Concurso Microminerali Fotografia INETPhotos Contest 2014 -

microscopia binoculare e tecniche di fotografia e ripresa.
Avatar utente
Marco Barsanti
Messaggi: 725
Iscritto il: lun 05 lug, 2004 9:57
Località: Toscana, Borgo a Mozzano (LU)

Re: Concurso Microminerali Fotografia INETPhotos Contest 201

Messaggio da Marco Barsanti » mar 01 lug, 2014 13:09

Complimenti, bellissime foto, bravissimi!
Per vivere bene, le cose da non chiedersi mai sono due: come vengono fatte le salsicce e come vengono fatte le leggi (proverbio inglese)

Avatar utente
Luca Baralis
Messaggi: 2906
Iscritto il: lun 06 set, 2004 18:55
Località: Torino
Contatta:

Re: Concurso Microminerali Fotografia INETPhotos Contest 201

Messaggio da Luca Baralis » mar 01 lug, 2014 14:14

:occasion5: Congratulazioni!
2 fotografi e 3 campioni italiani nei primissimi classificati!
Luca (LB)
Socio AMI Piemonte

Avatar utente
Antonio Borrelli
Messaggi: 1881
Iscritto il: sab 11 feb, 2006 1:35
Località: Cassino (FR)
Contatta:

Re: Concurso Microminerali Fotografia INETPhotos Contest 201

Messaggio da Antonio Borrelli » mar 01 lug, 2014 19:10

Mi unisco ai complimenti: foto stupende!!
Antonio

"La vera saggezza sta in colui che sa di non sapere" - Socrate

Avatar utente
Alessandro
Messaggi: 3274
Iscritto il: sab 10 giu, 2006 17:48
Località: Firenze
Contatta:

Re: Concurso Microminerali Fotografia INETPhotos Contest 201

Messaggio da Alessandro » mar 01 lug, 2014 22:28

bravi i fotografi, Philippe l'ho conosciuto nel suo stand a Saint Marie veramente simpatico e disponibile
Alessandro Socci

GAMPS
Gruppo Avis Mineralogia Paleontologia Scandicci

venderò la mia rabbia a tutta quella brava gente che vorrebbe vedermi in gabbia e forse allora mi troverebbe divertente

Avatar utente
Nazareno
Messaggi: 493
Iscritto il: dom 10 feb, 2008 22:18
Località: Legnano ( Mi)

Re: Concurso Microminerali Fotografia INETPhotos Contest 201

Messaggio da Nazareno » ven 04 lug, 2014 0:05

Bravissimi sono rimasto sbalordito sia dai campioni che dalle foto. CLASSE CLASSE e poi CLASSE.
Socio AMI.
La calma è la virtù dei morti.

Avatar utente
beppe finello
Messaggi: 430
Iscritto il: lun 12 set, 2005 23:01
Località: Torino

Re: Concurso Microminerali Fotografia INETPhotos Contest 201

Messaggio da beppe finello » ven 04 lug, 2014 14:01

Maurizio, perché non ci dai qualche dettaglio sui mezzi che hai utilizzato per fare questa bellissima foto?
Naturalmente Nikon D90? Obiettivo utilizzato? Apertura del diaframma? ISO impostata? Tempo di esposizione? Tipo di luci? Numero di scatti utilizzato per stack? e tutto quello che pensi si possa condividere.
Grazie e ancora bravo.
PS. A Matteo non pongo la stessa domanda, visto che conosco il suo punto di vista in merito alla condivisione di certe informazioni, comunque bravo.

Avatar utente
Massimo Russo
Messaggi: 6405
Iscritto il: mar 29 giu, 2004 12:00
Località: via Consalvo, 120/A, I-80125 Napoli
Contatta:

Re: Concurso Microminerali Fotografia INETPhotos Contest 201

Messaggio da Massimo Russo » ven 04 lug, 2014 14:18

Vedrai che Maurizio ti rispinderà

Massimo
---------------------------------------
Massimo Russo
INGV - Osservatorio Vesuviano

"Un minerale senza nome è solo un inutile pezzo di pietra" (Massimo Russo)

Avatar utente
beppe finello
Messaggi: 430
Iscritto il: lun 12 set, 2005 23:01
Località: Torino

Re: Concurso Microminerali Fotografia INETPhotos Contest 201

Messaggio da beppe finello » ven 04 lug, 2014 14:35

Ne sono sicuro, condivide volentieri le cose che sa, per questo gliel'ho chiesto.

Avatar utente
Maurizio_T
Messaggi: 2199
Iscritto il: mer 17 dic, 2008 14:46

Re: Concurso Microminerali Fotografia INETPhotos Contest 201

Messaggio da Maurizio_T » ven 04 lug, 2014 18:52

beppe finello ha scritto:Maurizio, perché non ci dai qualche dettaglio sui mezzi che hai utilizzato per fare questa bellissima foto?
No problem Beppe,

Ho impiegato il setup descritto nel topic "Un Sistema Fotografico Senza Compromessi" e Nikon D90 su soffietto, per l'obiettivo dopo varie prove ho scelto il Rodenstok Rodagon 35mm f/4 invertito che mi garantiva un sufficiente riempimento del campo senza tirarlo eccessivamente per evitare di andare in diffrazione , per la diaframmatura ho fatto prove a tutta apertura (f/4), a f/5,6 e f/8, il valore di 5,6 è stato quello che mi ha dato il miglior risultato tenendo conto che la mia intenzione era di evidenziare bene anche la matrice, almeno in primo piano, e di lasciare lo sfondo leggermente sfocato per dare evidenza alla formazione cristallina, per mantenere a fuoco il campo che mi ero prefisso ci sono voluti 14 scatti con un tempo di 1/10, come sorgente luminosa ho impiegato due lampade fluorescenti compatte da 11Watt che stavo sperimentando.

Il montaggio in multifocus con Helicon mi ha fatto penare a causa della frastagliatura del soggetto, cosa che provocava artefatti quà e là specie dove le punte delle "foglie" si sovrapponevano alla matrice (tipica conformazione che mette in crisi questi programmi), ho fatto molte prove con smoothing e radius prima di trovare il giusto compromesso, visto che la foto era per un concorso volevo il massimo possibile dalla mia attrezzatura quindi valeva la pena di perderci un po' di tempo.

Il risultato mi soddisfa, seppure c'è ancora qualche artefatto che non sono riuscito ad eliminare, ma come dice l'eclettico fotografo Michael Erlewine a proposito della tecnica multifocus "anche gli artefatti hanno un ruolo estetico nella fotografia"... :wink:
"Quelli che s’innamoran di pratica senza scienzia son come ‘l nocchier ch’entra in navilio sanza timone o bussola, che mai ha certezza dove si vada" (Leonardo)

Avatar utente
Di Domenico Dario
Messaggi: 5901
Iscritto il: ven 14 set, 2007 13:33
Località: Allumiere,Roma.

Re: Concurso Microminerali Fotografia INETPhotos Contest 201

Messaggio da Di Domenico Dario » sab 05 lug, 2014 8:41

GRAZIE MAURIZIO PER AVER CONDIVISO CON NOI QUESTA ESPERIENZA FOTOGRAFICA, SUCCESSO DI TANTE DISCUSSIONI E DI TANTE SPERIMENTAZIONI RIVELATE GRATUITAMENTE PER IL SOLO SCOPO DI ACCRESCERE L'INTERESSE SULLE TECNICHE DI RIPRESA DEI MICROMOUNTS.
GRAZIE AMI PER FARCI CONDIVEDERE OGNI GIORNO DELL'ANNO LE NOSTRE FOTO E SCAMBIARCI, SENZA PERSONALISMI, INFORMAZIONI E PARERI DEL TUTTO LIBERI DA OGNI IMPOSIZIONE DI PARTE.
GRAZIE A TUTTI QUELLI CHE HANNO IL PIACERE DI FARLO QUI SU QUESTE PAGINE DI VITA SOCIALE, DOVE OGNUNO PUO DIRE LA SUA LIBERAMENTE.

Spero che in futuro AMI possa indire un concorso del genere per fare avvicinare più persone interessate alla fotografia dei minerali :wink:

Avatar utente
beppe finello
Messaggi: 430
Iscritto il: lun 12 set, 2005 23:01
Località: Torino

Re: Concurso Microminerali Fotografia INETPhotos Contest 201

Messaggio da beppe finello » lun 07 lug, 2014 11:40

Maurizio_T ha scritto:
beppe finello ha scritto:Maurizio, perché non ci dai qualche dettaglio sui mezzi che hai utilizzato per fare questa bellissima foto?
No problem Beppe,

Ho impiegato il setup descritto nel topic "Un Sistema Fotografico Senza Compromessi" e Nikon D90 su soffietto, per l'obiettivo dopo varie prove ho scelto il Rodenstok Rodagon 35mm f/4 invertito che mi garantiva un sufficiente riempimento del campo senza tirarlo eccessivamente per evitare di andare in diffrazione , per la diaframmatura ho fatto prove a tutta apertura (f/4), a f/5,6 e f/8, il valore di 5,6 è stato quello che mi ha dato il miglior risultato tenendo conto che la mia intenzione era di evidenziare bene anche la matrice, almeno in primo piano, e di lasciare lo sfondo leggermente sfocato per dare evidenza alla formazione cristallina, per mantenere a fuoco il campo che mi ero prefisso ci sono voluti 14 scatti con un tempo di 1/10, come sorgente luminosa ho impiegato due lampade fluorescenti compatte da 11Watt che stavo sperimentando.
Grazie Maurizio per le dettagliate informazioni.
Ero curioso di sapere in particolare quale tipo di obiettivo e quali luci hai usato;
Con questa tua esaurientissima risposta, oltre ad aver soddisfatto questa mia curiosità, hai trasmesso a quanti vogliono iniziare a fare macro spinta, me per primo, alcune importanti indicazioni:
Per fare belle foto non è necessario utilizzare costosissime ed esoteriche ottiche speciali, nel tuo caso un buon obiettivo da ingranditore montato invertito, ha fornito un'immagine nitida e bilanciata sia nei colori che nel contrasto.
A fare la differenza è stata l'estrema ed oculata meticolosità nella scelta del diaframma; come giustamente sottolinei, se si vogliono ottenere "risultati da concorso" è bene fare diverse prove con differenti aperture, in funzione delle caratteristiche del soggetto e dello sfocato che si vuole ottenere; profondità di campo e risoluzione si trovano agli antipodi della scala graduata delle aperture e gioco forza quando facciamo una scelta, accettiamo un compromesso che privilegia uno dei due aspetti a discapito dell'altro.
Nel caso della tua foto il bilanciamento tra i due è perfetto.
Maurizio_T ha scritto:
beppe finello ha scritto:Maurizio, perché non ci dai qualche dettaglio sui mezzi che hai utilizzato per fare questa bellissima foto?
Il montaggio in multifocus con Helicon mi ha fatto penare a causa della frastagliatura del soggetto, cosa che provocava artefatti quà e là specie dove le punte delle "foglie" si sovrapponevano alla matrice (tipica conformazione che mette in crisi questi programmi), ho fatto molte prove con smoothing e radius prima di trovare il giusto compromesso, visto che la foto era per un concorso volevo il massimo possibile dalla mia attrezzatura quindi valeva la pena di perderci un po' di tempo.
Il risultato mi soddisfa, seppure c'è ancora qualche artefatto che non sono riuscito ad eliminare, ma come dice l'eclettico fotografo Michael Erlewine a proposito della tecnica multifocus "anche gli artefatti hanno un ruolo estetico nella fotografia"... :wink:
Il risultato che hai ottenuto è sicuramente ottimo!!!
Facendo varie prove, ho capito che è bene non fidarsi ciecamente di quanto Helicon Focus di default restituisce; conviene verificare nella sezione ritocco, qualunque sia il metodo utilizzato (A o B o C) frame per frame, le zone a fuoco di ogni singola immagine paragonandole con il risultato finale; sicuramente, soprattutto in corrispondenza delle alte luci, scopriremo che Helicon non ha risolto tutti i dettagli e per di più si è "inventato" degli aloni o dei bagliori che nella realtà non esistono; a questo punto intervenendo con il pennello messo a disposizione dal programma, trimmandone prima i parametri dimensioni, durezza e sensibilità del rilevamento dei bordi, sostituiremo i dettagli che non ci soddisfano.

Infine, le modalità "B" e la "C" di Helicon, partendo dalla stessa sequenza di foto, danno in genere risultati parecchio diversi;
facendo varie prove nelle due modalità, mi pare di aver capito che con la modalità "C", trattando soggetti complessi come la tua paratacamite, i contorni sono meglio risolti rispetto allo sfondo sfocato; per contro nelle parti più omogenee il contrasto viene esasperato; A questo punto, perchè non tentare di prendere il meglio da ognuno dei sue metodi e fonderli in un'unica immagine?
E' sufficiente collocare le due immagini su due differenti layer di Photoshop, attivare il layer superiore, impostare l'opacità a 40 o 50% ed iniziare a cancellare le parti che non ci soddisfano; ogni tanto nascondiamo il layer inferiore per verificare cosa abbiamo cancellato; dopo aver rifinito a dovere i contorni delle parti che intendiamo conservare, riportiamo l'opacità a 100% ed uniamo le due immagini in un solo layer, salviamo il tutto ed il gioco è fatto.
PROVARE PER CREDERE :P :P

Avatar utente
Mirco
Messaggi: 1762
Iscritto il: lun 24 mar, 2008 19:37
Località: Magnago (MI)

Re: Concurso Microminerali Fotografia INETPhotos Contest 201

Messaggio da Mirco » lun 07 lug, 2014 18:40

Oltre ai complimenti d'obbligo per i risultati ottenuti, vorrei chiedere anche a Maurizio e Matteo (perchè so che a questa domanda può rispondere senza problemi) di dirci anche quanto tempo hanno impiegato a fare questa fotografia!! Credo che sia anche questo un parametro importante da sottolineare affinché ognuno possa farsi i suoi conti!
Se lo scopo della foto è quella di partecipare ad un concorso (e magari vincerlo) o quello di fare una pubblicazione, uno si prepara la sua foto, magari ne prepara una mezza dozzina.... ci mette una giornata... magari viene anche pagato... ci sta, ma se lo scopo è quello che diceva Germano in altra sede ovvero quello di documentare la propria collezione a se stesso e agli altri, credo che due ore per ogni foto siano un'enormità!!
Facciamoci due rapidi calcoli: se ci metto 2 ore per fare una foto e ho in collezione 1000 campioni, partendo da zero devo considerare 2000 ore di lavoro... signori sono 83 giorni pieni di lavoro, e se consideriamo 10 ore in un giorno di ricerca stiamo parlando di 200 giorni sottratti alla ricerca... non fa per me!! :D :D :D
Vi garantisco che se mai avrò 200 giorni liberi e sarò ancora capace di intendere e di volere (e di camminare) dovrete darmi un ARVA per trovarmi!!!
Alla luce di quanto poc'anzi affermato credo che, quando verso la fine del prossimo anno inizierò a pensare seriamente a mettermi a fare delle foto, sicuramente sperimenterò e porterò avanti il sistema col metodo afocale, un colpo (o due) un risultato.
Che dire... divertitevi!!!!
Mirco

"Molte volte le persone ci sembrano grandi solo perchè le guardiamo stando in ginocchio"

Avatar utente
beppe finello
Messaggi: 430
Iscritto il: lun 12 set, 2005 23:01
Località: Torino

Re: Concurso Microminerali Fotografia INETPhotos Contest 201

Messaggio da beppe finello » lun 07 lug, 2014 21:49

Mah secondo me 2 ore, se non devi partecipare ad un concorso e di conseguenza non devi curare ogni minimo dettaglio, sono un'enormità.
Se usi un programma per controllare la fotocamera direttamente da PC ed hai il live view, una sequenza di 20-30 scatti la fai in meno di 10 minuti; poi mettici 10 minuti altri tra Helicon Focus e Photoshop per le regolazioni e per croppare la porzione di foto che ti interessa ed hai finito.
Certo che se fai come qualcuno, che mette a fuoco nel mirino, controlla la taratura del bianco di ogni foto che fa sul display LCD formato francobollo della reflex, poi scatta sperando in bene perché non è in grado di visualizzare man mano quello che fa sul monitor del PC, poi estrae la scheda di memoria dalla reflex, la infila nel reader collegato al PC, scarica le foto che a fatto ed a questo punto si accorge che la luce che sembrava una figata sul francobollo LCD è in realtà una emerita schifezza vista a tutto schermo, per cui deve rifare tutto daccapo, due ore sono anche poche...
Morale della favola, per chi inizia ma anche per gli altri, usare un programma di controllo remoto della fotocamera è indispensabile, sia perché consente di verificare in tempo reale man mano quello che si sta facendo, sia perché essendo appunto il controllo remoto, i vari parametri (tempi, ISO, Temperatura colore e quant'altro) si regolano direttamente dal PC senza toccare la fotocamera e non si rischia di sballare l'inquadratura.

Avatar utente
Mirco
Messaggi: 1762
Iscritto il: lun 24 mar, 2008 19:37
Località: Magnago (MI)

Re: Concurso Microminerali Fotografia INETPhotos Contest 201

Messaggio da Mirco » lun 07 lug, 2014 22:27

Ok Beppe, ma diccela tutta: TU, da quando dici "questo micro merita una foto" a quando hai la foto pronta, quanto ci metti contando luci, messa in posa, scatti, Helicon, Photoshop e compagnia cantante?? Lascia perdere i pezzi carogna, un micro normale con un contrasto decente e non troppo nascosto, una cosa normale!
Buttiamo giù 4 numeri, giusto per gradire.... Matteo sei invitato anche tu, al massimo puoi mentire :D :D :D Dario, Maurizio, Enrico, Luca, dite la Vostra.... LUC: siamo OT o possiamo andare avanti?? Ormai il concorso è finito....
Mirco

"Molte volte le persone ci sembrano grandi solo perchè le guardiamo stando in ginocchio"

Avatar utente
Luciano Vaccari
Messaggi: 10171
Iscritto il: mer 30 giu, 2004 8:23
Località: Via Pietro Giusti 23 41043 Formigine -MO-

Re: Concurso Microminerali Fotografia INETPhotos Contest 201

Messaggio da Luciano Vaccari » mar 08 lug, 2014 8:32

Mirco, hai posto una domanda molto interessante...."tempistica e organizzazione"...

Non si tratta di essere OT, ma di non disperdere le risposte che penso siano importanti.....ti spiacerebbe ripostare la domanda nel topic "LA microfotografia come e con che cosa"..???

Trovo la cosa più sensata....io non posso spostare i singoli messaggi
Ben oltre le idee di giusto e di sbagliato c'è un campo. Ti aspetterò laggiù.
(Jalaluddin Rumi- XIII sec.)

Luciano
Socio AMI zona Modena
(Formigine)

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite