sara io non ho preconcetti,vedo le cose in maniera molto diversa rispetto a te e questo provoca in te fastidio,tu sei libera di credere a quello che ti pare come lo sono io se poi quello a cui credo io é il contrario di quello a cui credi tu....amen

Avatar utente
SarahElba
Messaggi: 1713
Iscritto il: mer 08 mar, 2006 16:44
Località: COMO
Contatta:

Re: Aiuto

Messaggio da SarahElba » sab 07 gen, 2017 16:08

Non mi provoca fastidio... dispiacere, è ben diverso. Semplicemente mi dispiace vedere dei "confini" auto-imposti...
La Curiosità e l'Apertura permettono così tante possibilità di nuove sperimentazioni e conoscenze, ed il progresso va avanti grazie a queste, anche laddove ai più appaiono "azzardate" o "folli". ...Questo il mio pensiero ed il "perchè" del mio dispiacere, tutto qui :)
Comunque certamente, ognuno è libero e questo è il bello :)
"NON CHI COMINCIA
MA QUEL CHE PERSEVERA"

Sarah

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti