Minerali uraniferi in Italia

dove e cosa cercare e come collezionare minerali
Avatar utente
sergio mascia
Messaggi: 244
Iscritto il: sab 03 lug, 2004 18:02
Località: cagliari

Minerali uraniferi in Italia

Messaggio da sergio mascia » mer 08 feb, 2006 11:07

Dopo divagazioni su collezionisti e scambi torno finalmente a parlare di quello che più mi piace: MINERALI! E in particolare dei minerali che più mi appassionano: gli “uraniferi” (non mi piace chiamarli radioattivi, in quanto la ritengo una definizione troppo generica, se per radioattivi si intendono quelli che in qualche modo rispondono al contatore Geiger anche qualche fluorite, o altro, è radioattiva e per assurdo anche una malachite raccolta in un certo posto potrebbe esserlo).
Dopo l’ ultimo articolo sulla Rivista Mineralogica Italiana dedicato ai nuovi ritrovamenti (molti nuovi a livello nazionale e pare alcuni anche in assoluto) e le segnalazioni degli ultimi anni in merito, mi accorgo della vetustà dell’unica(?) pubblicazione generale finora esistente in Italia sull’argomento e mi riferisco al “vecchio” libro edito dal G.M.L. sui giacimenti uraniferi Italiani.
Per farla breve mi è venuta l’idea (insana forse, viste le probabili complicazioni) di ricatalogare tutti i ritrovamenti italiani, certi e incerti, le segnalazioni o quant’altro inerente l’argomento di cui sopra. Ad esempio, della Sardegna sono arcinoti i ritrovamenti di Arcu su Linnarbu, San Leone (molto meno e possibile fonte di “sorprese”, se solo si riuscisse ad entrarci) e dei graniti galluresi; ma esistono molteplici zone in cui si effettuarono intorno agli anni ’960 prospezioni più o meno estese, oltre strane segnalazioni “storiche” peraltro riportate in letteratura, tipo la torbernite di Montevecchio(?) o la boltwoodite di Santa Lucia di Fluminimaggiore (una delle cose capaci di togliermi il sonno visto che ho setacciato il posto alla ricerca almeno di qualche traccia... inutilmente).
Naturalmente mi occorre una mano (e pure grossa): chiunque avesse voglia e notizie di ritrovamenti, segnalazioni o altro in merito a minerali uraniferi nella sua o altre zone (anche bibliografiche ed anche se risalenti all’età della pietra) si faccia vivo. Grazie anticipatamente.

Avatar utente
sergio mascia
Messaggi: 244
Iscritto il: sab 03 lug, 2004 18:02
Località: cagliari

Messaggio da sergio mascia » mer 08 feb, 2006 11:26

Non ho detto di aver trovato la torbernite a Montevecchio (magari!!!).
La segnalazione compare in vecchie relazioni, non mi ricordo di che ente ma posso controllare, a proposito di un'anomalia radioattiva presente in un'area del sito.

Avatar utente
Marco E. Ciriotti
Messaggi: 23479
Iscritto il: ven 25 giu, 2004 11:31
Località: via San Pietro, 55 I-10073 Devesi/Cirié TO - Italy
Contatta:

Messaggio da Marco E. Ciriotti » mer 08 feb, 2006 11:32

Caro Domenico, però le informazioni sugli uraniferi per la lodevole iniziativa che Sergio si accinge a intraprendere, non devono finire anche sul Forum.
Gli bruceresti il lavoro prima di arrivare alla pubblicazione!
Gli scambi informativi, in lavori collaborativi, devono essere pressochè tutti privati.

Sergio, io sono pieno di lavoro, ma facendo un planning come si deve, posso senz'altro darti molto volentieri una mano e, se la cosa ti aggrada, l'AMI potrebbe proporsi come editore (naturalmente previa più appprofondita discussione a tutti i livelli e ratifica assembleare).

Ciao.
Marco E. Ciriotti

«Things are interesting only in so far as they relate themselves to other things»

Avatar utente
sergio mascia
Messaggi: 244
Iscritto il: sab 03 lug, 2004 18:02
Località: cagliari

Messaggio da sergio mascia » mer 08 feb, 2006 11:43

Grazie Marco per la puntualità e le puntualizzazioni... però non corriamo troppo; non ho idea di dove andrò a parare ne quanto tempo ci vorrà per arrivare a conclusioni in un argomento così impegnativo... io ci provo comunque.

Avatar utente
Marco E. Ciriotti
Messaggi: 23479
Iscritto il: ven 25 giu, 2004 11:31
Località: via San Pietro, 55 I-10073 Devesi/Cirié TO - Italy
Contatta:

Messaggio da Marco E. Ciriotti » mer 08 feb, 2006 11:52

Sergio, so bene quanto sia impegnativo un lavoro del genere. Bene o male occorre mettere in cantiere un impegno di almeno tre/quattro anni. Fare un planning ben fatto con della date (anche se poi non saranno del tutto rispettate), aiuta: è come il budget. Diventa l'obiettivo da raggiungere.

Tutti i planning poi, si possono ripianificare... ed è ciò che sovente succede!

Quando e se decidi di partire per l'avventura: prova a mettere giù un piano di battaglia con delle date: così posso dirti se posso o non posso dare un contributo serio al tuo progetto.

Come dicevo ho in ballo una serie di lavori impegnativi a lunga gittata tra cui "Italian Type Minerals": versione aggiornata, a libro, di pubblicazione Canadian Mineralogist (data prevista: 2007/2008).
Marco E. Ciriotti

«Things are interesting only in so far as they relate themselves to other things»

Avatar utente
Marco E. Ciriotti
Messaggi: 23479
Iscritto il: ven 25 giu, 2004 11:31
Località: via San Pietro, 55 I-10073 Devesi/Cirié TO - Italy
Contatta:

Messaggio da Marco E. Ciriotti » mer 08 feb, 2006 13:32

Già messo in conto!
Marco E. Ciriotti

«Things are interesting only in so far as they relate themselves to other things»

Avatar utente
Marco E. Ciriotti
Messaggi: 23479
Iscritto il: ven 25 giu, 2004 11:31
Località: via San Pietro, 55 I-10073 Devesi/Cirié TO - Italy
Contatta:

Messaggio da Marco E. Ciriotti » mer 08 feb, 2006 13:37

Un solo minerale della val Daone è una nuova specie. Si tratta di un ranile di un solfato di uranile e ittrio.
Marco E. Ciriotti

«Things are interesting only in so far as they relate themselves to other things»

Avatar utente
Marco E. Ciriotti
Messaggi: 23479
Iscritto il: ven 25 giu, 2004 11:31
Località: via San Pietro, 55 I-10073 Devesi/Cirié TO - Italy
Contatta:

Messaggio da Marco E. Ciriotti » mer 08 feb, 2006 18:37

Ho spostato qui il messaggio sull'argomento postato da Squitty.

"Ciao. Da tempo sono molto interessato a minerali uraniferi e penso di poterti aiutare un poco. Ti posso dire di segnalazione certa di torbernite, analizzata, a Beura nel Verbano-Cusio-Ossola alla cava Maddalena. Ti posso segnalare della torbernite sul Cavallaria in esili tracce.
Minerali uraniferi quali l'uranospinite (forse il primo ritrovamento italiano, fatta da due torinesi), uranophane e beta-uranofane nelle cave della pietra di Luserna. Ti posso solo dire questo. Spero di esserti stato utile. Per informazioni maggiori sui minerali lusernesi, guardati lo splendido libro di Giancarlo Piccoli. Ciao.

Squitty"
Marco E. Ciriotti

«Things are interesting only in so far as they relate themselves to other things»

Avatar utente
sergio mascia
Messaggi: 244
Iscritto il: sab 03 lug, 2004 18:02
Località: cagliari

Messaggio da sergio mascia » mer 08 feb, 2006 20:58

Grazie Squitty, grazie Marco, ogni segnalazione o notizia è ben accetta.
Rispondo anche all'amico Antonio: ricorda che la radioattività eccessiva riscontrata a La Maddalena non è attribuibile agli americani... chissà perchè aumenta ogni volta che passi per Arcu...

Avatar utente
domenico
Messaggi: 5587
Iscritto il: gio 30 set, 2004 11:40
Località: Garbagnate Milanese (Mi)
Contatta:

Messaggio da domenico » gio 09 feb, 2006 9:40

OK per come dicono Sergio e Ciriotti va bene tutto ma spero che ci sia il contributo un po' da parte di tutti.

Caro Squitty mi pare oltre alla torbernite, ci sia anche la autunite e forse in esemplari epitattici (un po' più brutti di quelli più belli ovviamente del Bric Colmè).
Su Beura non sarei sicuro forse Villadossola che è lo stesso tipo di gneiss.

Ti avevo scritto privatamente nel Forum ma non ho più avuto notizie, a presto. Ciao.

Avatar utente
squitty
Messaggi: 64
Iscritto il: mer 19 ott, 2005 14:06
Località: Giaglione Fr. Santo Stefano Val Susa-Torino-

torbernite

Messaggio da squitty » gio 09 feb, 2006 12:28

Ciao Domenico. Sulla autunite epitattica non so nulla. Sono sicuro del ritrovamento di torbernite a Beura nella cava Maddalena.
A Villadossola, che io sappia, era stato trovato un masso da massicciata, impiegato per contenere il corso del torrente, su cui vi è stata trovata zeunerite e autunite, ma da dove effettivamente esso provenisse non è noto.

Avatar utente
Marco E. Ciriotti
Messaggi: 23479
Iscritto il: ven 25 giu, 2004 11:31
Località: via San Pietro, 55 I-10073 Devesi/Cirié TO - Italy
Contatta:

Messaggio da Marco E. Ciriotti » gio 09 feb, 2006 14:52

Sergio, come ben sai prerogativa per un libro sui minerali uraniferi d'Italia è l'analisi di tutti (o quasi) i campioni.

Orbene c'è una buona possibilità di poter avere gratuitamente (o quasi = vuole un campione, se disponibile, per la sua collezione) tutte (o quasi) le informazioni al riguardo.

Cesar Menor è un ragazzo spagnolo che sta studiando i minerali uraniferi d'Europa.
Egli è disponibile ad esaminare tutti i campioni di interesse. La tecnica adottata è SEM-X-ray fluorescence (XRF).

Lo puoi contattare (scrivendo in inglese) a: cms45228@alu.uah.es

Lo potresti testare con un paio di campioni (ad esempio una delle probabili yingjiangite e un altro UK) e poi, verificato che è affidabile, farlo entrare nel progetto.

Occasioni del genere, verificata la serietà, non capitano tutti i dì...

A te la decisione...

Ciao.
Marco E. Ciriotti

«Things are interesting only in so far as they relate themselves to other things»

Avatar utente
Marco E. Ciriotti
Messaggi: 23479
Iscritto il: ven 25 giu, 2004 11:31
Località: via San Pietro, 55 I-10073 Devesi/Cirié TO - Italy
Contatta:

Messaggio da Marco E. Ciriotti » gio 09 feb, 2006 15:09

Marco E. Ciriotti

«Things are interesting only in so far as they relate themselves to other things»

Avatar utente
sergio mascia
Messaggi: 244
Iscritto il: sab 03 lug, 2004 18:02
Località: cagliari

Messaggio da sergio mascia » gio 09 feb, 2006 15:55

Grazie Marco per la segnalazione... Però c'è una novità freschissima che ho trovato al Dipartimento di Scienze della Terra, qui a Cagliari: qualcuno interessato al progetto (analisi, ecc.)...
Comunque terrò conto se del caso.

Avatar utente
Marco E. Ciriotti
Messaggi: 23479
Iscritto il: ven 25 giu, 2004 11:31
Località: via San Pietro, 55 I-10073 Devesi/Cirié TO - Italy
Contatta:

Messaggio da Marco E. Ciriotti » gio 09 feb, 2006 15:59

Bene! Molto bene!
Marco E. Ciriotti

«Things are interesting only in so far as they relate themselves to other things»

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti