Molibdenite del Piemonte (forse)

aiuti (e non solo) nell'identificazione dei minerali
Rispondi
Avatar utente
DonLucre
Messaggi: 539
Iscritto il: sab 30 mag, 2015 18:03
Località: Lecce

Molibdenite del Piemonte (forse)

Messaggio da DonLucre » mar 11 ago, 2020 12:13

Salve,
tempo fa avevo acquistato il campione in foto come "rose di ematite del Piemonte". Quando poi l'ho avuto materialmente davanti agli occhi, ho capito che si trattava di molibdenite (è tenerissima e si riga con l'unghia). Atteso che quando i minerali vengono venduti con una provenienza generica, talvolta essa risulta totalmente inventata (per cui l'esemplare in questione potrebbe anche provenire da tutt'altra regione), volevo chiedere agli esperti di zona se la provenienza piemontese è plausibile e se l'aspetto del minerale e della matrice può fornire qualche eventuale indizio per ipotizzare una località più specifica. Aggiungo che, osservando il campione, ho rilevato la presenza, oltre che dei cristallini di quarzo che si vedono in foto, anche di altri solfuri (piccoli cristalli di pirite o calcopirite) dispersi nella matrice.
Allegati
untitled1.jpg
Molibdenite del Piemonte (?)
Donato Lucrezio

L’ottimista pensa che questo sia il migliore dei mondi possibili. Il pessimista sa che è vero. (Oscar Wilde)

Avatar utente
Luca Baralis
Messaggi: 3525
Iscritto il: lun 06 set, 2004 18:55
Località: Torino
Contatta:

Re: Molibdenite del Piemonte (forse)

Messaggio da Luca Baralis » mer 12 ago, 2020 10:35

Molybdenite dal Biellese (es. Alpe Machetto). La matrice però mi lascia dubbioso.
Luca (LB)
Socio AMI Piemonte

Avatar utente
DonLucre
Messaggi: 539
Iscritto il: sab 30 mag, 2015 18:03
Località: Lecce

Re: Molibdenite del Piemonte (forse)

Messaggio da DonLucre » mer 12 ago, 2020 10:56

Grazie per il riscontro. In effetti la matrice mi risulta un po' difficile da inquadrare. E' sicuramente a base di quarzo, con poco feldspato (sul lato inferiore c'è un cristallino di circa 2 mm), mentre il verde potrebbe essere clorite, ma non è che ne sia proprio certo, perché è talmente microcristallina che non si riescono a vedere le lamine, neanche con una lente a forte ingrandimento.
Donato Lucrezio

L’ottimista pensa che questo sia il migliore dei mondi possibili. Il pessimista sa che è vero. (Oscar Wilde)

salvatore
Messaggi: 1383
Iscritto il: lun 07 feb, 2011 14:12
Località: Montesilvano PE

Re: Molibdenite del Piemonte (forse)

Messaggio da salvatore » mer 12 ago, 2020 11:15

Il verde potrebbe,dico potrebbe,essere dovuto a tracce di cromo,dove c'è molibdeno spesso c'è anche cromo.

Avatar utente
liliano
Messaggi: 503
Iscritto il: ven 02 ago, 2013 23:03

Re: Molibdenite del Piemonte (forse)

Messaggio da liliano » ven 21 ago, 2020 21:47

Direi non Alpe Macchetto....
_____________________________________________________________
chi ti fa sorridere ti allunga la vita senza saperlo...........

Avatar utente
Michele Dondi
Messaggi: 39
Iscritto il: sab 03 dic, 2005 16:36

Re: Molibdenite del Piemonte (forse)

Messaggio da Michele Dondi » sab 22 ago, 2020 16:02

Il Piccoli-Maletto-Bosio-Lombardo (2007) cita varie località per il Piemonte:
Traversella, Ghiacciaio della Bessanese, Alpe Machetto, Rosazza, Iselle, Baveno e Montorfano, ecc.
"Abbastanza diffusa" nelle cave del torrente Luserna e in quelle di Premia.
E' riportata una foto - abbastanza somigliante - di una rosa 15x15 mm da Crego (impropriamente indicata come Verampio).

Avatar utente
DonLucre
Messaggi: 539
Iscritto il: sab 30 mag, 2015 18:03
Località: Lecce

Re: Molibdenite del Piemonte (forse)

Messaggio da DonLucre » sab 22 ago, 2020 18:56

Grazie a tutti per i contributi. Devo dire che, dopo l'iniziale disappunto legato all'errore di classificazione del venditore (che lo dava per ematite), mi sono reso conto che, come campione di molibdenite, non è poi così male. Infatti, il minerale, essendo cresciuto all'interno di piccole cavità o fratture, si presenta in cristalli abbastanza idiomorfi. Per questo motivo spero di riuscire ad avere qualche indicazione più specifica sulla possibile provenienza del campione.
Donato Lucrezio

L’ottimista pensa che questo sia il migliore dei mondi possibili. Il pessimista sa che è vero. (Oscar Wilde)

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti