Parere su quarzi

dove e cosa cercare e come collezionare minerali
Marco Pistolesi
Messaggi: 1036
Iscritto il: lun 19 mar, 2007 22:14
Località: Piombino-Li-

Messaggio da Marco Pistolesi » gio 27 set, 2007 15:32

Ciao a tutti
... come promesso vediamo di accontentare golosoni e quarzettari. :lol: :lol: :lol:
La prima serie comprende quarzi dalle discariche medioevali e precisamente dalla n° 6.
All'epoca numerai le discariche in ordine di visita per vedere se tra l'una e l'altra c'era disomogeneità nelle forme, ecc., ecc. dei cristalli. Disomogeneità che non c'è stata, l'unica differenza è stata nei ritrovamenti che in alcune era più frequente mentre in altre sporadica.
Ciao.
Marco
Allegati
DSCN1713.JPG
Cristallo di 7 cm allungato
DSCN1710.JPG
Cristallo di 6,5 cm
DSCN1714.JPG
Cristallo tozzo di 5,8 cm

Simone Boscolo
Messaggi: 2489
Iscritto il: lun 02 lug, 2007 14:22
Contatta:

Messaggio da Simone Boscolo » gio 27 set, 2007 15:35

Magari non "accademicamente" belli ma molto interessanti, sia per forma che per impurità. La cosa m'interessa sempre di più.

Marco Pistolesi
Messaggi: 1036
Iscritto il: lun 19 mar, 2007 22:14
Località: Piombino-Li-

Messaggio da Marco Pistolesi » gio 27 set, 2007 15:39

II° serie.
Ancora quarzi sempre da Montieri, uno sempre dalla discarica 6 fatta senza flash e l'ultima dalla discarica 2.
Ciao.
Marco

Simone Boscolo
Messaggi: 2489
Iscritto il: lun 02 lug, 2007 14:22
Contatta:

Messaggio da Simone Boscolo » gio 27 set, 2007 15:47

Belli, il primo per forma e trasparenza, mentre sul secondo mi chiedo se vi siano particolari inclusioni o le striature che vedo fanno del cristallo un tramoggiato.

geocronite
Messaggi: 825
Iscritto il: lun 02 lug, 2007 13:14
Località: nepi (Vt)
Contatta:

Messaggio da geocronite » gio 27 set, 2007 15:53

Molto belli, anche se io preferisco i cristalli su matrice, ma dove non si può, almeno con quelle dimensioni e per la località, dove è difficilissimo reperire druse con cristalli di grandi dimensioni e soprattutto in piedi, li metterei volentieri anche io in collezione!
Comunque Simbo vedi che qui entra in gioco il campanilismo, per chi frequenta e conosce la Toscana, gli esemplari postati sono già di un buon livello per la località. La tipicità dei cristalli poi è una spiccata lucentezza e le inclusioni di argille all'interno degli stessi.
fabio
Socio GMR
libero ricercatore

Marco Pistolesi
Messaggi: 1036
Iscritto il: lun 19 mar, 2007 22:14
Località: Piombino-Li-

Messaggio da Marco Pistolesi » gio 27 set, 2007 15:53

Ciao a tutti.

Chicche per i quarzettari in genere. :D :D :D
Ciao.
Marco
Allegati
DSCN0037.JPG
Qyuarzo con inclusioni cloritiche e calcite.
Dim .del cristallo maggiore 4,5 cm.
Min. S.Leone
Ultima modifica di Marco Pistolesi il dom 30 set, 2007 21:15, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Alessandro
Messaggi: 3246
Iscritto il: sab 10 giu, 2006 17:48
Località: Firenze
Contatta:

Messaggio da Alessandro » gio 27 set, 2007 15:57

I miei son molto differenti da quelli postati da Marco.
A parte il colore che è elettrico, verso l'estremita si rastremano notevolmente, qualcuno addirittuta punge.
Altri anche se non molto marcatamente sono a scettro.
Alessandro Socci

GAMPS
Gruppo Avis Mineralogia Paleontologia Scandicci

venderò la mia rabbia a tutta quella brava gente che vorrebbe vedermi in gabbia e forse allora mi troverebbe divertente

geocronite
Messaggi: 825
Iscritto il: lun 02 lug, 2007 13:14
Località: nepi (Vt)
Contatta:

Messaggio da geocronite » gio 27 set, 2007 15:57

Questo me lo ricordo molto bene. :D
Fa parte di un ritrovamento che io oserei definire a "doccia".
fabio
Socio GMR
libero ricercatore

Marco Pistolesi
Messaggi: 1036
Iscritto il: lun 19 mar, 2007 22:14
Località: Piombino-Li-

Messaggio da Marco Pistolesi » gio 27 set, 2007 15:59

Ciao a tutti.
Il secondo è lo stesso della foto 1714.
All'interno c'è un fantasma tramoggiato.
Descrivere la particolare lucentezza non è cosa semplice e le foto non rendono giustizia.
Ciao.
Marco

geocronite
Messaggi: 825
Iscritto il: lun 02 lug, 2007 13:14
Località: nepi (Vt)
Contatta:

Messaggio da geocronite » gio 27 set, 2007 15:59

Ale non potresti postare una foto?
fabio
Socio GMR
libero ricercatore

Avatar utente
Alessandro
Messaggi: 3246
Iscritto il: sab 10 giu, 2006 17:48
Località: Firenze
Contatta:

Messaggio da Alessandro » gio 27 set, 2007 16:40

Purtroppo non non dispongo di attrezzatura fotografica.
Alessandro Socci

GAMPS
Gruppo Avis Mineralogia Paleontologia Scandicci

venderò la mia rabbia a tutta quella brava gente che vorrebbe vedermi in gabbia e forse allora mi troverebbe divertente

Simone Boscolo
Messaggi: 2489
Iscritto il: lun 02 lug, 2007 14:22
Contatta:

Messaggio da Simone Boscolo » ven 28 set, 2007 10:17

A proposito dei quarzi delle discariche di Montieri, come avviene la ricerca?
So che la domanda potrebbe apparire stupida, ma, per esperienza, so che i cristalli flottanti si raccolgono dal terriccio, scavando più o meno in profondità. All'occorrenza sarebbe meglio usare anche il setaccio, dl momento che dalla terra escono dello stesso colore della terra.
È così anche per Montieri?

geocronite
Messaggi: 825
Iscritto il: lun 02 lug, 2007 13:14
Località: nepi (Vt)
Contatta:

Messaggio da geocronite » ven 28 set, 2007 11:10

Purtropo no Simbo, le discariche sono grandi pietraie, vi sono però alcune zone dove si possono rinvenire nella terra, ma il rinvenimento è molto sporadico e casuale, non è di certo paragonabile, ad esempio, a Selvino.
fabio
Socio GMR
libero ricercatore

Avatar utente
BECCARI SIMONE
Messaggi: 512
Iscritto il: lun 23 lug, 2007 15:47
Località: siena

Messaggio da BECCARI SIMONE » ven 28 set, 2007 11:19

Per Alessandro!
I quarzi sono di origine idrotermale!
A Montieri i quarzi si possono trovare anche su matrice, c'è un affioramento sopra la chiesa, dove trovai della bella roba, anche se non credo che ci sia rimasto granché.

geocronite
Messaggi: 825
Iscritto il: lun 02 lug, 2007 13:14
Località: nepi (Vt)
Contatta:

Messaggio da geocronite » ven 28 set, 2007 11:52

Simone ha ragione, quelli che provengono dalle discariche erano originariamente contenuti nelle fessure e litoclasi presenti nell'arenaria.
Ma Montieri è famosa non solo per i quarzi, vi si rinvenivano anche gustosi campioni di fluorite verdina, barite e delle belle sfaleriti (anche centimetiche da rosso fegato sino a gialline) e altri solfuri, nonchè una varietà di aragonite leggermente azzurrina chiamata "mossottite".
La zona è molto interessante poichè trattasi di arenarie e calcare cavernoso che spesso è interessato a fenomeni di silicizzazione, come diceva Simone, i quarzi oltre che nell'arenaria, spesso si trovavano entro le fessure e le cavità del calcare silicizzato. Se sei interessato vi è un buon articolo su una Rivista Mineralogica Italiana di qualche anno fà (se vuoi ti mando il numero e l'anno di pubblicazione).
Montieri ha avuto anche una notevole importanza socio-politica soprattutto grazie alle sue miniere di galena argentifera.
fabio
Socio GMR
libero ricercatore

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti