"Granati"

dove e cosa cercare e come collezionare minerali
Rispondi
bruno marello
Messaggi: 65
Iscritto il: mar 18 set, 2012 15:35

Re: "Granati"

Messaggio da bruno marello » dom 08 mag, 2016 12:02

http://www.mindat.org/photo-746368.html
Garnet- Andradite di forma rombododecaedrica raccolto alla cava Le Novelle- Ercolano
Coll Dr Imma Punzo
Foto Bruno Marello

Avatar utente
andrea oppicelli
Messaggi: 1278
Iscritto il: sab 26 gen, 2013 7:23
Località: Genova

Re: "Granati"

Messaggio da andrea oppicelli » dom 08 mag, 2016 13:27

bruno marello ha scritto:http://www.mindat.org/photo-746368.html
Garnet- Andradite di forma rombododecaedrica raccolto alla cava Le Novelle- Ercolano
Coll Dr Imma Punzo
Foto Bruno Marello
Molto bello.
Mi piacciono in particolare le definizioni degli spigoli e dei lati del cristallo
Est modus in rebus (Orazio)

Ho imparato che tutti quanti vogliono vivere sulla cima della montagna, senza capire che la vera felicità sta nel modo di salire quel pendio ( Gabriel Garcia Marquez)

Avatar utente
aletaglia
Messaggi: 2040
Iscritto il: mer 15 ott, 2008 11:54
Località: monza

Re: "Granati"

Messaggio da aletaglia » dom 08 mag, 2016 13:57

Splendida foto Bruno! Il cristallo poi è bellissimo, ben definito, lucentissimo... :shock:
Alessandro





Socio AMI n.388
Socio IVM
http://www.mindat.org/user-12916.html#2_0_0_0_0__

Avatar utente
angelo
Messaggi: 4598
Iscritto il: lun 18 gen, 2010 23:19
Località: san giuliano milanese

Re: "Granati"

Messaggio da angelo » lun 09 mag, 2016 22:38

...mi unisco ai complimenti Bruno ! Bellissimo ! :P :thumbup:

Intanto proseguo con l'Ossola :"dadolata" :D di cristalli submillimetrici di granato (serie "piralspiti")
che fanno capolino da una massa albitica della pegmatite affiorante nei filoni ossolani di Cava Campaccio.

Sono effettivamente piccini piccini ma carini : intanto li propongo ma insieme a questi anche altri, dopo
un lavoro di riduzione - catalogazione personale, stanno "vedendo la luce". Qualcuno dotato di habitus
anche molto particolare ed interessante (vedi XX singolo allegato in pag.precedente) ... vabbè dai,
non anticipo null'altro ! Materiale ce n'è (...) ed ispirazione pure : così non appena son libero dai
(sempre più) gravosi impegni cerco di dedicarmici ! Qui (come nel thread geologico) :o

...to be continued.... :wink:
Allegati
tront.CampaccioII 134 f.JPG
F.O.V. orizzontale di 2 - 2.5 mm ca che mette in luce "dadolata" di cristalli submillimetrici di granato (serie "piraslpiti") che fanno capolino da una massa albitica da poco potente filone pegmatitico (intercalato negli gneiss verticalizzati della "zona di radici" meridionale della falda pennidica "Zona Orselina - Moncucco - Isorno"), Finestra Tettonica dell'Ossola, presso (ex) "cava Campaccio" , Trontano (V.C.O.), Alpi Lepontine, Piemonte. Rinvenimento, collezione e foto:L.Angelo.
tront.CampaccioII 118 f - Copia.JPG
la suddetta foto di particolare di "dadolata granatifera" per meglio specificarne posizionamento (in aggiunta ruotato) si fa presente che proviene da gruppetto maggiore (particolare precedente relativo a quadrante in basso a sx) visto da punto di vista a scala più grande.
tront.CampaccioII 138 f.JPG
da punto di vista a scala ancora un pò più grande. Passo e chiudo ! (per ora...)
"Geologo è colui che legge un libro che è la Terra,le cui pagine a volte contorte sono le rocce,è1libro bellissimo che parla delle pressioni, dello spazio, e degli abissi del tempo remoto.Ed i minerali sono i custodi di questa storia... "

Avatar utente
angelo
Messaggi: 4598
Iscritto il: lun 18 gen, 2010 23:19
Località: san giuliano milanese

Re: "Granati"

Messaggio da angelo » mar 10 mag, 2016 23:08

riporto qui direttamente da foto in-situ particolari del contatto tra filoncello pegmatitico ossolano (ricco in piccoli ma graziosi granati alluminiferi serie "piralspiti" da cui provengono i granati che ho postato prima e sopra e che si vedono sciamare anche ad occhio nudo, con alcuni esemplari anche "belli cicciotti" benchè, in taluni casi, di difficile accessibilità, l'ho simpaticamente ribattezzato il "filoncello con il morbillo" :D ) ed incassante metamorfico (gneiss verticalizzati della "zona di radici" meridionale della falda pennidica "Zona Orselina - Moncucco - Isorno" sempre entro la "Finestra Tettonica dell'Ossola") messo in affioramento in parete presso (ex) fronte di coltivazione della (ex) "cava Campaccio" , Trontano (V.C.O.), Piemonte.

Per i granati è proprio un'ossessione :sad4: ed anche la loro nursery mi interessa molto ! 8)
Allegati
trontanoII 070 f.JPG
contatto tra filoncello pegmatitico ossolano (ricco in piccoli ma graziosi granati alluminiferi serie "piralspiti" con i più piccini - ma molto interessanti quanto a trasparenze ed habitus anche peculiare - che sciamano verso il contatto ; presenti alcuni esemplari anche "belli cicciotti" benchè, in taluni casi, di difficile accessibilità) ed incassante metamorfico (gneiss verticalizzati della "zona di radici" meridionale della falda pennidica "Zona Orselina - Moncucco - Isorno") messo in affioramento in parete presso fronte di coltivazione della (ex) "cava Campaccio" , Trontano (V.C.O.), Piemonte. Foto:L.Angelo.
trontanoII 069 f.JPG
altro particolare di detto filoncello pegmatitico di potenza apparente in affioramento < 10 cm su fronte di cava. Da rimanere in geo-minero-contemplazione! La cosa difficile (quasi improba) è stato attaccarlo : era di difficile lavorabilità (con mezzi tradizionali) ma qualcosa si è riusciti comunque a fare quanto a campionamenti, eh eh... presso fronte di coltivazione della (ex) "cava Campaccio" , Trontano (V.C.O.), Piemonte. Foto:L.Angelo.
trontanoII 074 f.JPG
corre corre il filone in parete sul fronte di cava...corre ed interseca obliquamente la foliazione metamorfica ; presso fronte di coltivazione della (ex) "cava Campaccio" , Trontano (V.C.O.), Piemonte. Foto:L.Angelo.
"Geologo è colui che legge un libro che è la Terra,le cui pagine a volte contorte sono le rocce,è1libro bellissimo che parla delle pressioni, dello spazio, e degli abissi del tempo remoto.Ed i minerali sono i custodi di questa storia... "

Avatar utente
Di Domenico Dario
Messaggi: 5922
Iscritto il: ven 14 set, 2007 13:33
Località: Allumiere,Roma.

Re: "Granati"

Messaggio da Di Domenico Dario » mer 11 mag, 2016 7:51

Belli Angelo questi granatini! spero che ci sia qualcosa d'altro in questa pegmatite :wink:

Avatar utente
angelo
Messaggi: 4598
Iscritto il: lun 18 gen, 2010 23:19
Località: san giuliano milanese

Re: "Granati"

Messaggio da angelo » mer 11 mag, 2016 19:07

Di Domenico Dario ha scritto:Belli Angelo questi granatini! spero che ci sia qualcosa d'altro in questa pegmatite :wink:
Ciao Dario sì molto graziosi :) e con morfologie - habitus a tratti anche molto interessanti,
per la mineralogia completa rimando a :arrow: http://www.mindat.org/loc-269638.html
da questi filoni è stata rinvenuta la gahnite (e qualcosa a riguardo ho rinvenuto anche io)
inoltre, quando la ormai (ex) "cava Campaccio" era in attività si mormora di interessanti
rinvenimenti del crisoberillo : anche questo mi farebbe una gran gola ! Benchè segnalato,
ad oggi, nelle mie riduzioni non ancora rinvenuto, ma non escludo aprioristicamente un
secondo giro. Il problema, come già detto è "l'attacco" ai filoni che al di là di piccole
porzioni sono di difficile accessibilità estrattiva (non parliamo delle discariche che,
oltre ad essere invase da una vegetazione prepotente sono anche a ciglio su un baratro
a cui consiglierei poco di avvicinarsi) (!!) Non è da escludere che lavorando il materiale
di risulta qualcosa si possa ancora trovare visto che dalle voci che mi sono giunte non è
e non è stata una cava molto gettonata dai cercatori : e la prova è che non ci sono molti
segni della altrui ricerca. Pare tutto fermatosi nel tempo con addirittura anche un vecchio
bulldozer che è fermo lì a decomporsi e ad arrugginirsi lentamente sopra il piazzale di cava.

A proposito dei filoni mineralogicamente produttivi :
detto sottile filone ricco in piccoli ma eleganti granati piralspitici appartiene ad una serie visibile sul fronte più interno (più a monte)
della cava dove i meno potenti sono anche i più granatiferi, diversamente da quello maggiore che è più quarzoso-micaceo-feldspatico
ed anche granatifero (ma assenza dei granatini minori e più sfavillanti) inoltre questi sono leggermente diversi : così potremmo fare hp
dove suddetti meno potenti ( < 10 cm ) "filoncelli col morbillo" (nursery ho rinvenuto i granatini più sfavillanti che vi ho sin qui presentati)
benchè corrano paralleli e non hanno apparente congiunzione in affioramento visibile ipoteticamente potrebbero essere apofisi, derivazioni
filoniane in relazione tra loro (con differenziati) dalla medesima massa pegmatitica originaria (?). Ovviamente su questo non posso spingermi
in ulteriori considerazioni ipotetiche. Tuttavia, come già detto, non posso escludere che anche altre fasi si possano re-rinvenire altre fasi già
segnalate per la località (immagino soprattutto durante gli ormai passati lavori in cava con materiale "fresco" asportato di continuo) ma ora il
lavoro è davvero arduo. La cessata attività di coltivazione in cava con molto smarino pegmatitico rimosso ha un pò messo il giudizio in sospeso.
:wink:
Allegati
trontanoII 083.JPG
detto sottile filone ricco in piccoli ma eleganti granati piralspitici appartiene ad una serie visibile sul fronte più interno (più a monte) della cava dove i meno potenti sono anche i più granatiferi, diversamente da quello maggiore che è più quarzoso-micaceo-feldspatico ma meno granatifero o meglio, anche granatifero (ma assenza dei granatini minori e più sfavillanti) inoltre questi sono leggermente diversi come colore - habitus, in parete presso fronte di coltivazione della (ex) "cava Campaccio" ; Trontano (V.C.O.), Piemonte. Foto:L.Angelo.
trontanoII 083 - Copia.JPG
detto sottile filone ricco in piccoli ma eleganti granati piralspitici appartiene ad una serie filoniana visibile sul fronte più interno (più a monte) della cava dove i meno potenti (demarcati in rosso) sono anche i più granatiferi, diversamente da quello maggiore (demarcato in verde) che è più quarzoso-micaceo-feldspatico ma meno granatifero o meglio, anche granatifero (ma assenza dei granatini minori e più sfavillanti) inoltre questi sono leggermente diversi come colore - habitus, tralasciando quello ancora più a dx che è prettamente aplitico ; in parete presso fronte di coltivazione della (ex) "cava Campaccio" , Trontano (V.C.O.), Piemonte. Foto:L.Angelo.
trontanoII 104 f.JPG
...a volte i cavatori facilitano il compito del campionamento ! [campione mutuato dalla zona a cavallo tra parte del filoncello meno potente - centrale - ed incassante] ; ; in parete presso fronte di coltivazione della (ex) "cava Campaccio" , Trontano (V.C.O.), Piemonte. Foto:L.Angelo.
"Geologo è colui che legge un libro che è la Terra,le cui pagine a volte contorte sono le rocce,è1libro bellissimo che parla delle pressioni, dello spazio, e degli abissi del tempo remoto.Ed i minerali sono i custodi di questa storia... "

Avatar utente
ChinellatoPhoto
Messaggi: 2671
Iscritto il: lun 16 gen, 2012 14:58
Località: Venezia
Contatta:

Re: "Granati"

Messaggio da ChinellatoPhoto » gio 12 mag, 2016 11:08

Spessartine - Haramosh Mts., Skardu District, Baltistan, Gilgit-Baltistan, Pakistan

7.28 mm Spessartine crystal. Collection & Photo Matteo Chinellato
Allegati
PAK011_5min.jpg
Mindat Gallery http://www.mindat.org/user-5018.html#2_0_0_0_0_0_

Ho sempre pensato che la fotografia sia come una barzelletta: se la devi spiegare non è venuta bene.
Ansel Adams

Avatar utente
angelo
Messaggi: 4598
Iscritto il: lun 18 gen, 2010 23:19
Località: san giuliano milanese

Re: "Granati"

Messaggio da angelo » ven 20 mag, 2016 20:21

Molto bello, Matteo ! :o i tesori granatiferi in alta quota dei Monti Haramosh lasciano sempre non indifferenti ! :thumbup:


Dopo granati in pegmatiti, dopo granati in rodingiti, dopo granati in calcefiri-skarn non si poteva non passare attraverso una interessante divagazione per granati in carbonatiti (molto più rare come matrice) direttamente dalla Rift Valley africana. Contribuisco con un XX dim.massima 10 mm (in buona compagnia, prossimamente allegherò qualche micro che gli fa da corollario) di granato della serie calcica continua delle "ugranditi" con maggior % della molecola della grossularia ("Grossularia") dalle carbonatiti azzurrognole - bluastre (per inclusioni di sodalite? non ancora chiara come informazione) di Kaiiado District, Rift Valley Province, Kenya. Appena l'ho visto non potevo non accaparrarmelo anche per il fatto che non è facile reperirne esemplari :wink:
Allegati
MB2016 015 F bis.JPG
XX dim.massima 10 mm di granato della serie calcica continua delle "ugranditi" con maggior % della molecola della grossularia ("Grossularia") dalle carbonatiti azzurrognole - bluastre di Kaiiado District, Rift Valley Province, Kenya, Africa ; collezione & foto:L.Angelo.
MB2016 007 f.JPG
XX dim.massima 10 mm di granato della serie calcica continua delle "ugranditi" con maggior % della molecola della grossularia ("Grossularia") dalle carbonatiti azzurrognole - bluastre di Kaiiado District, Rift Valley Province, Kenya, Africa ; collezione & foto:L.Angelo.
MB2016 018 f.JPG
XX dim.massima 10 mm di granato della serie calcica continua delle "ugranditi" con maggior % della molecola della grossularia ("Grossularia") dalle carbonatiti azzurrognole - bluastre di Kaiiado District, Rift Valley Province, Kenya, Africa ; collezione & foto:L.Angelo.
"Geologo è colui che legge un libro che è la Terra,le cui pagine a volte contorte sono le rocce,è1libro bellissimo che parla delle pressioni, dello spazio, e degli abissi del tempo remoto.Ed i minerali sono i custodi di questa storia... "

franco
Messaggi: 1683
Iscritto il: gio 24 feb, 2005 19:22
Località: Fano (PU)

Re: "Granati"

Messaggio da franco » sab 21 mag, 2016 8:36

Bellissimo!! Anche la tua spiegazione. Grazie Angelo!!

Avatar utente
angelo
Messaggi: 4598
Iscritto il: lun 18 gen, 2010 23:19
Località: san giuliano milanese

Re: "Granati"

Messaggio da angelo » sab 21 mag, 2016 16:49

franco ha scritto:Bellissimo!! Anche la tua spiegazione. Grazie Angelo!!
Grazie Franco ! :thumbup: sì sono rinvenimenti molto recenti particolari e rari per la loro giacitura nella carbonatite !
E' costato non proprio poquito... ma quando l'ho visto mi son detto "tu vieni via con me!" (...) vista la peculiarità ; ad
ogni modo detto XX è in buona compagnia : prossimamente allegherò qualche micro che gli fa da corollario :wink:

Riporto qui, non mio purtroppo il XX in collezione di un mio amico (su Fb) canadese che mi-ci ha mostrato (con non
poca invidia da parte mia) un esemplare splendido proveniente sempre da quella località kenyota che è davvero
un pezzo :shock: da applausi ; tuttavia non bisogna neanche disprezzare quello che si ha già : e non è poco ! :)
Allegati
grt gross Jaimy_Henman Kaiiado District, Rift Valley Province, Kenya.jpg
stupendo esemplare di granato della serie calcica continua delle "ugranditi" con maggior % della molecola della grossularia ("Grossularia") dalle carbonatiti azzurrognole - bluastre di Kaiiado District, Rift Valley Province, Kenya, Africa ; collezione & foto:Jaimy_Henman.
"Geologo è colui che legge un libro che è la Terra,le cui pagine a volte contorte sono le rocce,è1libro bellissimo che parla delle pressioni, dello spazio, e degli abissi del tempo remoto.Ed i minerali sono i custodi di questa storia... "

Avatar utente
aletaglia
Messaggi: 2040
Iscritto il: mer 15 ott, 2008 11:54
Località: monza

Re: "Granati"

Messaggio da aletaglia » dom 22 mag, 2016 9:38

Molto belli Angelo, il canadese e anche il tuo!
Alessandro





Socio AMI n.388
Socio IVM
http://www.mindat.org/user-12916.html#2_0_0_0_0__

Avatar utente
angelo
Messaggi: 4598
Iscritto il: lun 18 gen, 2010 23:19
Località: san giuliano milanese

Re: "Granati"

Messaggio da angelo » mar 24 mag, 2016 22:26

grazie Alessandro ! :)

Tornando ai "selfcollected" , proseguo con particolari da rinvenimenti recenti,
anzi recentissimi "freschi freschi" di riduzione (la domenica appena trascorsa) ! :D

La Val Chiavenna regala sempre piccole grandi "chicche" su ogni fronte : bellezza ed interesse paesaggistico - geologico in questo complesso settore delle Alpi Retiche, ed anche dal lato enogastronomico non ci siamo fatti mancare nulla : la magnata nel crotto tipico di Chiavenna a base di "brisaola", pizzoccheri e carne alla griglia cotta alla pioda sulla pietra ollare terminata con genepì mi ha dato molta satisfaction, senza contare in insperati rinvenimenti pegmatitici pomeridiani in Val Schiesone : una delle più aspre, inaccessibili e severe valli laterali tributarie (in sx idr.) della Val Chiavenna , selvaggia vallata che nel suo decorso dapprima intaglia le formazioni dell'Unità Gruf e poi intercetta quella serpentinitica delle "Ofioliti di Chiavenna" ! Le Alpi Retiche mi reclamano ed io voglio :idea: approfondire ulteriormente : infatti, in aggiunta, altro motivo che mi spinge a tornare in Val Schiesone, oltre alle pegmatiti, sono motivi più squisitamente geologico e geologico-strutturali : entro il difficilmente accessibile torr.Schiesone (ma anche sulla parte alta della vallata presso l'Alpe Prato del Conte) passa il contatto esposto tra la dibattuta Unità Gruf e l'ancor più dibattuta Unità ofiolitica di Chiavenna (imballata nel Tambò) sotto loc."Gurleggia" non molto distante dal Rif."Il Biondo". Grazie dott.Galli! Ad ogni modo, lasciando ora un attimo da parte gli aspetti geologici di questo complesso ma affascinante ed ultradeformato settore delle Retiche...


... torniamo ad aspetti più squisitamente mineralogici : ecco un piccolo ma gemmifero granato chivennasco che "si specchia" sulle lamelle di un cristallo di mica muscovite a seguito di riduzione di campioni provenienti da recenti ed insperati rinvenimenti pegmatitici in Val Schiesone : trattasi di un potente filone di pegmatite in loc."Pradelli" connessa ai filoni di "Lottano"-"Lotteno" (duplice valida dicitura del toponimo locale) : manifestazioni filoniane connesse ad intusivo granitico-granodioritico terziario = manifestazioni terziarie (parrebbe connesse all'intrusione del San Fedelino marcate con "γ" gamma nella vecchia cartografia "F.Chiavenna") a loro volta incassate entro l'Unità tett. delle "Ofioliti di Chiavenna" ma dove granato è molto scarso pressochè assente nelle masse granitiche principali, mentre è presente (benchè non in grandi quantità volumetriche visto che a volte trattasi solo di "spalmature") nei differenziati pegmatitici di detti filoni, da cui proviene anche il suddetto XX Val Schiesone, Val Chiavenna.
Piccoli grandi tesori delle Alpi Retiche ! :wink:
Allegati
SchiesoneI_A_B 034 F.JPG
XX di granato alluminifero (non meglio precisato nella composizione ma appartenente alla serie continua delle "piralspiti") di circa 0.8 mm ca "si specchia" sulle lamelle di un cristallo di mica muscovite da potente filone di pegmatite di loc."Pradelli" connessa ai filoni di "Lottano"-"Lotteno" (duplice valida dicitura del toponimo locale) : manifestazioni filoniane connesse ad intusivo granitico-granodioritico terziario a sua volta incassato nell'Unità tett. delle "Ofioliti di Chiavenna"), dx idrogr. bassa Val Schiesone, Val Chiavenna, Alpi Retiche, Lombardia. Rinvenimento, collezione e foto:L.Angelo.
SchiesoneI_A_B 043 f.JPG
altri scorci su medesimo XX
SchiesoneI_A_B 048 f.JPG
ultimo contributo su medesimo XX
"Geologo è colui che legge un libro che è la Terra,le cui pagine a volte contorte sono le rocce,è1libro bellissimo che parla delle pressioni, dello spazio, e degli abissi del tempo remoto.Ed i minerali sono i custodi di questa storia... "

Avatar utente
Michiel
Messaggi: 225
Iscritto il: lun 25 feb, 2008 13:41
Località: Monaco di Baviera

Re: "Granati"

Messaggio da Michiel » mer 25 mag, 2016 7:58

Che belli! Dimensioni?
Michiel Desittere

Benedetti siano gli istanti
e i millimetri
e le ombre delle piccole cose.
(Fernando Pessoa)

Avatar utente
TOSATO FABIO
Messaggi: 5833
Iscritto il: ven 13 gen, 2006 11:39
Località: via A.Cantele n.15 35129 PADOVA

Re: "Granati"

Messaggio da TOSATO FABIO » mer 25 mag, 2016 13:13

MOLTO BELLI
Tosato Fabio
"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell'avere nuovi occhi." M. Proust
Noi siamo anche quello che non siamo riusciti ad essere.
Sic transit gloria mundi.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti