Minerali e zone di ricerca nel Complesso Vulcanico Vulsino

dove e cosa cercare e come collezionare minerali
Rispondi
edgardo
Messaggi: 354
Iscritto il: gio 24 gen, 2008 16:03

Re: Minerali e zone di ricerca nel Complesso Vulcanico Vulsino

Messaggio da edgardo » mer 30 dic, 2009 18:53

Alessandro ha scritto:in effetti è sempre molto più difficile poterla reperire
di magnesiohastingsite se ne è trovata talmente tanta da poter soddisfare tutti.
Ad Onano è comparsa in blocci fino a più di un metro di diametro. Io (che non mi sento particolarmente attratto da questo minerale) ne ho "piene un paio di scatole delle scarpe" oltre ai quattro o cinque campioni in collezione. Nella cava ho incontrato mineralogisti toscani e marchigiani che ne hanno portato via una grandissima quantità.
propongo a chi ne abbia tanta di metterne a disposizione a chi non ne ha attraverso i canali più praticabili, sedi dei gruppi, scambi ecc... Io ne porterò una buona quantità nella sede del G.M.R. in largo del Nazareno, 25 Roma, subito dopo le festività dal 15 gennaio 2010.

zio Ambrogio
Messaggi: 378
Iscritto il: mer 09 gen, 2008 21:09
Località: Albano Laziale
Contatta:

Re: Minerali e zone di ricerca nel Complesso Vulcanico Vulsino

Messaggio da zio Ambrogio » gio 31 dic, 2009 20:05

edgardo ha scritto:
Alessandro ha scritto:in effetti è sempre molto più difficile poterla reperire
di magnesiohastingsite se ne è trovata talmente tanta da poter soddisfare tutti.
Ad Onano è comparsa in blocci fino a più di un metro di diametro. Io (che non mi sento particolarmente attratto da questo minerale) ne ho "piene un paio di scatole delle scarpe" oltre ai quattro o cinque campioni in collezione. Nella cava ho incontrato mineralogisti toscani e marchigiani che ne hanno portato via una grandissima quantità.
propongo a chi ne abbia tanta di metterne a disposizione a chi non ne ha attraverso i canali più praticabili, sedi dei gruppi, scambi ecc... Io ne porterò una buona quantità nella sede del G.M.R. in largo del Nazareno, 25 Roma, subito dopo le festività dal 15 gennaio 2010.
Cerca di svuotare quelle scatole al piu' presto altrimenti si rischia di romperle! Tanti auguri a te e Fed.
Le bois sont dèjà noirs,le ciel est ancor bleu
Paul Desjardins

geocronite
Messaggi: 825
Iscritto il: lun 02 lug, 2007 13:14
Località: nepi (Vt)
Contatta:

Re: Minerali e zone di ricerca nel Complesso Vulcanico Vulsino

Messaggio da geocronite » lun 04 gen, 2010 11:13

Buon giorno a tutti, è molto tempo che non entro nel forum, e per miei principi personali non lo avrei più fatto poichè non mi trovo in linea con molte cose. Ma non sono rientrato per fare polemiche piuttosto per segnalare un grave e increscioso episodio avvenuto nella località di Fosso la Nova (poggio Bottinello - Pitigliano - GR)
Sabato, approfittando di una finestra di bel tempo e dopo le copiose pioggie (situazione ideale per avere un minimo di probabilità per rinvenire ancora qualcosa vista la assidua frequentazione, rispetto a 10 - 20 anni addietro, della località da parte di numerosi ricercatori, cosa tra l'altro gradita per aver riportato alla giusta fama e considerazione una località dimenticata da anni). Il fosso è lungo una diecina di Km, e arrivando molto presto (e con 2 macchine) siamo riusciti a percorrerlo tutto, dal ponte sulla strada fino in fondo alle "cascatelle". Per chi non è pratico il fosso si può dividere in 2 parti: una, la parte bassa, e l'altra la parte alta, suddivise da una strada che attraversa il fosso e appunto, come punto di riferimento, lo taglia quasi esattamente in due parti di eguale lunghezza.
Le sorprese sono arrivate quando siamo arrivati alla parte alta del fosso: una DEVASTAZIONE operata dalle ruspe , alberi abbattuti e l'alveo del fosso divenuto una autostrada, senza più piante, solo fango e detriti. Sembrava di essere incappati in una calamità naturale di un effetto disastroso, l'alveo divenuto ora una autostrada è privo di qualsiasi pianta, i denti delle ruspe sulle pareti come graffiti a firma dello scempio.Io credo che abbiano operato una sistemazione "idraulica" per evitare inondazioni. ma i lavori perpetrati vanno ben oltre una sistamazione idraulica. Tra l'altro sul percorso del fosso e più a valle non ci sono situazioni di pericolo di inondazioni tali da giustificare un lavoro simile.
Il fosso La Nova ERA uno dei luoghi più belli e selvaggi del complesso vulcanico Vulsino, ricco di specie di piante, di fauna e di testimonianze archeologiche, una zona da inserire tranquillamente in quelle protette! Purtroppo non conoscendo l'intenzionalità dei lavori, non posso denunciare il fatto, ma farò una interrogazione al Comune di competenza attraverso le istituzioni, almeno per capire l'entità tale opera.
Mi vergogno quasi a segnalare un eccezionale ritrovamento di un proietto metamorfico (tipico della zona di Pitigliano ma raro nel fosso bottinello per l'eccezionalità della cristallizazione) con un cristallo di vesuvianite biterminato di oltre 4cm e molto lucente in associazione a granati della varietà grossularia, oltra ad altri classici ritrovamenti di granati centimetrici andradite nella varietà melanite.
Quasi che il fosso nella sua totale devastazione mi abbia fatto ancora un ultimo omaggio e mi abbia sussurrato, nello spasimo delle sue profonde ferite, di portare a conoscenza l'increscioso episodio.
Posterò comunque alcune foto a testimonianza dell'accaduto.
Mille polemiche sulla ricerca dei minerali, mille divieti, leggi ad personam, permessi, limitazioni e chi più ne ha più ne metta, ma vi sembra giusto tutto cio???
fabio
Socio GMR
libero ricercatore

Avatar utente
TOSATO FABIO
Messaggi: 6843
Iscritto il: ven 13 gen, 2006 11:39
Località: via A.Cantele n.15 35129 PADOVA

Re: Minerali e zone di ricerca nel Complesso Vulcanico Vulsino

Messaggio da TOSATO FABIO » lun 04 gen, 2010 13:04

BENTORNATO FABIO.
Chissà quale è la motivazione di tutto ciò: prova a sentire cosa ti dicono e tienici informati.
Speriamo che la natura risani quallo che vi è da risanare.
Guarda che i forum ha bisogno di te e delle tue idee.
Tosato Fabio
"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell'avere nuovi occhi." M. Proust
Noi siamo anche quello che non siamo riusciti ad essere.
Sic transit gloria mundi.

geocronite
Messaggi: 825
Iscritto il: lun 02 lug, 2007 13:14
Località: nepi (Vt)
Contatta:

Re: Minerali e zone di ricerca nel Complesso Vulcanico Vulsino

Messaggio da geocronite » lun 04 gen, 2010 13:22

Ciao Fabio, ti ringrazio per il caloroso benvenuto e in effetti vorrei tornare a scrivere (e devo comunque ammettere che nel forum girano persone speciali), ma come accennavo le mie idee purtroppo sono lontane oramai dai principi imposti (di qualsiasi genere e natura) e le mie ricerche sono orientate sempre di più all'estero che non in Italia, dove purtroppo si respira un'aria veramente pestilenziale e dove la coerenza su protezione della natura, ricerca ecc è fatta di sabbia.
Ci tenevo molto però a portare a conoscenza degli amici del forum di un simile disastro, e credo che la natura per riprendersi ci metterà un bel pò, se gli lasceranno il tempo di leccarsi le ferite!!! Vi terrò comunque aggiornati e a breve posterò le foto a testimonianza del disastro avvenuto. Per chi è stato nella località, faticherà a riconoscere alcuni tratti del fosso.
fabio
Socio GMR
libero ricercatore

geocronite
Messaggi: 825
Iscritto il: lun 02 lug, 2007 13:14
Località: nepi (Vt)
Contatta:

Re: Minerali e zone di ricerca nel Complesso Vulcanico Vulsino

Messaggio da geocronite » lun 04 gen, 2010 15:26

Ecco alcune immagini che purtroppo non rendono al 100%, ma considerate che l'alveo del fosso in alcuni punti era meno della metà e ricco di vegetazione....
Allegati
bot3447 (600 x 450).jpg
bot3444 (600 x 450).jpg
bot3443 (600 x 450).jpg
fabio
Socio GMR
libero ricercatore

Avatar utente
TOSATO FABIO
Messaggi: 6843
Iscritto il: ven 13 gen, 2006 11:39
Località: via A.Cantele n.15 35129 PADOVA

Re: Minerali e zone di ricerca nel Complesso Vulcanico Vulsino

Messaggio da TOSATO FABIO » lun 04 gen, 2010 15:32

Dici che hanno usato mezzi meccanici: da dove hanno avuto accesso al fosso?
Sicuramente saranno stati autorizzati vista l'entità del lavoro.
Tosato Fabio
"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell'avere nuovi occhi." M. Proust
Noi siamo anche quello che non siamo riusciti ad essere.
Sic transit gloria mundi.

Avatar utente
Alessandro
Messaggi: 3246
Iscritto il: sab 10 giu, 2006 17:48
Località: Firenze
Contatta:

Re: Minerali e zone di ricerca nel Complesso Vulcanico Vulsino

Messaggio da Alessandro » lun 04 gen, 2010 16:36

Ciao Fabio, bentornato.
Diciamo sul caso specifico anche bell'articoletto.
Devi tornare a scrivere, anche se si trattasse di report all'estero abbiamo tra l'altro aperto anche un topic specifico sulle novità estere.
Sul fatto della diversità di idee non mi starei a preoccupare, non è poi che proprio in fondo tutti quelli che stanno già qua ce l'abbiano e siano coerenti in toto fra di loro.
Ultima modifica di Alessandro il lun 04 gen, 2010 22:58, modificato 1 volta in totale.
Alessandro Socci

GAMPS
Gruppo Avis Mineralogia Paleontologia Scandicci

venderò la mia rabbia a tutta quella brava gente che vorrebbe vedermi in gabbia e forse allora mi troverebbe divertente

Avatar utente
TOSATO FABIO
Messaggi: 6843
Iscritto il: ven 13 gen, 2006 11:39
Località: via A.Cantele n.15 35129 PADOVA

Re: Minerali e zone di ricerca nel Complesso Vulcanico Vulsino

Messaggio da TOSATO FABIO » lun 04 gen, 2010 17:14

Il mondo è bello perchè la pensiamo tutti in maniera diversa su molte cose: sono contro al "pensiero unico e monolitico", solo dal confronto può nascere qualcosa.
Tieni presente che si parla di sassi e quindi anche dopo un vivace scambio di opinioni, bisogna sempre chiudere con un ciao e con un bicchiere di vino (chi è astemio può optare per bevande gassate), oppure con una spaghettata, e sicuramente con una gita a sassi in compagnia.
Tosato Fabio
"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell'avere nuovi occhi." M. Proust
Noi siamo anche quello che non siamo riusciti ad essere.
Sic transit gloria mundi.

emilios
Messaggi: 9
Iscritto il: dom 02 dic, 2007 21:08

Re: Minerali e zone di ricerca nel Complesso Vulcanico Vulsino

Messaggio da emilios » lun 04 gen, 2010 22:54

E scandaloso... questa è opera della solita gestione comunale o provinciale errata che interpella professionisti o tecnici di poco valore. Pensano solo alla risistemazione dei fiumi ipotizzando schemi teorici senza nessun criterio che ricalchi il profilo fluviale originario... poi però c'è in Italia il rischio idrogeologico!!! Complimenti altro scempio!!
P.s.: geocronite almeno riconsolaci appena puoi con foto dei ritrovamenti. A presto, bel lavoro, è difficile notare queste cose dal punto di vista negativo.

Avatar utente
cormarco
Messaggi: 225
Iscritto il: lun 20 ott, 2008 11:36
Località: Roma

Re: Minerali e zone di ricerca nel Complesso Vulcanico Vulsino

Messaggio da cormarco » mar 05 gen, 2010 9:07

Forse può essere utile la mia testimonianza. Sono andato sul posto il 14 agosto 2009 per la prima e unica volta con un amico che invece vi era stato varie volte. Risalendo il fosso dopo circa 500m dalle sorgenti abbiamo visto una ruspa all'opera nell'alveo, diverse cataste di legno e parecchi operai che stavano tagliando alberi dalla parte destra delle foto, alberi che precipitavano nell'ex fosso, divenuto autostrada. Abbiamo scambiato due parole con quelli che erano a fondo valle ma erano stranieri e non ci è sembrato il caso di chiedere oltre. Lo spiegamento di mezzi e di organizzazione era tale da far pensare (come dice giustamente Fabio) a un opera autorizzata. Lo scopo? Io penso alla "sistemazione" = taglio di alberi. E la strada è servita per far passare i camion da trasporto. Inutile dire che ce ne siamo tornati indietro con zero nello zaino. Resta solo da sperare che la Natura faccia rapidamente il suo corso e rimodelli l'ambiente del fosso come e meglio di prima.
Socio GMR - Gruppo Mineralogico Romano
Socio AMI
http://www.mindat.org/user-22222.html#2

Avatar utente
Luciano Vaccari
Messaggi: 10779
Iscritto il: mer 30 giu, 2004 8:23
Località: Via Pietro Giusti 23 41043 Formigine -MO-

Re: Minerali e zone di ricerca nel Complesso Vulcanico Vulsino

Messaggio da Luciano Vaccari » gio 07 gen, 2010 9:34

Ben riletto Fabio...
fai bene a fare un'interrogazione in comune, anche se temo che la spiegazione potrebbe essere più "devastante" di quanto hai testimoniato :(
Ben oltre le idee di giusto e di sbagliato c'è un campo. Ti aspetterò laggiù.
(Jalaluddin Rumi- XIII sec.)

Luciano
Socio AMI zona Modena
(Formigine)

Avatar utente
Di Domenico Dario
Messaggi: 6570
Iscritto il: ven 14 set, 2007 13:33
Località: Allumiere,Roma.

Re: Minerali e zone di ricerca nel Complesso Vulcanico Vulsino

Messaggio da Di Domenico Dario » gio 07 gen, 2010 13:47

Finalmente rieccomi sul blog e faccio tanti auguri di buon anno a tutti gli AMIci. :cheers:
Un benvenuto anche da parte mia all' Indiana Jones del Lazio.Quello che stà accadendo con i disboscamenti qui nel Lazio ha qualcosa di inspiegabile.Si dà il caso che quest'anno sono stati disboscati immensi territori,dai monti della tolfa,ai cimini,ai vicani come non si era mai visto prima,addirittura il piccolo affioramento di fosso Ricomero ha subito la stessa fine.Per me che vado alla ricerca é stato un evento pieno di sorprese ma mi domando anchio come sia possibile che stia accadendo quello che accade per l'Amazzonia :shock: Il seguito a domani.

Avatar utente
Luciano Vaccari
Messaggi: 10779
Iscritto il: mer 30 giu, 2004 8:23
Località: Via Pietro Giusti 23 41043 Formigine -MO-

Re: Minerali e zone di ricerca nel Complesso Vulcanico Vulsino

Messaggio da Luciano Vaccari » gio 07 gen, 2010 15:06

Beh, non conosco la vicenda e le ragioi di ciò, quindi prendete tutto con il beneficio del dubbio ma....capita che in periodi di "allarme piena" ci sia qualcuno che vede nel disboscamento degli alvei fluviali e/o torrentizi un buon sistema preventivo per evitare piene e rigonfiamenti.......anche se da anni oramai si è scoperto che i boschi e le zone piantumate in genere hanno il grande potere di rallentare e trattenere l'acqua.
Rinnovo il mio forte interesse (se Fabio riuscirà o vorrà saperne di più) a leggere nei messaggi che seguiranno una plausibile motivazione a quanto raccontato.
Ben oltre le idee di giusto e di sbagliato c'è un campo. Ti aspetterò laggiù.
(Jalaluddin Rumi- XIII sec.)

Luciano
Socio AMI zona Modena
(Formigine)

Avatar utente
Di Domenico Dario
Messaggi: 6570
Iscritto il: ven 14 set, 2007 13:33
Località: Allumiere,Roma.

Re: Minerali e zone di ricerca nel Complesso Vulcanico Vulsino

Messaggio da Di Domenico Dario » mar 12 gen, 2010 9:06

Il seguito a oggi :D
A rifateve l'occhi :shock:

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti