La microfotografia con il microscopio

microscopia binoculare e tecniche di fotografia e ripresa.
Rispondi
Avatar utente
Luciano Vaccari
Messaggi: 10734
Iscritto il: mer 30 giu, 2004 8:23
Località: Via Pietro Giusti 23 41043 Formigine -MO-

Re: La microfotografia con il microscopio

Messaggio da Luciano Vaccari » lun 08 set, 2014 18:20

Ecco alcune prove....la prima foto che metto è fatta con la luce alogena...nella prima immagine non vi sono modifiche, è così come esce; la seconda invece l'ho ritoccata in quanto a contrasto e luminosità e la terza è una croppatura della medesima

Come programma di fotoritocco adopero Photofiltre, versatile, pratico, facile da usare e soprattutto gratis :D

La foto dopo invece mostra lo stesso minerale, nelle stesse condizioni di fuoco e ripresa ma con luce a led.....

Ditemi voi

Domani aggiungo la croppatura..questa non è quella che pensavo, chiedo venia
Allegati
DSCN7785.JPG
Malachite, Trentini Mine (Beata Maria Vergine Mine), Contrada Trentini, Torrebelvicino, Vicenza Province, Veneto, Italy
coll. e foto L.Vaccari (regalo P. Chiereghin)
DSCN7785mod.jpg
Malachite,Trentini Mine (Beata Maria Vergine Mine), Contrada Trentini, Torrebelvicino, Vicenza Province, Veneto, Italy
coll. e foto L.Vaccari (regalo P. Chiereghin)
Ben oltre le idee di giusto e di sbagliato c'è un campo. Ti aspetterò laggiù.
(Jalaluddin Rumi- XIII sec.)

Luciano
Socio AMI zona Modena
(Formigine)

Avatar utente
Luciano Vaccari
Messaggi: 10734
Iscritto il: mer 30 giu, 2004 8:23
Località: Via Pietro Giusti 23 41043 Formigine -MO-

Re: La microfotografia con il microscopio

Messaggio da Luciano Vaccari » lun 08 set, 2014 18:27

Ecco la prima immagine così come risulta con luce led senza ritocchi e la seconda con modifica del contrasto...di primo acchito dico che mi piace molto di più la luce alogena.....

A tal proposito dico che ieri a Cremona ho visto il simpatico e geniale Michiel usare l'alogena perchè preferisce la resa cromatica di questo tipo di illuminazione....

Ha agilmente risolto il problema del surriscaldamento ponendo fra la lampada e il campione/microscopio, un'ampolla di vetro contenente acqua....provare per credere.
Allegati
DSCN7786.JPG
Malachite,Trentini Mine (Beata Maria Vergine Mine), Contrada Trentini, Torrebelvicino, Vicenza Province, Veneto, Italy. Coll e photo L.Vaccari (regalo P.Chiereghin)
DSCN7786mod.jpg
Malachite,Trentini Mine (Beata Maria Vergine Mine), Contrada Trentini, Torrebelvicino, Vicenza Province, Veneto, Italy. Coll e photo L.Vaccari (regalo P.Chiereghin)
Ben oltre le idee di giusto e di sbagliato c'è un campo. Ti aspetterò laggiù.
(Jalaluddin Rumi- XIII sec.)

Luciano
Socio AMI zona Modena
(Formigine)

Avatar utente
Luciano Vaccari
Messaggi: 10734
Iscritto il: mer 30 giu, 2004 8:23
Località: Via Pietro Giusti 23 41043 Formigine -MO-

Re: La microfotografia con il microscopio

Messaggio da Luciano Vaccari » lun 08 set, 2014 18:30

Massimo..3 statt quieto paisà, dammi tempo di postare :D :D :D :D

Per ora lo sfarfallamento non mi procura difficoltà, ma ciò che dici è vero.
Nel mio caso non sfarfalla così tanto; sarà che ero abituato ad un display minuscolo....vedrò nel tempo se è il caso di cambiare.
Ben oltre le idee di giusto e di sbagliato c'è un campo. Ti aspetterò laggiù.
(Jalaluddin Rumi- XIII sec.)

Luciano
Socio AMI zona Modena
(Formigine)

Avatar utente
Mirco
Messaggi: 1992
Iscritto il: lun 24 mar, 2008 19:37
Località: Magnago (MI)

Re: La microfotografia con il microscopio

Messaggio da Mirco » lun 08 set, 2014 18:31

Luciano Vaccari ha scritto:A tal proposito dico che ieri a Cremona ho visto il simpatico e geniale Michiel usare l'alogena perchè preferisce la resa cromatica di questo tipo di illuminazione....

Ha agilmente risolto il problema del surriscaldamento ponendo fra la lampada e il campione/microscopio, un'ampolla di vetro contenente acqua....provare per credere.
Ecco a cosa serviva, ho passato tutta la giornata a chiedermelo... credevo volesse farsi una tisana :D :D :D

Una domandina per LUC: l'adattatore che usi per mettere la macchina al posto dell'oculare.... ha del vetro dentro, vero? Quello che avevo fatto per il terzo occhio del micro del Varvello funzionava solo se ci mettevo una lente, con la mia vecchia Canon non serviva ma lasciavo l'oculare...!
Grazie
Ultima modifica di Mirco il lun 08 set, 2014 18:57, modificato 1 volta in totale.
Mirco

"Molte volte le persone ci sembrano grandi solo perchè le guardiamo stando in ginocchio"

Avatar utente
Luciano Vaccari
Messaggi: 10734
Iscritto il: mer 30 giu, 2004 8:23
Località: Via Pietro Giusti 23 41043 Formigine -MO-

Re: La microfotografia con il microscopio

Messaggio da Luciano Vaccari » lun 08 set, 2014 18:47

L'adattatore è fatto ad hoc dalla ditta che costruisce il microscopio...all'interno ha la stessa lente che viene meno quando tolgo l'oculare per poterlo inserire...diversamente non si vedrebbe nulla.
Ben oltre le idee di giusto e di sbagliato c'è un campo. Ti aspetterò laggiù.
(Jalaluddin Rumi- XIII sec.)

Luciano
Socio AMI zona Modena
(Formigine)

Avatar utente
Michiel
Messaggi: 420
Iscritto il: lun 25 feb, 2008 13:41
Località: Monaco di Baviera

Re: La microfotografia con il microscopio

Messaggio da Michiel » lun 08 set, 2014 19:57

Luciano Vaccari ha scritto:A tal proposito dico che ieri a Cremona ho visto il simpatico e geniale Michiel usare l'alogena perchè preferisce la resa cromatica di questo tipo di illuminazione....

Ha agilmente risolto il problema del surriscaldamento ponendo fra la lampada e il campione/microscopio, un'ampolla di vetro contenente acqua....provare per credere.
Lasciamo perdere il geniale... Già nel Seicento Robert Hooke usava un'ampolla tra la sorgente luminosa e l'oggetto da osservare.
https://en.m.wikipedia.org/wiki/Robert_ ... oscope.png
Michiel Desittere

Benedetti siano gli istanti
e i millimetri
e le ombre delle piccole cose.
(Fernando Pessoa)

Avatar utente
Maurizio_T
Messaggi: 2263
Iscritto il: mer 17 dic, 2008 14:46

Re: La microfotografia con il microscopio

Messaggio da Maurizio_T » lun 08 set, 2014 20:31

Appena accesa la miccia le polveri hanno preso fuoco, Dario è riuscito a far pubblicare a Luc la sua postazione di lavoro... FANTASTICO!!!! :cheers: , prevedo grandi cose in questo topic :wink:, purtroppo parteciperò poco alle discussioni in quanto di microscopia ne capisco poco, ma vi seguirò con molta, molta attenzione.
"Quelli che s’innamoran di pratica senza scienzia son come ‘l nocchier ch’entra in navilio sanza timone o bussola, che mai ha certezza dove si vada" (Leonardo)

Avatar utente
Luca Baralis
Messaggi: 3384
Iscritto il: lun 06 set, 2004 18:55
Località: Torino
Contatta:

Re: La microfotografia con il microscopio

Messaggio da Luca Baralis » lun 08 set, 2014 20:51

Maurizio_T ha scritto:... purtroppo parteciperò poco alle discussioni in quanto di microscopia ne capisco poco...
Uhm... qui Pinocchio ci cova :D :D :D
Come ti miglioro il microscopio: download/file.php?id=17949
Luca (LB)
Socio AMI Piemonte

Avatar utente
Maurizio_T
Messaggi: 2263
Iscritto il: mer 17 dic, 2008 14:46

Re: La microfotografia con il microscopio

Messaggio da Maurizio_T » lun 08 set, 2014 21:40

Luca Baralis ha scritto:
Maurizio_T ha scritto:... purtroppo parteciperò poco alle discussioni in quanto di microscopia ne capisco poco...
Uhm... qui Pinocchio ci cova :D :D :D
Come ti miglioro il microscopio: download/file.php?id=17949
...Maledetto Carter, mi hai scoperto anche stavolta :D , vero, ma il mio intervento riguardava la soppressione delle luci parassite, argomento comune a tutti gli strumenti fotografici, microscopi compresi, dove invece sono a digiuno è sulle tecniche fotografiche con questi ultimi... ma niente paura, con Dario non mancheranno le informazioni :wink:
"Quelli che s’innamoran di pratica senza scienzia son come ‘l nocchier ch’entra in navilio sanza timone o bussola, che mai ha certezza dove si vada" (Leonardo)

Avatar utente
Luciano Vaccari
Messaggi: 10734
Iscritto il: mer 30 giu, 2004 8:23
Località: Via Pietro Giusti 23 41043 Formigine -MO-

Re: La microfotografia con il microscopio

Messaggio da Luciano Vaccari » mar 09 set, 2014 8:14

Nel frattempo mi potete dire quale tipo di immagine preferite in quanto a luci?
Ben oltre le idee di giusto e di sbagliato c'è un campo. Ti aspetterò laggiù.
(Jalaluddin Rumi- XIII sec.)

Luciano
Socio AMI zona Modena
(Formigine)

Avatar utente
Di Domenico Dario
Messaggi: 6369
Iscritto il: ven 14 set, 2007 13:33
Località: Allumiere,Roma.

Re: La microfotografia con il microscopio

Messaggio da Di Domenico Dario » mar 09 set, 2014 8:21

Grazie per la spalla Maurizio :wink: ma tu non puoi assolutamente mancare :P
Luc ma che casino, sembra una postazione da terremotato :lol: :lol: :lol: :lol:
I faretti della Ikea! mamma mia.......strasuperati......prendi quelli che uso io, tutt' natra storiaaa
Dimensioni del campo inquadrato?
Per quanto riguarda l'illuminazione con le alogene o con le fibre ottiche, non ho visto grandi differenze e per il colore quei led che uso con il microscopio mi danno un colore perfetto con quella fotocamera, provare per credere :wink:

Avatar utente
Di Domenico Dario
Messaggi: 6369
Iscritto il: ven 14 set, 2007 13:33
Località: Allumiere,Roma.

Re: La microfotografia con il microscopio

Messaggio da Di Domenico Dario » mar 09 set, 2014 8:32

Quella con le alogene è migliore per tridimensionalità.
Quei led Ikea vanno bene solo per l'osservazione, per la fotografia ci vogliono led di ultima generazione a 5200°K Cree.

Avatar utente
Maurizio_T
Messaggi: 2263
Iscritto il: mer 17 dic, 2008 14:46

Re: La microfotografia con il microscopio

Messaggio da Maurizio_T » mar 09 set, 2014 8:36

Luc, le prove che hai fatto non sono sovrapponibili, la foto con le alogene e quella con i LED sono state fatte da angolature diverse, quella con le alogene ha una maggiore tridimensionalità unicamente perchè è stata realizzata con un angolo di incidenza della luce che ha esaltato le sferette, quella a LED è piatta non per il tipo di luce ma per l'angolo di illuminazione più frontale.

Perchè si possa giudicare la differenza tra le luci è necessario che le prove siano effettuate con gli stessi parametri e le foto non devono essere assolutamente ritoccate, quindi il campione deve essere nella stessa posizione, le sorgenti luminose devono avere lo stesso angolo di incidenza e si deve lavorare bene di esposizione già in fotocamera.

Lo so che questo approccio è più scocciante e richiede metodicità ma bisogna applicarlo se vogliamo fare delle valutazioni oggettive. :wink:

Eviterei infine di fare confronti tra sorgeti diverse con il colore verde, si sa che i LED non ci vanno molto d'accordo.... anche se.... oggi vi mostreò qualcosa di interessante che smentirà in parte questa cosa.
"Quelli che s’innamoran di pratica senza scienzia son come ‘l nocchier ch’entra in navilio sanza timone o bussola, che mai ha certezza dove si vada" (Leonardo)

Avatar utente
Luciano Vaccari
Messaggi: 10734
Iscritto il: mer 30 giu, 2004 8:23
Località: Via Pietro Giusti 23 41043 Formigine -MO-

Re: La microfotografia con il microscopio

Messaggio da Luciano Vaccari » mar 09 set, 2014 8:57

Perfetto...stiamo entrando in argomento....grazie ragazzi.

Maurizio, tutto vero quel che dici, ma sei andato molto a fondo....io mi riferisco in generale al fatto che i toni siano più caldi o freddi....
Nel complesso preferisco l'alogena, anche se i faretti per osservare sono favolosi....

Per l'angolo di incidenza sarà difficile...se metto l'alogena (una sola) alla distanza dei led brucio il minerale, la scatolina e le impronte digitali dell'operatore; di contro, se pongo una sola luce led (i faretti sono due) alla distanza delle alogene non si vede una cippa....

Dario, prima di suggerire ai partecipanti di cambiare questo o comprare quello, dobbiamo tenere conto che non tutti sono disposti a spendere per altre attrezzature...quindi proviamo anche a suggerire l'uso di riflettori ed altro....possibilmente roba fatta in casa.....

Oggi riprovo altri scatti, su cristalli singoli e trasparenti (bestiale) e vedrò di giocare con dei diffusori "casalinghi".
Ben oltre le idee di giusto e di sbagliato c'è un campo. Ti aspetterò laggiù.
(Jalaluddin Rumi- XIII sec.)

Luciano
Socio AMI zona Modena
(Formigine)

Avatar utente
Alessandro
Messaggi: 3246
Iscritto il: sab 10 giu, 2006 17:48
Località: Firenze
Contatta:

Re: La microfotografia con il microscopio

Messaggio da Alessandro » mar 09 set, 2014 9:53

sarebbe utile anche quando viene proposto un miglioramento inteso come strumenti, allegare anche il costo dell'oggetto
Ultima modifica di Alessandro il mar 09 set, 2014 11:08, modificato 2 volte in totale.
Alessandro Socci

GAMPS
Gruppo Avis Mineralogia Paleontologia Scandicci

venderò la mia rabbia a tutta quella brava gente che vorrebbe vedermi in gabbia e forse allora mi troverebbe divertente

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite