Amianto?

aiuti (e non solo) nell'identificazione dei minerali
Snoopy80
Messaggi: 4
Iscritto il: lun 14 ott, 2019 10:32

Amianto?

Messaggio da Snoopy80 » lun 14 ott, 2019 11:36

Buongiorno, durante una passeggiata in montagna ( zona Valcasotto in provincia di Cuneo) ho raccolto questa pietra attirata dal suo aspetto argentato... poi un amico, vista la facilità con cui si sfaldava ( cioè gli strati si separavano con molta facilità) mi ha messo il dubbio che si tratti di amianto. Visto che io sono totalmente inesperta, vorrei il vostro parere, perché avendola maneggiata un po' ora sono preoccupata! Grazie in anticipo!
Allegati
20191014_103856.jpg
20191014_103828.jpg
20191014_103956.jpg
20191014_103926.jpg
Ultima modifica di Snoopy80 il lun 14 ott, 2019 16:40, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
TOSATO FABIO
Messaggi: 6589
Iscritto il: ven 13 gen, 2006 11:39
Località: via A.Cantele n.15 35129 PADOVA

Re: Amianto?

Messaggio da TOSATO FABIO » lun 14 ott, 2019 14:13

0BBLIGATORIO INDICARE LUOGO DI RINVENIMENTO
Tosato Fabio
"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell'avere nuovi occhi." M. Proust
Noi siamo anche quello che non siamo riusciti ad essere.
Sic transit gloria mundi.

Snoopy80
Messaggi: 4
Iscritto il: lun 14 ott, 2019 10:32

Re: Amianto?

Messaggio da Snoopy80 » lun 14 ott, 2019 14:40

Ero in un sentiero in provincia di Cuneo, montagne sopra Mondovì, zona vicino Valcasotto.

VINCENZO MILETTO
Messaggi: 557
Iscritto il: mer 31 gen, 2007 16:44
Località: Cavour - Torino

Re: Amianto?

Messaggio da VINCENZO MILETTO » lun 14 ott, 2019 18:50

E povero amianto!....
E' un silicato che contiene magnesio e non è un veleno.
E' pericolosa la sua lavorazione industriale, ma qui in Italia, non si fa più.
Il fatto di averlo toccato non comporta nessun rischio!
Le montagne piemontesi, cioè l'arco alpino occidentale, sono "piene" di amianto, arsenico, uranio ecc.
In rete ci sono parecchi articoli che parlano dell'amianto della val Susa, dove si sta scavando in nome del progresso!
A mio modesto parere, è molto più pericoloso e dannoso alla salute, avere un'auto col motore diesel, che inquina molto, ma molto di più di qualsiasi altra cosa, insieme alle stufe a legna!
E i motori di quelle enormi navi da crociera che stanno sempre accesi anche quando la nave è ferma in porto?
Davvero? Certo, solo che nessuno ne parla, ed allora sembra tutto normale.
E adesso basta, c'è già troppa carne al fuoco, che inquina!...
Saluti
-------------------------------------------------------------------------------
Le difficoltà della vita piegano alcuni uomini, ma ne rafforzano altri.
Nelson Mandela
La paura genera energia, ma l' uomo deve sognare per salvarsi.
Walter Bonatti

Snoopy80
Messaggi: 4
Iscritto il: lun 14 ott, 2019 10:32

Re: Amianto?

Messaggio da Snoopy80 » lun 14 ott, 2019 19:24

VINCENZO MILETTO ha scritto:
lun 14 ott, 2019 18:50
E povero amianto!....
E' un silicato che contiene magnesio e non è un veleno.
E' pericolosa la sua lavorazione industriale, ma qui in Italia, non si fa più.
Il fatto di averlo toccato non comporta nessun rischio!
Le montagne piemontesi, cioè l'arco alpino occidentale, sono "piene" di amianto, arsenico, uranio ecc.
In rete ci sono parecchi articoli che parlano dell'amianto della val Susa, dove si sta scavando in nome del progresso!
A mio modesto parere, è molto più pericoloso e dannoso alla salute, avere un'auto col motore diesel, che inquina molto, ma molto di più di qualsiasi altra cosa, insieme alle stufe a legna!
E i motori di quelle enormi navi da crociera che stanno sempre accesi anche quando la nave è ferma in porto?
Davvero? Certo, solo che nessuno ne parla, ed allora sembra tutto normale.
E adesso basta, c'è già troppa carne al fuoco, che inquina!...
Saluti
Vincenzo Milletto, scusi ma non capisco la sua reazione! Non sono qui a criminalizzare i minerali contenenti amianto, certo che ci sono cose ben più pericolose! Ma, anche per cultura personale, ero curiosa di sapere se davvero in questa pietra c'è dell'amianto, visto che per me era una normale roccia con bei riflessi argentati! Ovvio che se fosse amianto in futuro eviterei di maneggiarla troppo... tutto lì! Non voglio certo "processare" nessuna pietra! Quindi la domanda resta: davvero è amianto?

VINCENZO MILETTO
Messaggi: 557
Iscritto il: mer 31 gen, 2007 16:44
Località: Cavour - Torino

Re: Amianto?

Messaggio da VINCENZO MILETTO » lun 14 ott, 2019 21:14

Snoopy80 ha scritto:
lun 14 ott, 2019 11:36
avendola maneggiata un po' ora sono preoccupata!
Credo che nessuno, guardando le fotografie, possa dirle se quello è amianto e se ne contiene tanto o poco....
Quello che ho scritto è per ricordare che ci sono dei rischi per la salute decisamente maggiori che una montagna di amianto,
rischi tutti provocati dalle attività umane e non dalla natura.
-------------------------------------------------------------------------------
Le difficoltà della vita piegano alcuni uomini, ma ne rafforzano altri.
Nelson Mandela
La paura genera energia, ma l' uomo deve sognare per salvarsi.
Walter Bonatti

salvatore
Messaggi: 1191
Iscritto il: lun 07 feb, 2011 14:12
Località: Montesilvano PE

Re: Amianto?

Messaggio da salvatore » lun 14 ott, 2019 22:02

Non mi pare amianto.

Avatar utente
Carlo Alciati
Messaggi: 1383
Iscritto il: lun 30 ago, 2004 16:47
Località: Ivrea (TO)
Contatta:

Re: Amianto?

Messaggio da Carlo Alciati » lun 14 ott, 2019 23:58

Benvenuta Snoopy80,

non mi sembra amianto, direi uno scisto, pericolosità pari a zero.
Carlo
Carlo Alciati
Segretario GMI - Gruppo Mineralogico di Ivrea "Aldo Nicola"

Avatar utente
agi
Messaggi: 751
Iscritto il: mar 22 gen, 2013 13:46
Località: Via Monte Grappa 13, 20010 San Giorgio su Legnano (MI)
Contatta:

Re: Amianto?

Messaggio da agi » mar 15 ott, 2019 9:00

corri un solo rischio, dover spolverare ogni volta che lo tocchi perché si sbriciola :D
quanto alle navi ha ragione Vincenzo, è stato calcolato che da sole le 100 più grandi navi mercantili in circolazione quanto ad emissioni superano di gran lunga tutto il parco veicoli mondiale e che le zone portuali sono più inquinate delle grandi città ... e meno male che sul mare tira sempre un po di brezza che diluisce le concentrazioni localmente, peccato che non elimina gli inquinanti ma li sparge per il mondo in concentrazioni minori ma in aumento nel complesso :cry:
se ritrovo un riferimento a questo lo posto

Avatar utente
Luca Baralis
Messaggi: 3361
Iscritto il: lun 06 set, 2004 18:55
Località: Torino
Contatta:

Re: Amianto?

Messaggio da Luca Baralis » mar 15 ott, 2019 20:41

Anche a me non pare ci sia amianto evidente, ma la foto non permette di apprezzare i dettagli
In ogni caso se ci fosse amianto abbondante dovrebbe essere facilmente riconoscibile: si presenta in fibre di colore da bianco a grigio o verde o beige o addirittura blu.
Ultima modifica di Luca Baralis il mer 16 ott, 2019 11:03, modificato 1 volta in totale.
Luca (LB)
Socio AMI Piemonte

salvatore
Messaggi: 1191
Iscritto il: lun 07 feb, 2011 14:12
Località: Montesilvano PE

Re: Amianto?

Messaggio da salvatore » mer 16 ott, 2019 0:51

" 100 più grandi navi mercantili in circolazione quanto ad emissioni superano di gran lunga tutto il parco veicoli mondiale "


Allora vuoi dire che una di queste navi inquina come 12 000 000 ,dodici milioni di auto ---------DODICI MILIONI DI AUTO------si perché nel mondo circolano 1 200 000 000 di auto---------------UN MILIARDO E DUECENTO MILIONI-------


Dimostrazione che la notizia su scritta è falsa,messa in giro da infami ad uso di creduloni (senza offesa eh)

Il motore navale più potente sviluppa 108 000 cv-----cento ottomila cavalli e consuma 250 t al giorno,24h,-----duecentocinquanta tonnellate al giorno-------
ammettendo che 1 200 000 auto consumino mooooooooooooooolto poco,mettiamo 100 l in 24h,non esiste un'auto che in uso continuo per 24h consumi così poco ma prendiamolo per buono,100 l di benzina pesano circa 74 kg.

Un auto consuma 74 kg moltiplicato per 1 200 000 fa 88 800 000 Kg, 88 800 t -------OTTANTOTTOMILAOTTOCENTO TONNELLATE---------------- al giorno

Tu credi che 88800 t (valore molto basso) di benzina ,gasolio, gpl,metano inquinano meno di 250t di olio pesante?

Per ogni kg di olio pesante consumato dalla nave contemporaneamente ne vengono consumati 355 kg dalle auto------------

Avatar utente
Michiel
Messaggi: 414
Iscritto il: lun 25 feb, 2008 13:41
Località: Monaco di Baviera

Re: Amianto?

Messaggio da Michiel » mer 16 ott, 2019 8:48

Sì, ma non tutte le automobili circolano ogni giorno, e certo non per ventiquattro ore al giorno. Il calcolo andrebbe per lo meno corretto.
Michiel Desittere

Benedetti siano gli istanti
e i millimetri
e le ombre delle piccole cose.
(Fernando Pessoa)

Avatar utente
Luca Baralis
Messaggi: 3361
Iscritto il: lun 06 set, 2004 18:55
Località: Torino
Contatta:

Re: Amianto?

Messaggio da Luca Baralis » mer 16 ott, 2019 11:02

E in effetti bisognerebbe anche considerare i rendimenti dei diversi tipi di motore e le differenze di combustibile. Non che i combustibili "leggeri" siano meno inquinanti, intendiamoci (anche il processo di raffinazione inquina): semmai agiscono differentemente.
Luca (LB)
Socio AMI Piemonte

Avatar utente
Luca Baralis
Messaggi: 3361
Iscritto il: lun 06 set, 2004 18:55
Località: Torino
Contatta:

Re: Amianto?

Messaggio da Luca Baralis » mer 16 ott, 2019 11:20

Ma torniamo all'AMIANTO per fare un po' di chiarezza.

1) AMIANTO o ASBESTO sono termini generici per indicare alcuni minerali del gruppo del serpentino e degli anfiboli che si presentano o possono presentarsi in fibre
2) Tutte le sostanze con caratteristiche morfologiche e di durevolezza simili all'AMIANTO possono manifestare gli stessi effetti lesivi; si parla infatti più correttamente di FIBRE ASBESTIFORMI
3) E' l'azione meccanica di queste fibre impiantate stabilmente in alcuni specifici organi in seguito a inalazione o ingestione che determina un rischio per la salute (tumori specifici)
4) Gli studi sull'argomento indicano che l'effetto è stocastico (cioè basato su probabilità): più fibre sono assorbite più è probabile contrarre effetti sanitari
5) Sebbene in teoria una sola fibra possa bastare a scatenare la malattia, gli studi svolti indicano che esiste una soglia minima di esposizione al di sotto della quale non sono prevedibili effetti (la soglia però non è ancora stata individuata). Tanto per chiarire: amianto e parenti prossimi hanno avuto (e hanno tuttora) una diffusione tale che penso di poter affermare che tutti (almeno nei paesi ad alto sviluppo tecnologico e urbanizzazione) abbiamo respirato o ingerito qualche fibra. Non dimentichiamo poi le fonti di inquinamento naturale, in genere con effetto più locale, comunque frequenti ad esempio sulle Alpi occidentali e non solo.
Luca (LB)
Socio AMI Piemonte

salvatore
Messaggi: 1191
Iscritto il: lun 07 feb, 2011 14:12
Località: Montesilvano PE

Re: Amianto?

Messaggio da salvatore » mer 16 ott, 2019 13:53

Michiel ha scritto:
mer 16 ott, 2019 8:48
Sì, ma non tutte le automobili circolano ogni giorno, e certo non per ventiquattro ore al giorno. Il calcolo andrebbe per lo meno corretto.

Andiamo bene,un altro che nega l'evidenza.

Anche le navi quando caricano o scaricano in porto stanno ferme vari giorni,in quel calcolo mi sono mantenuto molto basso e comunque chiunque usando una piccola parte del suo cervello si rende conto che una nave non può inquinare più di 12 000 000 di auto,-------dodici milioni---------------

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti