Minerali di grotta

dove e cosa cercare e come collezionare minerali
Rispondi
Avatar utente
bortolozzi giorgio
Messaggi: 2485
Iscritto il: ven 22 apr, 2005 22:40
Località: Treviso

Minerali di grotta

Messaggio da bortolozzi giorgio » gio 14 set, 2017 20:33

Mi sembra che manchi questo link, che ritengo molto interessante, anche se i minerali presenti nelle grotte naturali non sono molto estetici ma, spesso, assai rari.
Allego anche qui - averla messa su "Monte Avanza e dintorni" - la pubblicazione sui minerali delle grotte del Friuli-Venezia Giulia, sperando che chi ha interesse a cercarne in altre località possa avere un sito su cui postare foto e novità.
http://www.fsrfvg.it/?p=5998&cpage=1

Avatar utente
Luciano Vaccari
Messaggi: 10208
Iscritto il: mer 30 giu, 2004 8:23
Località: Via Pietro Giusti 23 41043 Formigine -MO-

Re: Minerali di grotta

Messaggio da Luciano Vaccari » ven 15 set, 2017 9:44

Giorgio, lungi da me il voler creare zizzagna ma i minerali delle grotte naturali, specialmente le concrezioni, non si possono raccogliere....(o non si potrebbero....mah)
Ben oltre le idee di giusto e di sbagliato c'è un campo. Ti aspetterò laggiù.
(Jalaluddin Rumi- XIII sec.)

Luciano
Socio AMI zona Modena
(Formigine)

Avatar utente
Massimo Russo
Messaggi: 6441
Iscritto il: mar 29 giu, 2004 12:00
Località: via Consalvo, 120/A, I-80125 Napoli
Contatta:

Re: Minerali di grotta

Messaggio da Massimo Russo » ven 15 set, 2017 10:02

Severamente vietato

Massimo
---------------------------------------
Massimo Russo
INGV - Osservatorio Vesuviano

"Un minerale senza nome è solo un inutile pezzo di pietra" (Massimo Russo)

Avatar utente
bortolozzi giorgio
Messaggi: 2485
Iscritto il: ven 22 apr, 2005 22:40
Località: Treviso

Re: Minerali di grotta

Messaggio da bortolozzi giorgio » ven 15 set, 2017 13:30

Puoi cortesemente citare la legge che impedisce di raccogliere escrementi di uccelli nelle grotte, visto che molti minerali sono organici? Un conto è staccare le stalattiti dal soffitto e un altro fare dei campionamenti del terreno o dalle pareti.
Molte grotte, poi, sono dei semplici anfratti e nulla hanno a che vedere con le grotte visitabili dalla gente comune.
Non credo che Cancian, in tanti anni di ricerca, abbia avuto dei permessi speciali, visto che non fa parte di nessun museo o Istituzione pubblica e alla fine lo stesso Museo di Udine gli ha pubblicato l'articolo, senza che fosse passibile di qualche sanzione. Per lo stesso motivo, se si pubblicano foto di minerali trovati in aree considerate Riserva naturale, si corre il rischio che qualcuno ti chieda se li hai raccolti con regolare permesso o di nascosto?
Attendo la legge, così la si commenta.

Avatar utente
Luca Baralis
Messaggi: 2921
Iscritto il: lun 06 set, 2004 18:55
Località: Torino
Contatta:

Re: Minerali di grotta

Messaggio da Luca Baralis » ven 15 set, 2017 14:27

Riporto per contributo alla discussione i riferimenti ai testi di legge specifici sulla ricerca e raccolta di minerali che vietano la raccolta in grotta; Si tratta di leggi regionali, quindi non automaticamente estendibili a tutto il territorio nazionale:

LEGGE REGIONE Lombardia 10 gennaio 1989, N. 2 - "Disciplina della ricerca e raccolta di minerali da collezione" Art. 5 c. 3:
"È comunque vietata la raccolta di campioni di calcite e aragonite ubicati in grotte o cavità naturali"

LEGGE Regione Piemonte n. 51 del 4 aprile 1995 - "Normative per la ricerca e la raccolta di minerali a scopo collezionistico, didattico e
scientifico"
Art. 6 c. 4
"E' fatto divieto di ricerca e raccolta di campioni di minerali in grotte o cavita' naturali di origine carsica."

LEGGE PROVINCIA di Trento 31 ottobre 1983, n. 37
Protezione del patrimonio mineralogico, paleontologico, paletnologico, speleologico e carsico
Art. 14 bis
"Tutela del patrimonio speleologico - È vietata ad ogni titolo l'asportazione nelle cavità sotterranee naturali di forme concrezionali legate al
fenomeno carsico. "

Ovviamente tutte le aree naturali protette sono altresì dotate di specifici regolamenti, che in generale vietano la raccolta di alcunché.
Luca (LB)
Socio AMI Piemonte

Avatar utente
Luca Baralis
Messaggi: 2921
Iscritto il: lun 06 set, 2004 18:55
Località: Torino
Contatta:

Re: Minerali di grotta

Messaggio da Luca Baralis » ven 15 set, 2017 14:39

Aggiungo, anche se credo in larga parte abrogata (forse sopravvive il catasto delle grotte) la:
Legge Regione Friuli Venezia Giulia n°27 del 1 sett. 1966 - Norme di interpretazione della legge statale 29 giugno 1939, n°1497, per la tutela del patrimonio speleologico della Regione Friuli -Venezia Giulia.
Luca (LB)
Socio AMI Piemonte

Avatar utente
bortolozzi giorgio
Messaggi: 2485
Iscritto il: ven 22 apr, 2005 22:40
Località: Treviso

Re: Minerali di grotta

Messaggio da bortolozzi giorgio » ven 15 set, 2017 14:51

Infatti si parla di "concrezioni", cioè stalattiti e stalagmiti, cioè cose ben visibili macroscopicamente, la cui asportazione modificherebbe l'aspetto delle grotte. Ma noi facciamo solo micro e visivamente non arrechiamo alcun danno visivo anzi, in caso di minerali organici, ripuliamo il terreno. :D :)

mineralenzo
Messaggi: 1715
Iscritto il: ven 18 nov, 2005 9:27
Località: Palermo

Re: Minerali di grotta

Messaggio da mineralenzo » ven 15 set, 2017 15:07

So anche io che nelle grotte è vietato estrarre campioni e difatti, almeno per quanto riguarda quelle famose concrezioni, una volta danneggiate e/o estratte ci vogliono anni se non decenni perché si ritornino (se si riformano).
Certo quei minerali legati al guano il discorso potrebbe anche essere diverso ma credo che ugualmente non si possono raccogliere...

Saluti. :)
Enzo

Avatar utente
Marco E. Ciriotti
Messaggi: 23555
Iscritto il: ven 25 giu, 2004 11:31
Località: via San Pietro, 55 I-10073 Devesi/Cirié TO - Italy
Contatta:

Re: Minerali di grotta

Messaggio da Marco E. Ciriotti » ven 15 set, 2017 15:12

Salvo diversa disposizione, in territorio italiano la raccolta in grotte naturali di qualsiasi tipologia di campioni è severamente vietata, se non a scopo scientifico e su specifica autorizzazione dell'Ente cui fa capo l'antro naturale.
Marco E. Ciriotti

«Things are interesting only in so far as they relate themselves to other things»

Avatar utente
Luca Baralis
Messaggi: 2921
Iscritto il: lun 06 set, 2004 18:55
Località: Torino
Contatta:

Re: Minerali di grotta

Messaggio da Luca Baralis » ven 15 set, 2017 16:04

Continuo con una legge della regione Puglia: LEGGE REGIONALE 4 dicembre 2009, n. 33
“Tutela e valorizzazione del patrimonio geologico e speleologico”. Art. 6 c. 3
Nei luoghi individuati dai catasti di cui agli articoli 3 e 4 ivi compresi gli elenchi speciali e i monumenti naturali di cui all’articolo 5, è fatto
divieto di:
a) abbandonare rifiuti;
b) alterare il regime idrico con l’effettuazione di scavi, sbancamenti e colmamenti;
c) alterare la morfologia del terreno;
d) accedere, se non per giustificate attività di esplorazione e ricerca, alle cavità ipogee e ai geositi iscritti alle sezioni speciali dei catasti di cui al comma 1 dell’articolo 5 e ai monumenti naturali, ...
e) asportare o danneggiare affioramenti rocciosi, concrezioni, elementi della biodiversità ipogea o resti di essa, fossili, reperti paleontologici e paletnologici;
f) realizzare nuove cave e discariche.
Luca (LB)
Socio AMI Piemonte

Avatar utente
Luca Baralis
Messaggi: 2921
Iscritto il: lun 06 set, 2004 18:55
Località: Torino
Contatta:

Re: Minerali di grotta

Messaggio da Luca Baralis » ven 15 set, 2017 16:07

In Sardegna (LEGGE REGIONALE 7 agosto 2007, n. 4 - Norme per la tutela del patrimonio speleologico delle aree carsiche e per lo sviluppo della speleologia) :

... è vietato distruggere, occludere o danneggiare il patrimonio speleologico e le aree carsiche

All’interno delle grotte è vietato inoltre:
...
b) effettuare scavi o sbancamenti, fatta eccezione per interventi strettamente indispensabili per l’esplorazione o per operazioni di soccorso;
c) asportare o danneggiare concrezioni, animali o resti di essi, vegetali, fossili, reperti paleontologici e paletnologici,
Luca (LB)
Socio AMI Piemonte

Avatar utente
bortolozzi giorgio
Messaggi: 2485
Iscritto il: ven 22 apr, 2005 22:40
Località: Treviso

Re: Minerali di grotta

Messaggio da bortolozzi giorgio » ven 15 set, 2017 16:49

Marco E. Ciriotti ha scritto:
ven 15 set, 2017 15:12
Salvo diversa disposizione, in territorio italiano la raccolta in grotte naturali di qualsiasi tipologia di campioni è severamente vietata, se non a scopo scientifico e su specifica autorizzazione dell'Ente cui fa capo l'antro naturale.
--------------------------
In pratica basta la solita autorizzazione, come è necessario per tante località all'aperto o miniere. Lo scopo scientifico si può facilmente dimostrare (come avrà fatto a suo tempo Cancian, che alla fine ha scritto quell'interessante articolo), dato anche che non si tratta di minerali estetici e facilmente commerciabili. Magari alla fine potrebbero chiederti anche una breve relazione su quello che hai trovato, che potrebbe essere addirittura l'articolo che tu hai scritto o il risultato di eventuali analisi. Alla fine non vedo alcuna differenza con quello che si fa per qualsiasi località che viene studiata a fondo.
Se poi qualcuno ti regala una francoanellite, non vedo perchè non si possa mettere la sua foto sul Forum.
Chi ne ha una da postare?

Avatar utente
Massimo Ferrari
Messaggi: 1181
Iscritto il: mer 26 gen, 2005 22:03
Località: Modena

Re: Minerali di grotta

Messaggio da Massimo Ferrari » gio 16 nov, 2017 10:42

Per chi non lo conoscesse segnalo, anche se , doverosamente preciso di non sapere quanto , a tutt'ogggi, possa essere ancora reperibile, il seguente
bellissimo volumetto:
PAOLO FORTI :"TESORI DELLA NOTTE- Concrezioni e mineralizzazioni delle grotte"
Edizioni "LA VENTA-esplorazioni geografiche" 10 euro.
Personalmente lo acquistai a Bologna al tavolo di questo Gruppo Speleologico ( Bolognese):poi, successivamente , il Prof Forti ( ora in pensione) che conosco, volle gentilmente apporvi il suo autografo.
In questo volume , è possibile scoprire un vastissimo repertorio di minerali di grotta, fotografati al SEM dal Prof Galli.
Per chi , eventualmente non lo sapesse, il gruppo "La Venta" facente capo al Dipartimento di S.d.T dell'Ateneo Bolognese è quello che tanta parte
ha avuto nello studio e nella valorizzazione delle ormai leggendarie grotte di Naica:quelle, per capirci, dei famosi colossali cristalli di gesso.
Non so, ripeto se il volume sia ancora reperibile, ma,se a qualcuno interessa, magari informandosi presso il Dipartimento, chissà che qualcosa
non esca.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti