Minerale: discussione e definizione

database, nuove specie, discrediti,
ridefinizioni, classificazioni, ecc.
Avatar utente
Marco E. Ciriotti
Messaggi: 23495
Iscritto il: ven 25 giu, 2004 11:31
Località: via San Pietro, 55 I-10073 Devesi/Cirié TO - Italy
Contatta:

Re: Minerale: discussione e definizione

Messaggio da Marco E. Ciriotti » mar 18 mar, 2014 15:11

Specie minerale è una fase (sostanza elementare o un composto chimico), termodinamicamente stabile o metastabile a P-T ambientali terrestri, che comunemente cristallizza, nel corso di processi (bio)geo- o cosmochimici in un sistema fisico-chimico naturale, in un arrangiamento atomico strutturale ordinato. La composizione di una specie minerale corrisponde a una fase chimica intermedia conforme al seguente predeterminato arbitrario criterio: il confine tra gli end-members, che, sia per i singoli elementi quanto per gruppi di atomi con lo stesso stato di valenza, formano una naturale soluzione solida continua è assunto sulla base della metà per le soluzioni binarie, del terzo per le soluzioni ternarie ecc (100/n). Politipi e politipoidi sono varianti cristallografiche delle specie minerali.
Marco E. Ciriotti

«Things are interesting only in so far as they relate themselves to other things»

Avatar utente
domenico
Messaggi: 5588
Iscritto il: gio 30 set, 2004 11:40
Località: Garbagnate Milanese (Mi)
Contatta:

Re: Minerale: discussione e definizione

Messaggio da domenico » mer 19 mar, 2014 7:39

Grazie Marco,
per favore che significa cosmochimici?
Ciao.
La collezione dei minerali è un divertimento se qualcuno non ci crede può collezionare le farfalle
Domenico Preite Marzo 2008

http://www.mindat.org/user-6983.html#2

Avatar utente
Luciano Vaccari
Messaggi: 10179
Iscritto il: mer 30 giu, 2004 8:23
Località: Via Pietro Giusti 23 41043 Formigine -MO-

Re: Minerale: discussione e definizione

Messaggio da Luciano Vaccari » mer 19 mar, 2014 8:23

Cosmochimico è relativo alle sostanze chimiche che si formano nel cosmo... direi che sia legato, nel nostro caso, al fatto che si accettano come minerali, aventi le caratteristiche precisate da Marco, anche quelli che arrivano dallo spazio.
Ben oltre le idee di giusto e di sbagliato c'è un campo. Ti aspetterò laggiù.
(Jalaluddin Rumi- XIII sec.)

Luciano
Socio AMI zona Modena
(Formigine)

Avatar utente
Marco E. Ciriotti
Messaggi: 23495
Iscritto il: ven 25 giu, 2004 11:31
Località: via San Pietro, 55 I-10073 Devesi/Cirié TO - Italy
Contatta:

Re: Minerale: discussione e definizione

Messaggio da Marco E. Ciriotti » mer 19 mar, 2014 10:24

Risposta perfetta. Oltre a minerali inclusi in meteoriti (comunque caduti sulla Terra) sono stati approvati alcuni minerali catturati nello spazio cosmico e sulla Luna.

Località tipo Luna: armalcolite, cerium, pyroxferroite, tranquillityite, yoshiokaite.

Località tipo Sistema Solare (Spazio Interplanetario): brownleeite.
Marco E. Ciriotti

«Things are interesting only in so far as they relate themselves to other things»

Avatar utente
Marco E. Ciriotti
Messaggi: 23495
Iscritto il: ven 25 giu, 2004 11:31
Località: via San Pietro, 55 I-10073 Devesi/Cirié TO - Italy
Contatta:

Re: Minerale: discussione e definizione

Messaggio da Marco E. Ciriotti » ven 16 gen, 2015 10:48

Definizione di minerale in:
French, R.A., Caraballo, M.A., Kim, B., Rimstidt, J.D., Murayama, M., Hochella, M.F. Jr. (2012): The enigmatic iron oxyhydroxysulfate nanomineral schwertmannite: Morphology, structure, and composition. American Mineralogist, 97, 1469–1482.

""Currently, minerals are most commonly defined as naturally occurring substances, produced by (bio)geochemical processes, with a highly ordered, repeating atomic arrangement (a crystalline substance) whose composition can be described by a chemical formula that is either fixed or variable (or, also as often stated, a definite, but not necessarily fixed, composition). Samples of the same mineral vary in terms of minor and/or trace element composition, and in the case of solid solution, major element composition, as long as these substitutions do not change the average crystal structure. Finally, it follows that minerals of the same major and minor element composition will express a set of measureable and consistent physical and chemical properties."
Marco E. Ciriotti

«Things are interesting only in so far as they relate themselves to other things»

Avatar utente
Marco E. Ciriotti
Messaggi: 23495
Iscritto il: ven 25 giu, 2004 11:31
Località: via San Pietro, 55 I-10073 Devesi/Cirié TO - Italy
Contatta:

Re: Minerale: discussione e definizione

Messaggio da Marco E. Ciriotti » gio 16 giu, 2016 14:19

Specie minerale è una fase (sostanza elementare o composto chimico), termodinamicamente stabile o metastabile a P-T (Pressione-Temperatura) ambientali terrestri, che comunemente cristallizza, nel corso di processi (bio)geo- o cosmochimici in un sistema fisico-chimico naturale, con un arrangiamento atomico strutturale ripetitivo e “ordinato” proprio. La composizione di una specie minerale, rappresentata con una formula, corrisponde a una fase chimica intermedia conforme al seguente predeterminato arbitrario criterio: il confine tra gli end-member (termini ultimi / termini estremi), che, sia per i singoli elementi quanto per gruppi di atomi con lo stesso stato di valenza, formano una naturale soluzione solida continua è assunto sulla base della metà per le soluzioni binarie, del terzo per le soluzioni ternarie ecc. (100/n).
La specie è tale se esprime un insieme di proprietà fisiche, chimiche e strutturali, uniche misurabili e coerenti.
Fasi naturali polimorfe e cioè con la stessa composizione chimica ma strutture cristalline («impalcature» di atomi regolari e ordinate) diverse sono riconosciute come differenti valide specie minerali cui spetta quindi un proprio nome.
Politipi e politipoidi, che differiscono solo per la sequenza di impilamento di strati bidimensionali identici della struttura reticolare del cristallo, sono invece semplici varianti cristallografiche delle specie minerali. Essi mantengono lo stesso nome della specie seguito da un suffisso (simbolo/notazione strutturale di Ramsdell) formato da: I) un numero per indicare il numero di strati sull'unità di ripetizione lungo l'asse verticale (c), II) di una lettera che indica la simmetria risultante (A = anortico (triclino); C = cubico; H = esagonale; M = monoclino; O = ortorombico; T = trigonale) e III) eventuali deponenti 1 e 2 usati per differenziare le strutture che hanno la stessa ripetizione e simmetria (Ramsdell, 1947; Guinier et al., 1984; Nickel, 1994).
Marco E. Ciriotti

«Things are interesting only in so far as they relate themselves to other things»

Avatar utente
Luciano Vaccari
Messaggi: 10179
Iscritto il: mer 30 giu, 2004 8:23
Località: Via Pietro Giusti 23 41043 Formigine -MO-

Re: Minerale: discussione e definizione

Messaggio da Luciano Vaccari » gio 16 giu, 2016 14:36

Fasi naturali polimorfe e cioè con la stessa composizione chimica ma strutture cristalline («impalcature» di atomi regolari e ordinate) diverse sono riconosciute come differenti valide specie minerali cui spetta quindi un proprio nome.
Quindi se ho ben capito da qui nasce il fatto che la classificazione dei minerali oggi è fatta sulla struttura cristallina e non più sulla chimica, giusto?
Ben oltre le idee di giusto e di sbagliato c'è un campo. Ti aspetterò laggiù.
(Jalaluddin Rumi- XIII sec.)

Luciano
Socio AMI zona Modena
(Formigine)

Avatar utente
Marco E. Ciriotti
Messaggi: 23495
Iscritto il: ven 25 giu, 2004 11:31
Località: via San Pietro, 55 I-10073 Devesi/Cirié TO - Italy
Contatta:

Re: Minerale: discussione e definizione

Messaggio da Marco E. Ciriotti » gio 16 giu, 2016 14:44

Fasi naturali polimorfe e cioè con la stessa composizione chimica ma strutture cristalline («impalcature» di atomi regolari e ordinate) diverse sono riconosciute come differenti valide specie minerali cui spetta quindi un proprio nome.

Quindi se ho ben capito da qui nasce il fatto che la classificazione dei minerali oggi è fatta sulla struttura cristallina e non più sulla chimica, giusto?
Entrambe le cose, Luciano. Quanto da te evidenziato riguarda esclusivamente fasi naturali polimorfe (stesso chimismo, ma diversa struttura).
Marco E. Ciriotti

«Things are interesting only in so far as they relate themselves to other things»

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti