Inclusi

dove e cosa cercare e come collezionare minerali
Rispondi
Avatar utente
Marco E. Ciriotti
Messaggi: 26369
Iscritto il: ven 25 giu, 2004 11:31
Località: via San Pietro, 55 I-10073 Devesi/Cirié TO - Italy
Contatta:

Re: Inclusi

Messaggio da Marco E. Ciriotti » mar 24 set, 2019 12:29

Le inclusioni possono fornire informazioni di vario genere.

Referenza:
▪ Nestola, F., Zaffiro, G., Mazzucchelli, M.L., Nimis, P., Andreozzi, G.B., Periotto, B., Princivalle, F., Lenaz, D., Secco, L., Pasqualetto, L., Lagvinova, A.M., Sobolev, N.V., Lorenzetti, A., Harris, J.W. (2019): Diamond-inclusion system recording old deep lithosphere conditions at Udachnaya (Siberia). Scientific Reports, 9, 12586.

Abstract:
Diamonds and their inclusions are unique fragments of deep Earth, which provide rare samples from inaccessible portions of our planet. Inclusion-free diamonds cannot provide information on depth of formation, which could be crucial to understand how the carbon cycle operated in the past. Inclusions in diamonds, which remain uncorrupted over geological times, may instead provide direct records of deep Earth’s evolution. Here, we applied elastic geothermobarometry to a diamond-magnesiochromite (mchr) host-inclusion pair from the Udachnaya kimberlite (Siberia, Russia), one of the most important sources of natural diamonds. By combining X-ray diffraction and Fourier-transform infrared spectroscopy data with a new elastic model, we obtained entrapment conditions, Ptrap = 6.5(2) GPa and Ttrap = 1125(32)–1140(33) °C, for the mchr inclusion. These conditions fall on a ca. 35 mW/m2 geotherm and are colder than the great majority of mantle xenoliths from similar depth in the same kimberlite. Our results indicate that cold cratonic conditions persisted for billions of years to at least 200 km in the local lithosphere. The composition of the mchr also indicates that at this depth the lithosphere was, at least locally, ultra-depleted at the time of diamond formation, as opposed to the melt-metasomatized, enriched composition of most xenoliths.
Marco E. Ciriotti

«Things are interesting only in so far as they relate themselves to other things»

Avatar utente
Luca Baralis
Messaggi: 3388
Iscritto il: lun 06 set, 2004 18:55
Località: Torino
Contatta:

Re: Inclusi

Messaggio da Luca Baralis » mar 24 set, 2019 23:59

franco ha scritto:
mar 24 set, 2019 12:22
E in un minerale del gruppo delle humiti proveniente dalla cava di san Vito, complesso Somma-Vesuvio?
Se parli di inclusi zoologici o vegetali entro una struttura cristallina ne dubito. Forse inclusi "interstiziali": imprigionati tra un cristallo e l'altro o tra facce di sfaldatura.
Ma ti riferisci a qualche specifico campione?
Luca (LB)
Socio AMI Piemonte

andrea oppicelli
Messaggi: 1769
Iscritto il: sab 26 gen, 2013 7:23
Località: Genova

Re: Inclusi

Messaggio da andrea oppicelli » mer 25 set, 2019 6:41

Marco E. Ciriotti ha scritto:
mar 24 set, 2019 12:29
Le inclusioni possono fornire informazioni di vario genere.
Infatti
Tutte molto interessanti come ben descritto in questo articolo su Journal of petrology :
https://academic.oup.com/petrology/arti ... 71/5060724

da consultare assolutamente!

franco
Messaggi: 2419
Iscritto il: gio 24 feb, 2005 19:22
Località: Fano (PU)

Re: Inclusi

Messaggio da franco » mer 25 set, 2019 12:17

franco ha scritto:
mar 24 set, 2019 12:22
E in un minerale del gruppo delle humiti proveniente dalla cava di san Vito, complesso Somma-Vesuvio?
Se parli di inclusi zoologici o vegetali entro una struttura cristallina ne dubito. Forse inclusi "interstiziali": imprigionati tra un cristallo e l'altro o tra facce di sfaldatura.
Ma ti riferisci a qualche specifico campione?
[/quote]
Dietro non ci sono altri cristalli da esse 'interstiziali. Quella cosa strana è incluso dentro quel cristallo. Escludendo un insetto, è plausibile formazioni gassose e altri cristalli da simulare un insetto.
Allegati
humite-gruppo-bis-2yyy.jpg
humite-group-part.-2zzz.jpg
humite-gruppo-2xxx.jpg

Avatar utente
Antonio Borrelli
Messaggi: 2134
Iscritto il: sab 11 feb, 2006 1:35
Località: Cassino (FR)
Contatta:

Re: Inclusi

Messaggio da Antonio Borrelli » gio 26 set, 2019 10:38

Non sembra un insetto.
Antonio

"La vera saggezza sta in colui che sa di non sapere" - Socrate

Avatar utente
Luciano Vaccari
Messaggi: 10734
Iscritto il: mer 30 giu, 2004 8:23
Località: Via Pietro Giusti 23 41043 Formigine -MO-

Re: Inclusi

Messaggio da Luciano Vaccari » ven 27 set, 2019 12:09

Se è qualcosa di origine organica mi pare più di derivazione vegetale...
Ben oltre le idee di giusto e di sbagliato c'è un campo. Ti aspetterò laggiù.
(Jalaluddin Rumi- XIII sec.)

Luciano
Socio AMI zona Modena
(Formigine)

Avatar utente
Luca Baralis
Messaggi: 3388
Iscritto il: lun 06 set, 2004 18:55
Località: Torino
Contatta:

Re: Inclusi

Messaggio da Luca Baralis » ven 27 set, 2019 17:19

Mi sembra improbabile che le condizioni genetiche di un minerale del gruppo delle humiti consentano la conservazione di relitti zoologici o vegetali, così sottili poi. Stiamo parlando di ambienti metamorfici. Penserei più ad un accrescimento di tipo dendritico, inorganico.
Luca (LB)
Socio AMI Piemonte

franco
Messaggi: 2419
Iscritto il: gio 24 feb, 2005 19:22
Località: Fano (PU)

Re: Inclusi

Messaggio da franco » sab 28 set, 2019 10:32

Grazie Antonio e Luca. Anch'io convengo che si tratti di qualche accrescimento di tipo dendritico. Però, dai, non assomiglia un po' a un millepiedi? :lol:

Avatar utente
Luca Baralis
Messaggi: 3388
Iscritto il: lun 06 set, 2004 18:55
Località: Torino
Contatta:

Re: Inclusi

Messaggio da Luca Baralis » sab 28 set, 2019 10:34

Effettivamente!
Luca (LB)
Socio AMI Piemonte

Avatar utente
Massimo Russo
Messaggi: 7090
Iscritto il: mar 29 giu, 2004 12:00
Località: via Consalvo, 120/A, I-80125 Napoli
Contatta:

Re: Inclusi

Messaggio da Massimo Russo » sab 28 set, 2019 10:38

Ma quale inclusione organica. Si tratta di una specie che si è formata ad alta pressione e temperatura (metamorfismo). Non si sarebbe conservato nulla. Inclusioni gassose o altra specie indefinibile.

Massimo
---------------------------------------
Massimo Russo
INGV - Osservatorio Vesuviano

"Un minerale senza nome è solo un inutile pezzo di pietra" (Massimo Russo)

Avatar utente
bortolozzi giorgio
Messaggi: 2665
Iscritto il: ven 22 apr, 2005 22:40
Località: Treviso

Re: Inclusi

Messaggio da bortolozzi giorgio » gio 31 ott, 2019 16:11

Tra le specie incluse (talvolta), merita di essere citata la rara tancaite-(Ce) di Su Seinargiu, spesso ben visibile all'interno del quarzo.
Allegati
Tancaite-(Ce) (0,25 mm.) inclusa in quarzo).jpg
Tancaite-(Ce) (0,2 mm.) inclusa in quarzo.jpg

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti