Quante sono le specie minerali? - How many are the mineral species?

database, nuove specie, discrediti,
ridefinizioni, classificazioni, ecc.
Rispondi
Avatar utente
Marco E. Ciriotti
Messaggi: 23569
Iscritto il: ven 25 giu, 2004 11:31
Località: via San Pietro, 55 I-10073 Devesi/Cirié TO - Italy
Contatta:

Re: Quante sono le specie minerali?

Messaggio da Marco E. Ciriotti » mar 23 feb, 2016 19:09

Quanti ricercatori in Italia lo fanno?
Qualcuno c'è anche da noi...
Marco E. Ciriotti

«Things are interesting only in so far as they relate themselves to other things»

Avatar utente
Massimo Russo
Messaggi: 6442
Iscritto il: mar 29 giu, 2004 12:00
Località: via Consalvo, 120/A, I-80125 Napoli
Contatta:

Re: Quante sono le specie minerali?

Messaggio da Massimo Russo » mar 23 feb, 2016 19:12

Appunto... qualcuno!!!

Massimo
---------------------------------------
Massimo Russo
INGV - Osservatorio Vesuviano

"Un minerale senza nome è solo un inutile pezzo di pietra" (Massimo Russo)

Avatar utente
Massimo Russo
Messaggi: 6442
Iscritto il: mar 29 giu, 2004 12:00
Località: via Consalvo, 120/A, I-80125 Napoli
Contatta:

Re: Quante sono le specie minerali?

Messaggio da Massimo Russo » mar 01 mar, 2016 11:40

Nella nuova IMA_Maste_List_2016-01 è sempre presente la lazurite. Su mindat.org invece è considerata una varietà di haüyne: "The IMA takes the ideal formula from [2 - Hassan et al. 1985] with S as the dominant anion and not sulfate, but even [2] find that sulfate is dominant, making lazurite a sulfide rich variety of haüyne." Come è la situazione?

Massimo
---------------------------------------
Massimo Russo
INGV - Osservatorio Vesuviano

"Un minerale senza nome è solo un inutile pezzo di pietra" (Massimo Russo)

Avatar utente
Marco E. Ciriotti
Messaggi: 23569
Iscritto il: ven 25 giu, 2004 11:31
Località: via San Pietro, 55 I-10073 Devesi/Cirié TO - Italy
Contatta:

Re: Quante sono le specie minerali?

Messaggio da Marco E. Ciriotti » mar 01 mar, 2016 11:55

Nella nuova IMA_Maste_List_2016-01 è sempre presente la lazurite. Su mindat.org invece è considerata una varietà di haüyne: "The IMA takes the ideal formula from [2 - Hassan et al. 1985] with S as the dominant anion and not sulfate, but even [2] find that sulfate is dominant, making lazurite a sulfide rich variety of haüyne." Come è la situazione?
Ufficialmente la lazurite è una valida specie minerale.
Al limite si potrebbe considerare questionabile. Non c'è stato alcun discredito.
Marco E. Ciriotti

«Things are interesting only in so far as they relate themselves to other things»

Avatar utente
Massimo Russo
Messaggi: 6442
Iscritto il: mar 29 giu, 2004 12:00
Località: via Consalvo, 120/A, I-80125 Napoli
Contatta:

Re: Quante sono le specie minerali?

Messaggio da Massimo Russo » mar 01 mar, 2016 12:06

OK

Massimo
---------------------------------------
Massimo Russo
INGV - Osservatorio Vesuviano

"Un minerale senza nome è solo un inutile pezzo di pietra" (Massimo Russo)

Avatar utente
Roberto Bracco
Messaggi: 2170
Iscritto il: lun 18 apr, 2005 10:42
Località: Savona

Re: Quante sono le specie minerali?

Messaggio da Roberto Bracco » mar 01 mar, 2016 12:36

A proposito di ex specie classiche: com'è la situazione della roméite di Prabornaz? I ben noti cristalli gialli sono stati determinati e incasellati nel gruppo, e appartengono a una o più specie?
Roberto Bracco - AMI Liguria

Perché seguire il calcio, quando accanto c'è lo scandio e poco più in là il vanadio?

Avatar utente
Marco E. Ciriotti
Messaggi: 23569
Iscritto il: ven 25 giu, 2004 11:31
Località: via San Pietro, 55 I-10073 Devesi/Cirié TO - Italy
Contatta:

Re: Quante sono le specie minerali?

Messaggio da Marco E. Ciriotti » mar 01 mar, 2016 13:44

A proposito di ex specie classiche: com'è la situazione della roméite di Prabornaz? I ben noti cristalli gialli sono stati determinati e incasellati nel gruppo, e appartengono a una o più specie?
La roméite è al momento ancora riconosciuta come specie questionabile poiché non tutto è stato possibile chiarire al momento del lavoro nomenclaturale e classificativo sui pirocloro.

La fase presente a Prabornaz, sulla base delle analisi di Brugger et al. (1997), è oxycalcioroméite (una sola specie).

Referenza:
▪ Brugger, J., Gieré, R., Graeser, S., Meisser, N. (1997): The crystal chemistry of roméite. Contributions to Mineralogy and Petrology, 127, 136–146.
Marco E. Ciriotti

«Things are interesting only in so far as they relate themselves to other things»

Avatar utente
Antonio Borrelli
Messaggi: 1900
Iscritto il: sab 11 feb, 2006 1:35
Località: Cassino (FR)
Contatta:

Re: Quante sono le specie minerali?

Messaggio da Antonio Borrelli » mar 01 mar, 2016 16:45

Non ho il lavoro di Brugger a portata di mano e forse sbaglio ma mi pare di ricordare che i piroclori di Prabornaz avevano l'ossidrile dominante nel sito Y della formula generale.
Se così non fosse dovrei nuovamente cambiare le etichette dei miei campioni. SOB!
Antonio

"La vera saggezza sta in colui che sa di non sapere" - Socrate

Avatar utente
Marco E. Ciriotti
Messaggi: 23569
Iscritto il: ven 25 giu, 2004 11:31
Località: via San Pietro, 55 I-10073 Devesi/Cirié TO - Italy
Contatta:

Re: Quante sono le specie minerali?

Messaggio da Marco E. Ciriotti » mar 01 mar, 2016 16:55

Ti passo il lavoro, Antonio. Dai un'occhiata anche tu. A me pare che sia oxy o fluor, ma ho rivisto il tutto molto in fretta. Potrei aver preso un granchio...
Se ben ricordo, però, al vecchio EDS non rilevammo F (ma come si sa il fluoro con l'EDS lo si rileva male assai).
Devi ragionare in funzione della nuova nomenclatura e i criteri della stessa. Mi pare che Atencio et al. nel lavoro classificativo dicessero qualcosa circa i campioni valdostani. In tal caso, va letto anche questo lavoro che certamente hai.
Marco E. Ciriotti

«Things are interesting only in so far as they relate themselves to other things»

Avatar utente
Antonio Borrelli
Messaggi: 1900
Iscritto il: sab 11 feb, 2006 1:35
Località: Cassino (FR)
Contatta:

Re: Quante sono le specie minerali?

Messaggio da Antonio Borrelli » mar 01 mar, 2016 18:42

Grazie Marco riguardando l'articolo e se ho interpretato bene le analisi EPMA dove viene sommato l'ossigeno totale l'anione OH sembra comunque dominante, inoltre è rilevato nello spettro IR dei campioni di Prabornaz.
Se poi ci sono complicazioni strutturali che deviano il risultato allora si va oltre le mie capacità di comprensione.
Atencio et al. (2010) in merito al lavoro di Brugger et al. (1997) la classifica come fluorcalcioromeite ma forse si rifà alle analisi dei campioni di Fianel?
Antonio

"La vera saggezza sta in colui che sa di non sapere" - Socrate

Avatar utente
Marco E. Ciriotti
Messaggi: 23569
Iscritto il: ven 25 giu, 2004 11:31
Località: via San Pietro, 55 I-10073 Devesi/Cirié TO - Italy
Contatta:

Re: Quante sono le specie minerali?

Messaggio da Marco E. Ciriotti » mar 01 mar, 2016 18:58

Di calcio quanto ce n'è, stechiometricamente? 2 o uno?
Perché se ce n'è 2 è oxy.
Marco E. Ciriotti

«Things are interesting only in so far as they relate themselves to other things»

Avatar utente
Antonio Borrelli
Messaggi: 1900
Iscritto il: sab 11 feb, 2006 1:35
Località: Cassino (FR)
Contatta:

Re: Quante sono le specie minerali?

Messaggio da Antonio Borrelli » mer 02 mar, 2016 10:34

Il Ca è ~1,4.
Antonio

"La vera saggezza sta in colui che sa di non sapere" - Socrate

Avatar utente
Marco E. Ciriotti
Messaggi: 23569
Iscritto il: ven 25 giu, 2004 11:31
Località: via San Pietro, 55 I-10073 Devesi/Cirié TO - Italy
Contatta:

Re: Quante sono le specie minerali?

Messaggio da Marco E. Ciriotti » mer 02 mar, 2016 11:08

Perfetto. Allora hai ragione: hydroxycalcioroméite.
Bene! Credo di averci fatto anche un EDS (ma non ho il tempo per verificarlo).
Marco E. Ciriotti

«Things are interesting only in so far as they relate themselves to other things»

Avatar utente
Roberto Bracco
Messaggi: 2170
Iscritto il: lun 18 apr, 2005 10:42
Località: Savona

Re: Quante sono le specie minerali?

Messaggio da Roberto Bracco » mer 02 mar, 2016 11:47

Molto bene, a questo punto resta da stabilire la località tipo: la ex "lewisite", poi ridefinita come hydroxycalcioroméite ( http://www.mindat.org/forum.php?read,7, ... msg-213169 ), è stata scoperta nel 1895, mezzo secolo dopo Prabornaz, e non è ancora acquisita dall'IMA anche se Atencio in seguito al suo lavoro di revisione la cita già tra i minerali-tipo del Brasile.
Quindi...?
Roberto Bracco - AMI Liguria

Perché seguire il calcio, quando accanto c'è lo scandio e poco più in là il vanadio?

Avatar utente
Marco E. Ciriotti
Messaggi: 23569
Iscritto il: ven 25 giu, 2004 11:31
Località: via San Pietro, 55 I-10073 Devesi/Cirié TO - Italy
Contatta:

Re: Quante sono le specie minerali?

Messaggio da Marco E. Ciriotti » mer 02 mar, 2016 12:00

Molto bene, a questo punto resta da stabilire la località tipo: la ex "lewisite", poi ridefinita come hydroxycalcioroméite ( http://www.mindat.org/forum.php?read,7, ... msg-213169 ), è stata scoperta nel 1895, mezzo secolo dopo Prabornaz, e non è ancora acquisita dall'IMA anche se Atencio in seguito al suo lavoro di revisione la cita già tra i minerali-tipo del Brasile.
Quindi...?
A rigor di logica Prabornaz dovrebbe essere la località-tipo della hydroxycalcioroméite.
Sarebbe un lavoro da fare (ma abbiamo già un po' troppa carne al fuoco).
Non ci vuole molto oltre al proposal per il riconoscimento della TL, ma senza dubbi nuovo EDS + EPMA (o WDS), oltre a diffrazione e struttura, sono studi necessari.
Usufruendo della disponibilità dell'EPMA di Roma si potrebbe incominciare con la preparazione di un campione per EDS, da inglobare successivamente in resina per l'EPMA.

Però - a giudicare solo da colore e morfologia - a Prabornaz ci sono due tipi di "roméiti". Occorrerebbe fare tutto in doppio.
Marco E. Ciriotti

«Things are interesting only in so far as they relate themselves to other things»

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti