Come scrivere i nomi dei minerali

database, nuove specie, discrediti,
ridefinizioni, classificazioni, ecc.
Rispondi
Avatar utente
paolo grosso
Messaggi: 734
Iscritto il: ven 28 ott, 2005 21:22
Località: via San Rocco,38-10080 San Benigno C.se -To
Contatta:

Messaggio da paolo grosso » dom 29 gen, 2006 17:52

Ciao Marco, scusa se approfitto del tuo bun cuore: è possibile avere il data base a cui ti riferisci così vedo se posso sfruttarlo anche io. Grazie.

Avatar utente
Marco E. Ciriotti
Messaggi: 24698
Iscritto il: ven 25 giu, 2004 11:31
Località: via San Pietro, 55 I-10073 Devesi/Cirié TO - Italy
Contatta:

Messaggio da Marco E. Ciriotti » dom 29 gen, 2006 17:54

Certo Paolo. Te lo passo privatamente.
Marco E. Ciriotti

«Things are interesting only in so far as they relate themselves to other things»

Avatar utente
paolo grosso
Messaggi: 734
Iscritto il: ven 28 ott, 2005 21:22
Località: via San Rocco,38-10080 San Benigno C.se -To
Contatta:

Messaggio da paolo grosso » dom 29 gen, 2006 17:56

Grazie, sempre molto gentile.

Avatar utente
Marco E. Ciriotti
Messaggi: 24698
Iscritto il: ven 25 giu, 2004 11:31
Località: via San Pietro, 55 I-10073 Devesi/Cirié TO - Italy
Contatta:

Messaggio da Marco E. Ciriotti » dom 29 gen, 2006 17:58

Passami, però, il tuo mail privato: non ce l'ho in archivio...
Scrivimi due righe, io ti rispondo e allego il file.
Marco E. Ciriotti

«Things are interesting only in so far as they relate themselves to other things»

Avatar utente
Marco E. Ciriotti
Messaggi: 24698
Iscritto il: ven 25 giu, 2004 11:31
Località: via San Pietro, 55 I-10073 Devesi/Cirié TO - Italy
Contatta:

Messaggio da Marco E. Ciriotti » dom 29 gen, 2006 23:58

Fatto!
Marco E. Ciriotti

«Things are interesting only in so far as they relate themselves to other things»

Avatar utente
paolo grosso
Messaggi: 734
Iscritto il: ven 28 ott, 2005 21:22
Località: via San Rocco,38-10080 San Benigno C.se -To
Contatta:

Messaggio da paolo grosso » lun 30 gen, 2006 22:08

Tutto OK. Grazie Marco.

patacca
Messaggi: 25
Iscritto il: dom 12 feb, 2006 8:55

Messaggio da patacca » lun 13 feb, 2006 8:50

Salve,
mi sono fatto già conoscere in un'altro di questi forum a proposito delle patacche.
Faccio riferimento alla grafia da usare per i nomi dei minerali: sono rimasto meravigliato perché ero convinto che si dovessero scrivere con l'iniziale maiuscola.
Io vengo dalla Botanica dove Linneo ha inventato 250 or sono la nomenclatura binomia, che è stata "aggiustata" un po' di anni fa decidendo e confermando che il nome del genere deve avere l'iniziale maiuscola e modificando le convenzioni precedenti decretando che i nomi delle specie devono essere sempre tutti in minuscolo. Questo è valido per tutti gli essere viventi sia del regno animale che vegetale.
Per quanto riguarda rocce e minerali (visto che nella loro sistematica esistono -anche lì- Classi e Famiglie) io procedevo per "analogia" con la nomenclatura binomia dei "viventi" considerando il nome di un minerale come il nome del genere e pertanto con l'iniziale maiuscola.
La mia è pura presunzione (nel senso migliore dell'accezione: presumevo fosse corretto così) e l'informazione che hai dato mi "disturba" un po', ma mi adeguerò docilmente.
Approfitto qui per non aprire un nuovo thread: la mia cultura sui minerali risale ai tempi scolastici (il che vuol dire troppo tempo fa); avrei bisogno di rinfrescare ed adeguare un po' tutte le mie cognizioni in merito. Pertanto vorrei avere un suggerimento su una rivista adeguata ad un principiante (o quasi). Mi sai dire qualcosa?
Grazie di cuore.
p

Avatar utente
Roberto Bracco
Messaggi: 2222
Iscritto il: lun 18 apr, 2005 10:42
Località: Savona

Messaggio da Roberto Bracco » lun 13 feb, 2006 10:23

Ciao Patacca,
le ragioni di questo sono da ricercare nella scarsissima conoscenza che abbiamo avuto dei minerali e delle loro proprietà fino a ben dentro il XX secolo: per le specie animali e vegetali l'indagine scientifica ha sempre ricercato i "gradi di parentela" e le relazioni evolutive tra una specie e l'altra, arrivando così a una classificazione gerarchica completa, un grande albero in cui ogni specie ha il suo bel ramoscello.

Per i minerali, da un lato c'è appunto l'acquisizione solo recente (e in molti casi ancora in corso!) delle relazioni cristallografiche e chimiche tra una specie e l'altra, dall'altro soprattutto il fatto che una specie minerale, in quanto non vivente, può nascere in diversissimi contesti geologici, rendendo impossibile una classificazione basata sulla genesi e superflua l'applicazione di concetti evolutivi. Vero che esistono classi, gruppi e sottogrupi, ma di fatto ogni specie minerale resterà sempre un caso a sè e un nome solo sarà suficiente a definirla.

Non dimentichiamo inoltre i numeri in gioco: i minerali sono poco più di 4000, pari più o meno a una sotto-infra-classe dei coleotteri della Papuasia!

Quanto alle riviste, ahimé dolenti note... La divulgazione della mineralogia nel nostro paese è legata esclusivamente ai gruppi amatoriali, il suo posto nella scuola come già ampiamente discusso in altro forum è a ground zero e le riviste a diffusione nazionale - MICRO e Rivista Mineralogica Italiana - hanno spazio solo per le novità e le cose in corso.
Per chi comincia forse non c'è ancora nulla di meglio del mitico "Guida ai Minerali" di Del Caldo & C., uscito nel 1975 ma sempre validissimo e forse ancora reperibile sulle bancarelle. Non so se in anni recenti siano uscite pubblicazioni di questo livello e cura.
Qualcosa di divulgativo si può trovare in Rete, ma quasi esclusivamente in inglese. Magari faccio un po' di ricerca.

Roberto

patacca
Messaggi: 25
Iscritto il: dom 12 feb, 2006 8:55

Messaggio da patacca » mer 15 feb, 2006 15:52

Ben volentieri, Domenico; sei troppo bravo.
Ma se si trova ancora in circolazione posso provare in una grossa libreria; altrimenti mi devi dire come posso fare a mandarti il mio indirizzo.
Ciao e grazie.
p

Avatar utente
TOSATO FABIO
Messaggi: 6175
Iscritto il: ven 13 gen, 2006 11:39
Località: via A.Cantele n.15 35129 PADOVA

Messaggio da TOSATO FABIO » gio 16 feb, 2006 1:01

Come stai Domenico?
E recie? (traduzione dal veneto in italiano= gli orecchi?)
Fabio

Avatar utente
TOSATO FABIO
Messaggi: 6175
Iscritto il: ven 13 gen, 2006 11:39
Località: via A.Cantele n.15 35129 PADOVA

Messaggio da TOSATO FABIO » gio 16 feb, 2006 11:08

Corrado salutato.
Di Lapis ho tutto dal n. 1 all'ultimo.
Però forse è il caso che tu insista nel mettere un topic del materiale che hai disponibile.
Secondo me bisognerebbe potenziare la possibilità di reperire nel forum pubblicazioni, ecc.
Le ragazze le lascio stare per due motivi:

1) per me sono un argomento chiuso in quanto "lupo solitario in declino";
2) perchè tu sei ancora sulla piazza.

Fabio

Avatar utente
Marco E. Ciriotti
Messaggi: 24698
Iscritto il: ven 25 giu, 2004 11:31
Località: via San Pietro, 55 I-10073 Devesi/Cirié TO - Italy
Contatta:

Messaggio da Marco E. Ciriotti » ven 09 giu, 2006 12:15

Il database è ora disponibile per tutti a:

http://dbami.amiminerals.org/doc/index.php?dir=Varie/
Marco E. Ciriotti

«Things are interesting only in so far as they relate themselves to other things»

Avatar utente
Marco E. Ciriotti
Messaggi: 24698
Iscritto il: ven 25 giu, 2004 11:31
Località: via San Pietro, 55 I-10073 Devesi/Cirié TO - Italy
Contatta:

Messaggio da Marco E. Ciriotti » mer 14 giu, 2006 21:57

Nella lingua italiana, così come in quella inglese, il nome di una specie minerale è un sostantivo (nome) comune.
Nell'italiano, il genere può essere maschile o femminile a seconda dei casi (ad es: quarzo e galena).
Come i metalli e le rocce (ferro, scisto) anche i minerali sono indiscutibilmente dei nomi comuni.
Pertanto, va da sè, essi devono sempre essere scritti in minuscolo, salvo ad inizio di frase.

La grafia internazionale (IMA CNMMN) dei nomi delle specie minerali è quella rilevabile in:
Nickel, E.H. & Nichols, M.C. (2002): MINERAL Database, CD-ROM. Material Data Inc., Ed., Livermore, California

e nelle liste ufficiali IMA CNMMN.

La grafia in lingua italiana non deve mai stravolgere il significato (cioè l'origine) del nome della specie e mantenere i segni diacritici originali. L'aegirina è dedicata al dio del mare della mitologia islandese Aegir, pertanto l'ortografia italianizzata "egirina" non è affatto corretta, mentre certamente rispettosa è la grafia aegirina.
Marco E. Ciriotti

«Things are interesting only in so far as they relate themselves to other things»

Avatar utente
SarahElba
Messaggi: 1631
Iscritto il: mer 08 mar, 2006 16:44
Località: COMO
Contatta:

Messaggio da SarahElba » gio 15 giu, 2006 11:21

Ciao Marco!
Premetto che la mia risposta "non fa testo", dato che riguarda una cosa personale e particolare... Comunque, a proposito del fatto di scrivere i nomi dei minerali in minuscolo in quanto nomi comuni, volevo precisare che nel mio libro LE FATE DEI CRISTALLI li sto scrivendo tutti con l'iniziale maiuscola poichè per me i minerali sono come creature viventi, seppur cristalline, e in particolare nella narrazione del mio libro... Quindi spero non venga considerato un errore di forma...: piuttosto... una "licenza poetica" :-)

Baci!

Sarah
Allegati
Vesuvianite-Canada-paginaLT.jpg
Una pagina del mio libro illustrato: la Vesuvianite del Canada e la sua fata.

Avatar utente
Marco E. Ciriotti
Messaggi: 24698
Iscritto il: ven 25 giu, 2004 11:31
Località: via San Pietro, 55 I-10073 Devesi/Cirié TO - Italy
Contatta:

Messaggio da Marco E. Ciriotti » gio 15 giu, 2006 11:31

Licenza accordata! In un contesto letterario tutto è lecito.

Complimenti Sarah.
Marco E. Ciriotti

«Things are interesting only in so far as they relate themselves to other things»

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti