Identificazione minerali

aiuti (e non solo) nell'identificazione dei minerali
Rispondi
Sasha123
Messaggi: 5
Iscritto il: gio 15 mar, 2018 21:44

Re: Identificazione minerali

Messaggio da Sasha123 » ven 16 mar, 2018 9:03

Escluderei vetro e resina però la fluorite potrebbe essere. Assomiglia molto a questa trovata su internet. All'ombra e celeste, al sole diventa verde
Allegati
4a25ffc042eeb7e930e4ca62c9e51406.jpg

Avatar utente
Luca Baralis
Messaggi: 3039
Iscritto il: lun 06 set, 2004 18:55
Località: Torino
Contatta:

Re: Identificazione minerali

Messaggio da Luca Baralis » ven 16 mar, 2018 9:18

Se assomiglia alla foto di confronto potrebbe essere effettivamente fluorite, o forse brucite, o calcite, o ... ma intanto controlla se:

- reagisce con effervescenza se metti una goccia di aceto su un angolo nascosto (in tal caso sarebbe calcite; ne ho viste in foto anche con un colore simile, per quanto inconsueto)

- vetro e resine si rompono lasciando forme residue particolari: la cosidetta frattura concoide (come in questo esempio trovato sul web: http://www.vitantica.net/wp-content/upl ... a_concoide ); controlla se ci sono forme simili. Anche il quarzo può presentare questo tipo di segni

-oppure se le rotture sono su superfici piane e regolari (superfici di sfaldatura), come nella foto di confronto della fluorite, non è vetro. A secondo della forma e degli angoli tra le facce dei frammenti si potrebbe distinguere tra fluorite e altri minerali

- il quarzo (durezza Mohs 7) non si riga con una punta di acciaio o con una scheggia di vetro (entrambe con una durezza Mohs di circa 5); il vetro si riga , ma con una certa difficoltà con una punta di acciaio, la fluorite (durezza Mohs 4) si riga abbastanza facilmente con una punta di acciaio o di vetro; brucite e calcite si rigano molto facilmente con una punta di acciaio

- il materiale è caldo al tatto o da una sensazione di fresco?
Luca (LB)
Socio AMI Piemonte

Sasha123
Messaggi: 5
Iscritto il: gio 15 mar, 2018 21:44

Re: Identificazione minerali

Messaggio da Sasha123 » ven 16 mar, 2018 10:04

Fratture concoidi non ce ne sono, proverò come reagisce con l'aceto è appena potrò farò una foto dei dettagli,... Al tatto non mi ricordo nessuna senzazione particolare, controllerò anche quello. Grazie della disponibilità :-)

Avatar utente
Luciano Vaccari
Messaggi: 10353
Iscritto il: mer 30 giu, 2004 8:23
Località: Via Pietro Giusti 23 41043 Formigine -MO-

Re: Identificazione minerali

Messaggio da Luciano Vaccari » ven 16 mar, 2018 16:06

Sale? Alabastro colorato? Sicuramente una pietra da decoro che, una volta che ci si stanca o si rovina, finisce dove l'hai trovata...
Ben oltre le idee di giusto e di sbagliato c'è un campo. Ti aspetterò laggiù.
(Jalaluddin Rumi- XIII sec.)

Luciano
Socio AMI zona Modena
(Formigine)

Sasha123
Messaggi: 5
Iscritto il: gio 15 mar, 2018 21:44

Re: Identificazione minerali

Messaggio da Sasha123 » ven 16 mar, 2018 16:52

La sensazione al tatto è fresca, non mi sembra colorato articialmente, la base è più scura, non ho provato la durezza ne con l'aceto...
Allegati
IMG_20180316_162716.jpg
IMG_20180316_162725.jpg
IMG_20180316_162704.jpg

Avatar utente
Luciano Vaccari
Messaggi: 10353
Iscritto il: mer 30 giu, 2004 8:23
Località: Via Pietro Giusti 23 41043 Formigine -MO-

Re: Identificazione minerali

Messaggio da Luciano Vaccari » ven 16 mar, 2018 17:03

Mi ricorda l'avventurina, varietà di quarzo..

Hai provato ad assaggiarla? con un dito intendo....però dalle ultime foto no sembra proprio sale..
Ben oltre le idee di giusto e di sbagliato c'è un campo. Ti aspetterò laggiù.
(Jalaluddin Rumi- XIII sec.)

Luciano
Socio AMI zona Modena
(Formigine)

Avatar utente
Di Domenico Dario
Messaggi: 6041
Iscritto il: ven 14 set, 2007 13:33
Località: Allumiere,Roma.

Re: Identificazione minerali

Messaggio da Di Domenico Dario » sab 17 mar, 2018 7:40

FLUORITE.

Avatar utente
Slag
Messaggi: 591
Iscritto il: sab 16 gen, 2016 16:05

Re: Identificazione minerali

Messaggio da Slag » sab 31 mar, 2018 12:53

Slag ha scritto:
lun 29 feb, 2016 15:59
Buonasera,

Sempre nelle scorie di Latina, dei cristalli gialli lucenti che assomigliano effetivamente allo zolfo. Per me potrebbe essere un minerale di piombo, perché sono sempre in associazione a minerali di piombo. In piû mi sembra che sono troppo lucenti, bof...Per voi cosa potrebbe essere? Le foto...sono molto piccoli i cristalli e io non sono un fotografo... :oops: Ma si vede comunque la forma cristallina.

Grazie a voi in anticipo
Scusate la mia assenza, ma riprendo un pochetto ora, ero super occupato. Questo minerale penso che sia una nuova fase, vi metto il link
https://www.facebook.com/photo.php?fbid ... 068&type=3
Colleziono minerali scorie metallurgiche cambio pezzi interessanti.
Colleziono minerali monti Livornesi, cambio pezzi interessanti e/o novità.

Avatar utente
Slag
Messaggi: 591
Iscritto il: sab 16 gen, 2016 16:05

Re: Identificazione minerali

Messaggio da Slag » sab 31 mar, 2018 12:59

Slag ha scritto:
lun 12 set, 2016 10:40
Buongiorno,

Classificato e trovato da me nel 1990, questo ciuffo delle Cave Serredi, poggio Capannone, Livorno. FOV 3mm, + il dettaglio delle terminazioni.

Non ho mai visto una malachite con queste terminazioni...é Malachite?
Buongiorno, anche questa me la rispondo da solo :lol: Penso di aver trovato la risposta :

https://www.facebook.com/photo.php?fbid ... 496&type=3
Colleziono minerali scorie metallurgiche cambio pezzi interessanti.
Colleziono minerali monti Livornesi, cambio pezzi interessanti e/o novità.

Avatar utente
Luca Baralis
Messaggi: 3039
Iscritto il: lun 06 set, 2004 18:55
Località: Torino
Contatta:

Re: Identificazione minerali

Messaggio da Luca Baralis » dom 01 apr, 2018 17:10

Scusa, ma ho capito poco la domanda e meno la risposta.
Il disegno del geminato a coda di rondine non mi sembra molto attinente con la precedente foto.
Luca (LB)
Socio AMI Piemonte

pippoamato
Messaggi: 3
Iscritto il: mar 24 apr, 2018 10:58

Re: Identificazione minerali

Messaggio da pippoamato » mar 24 apr, 2018 12:39

L'oggetto qui a fianco l'ho trovato diversi anni fa nel deserto libico a sud del distretto di Sebha, in un territorio totalmente disabitato. In realtà ne ho trovati alcuni simili disseminati in una vasta area, presentano fori e segni di fusione, ho pensato fossse metallo ferroso fuso, ma non è magnetico. Misura circa 10 cm per lato ed è molto duro con una punta di metallo non si riesce a inciderlo.
Allegati
lato 1.jpg
lato 2.jpg

Avatar utente
Luciano Vaccari
Messaggi: 10353
Iscritto il: mer 30 giu, 2004 8:23
Località: Via Pietro Giusti 23 41043 Formigine -MO-

Re: Identificazione minerali

Messaggio da Luciano Vaccari » mar 24 apr, 2018 17:02

Ciao Pippoamato, benvenuto nel forum..

L'oggetto che proponi è molto intrigante.....
Ben oltre le idee di giusto e di sbagliato c'è un campo. Ti aspetterò laggiù.
(Jalaluddin Rumi- XIII sec.)

Luciano
Socio AMI zona Modena
(Formigine)

Avatar utente
Luca Baralis
Messaggi: 3039
Iscritto il: lun 06 set, 2004 18:55
Località: Torino
Contatta:

Re: Identificazione minerali

Messaggio da Luca Baralis » mar 24 apr, 2018 20:16

La forma mi fa pensare ad una relitto di pallasite, privato dei cristalli di olivina.
Però credo che la matrice a ferro-nichel, per quanto alterata, dovrebbe avere ancora un sensibile comportamento ferromagnetico.
Non ho esperienza diretta (neanche in foto), ma ho letto di pallasiti instabili con perdita dei cristalli di olivina, e all'estremo disintegrazione della matrice.

O. Richard Norton: Rocks from Space 2nd Ed. :

"The Brenham, Kansas, pallasite is particularily susceptible to lawrencite disease. It is distressing to see a beautiful slab of the Brenham pallasite, its network of nickel-iron surrounding yellow-green olivine crystals, slowly disintegrating. When the iron is attacked, the enclosed olivine loosens and drops out of the meteorite. Eventually, the iron network rusts through, fracturing the meteorite into smaller pieces."
Luca (LB)
Socio AMI Piemonte

pippoamato
Messaggi: 3
Iscritto il: mar 24 apr, 2018 10:58

Re: Identificazione minerali

Messaggio da pippoamato » mar 24 apr, 2018 23:17

Grazie della risposta
Si in effetti la tesi del frammento meteoritico ci sta,i reperti che ho trovato "galleggiavano" sulla sabbia ed il colore era contrastante rispetto al contesto (è per questo che li ho notati). Su internet ho trovato una foto di un reperto che dal punto di vista materico sembra proprio quello in questione, salvo i fori. Potrebbe essere utile postare le immagini di altri reperti ?
Un saluto

Avatar utente
andrea oppicelli
Messaggi: 1400
Iscritto il: sab 26 gen, 2013 7:23
Località: Genova

Re: Identificazione minerali

Messaggio da andrea oppicelli » mer 25 apr, 2018 7:02

pippoamato ha scritto:
mar 24 apr, 2018 23:17
Grazie della risposta
Si in effetti la tesi del frammento meteoritico ci sta,i reperti che ho trovato "galleggiavano" sulla sabbia ed il colore era contrastante rispetto al contesto (è per questo che li ho notati). Su internet ho trovato una foto di un reperto che dal punto di vista materico sembra proprio quello in questione, salvo i fori. Potrebbe essere utile postare le immagini di altri reperti ?
Un saluto
Certo che devi postare altri reperti in quanto il campione da te trovato è molto interessante.
L'ipotesi di Luca ed il posto di ritrovamento fa ben pensare in questo senso; se non altro in un posto così desertico e con un colore così contrastante non può che far ipotizzare proprio ad un frammento meteoritico.
Pe ògni poméllin ghe vœ o sò gaséttin (A. Oppicelli)

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti