Parere su quarzi

dove e cosa cercare e come collezionare minerali
Avatar utente
paolo grosso
Messaggi: 734
Iscritto il: ven 28 ott, 2005 21:22
Località: via San Rocco,38-10080 San Benigno C.se -To
Contatta:

Messaggio da paolo grosso » mer 12 set, 2007 20:21

Belli per la trasparenza; unico neo è che non hanno matrice perdendo parte della bellezza.

Avatar utente
valeriano
Messaggi: 838
Iscritto il: lun 19 lug, 2004 22:59
Località: Fidenza Parma

Messaggio da valeriano » mer 12 set, 2007 20:28

Sono d'accordo con Paolo.
ciao a tutti Valeriano
socio fondatore A.M.I.

mineralmanuel
Messaggi: 223
Iscritto il: mer 27 set, 2006 23:00
Località: venezia

Messaggio da mineralmanuel » gio 13 set, 2007 0:54

:) Entrambi belli, suppongo ormai non facili da trovare.
Manuele Moro

Avatar utente
domenico
Messaggi: 5635
Iscritto il: gio 30 set, 2004 11:40
Località: Garbagnate Milanese (Mi)
Contatta:

Messaggio da domenico » gio 13 set, 2007 8:21

mineralmanuel ha scritto::) Entrambi belli, suppongo ormai non facili da trovare.
Perfetto quanto datto dal Manuel, introvabili, anche questo spesso influisce su un "valore" di collezione.
Un esempio c'è gente che non collezionerebbe mai una "heulandite" indiana ma metterebbe al volo un bel pezzettino di quella rossa o color rosso mattone della Valle di Fassa, in Trentino...
Di queste corrette anomalie di collezioni Italiane potrei farne centinaia di esempi!!!
SIMBO vedi se riesci a migliorare la località della didascalia, cioè un po' più di precisione.
Ciao.
La collezione dei minerali è un divertimento se qualcuno non ci crede può collezionare le farfalle
Domenico Preite Marzo 2008

http://www.mindat.org/user-6983.html#2

Tiberio Bardi
Messaggi: 1486
Iscritto il: gio 04 gen, 2007 10:25
Località: Via Delle Poggiole 409 - Quarrata (PT)

Messaggio da Tiberio Bardi » gio 13 set, 2007 8:23

Per me sono belli... e a maggior ragione se sono rinvenuti da te.
Io li terrei in collezione.
Tiberio Bardi
Presidente AMPP Associazione Mineralogica Prato-Pistoia

Avatar utente
Giorgio
Messaggi: 1246
Iscritto il: gio 21 lug, 2005 22:31
Località: Sesto Calende (VA)
Contatta:

Messaggio da Giorgio » gio 13 set, 2007 8:48

Concordo con DOM e Tiberio e rilancio... fotografali con uno sfondo neutro e gli renderai ancora più onore!
Le pietre sono maestre mute: esse rendono muto l'osservatore, e il meglio che da esse si apprende non si può comunicare. J.W.Goethe

Avatar utente
claudiok1961
Messaggi: 685
Iscritto il: lun 24 lug, 2006 15:09
Località: via Vamba Luigi Bertelli, 16. - 50135 Firenze (FI)
Contatta:

Messaggio da claudiok1961 » gio 13 set, 2007 9:28

A me piacciono molto! Certo, una bella drusetta la preferirei... :wink: ma se questi sono ormai rari, la drusetta si può praticamente solo comprare.

Avatar utente
Luciano Vaccari
Messaggi: 10745
Iscritto il: mer 30 giu, 2004 8:23
Località: Via Pietro Giusti 23 41043 Formigine -MO-

Messaggio da Luciano Vaccari » gio 13 set, 2007 9:45

Bel campione; anche io preferisco che ci sia matrice ma... cristalli così non li rifiuterei proprio, anzi...
Ben oltre le idee di giusto e di sbagliato c'è un campo. Ti aspetterò laggiù.
(Jalaluddin Rumi- XIII sec.)

Luciano
Socio AMI zona Modena
(Formigine)

Simone Boscolo
Messaggi: 2489
Iscritto il: lun 02 lug, 2007 14:22
Contatta:

Messaggio da Simone Boscolo » gio 13 set, 2007 10:14

La località in questione è l'ormai stranoto e da me stracitato Dosso dei Cristalli. Mi armo di santa pazienza, mi metto a scavare terriccio su terriccio e, con la speranza che non mi frani addosso nulla, ogni tanto ho fortuna.
Il guaio è che essendo cristalli "residui" qualche piccola ammaccatura ce l'hanno sempre. Ci sarebbe ancora molto da estrarre, le vene di quarzite sono potentissime tra le masse di serpentino (che meriterebbe ricerche più approfondite per una pirite non vistosa ma molto interessante dal punto di vista cristallografico) e secondo me riserva ancora sorprese. Tuttavia ho letto che la zona è stata interdetta alle ricerche da qualche anno, a causa della sua pericolosità (ci si va lo stesso eh...).
Per chi è interessato le druse ormai vengono dalla miniera di talco, venti metri a monte. La miniera di talco inoltre, secondo il Guicciardini, produceva buoni esempi di pirite centimetrica, ma sono più interessanti i sovraccitati campioni del serpentino. La zona non è ancora del tutto esausta anche per magnesite, albite, aragonite in bellissimi MICRO.
Certo, una bella drusa sarebbe migliore...
Vi chiedevo conforto perché ho ancora qualche remora a collezionare molti cristalli sciolti e quindi non sapevo come comportarmi.

Ciao e grazie a tutti dei giudizi espressi.
SIMBO

Avatar utente
Luciano Vaccari
Messaggi: 10745
Iscritto il: mer 30 giu, 2004 8:23
Località: Via Pietro Giusti 23 41043 Formigine -MO-

Messaggio da Luciano Vaccari » gio 13 set, 2007 10:22

Perchè hai delle remore?
Penso che ognuno debba collezionare quello che più lo attira, nel limite delle proprie possibilità.
Ben oltre le idee di giusto e di sbagliato c'è un campo. Ti aspetterò laggiù.
(Jalaluddin Rumi- XIII sec.)

Luciano
Socio AMI zona Modena
(Formigine)

Simone Boscolo
Messaggi: 2489
Iscritto il: lun 02 lug, 2007 14:22
Contatta:

Messaggio da Simone Boscolo » gio 13 set, 2007 10:36

Diciamo che si cresce grazie al confronto (se no avrei ancora "l'ametista del Brasile", l'agata, una stalattite e una rosa del deserto).
Poi, quando cominciai ad appassionarmi di ricerca mineralogica, i cristalli sciolti (al di sotto dei 10 cm) da molti erano considerati solo quasi un sottoprodotto. C'è da dire che il collezionismo italiano è stato fortemente aiutato da un industria mineraria diffusa su tutto il paese e dal minore interesse del pubblico verso la mineralogia. Quindi molti giacimenti attivi e pochi ricercatori hanno fornito in passato materiale che finiva dritto nei musei di mezzo mondo. Credo che per accettare cristalli "sciolti" prima e MICRO dopo ci si è anche dovuti guardare in faccia e ammettere che, col declino dell'industria mineraria, non si potevano più pretendere ritrovamenti eccezionali in grandi quantità.

Ciao.
SIMBO

Avatar utente
Carlo Alciati
Messaggi: 1406
Iscritto il: lun 30 ago, 2004 16:47
Località: Ivrea (TO)
Contatta:

Messaggio da Carlo Alciati » gio 13 set, 2007 10:42

Per me, ciò che viene trovato personalmente ha sempre un qualche cosa in più di quello comperato o scambiato, pertanto ritengo che non ti debba fare alcun problema se siano o meno con matrice, tantomeno sbeccati in qualche angolo... la collezione è tua e ci tieni cosa vuoi, a maggior ragione conservi ciò che hai trovato e ti ha fatto vivere sensazioni piacevoli e di soddisfazione.

Tra l'altro sono bei trasparenti e piacevoli da ammirare!

Carlo
Carlo Alciati
Segretario GMI - Gruppo Mineralogico di Ivrea "Aldo Nicola"

Avatar utente
Massimo Russo
Messaggi: 7155
Iscritto il: mar 29 giu, 2004 12:00
Località: via Consalvo, 120/A, I-80125 Napoli
Contatta:

Messaggio da Massimo Russo » gio 13 set, 2007 10:49

Il fatto è che Matteo li ha comprati, non trovati.

MaxVes
---------------------------------------
Massimo Russo
INGV - Osservatorio Vesuviano

"Un minerale senza nome è solo un inutile pezzo di pietra" (Massimo Russo)

Avatar utente
Carlo Alciati
Messaggi: 1406
Iscritto il: lun 30 ago, 2004 16:47
Località: Ivrea (TO)
Contatta:

Messaggio da Carlo Alciati » gio 13 set, 2007 11:04

McomeMeteorite ha scritto:
Massimo Russo ha scritto:Il fatto è che Matteo li ha comprati non trovati

MaxVes
Difficile trovare quarzi a Venezia...
Dunque... tu non guidi... quindi puoi prendere il bus oppure il treno e vai a casa di Manuele, ci pensa lui a farti trovare qualche bel quarzo... l'unica controindicazione è che ti tocca camminare un bel po'... :D :D :D
Carlo Alciati
Segretario GMI - Gruppo Mineralogico di Ivrea "Aldo Nicola"

Avatar utente
claudiok1961
Messaggi: 685
Iscritto il: lun 24 lug, 2006 15:09
Località: via Vamba Luigi Bertelli, 16. - 50135 Firenze (FI)
Contatta:

Messaggio da claudiok1961 » gio 13 set, 2007 11:24

Manuele guida :wink: il fatto è che ti porta in posti dove poi devi cominciare a camminare, e in salita! :D :D :D

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti