Di che minerale si tratta?

aiuti (e non solo) nell'identificazione dei minerali
Avatar utente
Gattorantolo
Messaggi: 160
Iscritto il: sab 08 feb, 2020 22:32
Località: Cadenazzo, Ticino

Re: Di che minerale si tratta?

Messaggio da Gattorantolo » lun 16 mar, 2020 9:26

bortolozzi giorgio ha scritto:
dom 15 mar, 2020 23:36
Gattorantolo ha scritto:
dom 15 mar, 2020 23:02
Ora?...niente, nemmeno ridurre l'immagine a 600 KB serve a qualcosa..... :-(
-----------------------
Scendi al massimo a 200 e vedi se funziona.
Si ma poi non si vede più niente...ma le altre foto che ho caricato le accettava....

Avatar utente
Gattorantolo
Messaggi: 160
Iscritto il: sab 08 feb, 2020 22:32
Località: Cadenazzo, Ticino

Re: Di che minerale si tratta?

Messaggio da Gattorantolo » lun 16 mar, 2020 14:39

Finalmente mi ha caricato la foto...ci sono dei problemi? Comunque ora è di 1.5 MB...a 200 KB sarebbe improponibile.
È calcopirite?
Allegati
Calcopirite.jpg
Calcopirite?

Avatar utente
bortolozzi giorgio
Messaggi: 2795
Iscritto il: ven 22 apr, 2005 22:40
Località: Treviso

Re: Di che minerale si tratta?

Messaggio da bortolozzi giorgio » lun 16 mar, 2020 14:46

L'hai detto. Comunque, questa è la tua foto a 181 Kb (che alla fine, vedo, sono diventati 83).
Allegati
Calcopirite.jpg
Calcopirite.jpg (83.32 KiB) Visto 597 volte

Avatar utente
TOSATO FABIO
Messaggi: 6759
Iscritto il: ven 13 gen, 2006 11:39
Località: via A.Cantele n.15 35129 PADOVA

Re: Di che minerale si tratta?

Messaggio da TOSATO FABIO » lun 16 mar, 2020 17:02

BRAVO GIORGIO
Puoi spiegare i passaggi per arrivare a una foto così leggera ma ancora visibile?
Tosato Fabio
"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell'avere nuovi occhi." M. Proust
Noi siamo anche quello che non siamo riusciti ad essere.
Sic transit gloria mundi.

Avatar utente
bortolozzi giorgio
Messaggi: 2795
Iscritto il: ven 22 apr, 2005 22:40
Località: Treviso

Re: Di che minerale si tratta?

Messaggio da bortolozzi giorgio » lun 16 mar, 2020 19:12

Ricordo che fino a poco tempo fa sul Forum era impossibile postare foto sopra i 200 Kb, mi pare, per cui ho sempre usato Photoshop per ridurle e "cropparle" secondo le esigenze della foto stessa, cosa che chiunque può fare con facilità, se ha installato nel computer Photoshop o altra simile metodica, con cui si possono ovviamente correggere eventuali eccessi di luce o colori alterati dal microscopio o dalla macchina fotografica, che quasi sempre hanno delle definite dominanze, se non sono di grande qualità. Come si può vedere nella mia foto, ho tolto l'eccesso di azzurro della matrice di quella originale, che non mi sembrava naturale.

Avatar utente
Gattorantolo
Messaggi: 160
Iscritto il: sab 08 feb, 2020 22:32
Località: Cadenazzo, Ticino

Re: Di che minerale si tratta?

Messaggio da Gattorantolo » lun 16 mar, 2020 20:11

bortolozzi giorgio ha scritto:
lun 16 mar, 2020 14:46
L'hai detto. Comunque, questa è la tua foto a 181 Kb (che alla fine, vedo, sono diventati 83).
Ok, ma non puoi cliccarci sopra per vederla più grande...

Ritornando alla domanda.....é calcopirite?

salvatore
Messaggi: 1300
Iscritto il: lun 07 feb, 2011 14:12
Località: Montesilvano PE

Re: Di che minerale si tratta?

Messaggio da salvatore » lun 16 mar, 2020 20:52

Si pare calcopirite

Avatar utente
Gattorantolo
Messaggi: 160
Iscritto il: sab 08 feb, 2020 22:32
Località: Cadenazzo, Ticino

Re: Di che minerale si tratta?

Messaggio da Gattorantolo » dom 22 mar, 2020 23:36

Ho trovato questo sassolino, poco più grande di una biglia, Al Valegion presso Preonzo, Svizzera. Di che cosa si tratta?
Allegati
8.jpg
6.jpg
5.jpg
4.jpg
2.jpg

Avatar utente
Carlo Alciati
Messaggi: 1415
Iscritto il: lun 30 ago, 2004 16:47
Località: Ivrea (TO)
Contatta:

Re: Di che minerale si tratta?

Messaggio da Carlo Alciati » dom 22 mar, 2020 23:56

Credo granati
Carlo Alciati
Segretario GMI - Gruppo Mineralogico di Ivrea "Aldo Nicola"

giorgiobizzo
Messaggi: 239
Iscritto il: lun 02 gen, 2017 17:34
Località: lugano
Contatta:

Re: Di che minerale si tratta?

Messaggio da giorgiobizzo » lun 23 mar, 2020 0:10

Si, ma di quali granati si tratti è impossibile da definire poichè sono "macinati".
Il colore farebbe pensare all'essonite (presente a Claro) ma nello gneiss sarebbe più probabile la spessartite che , pero, è di un rosso più cupo.
dovresti mettere le dimensioni in quanto il colore può dipendere da queste.

Avatar utente
Gattorantolo
Messaggi: 160
Iscritto il: sab 08 feb, 2020 22:32
Località: Cadenazzo, Ticino

Re: Di che minerale si tratta?

Messaggio da Gattorantolo » lun 23 mar, 2020 0:25

giorgiobizzo ha scritto:
lun 23 mar, 2020 0:10
Si, ma di quali granati si tratti è impossibile da definire poichè sono "macinati".
Il colore farebbe pensare all'essonite (presente a Claro) ma nello gneiss sarebbe più probabile la spessartite che , pero, è di un rosso più cupo.
dovresti mettere le dimensioni in quanto il colore può dipendere da queste.
In basso a sinistra di ogni foto c'è la scala, devi cliccare sulla foto ;-)

Avatar utente
bortolozzi giorgio
Messaggi: 2795
Iscritto il: ven 22 apr, 2005 22:40
Località: Treviso

Re: Di che minerale si tratta?

Messaggio da bortolozzi giorgio » lun 23 mar, 2020 9:32

Nel Trentino ho trovato inclusioni simili e, analizzate, sono risultate K-feldspato.

Avatar utente
Di Domenico Dario
Messaggi: 6479
Iscritto il: ven 14 set, 2007 13:33
Località: Allumiere,Roma.

Re: Di che minerale si tratta?

Messaggio da Di Domenico Dario » lun 23 mar, 2020 13:37

Eclogite.

Avatar utente
Gattorantolo
Messaggi: 160
Iscritto il: sab 08 feb, 2020 22:32
Località: Cadenazzo, Ticino

Re: Di che minerale si tratta?

Messaggio da Gattorantolo » lun 23 mar, 2020 15:21

Di Domenico Dario ha scritto:
lun 23 mar, 2020 13:37
Eclogite.
In effetti ci assomiglia parecchio..grazie

Avatar utente
bortolozzi giorgio
Messaggi: 2795
Iscritto il: ven 22 apr, 2005 22:40
Località: Treviso

Re: Di che minerale si tratta?

Messaggio da bortolozzi giorgio » lun 23 mar, 2020 16:52

Sulla riva del mare a Paola (https://www.mindat.org/loc-236256.html) si può trovare ogni ben di Dio sotto forma di sassi mineralizzati e lisciati dal mare lungo un periodo di secoli o di millenni. Tra l'altro il piropo è uno dei minerali più presenti e tutti i ciottoli sono portati al mare tramite due torrentelli che partono da sopra il Santuario di San Francesco.
Allegati
Sassi sulla battigia a Paola (CS).jpg

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti