Saluti ed identificazione cristalli

aiuti (e non solo) nell'identificazione dei minerali
Rispondi
Orsic
Messaggi: 6
Iscritto il: dom 01 lug, 2018 11:38

Saluti ed identificazione cristalli

Messaggio da Orsic » dom 01 lug, 2018 13:00

Buongiorno a tutti questo è il mio primo messaggio sul forum. Sono Federico e scrivo dalla provincia di Torino. Appassionato di minerali da sempre solo recentemente mi sono dedicato alla ricerca e raccolta.

Questa Pierta l'ho trovata circa 20 anni fa in alta val di Susa immersa in un torrentello sopra Chiomonte.
Non ho idea di cosa possa essere anche se provo ad ipotizzare cristalli di albite e calcite. Voi che idea avete?

Immagine

Immagine

Immagine

salvatore
Messaggi: 925
Iscritto il: lun 07 feb, 2011 14:12
Località: Montesilvano PE

Re: Saluti ed identificazione cristalli

Messaggio da salvatore » dom 01 lug, 2018 13:50

Le foto devono essere più dettagliate,non si capisce niente.
Posso fare una ipotesi,è un sasso.

Avatar utente
Alessio73
Messaggi: 1954
Iscritto il: mar 24 lug, 2007 10:35
Località: Jesi (An)

Re: Saluti ed identificazione cristalli

Messaggio da Alessio73 » dom 01 lug, 2018 13:57

Quarzo
Socio AMI n° 314 Delegato Marche-Abruzzo

Avatar utente
Luciano Vaccari
Messaggi: 10420
Iscritto il: mer 30 giu, 2004 8:23
Località: Via Pietro Giusti 23 41043 Formigine -MO-

Re: Saluti ed identificazione cristalli

Messaggio da Luciano Vaccari » lun 02 lug, 2018 14:20

Ciao Federico, benvenuto nel forum prima di tutto.

Per quanto riguarda l'immagine ti chiederei, se ti riesce, di fare una foto più ravvicinata..Così è davvero difficile aiutarti
Ben oltre le idee di giusto e di sbagliato c'è un campo. Ti aspetterò laggiù.
(Jalaluddin Rumi- XIII sec.)

Luciano
Socio AMI zona Modena
(Formigine)

Avatar utente
TOSATO FABIO
Messaggi: 6091
Iscritto il: ven 13 gen, 2006 11:39
Località: via A.Cantele n.15 35129 PADOVA

Re: Saluti ed identificazione cristalli

Messaggio da TOSATO FABIO » lun 02 lug, 2018 15:22

La foto si ingrandisce bene, basta cliccarci sopra e c'è anche la "lente".
Sembra calcite in dissoluzione
Tosato Fabio
"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell'avere nuovi occhi." M. Proust
Noi siamo anche quello che non siamo riusciti ad essere.
Sic transit gloria mundi.

Avatar utente
Luciano Vaccari
Messaggi: 10420
Iscritto il: mer 30 giu, 2004 8:23
Località: Via Pietro Giusti 23 41043 Formigine -MO-

Re: Saluti ed identificazione cristalli

Messaggio da Luciano Vaccari » mar 03 lug, 2018 7:31

Vero, si ingrandiscono le immagini...Calcite e albite potrebbero starci (la calcite di sicuro)

Noto anche qualche "cosina" strana sulla piastra. Se non è sporco sarebbe interessante guardare il pezzo al microscopio
Ben oltre le idee di giusto e di sbagliato c'è un campo. Ti aspetterò laggiù.
(Jalaluddin Rumi- XIII sec.)

Luciano
Socio AMI zona Modena
(Formigine)

Avatar utente
andrea oppicelli
Messaggi: 1494
Iscritto il: sab 26 gen, 2013 7:23
Località: Genova

Re: Saluti ed identificazione cristalli

Messaggio da andrea oppicelli » mar 03 lug, 2018 7:50

Anche a me pare quarzo come dice Alessio.
Per dirimere la questione basta fare la prova con una piccola punta di un ago: se non si riga è quarzo

Orsic
Messaggi: 6
Iscritto il: dom 01 lug, 2018 11:38

Re: Saluti ed identificazione cristalli

Messaggio da Orsic » sab 07 lug, 2018 0:15

Grazie a tutti per le risposte, ho provato a fare come detto sulle formazioni grandi in alto e a sinistra della piastra ed effettivamente non si sono rigate, invece uno dei cristalli piccoli, si è staccato mentre maneggiavo la pietra, L'ho usato per testarne la durezza e sono riuscito facilmente a spezzarlo con le mani, potrebbe essere calcite dunque?

Avatar utente
andrea oppicelli
Messaggi: 1494
Iscritto il: sab 26 gen, 2013 7:23
Località: Genova

Re: Saluti ed identificazione cristalli

Messaggio da andrea oppicelli » sab 07 lug, 2018 6:05

L'aspetto ed il tipo di frattura tra i vari elementi oltre che il tipo di erosione dei cristalli propende solo verso il quarzo.
Calcite non è; comunque, per imparare a dirimere i tuoi dubbi, puoi fare anche una prova con una goccia di acido muriatico su un pezzettino , se non frigge è quarzo. Che si sia spezzato con le mani non è un criterio per valutarne la durezza, probabilmente è fragile per fratture interne ; le stesse che hanno dato luogo al tipo di erosione subite dalla tua pietra che non ha più alcun cristallo integro.
Una calcite immersa in un torrentello avrebbe subito poi un tipo di arrotondamento diverso a causa del ruscellamento; mentre invece il quarzo avrebbe subito un arrotondamento minore con una frattura similconcoidale come la tua. Ovviamente poi tutto dipende da quanto il pezzo è rimasto nel letto del torrente e quanto trasporto abbia subito.
Ancora una cosa per aiutarti nella ricerca : quando trovi un minerale nel letto di un torrente ricorda che più il pezzo è integro e meno arrotondato e più il giacimento dal quale proviene è vicino; quindi occhio a guardare attorno nelle formazioni rocciose!

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 3 ospiti