Quarzi in collezione, parte terza

dove e cosa cercare e come collezionare minerali
Rispondi
Avatar utente
angelo
Messaggi: 4582
Iscritto il: lun 18 gen, 2010 23:19
Località: san giuliano milanese

Re: Quarzi in collezione, parte terza

Messaggio da angelo » gio 13 mar, 2014 20:13

SarahElba ha scritto: Gli ametistini di Vera Cruz hanno una delicatezza unica.... SPLENDIDI!
Sarah, verissimoooooo!!! :thumbup: :hello1: :bounce: :)
"Geologo è colui che legge un libro che è la Terra,le cui pagine a volte contorte sono le rocce,è1libro bellissimo che parla delle pressioni, dello spazio, e degli abissi del tempo remoto.Ed i minerali sono i custodi di questa storia... "

Avatar utente
Maurizio_T
Messaggi: 2243
Iscritto il: mer 17 dic, 2008 14:46

Re: Quarzi in collezione, parte terza

Messaggio da Maurizio_T » gio 13 mar, 2014 21:42

angelo ha scritto:
SarahElba ha scritto: Gli ametistini di Vera Cruz hanno una delicatezza unica.... SPLENDIDI!
Sarah, verissimoooooo!!! :thumbup: :hello1: :bounce: :)
Vero, ma quelli di Osilo, quelli belli, non hanno conconcorrenti :wink:
Allegati
Quarzo_304b.jpg
Quarzo, cristalo maggiore 20mm, Cava Capurro, Osilo, Sassari, Sardegna, Italia, collezione e foto Maurizio Torre
"Quelli che s’innamoran di pratica senza scienzia son come ‘l nocchier ch’entra in navilio sanza timone o bussola, che mai ha certezza dove si vada" (Leonardo)

Avatar utente
SarahElba
Messaggi: 1631
Iscritto il: mer 08 mar, 2006 16:44
Località: COMO
Contatta:

Re: Quarzi in collezione, parte terza

Messaggio da SarahElba » gio 13 mar, 2014 22:24

Come darti torto Maurizio... entrambi questi ametistini hanno le loro peculiarità che li rendono tra i più belli al Mondo... come colore, tramogge, scettro, luce, quelli di Osilo sono spesso anche superiori a quelli di Vera Cruz.... ma questi ultimi, dal canto loro, vantano certe leggerezze di disposizione e di matrici che li rendono opere quasi "miracolose"... questo ultimo ritrovamento appena uscito, poi, presenta certe intersecazioni e basi talmente sottili da farli diventare qualcosa di sublime all'occhio... appena riesco vi mostro la foto così riesco a spiegarmi meglio :)
Bellissimi da entrambe le località quindi, per me... ognuno con le sue caratteristiche e la propria unicità. :)
"NON CHI COMINCIA
MA QUEL CHE PERSEVERA"

Sarah

Avatar utente
Di Domenico Dario
Messaggi: 6125
Iscritto il: ven 14 set, 2007 13:33
Località: Allumiere,Roma.

Re: Quarzi in collezione, parte terza

Messaggio da Di Domenico Dario » ven 14 mar, 2014 8:49

Molto bello foto e campione Maurizio :shock:
Cara Sarah, se il comune di Osilo si mettesse daccordo con il proprietario della cava Capurru per estrarre le ametiste, ci camperebbe tutto il paese, anche solo per turismo mineralogico; ma in Italia,queste cose sono poco recepite dagli amministratori locali.

Avatar utente
SarahElba
Messaggi: 1631
Iscritto il: mer 08 mar, 2006 16:44
Località: COMO
Contatta:

Re: Quarzi in collezione, parte terza

Messaggio da SarahElba » ven 14 mar, 2014 12:40

Purtroppo è davvero così Dario... ti dirò che anche all'Elba il quarzo , sia ametistino che ialino, è PRESENTE ma conosciuto POCHISSIMO e da POCHI... eppure la qualità di tutto ciò che c'è sulla mia adorata isoletta... è TOP... e ovviamente è solo per fare un altro esempio.
"NON CHI COMINCIA
MA QUEL CHE PERSEVERA"

Sarah

Avatar utente
Maurizio_T
Messaggi: 2243
Iscritto il: mer 17 dic, 2008 14:46

Re: Quarzi in collezione, parte terza

Messaggio da Maurizio_T » ven 14 mar, 2014 22:33

Anche questo non è malaccio... sia questo che il precedente sono campioni di quando, evidentemente, ad Osilo uscivano ancora quelli viola carichi, negli ultimi due anni li ho visti molto più slavati.
Allegati
Quarzo_69.jpg
Quarzo, gruppo 20x15mm, Cava Capurro, Osilo, Sassari, Sardegna, Italia, collezione e foto Maurizio Torre
"Quelli che s’innamoran di pratica senza scienzia son come ‘l nocchier ch’entra in navilio sanza timone o bussola, che mai ha certezza dove si vada" (Leonardo)

Avatar utente
angelo
Messaggi: 4582
Iscritto il: lun 18 gen, 2010 23:19
Località: san giuliano milanese

Re: Quarzi in collezione, parte terza

Messaggio da angelo » ven 14 mar, 2014 22:42

Maurizio_T ha scritto:Anche questo non è malaccio... sia questo che il precedente sono campioni di quando, evidentemente, ad Osilo uscivano ancora quelli viola carichi, negli ultimi due anni li ho visti molto più slavati.
Complimenti Maurizio! Ragazzi che meraviglie! :shock: :bounce:
...vorrà dire che Osilo la metto sul taccuino delle gite mineralogiche "d'oltre mare" :wink: :D

anche perchè gli unici (2) campioni di Osilo che ho sono stati un gentile dono del mitico Stefano Perini (Paperinik) :)
DEVO ovviare a tutto ciò mettendoci le zampine! :o
"Geologo è colui che legge un libro che è la Terra,le cui pagine a volte contorte sono le rocce,è1libro bellissimo che parla delle pressioni, dello spazio, e degli abissi del tempo remoto.Ed i minerali sono i custodi di questa storia... "

Avatar utente
SarahElba
Messaggi: 1631
Iscritto il: mer 08 mar, 2006 16:44
Località: COMO
Contatta:

Re: Quarzi in collezione, parte terza

Messaggio da SarahElba » ven 14 mar, 2014 23:18

Spettacolare, Maurizio, complimenti... per foto e per campione! STUPENDI!!!
...E' vero, io ne ho trovata una geode di questa qualità, ma al 90% il resto tendono ad avere colori molto pallidi..
"NON CHI COMINCIA
MA QUEL CHE PERSEVERA"

Sarah

Avatar utente
angelo
Messaggi: 4582
Iscritto il: lun 18 gen, 2010 23:19
Località: san giuliano milanese

Re: Quarzi in collezione, parte terza

Messaggio da angelo » sab 15 mar, 2014 10:43

...alcuni paricolari micro del precedente gruppo che costituisce un bizzarro pocket con esemplare biterminato che incrocia a X l'esemplare maggiore. Da Bologna 2014. Quarzo Ametista (XX maggiore 65mm) Cerro de la Concordia, Piedra Parada, Municipio de Tatatila, Veracruz, Mexico. :arrow: http://www.mindat.org/loc-155986.html


Si notano varie peculiarità. sia nell'habitus dei XX ametistini (le punte: interessanti piramidi trigonali poco sviluppate e maggiormente ametistine), sia nella presenza di inclusi (micacei: biotite?) che di vescicole interne che di crescita parassitaria microcristallina sulle superfici (piccoli xx "a scatolina": romboedri calcite ialina? laumontiti ialine? fluoriti ialine? una sorta di "dadolata microcristallina di superficie"). In seguito ve le mostro. Ma andiamo con ordine.


Parte I : particolari di habitus, piramidi trigonali di punta poco sviluppate (a differenza del grande sviluppo del prisma laterale basale) ma leggermente più ametistine di un bel violetto tenue, primi scorci di inclusi (micacei: su cui propenderei per Biotite) :)
Allegati
Veracruz A 001 x.JPG
primi piani sulla "corta" poco sviluppata piramide trigonale di punta (dim 4 mm di tale piramide) leggermente più ametistina del prisma e di un bel violetto tenue. Da notare anche la stretta faccetta laterale secondaria leggermente curva che si collega con una delle facce del prisma laterale. Particolare dal cluster di Quarzi var. Ametista (XX maggiore 65mm), notare anche gli inclusi (micacei: propenderei per biotite?) da Cerro de la Concordia, Piedra Parada, Municipio de Tatatila, Veracruz, Mexico. Da Bologna 2014. Coll. e foto: L.Angelo
Veracruz A 002 x.JPG
primi piani sulla "corta" poco sviluppata piramide trigonale di punta (dim 4 mm di tale piramide) leggermente più ametistina del prisma e di un bel violetto tenue. Da notare anche la stretta faccetta laterale secondaria leggermente curva che si collega con una delle facce del prisma laterale. Particolare dal cluster di Quarzi var. Ametista (XX maggiore 65mm), notare anche gli inclusi (micacei: propenderei per biotite?) da Cerro de la Concordia, Piedra Parada, Municipio de Tatatila, Veracruz, Mexico. Da Bologna 2014. Coll. e foto: L.Angelo
Veracruz A 010 x.JPG
particolare (FOV orizzontale 8 mm ca) della zona di intersezione tra 2 cristalli dove un esemplare biterminato incrocia a X l'esemplare maggiore. Notare anche gli inclusi (micacei: propenderei per biotite? son riuscito a farne primi piani che vi mostrerò in seguito!) e come i prismi laterali basali siano meno ametistini delle punte. Da Cerro de la Concordia, Piedra Parada, Municipio de Tatatila, Veracruz, Mexico. Da Bologna 2014. Coll. e foto: L.Angelo
Ultima modifica di angelo il sab 15 mar, 2014 20:07, modificato 1 volta in totale.
"Geologo è colui che legge un libro che è la Terra,le cui pagine a volte contorte sono le rocce,è1libro bellissimo che parla delle pressioni, dello spazio, e degli abissi del tempo remoto.Ed i minerali sono i custodi di questa storia... "

aletaglia
Messaggi: 2164
Iscritto il: mer 15 ott, 2008 11:54
Località: monza

Re: Quarzi in collezione, parte terza

Messaggio da aletaglia » sab 15 mar, 2014 15:33

Complimenti Maurizio. Fantastici e ottime foto! :cheers: :cheers: :cheers:
Alessandro





Socio AMI n.388
Socio IVM
http://www.mindat.org/user-12916.html#2_0_0_0_0__

Avatar utente
Maurizio_T
Messaggi: 2243
Iscritto il: mer 17 dic, 2008 14:46

Re: Quarzi in collezione, parte terza

Messaggio da Maurizio_T » dom 16 mar, 2014 22:21

Questo lo postai tempo fa sul topic di Carrara, ma ritengo che non sfiguri in questo contesto, la limpidezza e la perfezione dell'habitus di questi cristalli non credo abbia molti concorrenti...
Allegati
Quartz_82.jpg
Quarzo, 20 mm, Cava di Fantiscritti, Bacino di Colonnata, Colonnata, Carrara, Toscana, Italia, collezione e foto Maurizio Torre
"Quelli che s’innamoran di pratica senza scienzia son come ‘l nocchier ch’entra in navilio sanza timone o bussola, che mai ha certezza dove si vada" (Leonardo)

Avatar utente
angelo
Messaggi: 4582
Iscritto il: lun 18 gen, 2010 23:19
Località: san giuliano milanese

Re: Quarzi in collezione, parte terza

Messaggio da angelo » gio 20 mar, 2014 17:58

...che bellezza, Maurizio! :shock: :bounce:

alcuni particolari (parte II)
presenza di inclusi (lamelle micacee: propenderei per biotite) nei quarzi ametistini messicani di Veracruz
(provenienti da rinvenimento di nuove geodi) :)

una "delicata nevicata" micea nel cristallo... :)
Allegati
Veracruz A 007 x.JPG
Particolare dal cluster di Quarzi var. Ametista (dove XX maggiore 65mm, mentre la FOV orizzontale in oggetto è 12mm ca), notare anche gli inclusi (micacei: propenderei per biotite?) da Cerro de la Concordia, Piedra Parada, Municipio de Tatatila, Veracruz, Mexico. Da Bologna 2014. Coll. e foto: L.Angelo
Veracruz A 008 x.JPG
particolare di incluso basico (dim 0.4-0.5 mm ca) da FOV precedente in Quarzi var. Ametista da Cerro de la Concordia, Piedra Parada, Municipio de Tatatila, Veracruz, Mexico. Da Bologna 2014. Coll. e foto: L.Angelo
Veracruz A 015 x.JPG
stesso particolare di incluso basico (dim 0.4-0.5 mm ca) da FOV precedente in Quarzi var. Ametista da Cerro de la Concordia, Piedra Parada, Municipio de Tatatila, Veracruz, Mexico. Da Bologna 2014. Coll. e foto: L.Angelo
"Geologo è colui che legge un libro che è la Terra,le cui pagine a volte contorte sono le rocce,è1libro bellissimo che parla delle pressioni, dello spazio, e degli abissi del tempo remoto.Ed i minerali sono i custodi di questa storia... "

Avatar utente
Giorgio
Messaggi: 1246
Iscritto il: gio 21 lug, 2005 22:31
Località: Sesto Calende (VA)
Contatta:

Re: Quarzi in collezione, parte terza

Messaggio da Giorgio » gio 20 mar, 2014 18:15

Angelo e se quelle laminette rosse fossero ematite??? Ce le vedo molto meglio in tipica associazione dell'ametista, la troviamo dalle brasiliane alle namibiane appunto l'ematite è un classico incluso delle ametiste...
Le pietre sono maestre mute: esse rendono muto l'osservatore, e il meglio che da esse si apprende non si può comunicare. J.W.Goethe

Avatar utente
angelo
Messaggi: 4582
Iscritto il: lun 18 gen, 2010 23:19
Località: san giuliano milanese

Re: Quarzi in collezione, parte terza

Messaggio da angelo » gio 20 mar, 2014 18:26

Ciao Giorgio, potrebbero anche essere in effetti... (?)
non era per il fatto dei frammenti di laminette,
era più che altro il colore delle suddette (vedi contributo sottostante)
anche se ovviamente il colore in sè non dice tutto (anzi relativamente poco)

...comunque vista la dimensione molto ridotta dei frammentini laminari :?
(dunque senza bordi definiti dei xx stessi,ma solo brandelli di lamine e la difficoltà di accesso ad esse)
la cautela è d'obbligo! Comunque rimanendo su un (?) lasciamo la porta aperta a più possibilità :wink:
Allegati
Biotite in sezione basale, x10.jpg
Colore di Biotite in sezione basale (x10) in petrografica "sezione sottile" a nicols paralleli.
"Geologo è colui che legge un libro che è la Terra,le cui pagine a volte contorte sono le rocce,è1libro bellissimo che parla delle pressioni, dello spazio, e degli abissi del tempo remoto.Ed i minerali sono i custodi di questa storia... "

Avatar utente
Giorgio
Messaggi: 1246
Iscritto il: gio 21 lug, 2005 22:31
Località: Sesto Calende (VA)
Contatta:

Re: Quarzi in collezione, parte terza

Messaggio da Giorgio » gio 20 mar, 2014 19:15

Si ma le laminette di ematite quando proprio molto sottili come nel caso delle inclusioni nei quarzi sono rosse... sai sostengo la "tesi" dell'ossido di ferro piuttosto che del silicato micaceo anche per il fatto che il quarzo è poi un ametista, il colore viola è determinato dalla sostituzione di alcuni atomi di silicio da parte del ferro (ed in minor misura dal titanio) che poi in seguito a radiazioni e la cessione di un elettrone da parte del ferro si origina così un "centro di colore". Di certo c'è che per avere un quarzo viola è indispensabile la presenza del ferro ed ecco che spessissimo nelle ametiste osserviamo dei ciuffi di goethite e altrettanto spesso delle laminette sottilissime di ematite... se ti capita tra le mani anche il buon Dott. Guastoni ha scritto e pubblicato un bel libricino sul quarzo...
Aggiungo che ho ripassato ora il "tomo" germanico sull'ametista e pur essendo ostico per me il tedesco ben si legge sulle didascalie delle foto con laminette rosse incluse nel quarzo ametista che si tratta di cristalli di lepidocrocite e ciuffetti di goethite, il libro è: Amethyst di Werner Lieber 1994 Christian Weise Verlag Munchen
Ultima modifica di Giorgio il gio 20 mar, 2014 19:25, modificato 1 volta in totale.
Le pietre sono maestre mute: esse rendono muto l'osservatore, e il meglio che da esse si apprende non si può comunicare. J.W.Goethe

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti