Come scrivere i nomi dei minerali

database, nuove specie, discrediti,
ridefinizioni, classificazioni, ecc.
Rispondi
Avatar utente
Marco Barsanti
Messaggi: 773
Iscritto il: lun 05 lug, 2004 9:57
Località: Toscana, Borgo a Mozzano (LU)

Messaggio da Marco Barsanti » gio 22 mar, 2007 11:33

Ne convengo, anche se l'hanno fatto/tradotto nel 2001!

Avatar utente
Marco E. Ciriotti
Messaggi: 23474
Iscritto il: ven 25 giu, 2004 11:31
Località: via San Pietro, 55 I-10073 Devesi/Cirié TO - Italy
Contatta:

Messaggio da Marco E. Ciriotti » gio 22 mar, 2007 11:38

Referenza:
• Pagano, R. & Pezzotta, F. (2006): La nomenclatura mineralogica IMA e il suo uso nella lingua italiana. Rivista Mineralogica Italiana, 2/2006, 108-111.
Per Fabio

Scaricati il database AMI dal sito: http://dbami.amiminerals.org/doc/index.php?dir=Varie/
e aggiungici i nomi in lingua italiana in sintonia con quanto detto nelle referenza a margine.
Ultima modifica di Marco E. Ciriotti il gio 22 mar, 2007 11:44, modificato 1 volta in totale.
Marco E. Ciriotti

«Things are interesting only in so far as they relate themselves to other things»

Avatar utente
Marco E. Ciriotti
Messaggi: 23474
Iscritto il: ven 25 giu, 2004 11:31
Località: via San Pietro, 55 I-10073 Devesi/Cirié TO - Italy
Contatta:

Messaggio da Marco E. Ciriotti » gio 22 mar, 2007 11:43

Mi auguro che chi in grado lo mantenga aggiornato
Il database DB AMI: http://dbami.amiminerals.org/doc/index.php?dir=Varie/
è sempre aggiornato e ormai per tutte le nuove specie il nome è uguale a quello approvato anche nella lingua italiana.
Marco E. Ciriotti

«Things are interesting only in so far as they relate themselves to other things»

Avatar utente
EspoFa
Messaggi: 530
Iscritto il: sab 22 lug, 2006 10:40
Località: Genova

Messaggio da EspoFa » gio 22 mar, 2007 11:53

Grazie a voi tutti sto imparando molte cose e di conseguenza mi miglioro.

Scusatemi se a volte mi ripeto costringendovi a darmi più volte la stessa indicazione.

Non sono molto pratico (oltre che con le lingue) col PC e quindi non mi viene in mente di saltare da un sito all'altro per controllare da solo quello che spesso mi suggerite. Spero di migliorare più rapidamente.

Fabio

Avatar utente
Gérard Declercq
Messaggi: 163
Iscritto il: mer 27 dic, 2006 19:32
Località: Potterée 1 bis B7880 Flobecq - Belgio
Contatta:

Messaggio da Gérard Declercq » gio 29 mar, 2007 11:51

MM management: not so easy in Belgium: suggestion for labels

Ciao a tutti.

MM exchanges in Belgium is not so evident. Labels are written in french, dutch, german, english, spanish, italian, greek. In don't speak more when you exchange with russian, japanese, scandinavian or chinese writings.

Exemple: rame!!! : cuivre(Fr) - kupfer (DE) - coper (NL) - copper (EN)
Check on Internet quartz or kwartz give different ways: it's BABEL.

Big problem to manage correctly a private collection...

For myself, I revisited all my strategy and defined a uniform policy for more than 6000 actual recordings:
* the names in english - following the latest Fleischer's Glossary of Minerals Species (quasi every MMer uses this standard);
* the gitology: the local name (+ Mindat english reference in a special field in the data dase);
* Country: I use the 2 characters ISO Country code + official ISO Province code;

Please consult a sample of personal efficient rules
http://users.skynet.be/BEAMM-Desk/f05info8.htm

Choose this, is adopt it... :o
Gérard

Ilaria
Messaggi: 12
Iscritto il: ven 16 mar, 2007 12:12
Località: Regno Unito

Messaggio da Ilaria » gio 29 mar, 2007 12:13

Nice website, Gérard! :D

Especially the list of useful glossaries/databases!

Merci beaucoup! :)

For anyone interested in the chemical structure of minerals, I have found this site quite entertaining:

http://mrsec.wisc.edu/Edetc/pmk/

(Hours of fun rotating the chemical structures of the minerals!!! :laughing5: :laughing5: :laughing5:)

Avatar utente
Gérard Declercq
Messaggi: 163
Iscritto il: mer 27 dic, 2006 19:32
Località: Potterée 1 bis B7880 Flobecq - Belgio
Contatta:

Messaggio da Gérard Declercq » gio 29 mar, 2007 15:48

Grazie mille ILARIA.

Gérard

Ilaria
Messaggi: 12
Iscritto il: ven 16 mar, 2007 12:12
Località: Regno Unito

Messaggio da Ilaria » gio 29 mar, 2007 15:54

:)

Avatar utente
Luca Baralis
Messaggi: 2919
Iscritto il: lun 06 set, 2004 18:55
Località: Torino
Contatta:

Messaggio da Luca Baralis » gio 29 mar, 2007 16:28

Gérard Declercq ha scritto:
...

Exemple: rame!!! : cuivre(Fr) - kupfer (DE) - coper (NL) - copper (EN)

...

Big problem to manage correctly a private collection...

For myself, I revisited all my strategy and defined a uniform policy for more than 6000 actual recordings:
* the names in english - following the latest Fleischer's Glossary of Minerals Species (quasi every MMer uses this standard);
* the gîtology: the local name (+ Mindat english reference in a special field in the data dase);
* Country: I use the 2 characters ISO Country code + official ISO Province code;
Well, I'm not a pure MMer, so I feal very odd labelling "copper" a cabinet specimen of "rame". So i plan to maintain a double recording: IMA names and italian ones.

ISO country code are perfect (and quite mnemonic) expecially for little (MM) label sizes. And they are practically of public domain. But ISO province code are really more difficult to remember. See, actually I'm not sure neither about italian codes! (We had some new and modified province in the last years).

Do you know if/where ISO province code may be obtained free?

Traduzione:
Beh, non essendo un micromounter puro trovo strano etichettare "copper" un campione da vetrina di "rame". Così sto cercando di mantenere una doppia registrazione con i nomi italiani e quelli IMA.

I codici ISO degli stati sono perfetti (e abbastanza ricordabili) specialmente per le etichette più piccole (MM). E sono praticamente di pubblico dominio. Ma i codici ISO per le province sono davvero molto difficili da ricordare. Attualmente per quanto mi riguarda non sono neanche sicuro delle province italiane (negli ultimi anni c'è stato qualche cambiamento).

Sapete dove/se è possibile ottenere gratuitamente i codici ISO delle province?
Luca (LB)
Socio AMI Piemonte

Avatar utente
Gérard Declercq
Messaggi: 163
Iscritto il: mer 27 dic, 2006 19:32
Località: Potterée 1 bis B7880 Flobecq - Belgio
Contatta:

Messaggio da Gérard Declercq » gio 29 mar, 2007 21:10

Ciao Luca,

In BEAMM-Desk website, you have at point 15.8.5. "Renseigner l'origine' , you have under french Wikipedia references the remarquable ISO references for
* Germany - Landers
* England
* France: ... see why 974 departments...
* Switzerland: 26 cantons
* and finally Italy - (the 20 regions) - 103 provinces.
For me poor Belgian, CA becomes fortunately Cagliari - CE Caserte - CZ Catanzaro

http://fr.wikipedia.org/wiki/ISO_3166-2:IT

Anglesite
FR_Oulles (Mine d')
38_Isère
AGS106 <<<< AGS : 'Anglesite' personal code - 10:Oulles - 6:6th sample

Calcite - Pyrite - Baryte
BE_Wellin Fds des Vaux
CAL141

Cerussite - Pyromorphite
FR_Lapoutroie - Carr Bluttenberg - 88_Vosges
CER121

Hematite - Pseudobrookite
M. Somma Vesuvio (Na) Italy
HMA 452

Anatase
PR-Bardi Pianazze Italy
ANT 205

All right for you???

Avatar utente
Carlo Alciati
Messaggi: 1389
Iscritto il: lun 30 ago, 2004 16:47
Località: Ivrea (TO)
Contatta:

Messaggio da Carlo Alciati » ven 30 mar, 2007 9:40

LB ha scritto: Do you know if/where ISO province code may be obtained free?

Traduzione:

Sapete dove/se è possibile ottenere gratuitamente i codici ISO delle province?
Non sono codici ISO come quelli presentati da Gérard nella ultima risposta, ma i codici delle provincie, comprese quelle nuove, e tra l'altro ho scoperto che Medio Campidano ha cambiato sigla a dicembre 2006!
http://it.wikipedia.org/wiki/Sigle_auto ... e_italiane

C'è poi questa lista di codici ISO, sembra OK, tranne che, come segnalato sopra, per Medio Campidano che invece occorre sostituire in IT-VS.
http://en.wikipedia.org/wiki/Province_of_Italy

Carlo
Carlo Alciati
Segretario GMI - Gruppo Mineralogico di Ivrea "Aldo Nicola"

Avatar utente
Luca Baralis
Messaggi: 2919
Iscritto il: lun 06 set, 2004 18:55
Località: Torino
Contatta:

Messaggio da Luca Baralis » ven 30 mar, 2007 16:41

Grazie, io però mi riferivo a un elenco mondiale!
Se si adotta il metodo di indicare le province/regioni/distretti/dipartimenti, ecc. con un codice ISO sarebbe meglio essere coerenti e usarli sempre per ogni nazione. Solo che sono migliaia: impossibile ricordarsi tutte le sigle, e quasi impossibile tenersi aggiornati. Quindi penso che, anche se mangia molto spazio sulle etichette, sia meglio una scrittura per esteso.
Invece l'utilizzo dei codici ISO per le nazioni mi pare ottimo, per risparmiare spazio prezioso. I codici delle nazioni sono infatti molti meno e di più diffuso impiego in svariati campi, dallo sport in avanti (anche se ci sono codici nazionali leggermente diversi usati in particolari settori ad esempio c'è un codice olimpico).
Luca (LB)
Socio AMI Piemonte

Avatar utente
Luca Baralis
Messaggi: 2919
Iscritto il: lun 06 set, 2004 18:55
Località: Torino
Contatta:

Messaggio da Luca Baralis » ven 30 mar, 2007 16:53

Gerard,
very interesting links and examples.

So:

AGS106 is the n. 6 specimen of anglesite from local n. 10, that is Mine d'Oulles, France.

Am I right?

collegamenti ed esempi molto interessanti!

Quindi:
AGS106 è il campione n. 6 di anglesite dalla località n. 10, vale a dire la miniera di Oulles, Francia.
Giusto?
Luca (LB)
Socio AMI Piemonte

Avatar utente
Carlo Alciati
Messaggi: 1389
Iscritto il: lun 30 ago, 2004 16:47
Località: Ivrea (TO)
Contatta:

Messaggio da Carlo Alciati » ven 30 mar, 2007 17:01

LB ha scritto:Grazie, io però mi riferivo ad un elenco mondiale!
http://www.iso.org/iso/en/prods-service ... codes.html

Poi esiste la lista ISO dei codici inetrnazionali + codici locali (provincie, stati interni, etc) ma ha un costo:
http://www.iso.org/iso/en/CombinedQuery ... ing=3166-2
Carlo
Carlo Alciati
Segretario GMI - Gruppo Mineralogico di Ivrea "Aldo Nicola"

Avatar utente
Luca Baralis
Messaggi: 2919
Iscritto il: lun 06 set, 2004 18:55
Località: Torino
Contatta:

Messaggio da Luca Baralis » ven 30 mar, 2007 18:35

Ciao Carlo,
il costo è un problema ma fino ad un certo punto, anche perchè i codici nazionali sono arcinoti, e non credo che siano soggetti a copyright (perlomeno non tutti). Il problema sono i codici regionali della ISO 3166 parte 2: sono innumerevoli, pubblicati in fascicoli diversi per stato e soggetti a numerosi aggiornamenti e variazioni. Qui il costo diventa un problema (per il numero di fascicoli), ma secondo me è superato dai problemi di gestione. Vatti a ricordare che US-CA è la California (non quella Toscana :lol: ) mentre IT-CA è la provincia di Cagliari e chissà quanti altri CA ci sono in giro per il mondo! Occorre un database, ma tenerlo aggiornato diventa un ulteriore dispendio di risorse.
Certo che disporre di un metodo standard per indicare sinteticamente ed univocamente le località è parecchio allettante.
Luca (LB)
Socio AMI Piemonte

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite