La microfotografia con il microscopio biologico

microscopia binoculare e tecniche di fotografia e ripresa.
Rispondi
Avatar utente
Pasquale Antonazzo
Messaggi: 2506
Iscritto il: sab 03 mar, 2007 22:08
Località: Torino
Contatta:

Re: La microfotografia con il microscopio biologico

Messaggio da Pasquale Antonazzo » mar 13 set, 2016 16:11

Anche se ha una tensione di vapore simile a quella dell'acetone una specie di scheda di sicurezza recita "IDROCARBURI, C9-C11, N-ALCANI, ISOALCANI, CICLICI, <2% AROMATICI", mi preoccupano in quanto ad aloni.. meglio (come diceva Andrea) pentanone o 2-propanolo..
PASCOTTE Socio AMI n° 310.

"Non è bello ciò che è bello ma è bello ciò che piace; poi il valore dei campioni raccolti è un valore affettivo da condividere con gli altri appassionati se hai dei doppioni da poter scambiare"M. Deidda

Avatar utente
Pasquale Antonazzo
Messaggi: 2506
Iscritto il: sab 03 mar, 2007 22:08
Località: Torino
Contatta:

Re: La microfotografia con il microscopio biologico

Messaggio da Pasquale Antonazzo » mar 13 set, 2016 16:11

scusate, acetone e isopropilico.. :D
PASCOTTE Socio AMI n° 310.

"Non è bello ciò che è bello ma è bello ciò che piace; poi il valore dei campioni raccolti è un valore affettivo da condividere con gli altri appassionati se hai dei doppioni da poter scambiare"M. Deidda

Avatar utente
Andrea Canal
Messaggi: 991
Iscritto il: lun 13 ott, 2008 10:13
Località: via del gazzato 25/a Mestre Venezia

Re: La microfotografia con il microscopio biologico

Messaggio da Andrea Canal » mar 13 set, 2016 17:15

Pasquale Antonazzo ha scritto:Anche se ha una tensione di vapore simile a quella dell'acetone una specie di scheda di sicurezza recita "IDROCARBURI, C9-C11, N-ALCANI, ISOALCANI, CICLICI, <2% AROMATICI", mi preoccupano in quanto ad aloni.. meglio (come diceva Andrea) pentanone o 2-propanolo..

Attento pasquale l'acetone è il di metil chetone o propanone (3 atomi di carbonio), il pentanone (5 atomi di carbonio)ha due isomeri il dietilchetone (3 pentanone) e il metil propil chetone (2 pentanone),

Andrea
"Considerate la vostra semenza:
fatti non foste a viver come bruti,
ma per seguir virtute e canoscenza"

Dante: inferno canto XXVI

Avatar utente
Pasquale Antonazzo
Messaggi: 2506
Iscritto il: sab 03 mar, 2007 22:08
Località: Torino
Contatta:

Re: La microfotografia con il microscopio biologico

Messaggio da Pasquale Antonazzo » mar 13 set, 2016 17:18

Andrea Canal ha scritto:
Pasquale Antonazzo ha scritto:Anche se ha una tensione di vapore simile a quella dell'acetone una specie di scheda di sicurezza recita "IDROCARBURI, C9-C11, N-ALCANI, ISOALCANI, CICLICI, <2% AROMATICI", mi preoccupano in quanto ad aloni.. meglio (come diceva Andrea) pentanone o 2-propanolo..

Attento pasquale l'acetone è il di metil chetone o propanone (3 atomi di carbonio), il pentanone (5 atomi di carbonio)ha due isomeri il dietilchetone (3 pentanone) e il metil propil chetone (2 pentanone),

Andrea

vado a nascondermi.. :|
PASCOTTE Socio AMI n° 310.

"Non è bello ciò che è bello ma è bello ciò che piace; poi il valore dei campioni raccolti è un valore affettivo da condividere con gli altri appassionati se hai dei doppioni da poter scambiare"M. Deidda

Avatar utente
Slag
Messaggi: 593
Iscritto il: sab 16 gen, 2016 16:05

Re: La microfotografia con il microscopio biologico

Messaggio da Slag » mar 13 set, 2016 18:25

:lol:

Le lascio sporche che é più semplice :lol: :D Scherzo :joker:

Ho visto che anche la Zeiss vende dei prodotti per la pulizia delle lenti...Visto le quantità piccolissime che si usano di questi prodotti, non sarebbe meglio comprare un flacone adeguato? Oppure non vanno bene?
Colleziono minerali scorie metallurgiche cambio pezzi interessanti.
Colleziono minerali monti Livornesi, cambio pezzi interessanti e/o novità.

Avatar utente
Maurizio_T
Messaggi: 2263
Iscritto il: mer 17 dic, 2008 14:46

Re: La microfotografia con il microscopio biologico

Messaggio da Maurizio_T » mar 13 set, 2016 22:40

Slag ha scritto::lol:

Le lascio sporche che é più semplice :lol: :D Scherzo :joker:

Ho visto che anche la Zeiss vende dei prodotti per la pulizia delle lenti...Visto le quantità piccolissime che si usano di questi prodotti, non sarebbe meglio comprare un flacone adeguato? Oppure non vanno bene?
Al 99% sarà una miscela contenente alcool isopropilico, tanto vale risparmiare e pulire con l'isopropilico puro ed un panno pulito che non lasci peluzzi.

Comunque secondo me quell'alone luminoso non è causato dallo sporco bensì da un riflesso parassita, io proverei prima con un bel paraluce magari di carta nera avvolta attorno alla lente, a volte fa miracoli.

Potrebbe anche essere un trattamento antiriflesso scadente all'interno dell'obiettivo, ma in questo caso le cose si complicano e non poco.
"Quelli che s’innamoran di pratica senza scienzia son come ‘l nocchier ch’entra in navilio sanza timone o bussola, che mai ha certezza dove si vada" (Leonardo)

Avatar utente
Slag
Messaggi: 593
Iscritto il: sab 16 gen, 2016 16:05

Re: La microfotografia con il microscopio biologico

Messaggio da Slag » mar 13 set, 2016 23:03

Hello,

Ok Grazie, provo con un paraluce nero sull'obbiettivo. Ma qualcuno potrebbe indicarmi su una mia foto questi aloni, che io non ho capito a 100% di cosa parlate... :roll: Magari prendete una miai foto e metteteci una freccia per indicarmi questi aloni per favore

Ve ne metto una o due nuove così semmai mi dite dove sono sti aloni :wink:
Allegati
image.jpg
image.jpg
Colleziono minerali scorie metallurgiche cambio pezzi interessanti.
Colleziono minerali monti Livornesi, cambio pezzi interessanti e/o novità.

Avatar utente
Di Domenico Dario
Messaggi: 6369
Iscritto il: ven 14 set, 2007 13:33
Località: Allumiere,Roma.

Re: La microfotografia con il microscopio biologico

Messaggio da Di Domenico Dario » mer 14 set, 2016 9:28

L'acquaragia è quella con il contenitore Blu e non verde, i risultati sono eccelenti tanto che ho rimesso a "nuovo" tutto il sistema ottico dell'Olympus SZX9, facilmente accessibile sulle parti ottiche, senza un ben che minimo pelucchio di polvere sulle lenti visto che questo prodotto è anche antistatico con carta specifica a grana sottilissima.Se lo trovate provatelo , poi ne riparliamo e fidatevi di quello che vi dico, smonto ottiche da trent'anni .
Per quanto riguarda la luce parassita, l'intervento su un biologico è un po complicato; si deve iniziare dalla torretta porta obiettivi e si deve vedere se la parte terminale delle filettature RMS sono annerite e se non lo sono bisogna verniciarle con un semplice pennarello indelebile nero, per esempio un Lumograf per acetati va piu che bene.Si rimonta il blocco oculari e si guarda attraverso il terzo tubo non inserito; non ci deve essere alcun "anello" di luce attorno e se c'è si deve ricorrere a tubetti di carta da disegno sempre nero opaco oppure anelli ricavati con un compasso tracciatore su una lamina di plastica nera opaca.Poi si inserisce il terzo tubo e si guarda se non ci sono riflessioni interne; se ci sono si deve ricorrere sempre applicando un cartoncino nero opaco attorno alle pareti del tubo.

Avatar utente
Slag
Messaggi: 593
Iscritto il: sab 16 gen, 2016 16:05

Re: La microfotografia con il microscopio biologico

Messaggio da Slag » mer 14 set, 2016 22:46

Hello,

OK Dario,

Vedo sto weekend cosa posso fare. Farò delle prove come hai spiegato.
Una domanda, ma il mio obbiettivo a cosa corrisponde come ingrandimenti? Voglio dire, se volessi ingrandire dipiù cosa mi ci vorrebbe? Il 4X che ho ordinato? Oppure un'altro obbiettivo? Perché io ho roba bella, ma molto piccola, di scoria, e con il mio obbiettivo, mi sembra che siamo un pò stretti :D Mi ci vorrebbe un campo inquadrato di meno di 1mm o 1mm al massimo e ora sono sui 2 a 3 mm dipende se metto il moltiplicatore o no...
Colleziono minerali scorie metallurgiche cambio pezzi interessanti.
Colleziono minerali monti Livornesi, cambio pezzi interessanti e/o novità.

Avatar utente
Di Domenico Dario
Messaggi: 6369
Iscritto il: ven 14 set, 2007 13:33
Località: Allumiere,Roma.

Re: La microfotografia con il microscopio biologico

Messaggio da Di Domenico Dario » gio 15 set, 2016 9:58

Il numero segnato sugli obiettivi dei microscopi dipende dalla lunghezza focale della lente di tubo.Nel nostro caso , per una lente di tubo di 160 mm., questo numero corrisponde a una lunghezza focale dell'obiettivo determinata dalla formula di 160 diviso 4, dove 160 mm è la lunghezza focale della lente di tubo, e 4 è il valore 4x dell'obiettivo; il risultato è 40 mm. A questo punto è chiaro che un 4x per lente di tubo da 160 mm. ha una focale diversa per una lente di tubo di 210 mm. anche se è contrasegnata con lo stesso numero, in questo caso l'esempio è sul 4x.
Slag se vuoi inquadrare su sensore APS-C 2 - 1 mm. ti ci vuole almeno un 16 mm. che corrisponde ad un 10x. Un Luminar 16 mm è perfetto.

Avatar utente
Slag
Messaggi: 593
Iscritto il: sab 16 gen, 2016 16:05

Re: La microfotografia con il microscopio biologico

Messaggio da Slag » gio 15 set, 2016 20:41

Grazie Dario,

Sono un rompiscatole quando voglio fare bene qualcosa, lo so!! Scusa...

Un Luminar 16mm che é un obbiettivo che ha qualche anno...

Sennò per favore, quale altro obbiettivo potrebbe andare?? Tipo Nikon o Mitutoyo o altro?
La domanda é rivolta a Dario, perché stiamo parlando insieme, ma ogni consiglio é il benvenuto chiaramente...
Per avere un'idea della varietà....Visti i prezzi, penso che valga la pena di domandare prima di comprare...Se trovi un luminar a 4-500$ e un mitutoyo a 7-800, la domanda é lecita se non varrebbe la pena di attendere ma comprare uno più moderno e forse più performante?
Cercando su internet, ho visto che un luminar 16mm corrisponderebbe come ingrandimenti a un mitutoyo 20mm? Perô ho anche visto che ce ne sono parecchi modelli di 20mm...Quale andrebbe bene per montarlo direttamente sul biologico?
Tante domande che faccio eh?? :lol:
Rivengo in Toscana la settimana prossima, chissà che non raccolgo qualche campioncino approfittando del viaggio...Ho cambiato argomento....Sorry :wink:
Colleziono minerali scorie metallurgiche cambio pezzi interessanti.
Colleziono minerali monti Livornesi, cambio pezzi interessanti e/o novità.

HEDE FREDERIC
Messaggi: 306
Iscritto il: dom 12 giu, 2016 10:13

Re: La microfotografia con il microscopio biologico

Messaggio da HEDE FREDERIC » gio 15 set, 2016 21:07

discribe your system for me...

Avatar utente
Slag
Messaggi: 593
Iscritto il: sab 16 gen, 2016 16:05

Re: La microfotografia con il microscopio biologico

Messaggio da Slag » gio 15 set, 2016 21:11

HEDE FREDERIC ha scritto:discribe your system for me...
Se guardi indietro ci sono delle foto del mio sistema completo che mi ha consigliato Dario.
Colleziono minerali scorie metallurgiche cambio pezzi interessanti.
Colleziono minerali monti Livornesi, cambio pezzi interessanti e/o novità.

HEDE FREDERIC
Messaggi: 306
Iscritto il: dom 12 giu, 2016 10:13

Re: La microfotografia con il microscopio biologico

Messaggio da HEDE FREDERIC » gio 15 set, 2016 21:12


Avatar utente
Slag
Messaggi: 593
Iscritto il: sab 16 gen, 2016 16:05

Re: La microfotografia con il microscopio biologico

Messaggio da Slag » gio 15 set, 2016 21:16

HEDE FREDERIC ha scritto:Good infinity objective :

http://www.ebay.com/itm/Nikon-CF-Plan-O ... Swc1FXbUP5
Thank you Hede for your answer and help, but I'm not looking for an infinity objective at now. I hope it's not what I need for the biological microscope use. I will maybe one time try to understand how you make pictures, but one thing after thing, at now I'm beginning testing biological microscope and need objectifs for that one :wink:
Colleziono minerali scorie metallurgiche cambio pezzi interessanti.
Colleziono minerali monti Livornesi, cambio pezzi interessanti e/o novità.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti