Minerali ed etichette "storiche"

dove e cosa cercare e come collezionare minerali
andrea.cristofalo
Messaggi: 262
Iscritto il: mar 21 lug, 2009 13:55
Località: Roma

Minerali ed etichette "storiche"

Messaggio da andrea.cristofalo » lun 10 dic, 2012 23:02

ciao a tutti, vi propongo questo tema, se è già stato affrontato da altri prego gli adm di spostarlo dove più opportuno.
Mi è capitato di venire in possesso di alcuni campioni corredati della loro etichetta originale.
Essendo una specie di feticista, come tanti colleghi collezionisti, un connubio del genere mi da un'emozione indescrivibile.
Ma riflettendo poi più "serenamente", possiamo ragionare sul fatto che l'etichetta originale dona al pezzo un valore inestimabile: fatto di note storiche, delle emozioni che ha provato il ricercatore del tempo a recuperare il pezzo e a scrivere, rigorosamente a mano o più recentemente a macchina, la sua etichetta, del gusto estetico del periodo, insomma è una testimonianza di un pezzo di cultura che possiamo toccare e provare a far condividere, a parenti e amici, al di fuori dei musei, dove normalmente abbiamo modo di vedere l'abbinamento minerale-etichetta.

Posto un paio di foto dei pezzi che ho la fortuna di avere, sperando che diano anche a voi le stesse emozioni che ho provato maldestramente a descrivere.

una azzurrite dello Tsumeb
Allegati
IMG_5290ok.jpg
azzurrite, critallo 11 mm, Tsumeb, Namibia
Andrea

andrea.cristofalo
Messaggi: 262
Iscritto il: mar 21 lug, 2009 13:55
Località: Roma

Re: minerali ed etichette "storiche"

Messaggio da andrea.cristofalo » lun 10 dic, 2012 23:06

un campione di quarzo latteo di Baveno, sicuramente vecchiotto ma con etichetta più vicina ai giorni nostri.
Questo campione è carino: tra i due cristalli paralleli è sdraiato un altro quarzo biterminato di tre cm, il tutto ricoperto da una patina bianca.
Allegati
IMG_5289ok.jpg
quarzo x maggiore 40 mm, Baveno
Andrea

andrea.cristofalo
Messaggi: 262
Iscritto il: mar 21 lug, 2009 13:55
Località: Roma

Re: minerali ed etichette "storiche"

Messaggio da andrea.cristofalo » lun 10 dic, 2012 23:12

Da appassionato dell'Isola d'Elba, un campioncino piccolo ma carino di quarzo su ortocalsio, collezione del Dr. Garbari di Trento.
C'è un bel servizio sul collezionista trentino sulla RMI.
Allegati
IMG_5288ok.jpg
quarzo su ortoclasio - località Isola D'Elba
Andrea

ezio curti
Messaggi: 521
Iscritto il: mar 05 ago, 2008 18:22

Re: minerali ed etichette "storiche"

Messaggio da ezio curti » mar 11 dic, 2012 8:29

......... un campione postato su "oro,argento e rame" che può stare bene anche quì
fine '800 primi del '900
Allegati
IMG_1075.JPG

Avatar utente
Luciano Vaccari
Messaggi: 10806
Iscritto il: mer 30 giu, 2004 8:23
Località: Via Pietro Giusti 23 41043 Formigine -MO-

Re: minerali ed etichette "storiche"

Messaggio da Luciano Vaccari » mar 11 dic, 2012 9:19

Anche io, pur non essendo una specie di feticista :D :D conservo sempre le etichette...se sono "storiche" tanto meglio, ma anche qualora mi capiti di rifarle, magari più leggibili, tengo sempre la loro originale, specialmente se mi ricorda da chi ho preso o con chi ho scambiato quel dato pezzo.
Ben oltre le idee di giusto e di sbagliato c'è un campo. Ti aspetterò laggiù.
(Jalaluddin Rumi- XIII sec.)

Luciano
Socio AMI zona Modena
(Formigine)

salvatore
Messaggi: 1402
Iscritto il: lun 07 feb, 2011 14:12
Località: Montesilvano PE

Re: minerali ed etichette "storiche"

Messaggio da salvatore » mar 11 dic, 2012 11:18

Io le etichette le butto via anche se sono molto vecchie,ho dei pezzi trovati oltre 100 anni fa e quando li ho comprati mi hanno dato varie etichette dei vari collezionisti che hanno avuto quei pezzi,buttato via tutto,per me un pezzo vale per quello che è,e dei pezzetti di carta non aumentano il valore,e poi,il pezzo è mio e non mi interessa di chi era prima.Io colleziono solo minerali.

Avatar utente
TOSATO FABIO
Messaggi: 6934
Iscritto il: ven 13 gen, 2006 11:39
Località: via A.Cantele n.15 35129 PADOVA

Re: minerali ed etichette "storiche"

Messaggio da TOSATO FABIO » mar 11 dic, 2012 11:24

E' una tua idea Salvatore.
Ma se leggi le riviste del settore, per esempio la Rivista Mineralogica Italiana, ti accorgerai che in molti articoli hanno ricostruito la storia di alcuni campioni di minerali proprio attraverso le etichette, la loro registrazione in un archivio ecc..
Le etichette, le registrazioni sono storia: dalla storia apprendiamo quali criteri di ricerca avevano in passato, come intendevano la mineralogia e il collezionismo.
...perchè spesso, i campioni di minerali restano, i proprietari invece passano: e sono proprio i campioni e le loro etichette a darci notizie sul passato e su chi li ha posseduti.
Tosato Fabio
"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell'avere nuovi occhi." M. Proust
Noi siamo anche quello che non siamo riusciti ad essere.
Sic transit gloria mundi.

Avatar utente
Alessandro
Messaggi: 3246
Iscritto il: sab 10 giu, 2006 17:48
Località: Firenze
Contatta:

Re: minerali ed etichette "storiche"

Messaggio da Alessandro » mar 11 dic, 2012 11:26

indubbiamente hanno un loro fascino, specie se sono etichette scritte ad inchiostro di china un po' sgorate ed ingiallite dal tempo tanto più se appartenute a personaggi storici della mineralogia pionieristica, anzi in questo caso potrebbero far addirittura salire il prezzo del campione stesso.
Un po' come una vecchia bottiglia di vino, polverosa, con il suo contenuto anche deteriorato dagli anni però vienelo stesso conservata per dare atmosfera a una cantina.
Personalmente quando scambio anche sui micro applico questa mia tendenza a mantenere anche la vecchia. Se la vecchia etichetta mi piace la conservo anteponendone poi sopra una mia più leggibile ed equa con le altre mie.
Addirittura conservo anche quei numerini applicati che catalogavano la vecchia collezione ovviamente sempre solo quelli che mi piacciono.
Pensate anche a qualche capsula vesuviana appartenuta a Scacchi o ad Avogadro.


C'è però un rischio e se ne parlò anni fa su questo forum, che se la cosa prende campo perchè risaputa, esistono anche etichette invecchiate false...
Ultima modifica di Alessandro il mar 11 dic, 2012 12:34, modificato 2 volte in totale.
Alessandro Socci

GAMPS
Gruppo Avis Mineralogia Paleontologia Scandicci

venderò la mia rabbia a tutta quella brava gente che vorrebbe vedermi in gabbia e forse allora mi troverebbe divertente

andrea.cristofalo
Messaggi: 262
Iscritto il: mar 21 lug, 2009 13:55
Località: Roma

Re: minerali ed etichette "storiche"

Messaggio da andrea.cristofalo » mar 11 dic, 2012 11:50

salvatore ha scritto:Io le etichette le butto via anche se sono molto vecchie,ho dei pezzi trovati oltre 100 anni fa e quando li ho comprati mi hanno dato varie etichette dei vari collezionisti che hanno avuto quei pezzi,buttato via tutto,per me un pezzo vale per quello che è,e dei pezzetti di carta non aumentano il valore,e poi,il pezzo è mio e non mi interessa di chi era prima.Io colleziono solo minerali.
Come per tutte le passioni, ognuno ha la sua visione, e il suo modo di viverle, per me buttare un'etichetta di oltre 100 anni fa è come buttare un pezzo di storia. Ma sottolineo fortemente il "PER ME", cento volte.

Come ha aggiunto Fabio però, nel caso specifico, oltre ad alimentare il nostro piacere "visivo", c'è anche una componente scientifica, come noi archiviamo i nostri pezzi per sapere da dove vengono e cosa sono, fosse solo per fare ordine, le informazioni su un campione sono importanti per inquadrarlo meglio.

Poi considerando che la maggior parte dei pezzi mi sopravviveranno, anche le mie brutte etichette fatte a penna, su un fogliaccio spero che un giorno, magari a mio figlio, lascino un ricordo che va oltre il possesso del pezzo. ma anche questa è una visione assolutamente personale, ci tengo a ribadirlo.
Andrea

Avatar utente
Massimo Russo
Messaggi: 7391
Iscritto il: mar 29 giu, 2004 12:00
Località: via Consalvo, 120/A, I-80125 Napoli
Contatta:

Re: minerali ed etichette "storiche"

Messaggio da Massimo Russo » mar 11 dic, 2012 12:09

Boh avevo messo un mio messaggio ma non lo ritrovo più forse non ho fatto invia ... perdonate ... è l'età che si fa sentire.
Un bravo a chi ha iniziato questo topic molto interessante. Mi ripeto il collezionare cartellini non è un'altra collezione avulsa dai minerali.

La storia ragazzi la storia è importante qualunque cosa sia.
E' la nostra memoria ... i nostri ricordi ... che significa ora il pezzo è mio e butto i cartellini di un altro. io sui campioni non trovati da me segno anche il passaggio (dove possibile) da un proprietario a un altro. Questa è storia.
Un ricordo del passato, di località che magari non esistono più ... e noi siamo obbligati moralmente a tracciarne la memoria e le gesta per quanto ci è possibile. Qui stiamo parlando di storia e non di commercio ... non stiamo a vendere il campione con il cartellino per guadagnarci di più.
Vi prego non buttate via la storia come già alle scuole stanno facendo grazie ai vari ministri dell'istruzione ... al "mangiati il panino con la Divina Commedia" non mi adatto e non mi adatterò mai. Scusate le divagazioni.

Massimo
---------------------------------------
Massimo Russo
INGV - Osservatorio Vesuviano

"Un minerale senza nome è solo un inutile pezzo di pietra" (Massimo Russo)

Avatar utente
Alessandro
Messaggi: 3246
Iscritto il: sab 10 giu, 2006 17:48
Località: Firenze
Contatta:

Re: minerali ed etichette "storiche"

Messaggio da Alessandro » mar 11 dic, 2012 12:24

Massimo io parlo di atmosfera ed esteticità di un campione con etichetta datata o storica il commercio è solo la diretta conseguenza.
Se andate a foto in libertà, vedrete che c'è stato un acquisto di una bottiglietta forse farmaceutica o di mesticheria chissà, perchè recante una fascinosa etichetta d'epoca.

Poi su un topic imperniato sulle etichette mi sembra giusto toccare tutti gli aspetti che riguardano il soggetto.
Ultima modifica di Alessandro il mar 11 dic, 2012 12:31, modificato 1 volta in totale.
Alessandro Socci

GAMPS
Gruppo Avis Mineralogia Paleontologia Scandicci

venderò la mia rabbia a tutta quella brava gente che vorrebbe vedermi in gabbia e forse allora mi troverebbe divertente

salvatore
Messaggi: 1402
Iscritto il: lun 07 feb, 2011 14:12
Località: Montesilvano PE

Re: minerali ed etichette "storiche"

Messaggio da salvatore » mar 11 dic, 2012 12:27

Massimo stiamo parlando di semplici minerali: per te è importante sapere di un pezzo chi è stato il proprietario, per me no; cosa cambia tra un pezzo che è stato sepolto milioni di anni e ieri è stato trovato ed un altro che è stato sepolto milioni di anni e 100 anni fa è stato trovato ed è passato per le mani di varie persone?
Per me non cambia niente.
Però se vi piace conservare le etichette va bene non ho niente in contrario.

andrea.cristofalo
Messaggi: 262
Iscritto il: mar 21 lug, 2009 13:55
Località: Roma

Re: minerali ed etichette "storiche"

Messaggio da andrea.cristofalo » mar 11 dic, 2012 12:38

Massimo, d'accordissimo con te, pure con le divagazioni!

Quando ho parlato di valore inestimabile mi riferivo a questi valori.
Purtroppo il valore economico essendo parte integrante di qualsiasi bene scambiabile, spesso viene considerato l'unico parametro, con le conseguenze che hai citato tu, ma queste sono altre divagazioni, andiamo sicuramente off topic :)
E' giusto come ha fatto Alessandro sottolineare questa componente, per me "accessoria" di un pezzo, specialmente sottolineando l'aspetto della falsificazione.

Tornando al tema principale, riuscendo a collocare nel tempo un pezzo, sia con l'etichetta che con informazioni certe, si risale anche all'evoluzione nel tempo del senso estetico del ricercatore/collezionista.
E' un altro parametro interessante, che mi ha sempre fatto riflettere: anche nei testi sacri di riferimento vediamo la stessa evoluzione, se pure in una finestra temporale più ridotta.

I primi pezzi che ho visto sui libri avevano un sapore più "scientifico", magari bruttini ma significativi della specie, ora alle mostre ci sono degli splendidi pezzi pakistani o cinesi che sono dei veri gioielli, coloratissimi e perfetti in ogni aspetto.
Io, come avrete intuito, sono più orientato verso la prima tipologia, ma a livello di curiosità, chissà come evolverà nel tempo la nostra passione.
Andrea

andrea.cristofalo
Messaggi: 262
Iscritto il: mar 21 lug, 2009 13:55
Località: Roma

Re: minerali ed etichette "storiche"

Messaggio da andrea.cristofalo » mar 11 dic, 2012 12:51

salvatore ha scritto:Massimo stiamo parlando di semplici minerali,per te è importante sapere di un pezzo chi è stato il proprietario,per me no,cosa cambia tra un pezzo che è stato sepolto milioni di anni e ieri e stato trovato ed un altro che è stato sepolto milioni di anni e 100 anni fa è stato trovato ed è passato per le mani di varie persone? Per me non cambia niente.Però se vi piace conservare le etichette va bene non ho niente in contrario.
Salvatore, ti premetto che sono d'accordo con la tua conclusione: ci mancherebbe altro... Così come avevo detto inizialmente ognuno ha il suo modo di intendere la propria passione.

Sul fatto che 100 anni cambino poco in rapporto alla vita media di un minerale di milioni di anni, hai ragione, da punto di vista del minerale non cambia nulla.

Ma forse una chiave di lettura diversa potrebbe essere che è tutto relativo, l'ordine di grandezza della mia, della nostra vita è più vicina al secolo che al milione di anni, durante questo poco tempo che abbiamo rispetto alle ere geologiche, io mi sento in dovere di preservare quello che è passato pochi anni prima di me e di fare qualcosa per quelli che vivranno altrettanti pochi anni dopo di me.

Questo spiega perchè tante persone sono attratte dalla storia, dalle civiltà passate, dalle materie che provano a pensare quale sarà la nostra vita tra qualche anno.

Pensa se quando hanno trovato le lamine d'oro a pyrgi le avessero fuse per farci un lingotto, tanto chi parla più etrusco? Che ci frega di interpretare la scrittura etrusca? l'oro è oro, in monete, in manufatti, in gioielli....

Ovviamente la mia è un'iperbole, e ribadisco fino alla noia, i nostri sono punti di vista, ognuno come premesso, fa come vuole.
Andrea

salvatore
Messaggi: 1402
Iscritto il: lun 07 feb, 2011 14:12
Località: Montesilvano PE

Re: minerali ed etichette "storiche"

Messaggio da salvatore » mar 11 dic, 2012 13:26

cristofalo l'esempio dell'oro Etrusco non ci "azzecca ",se uno fonde oggetti d'oro antichi è scemo due volte,primo,perchè distrugge una cosa che fa parte della storia dell'umanità,secondo,perchè quella cosa vale più come oggetto antico che come metallo prezioso.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 12 ospiti