La microfotografia con il microscopio biologico

microscopia binoculare e tecniche di fotografia e ripresa.
Rispondi
alex870
Messaggi: 19
Iscritto il: mar 27 giu, 2017 17:27

Re: La microfotografia con il microscopio biologico

Messaggio da alex870 » sab 29 lug, 2017 22:14

Di Domenico Dario ha scritto:
sab 29 lug, 2017 17:45
Tornando ai nostri esperimenti, dopo tante prove, ho concluso che i migliori risultati fotografici li ottengo con l'uso di un oculare planare grandangolare della Zeiss e la fotocamera reflex con un obiettivo.
Con l'oculare sul terzo tubo si puo trovare la distanza di messa a fuoco per avere la stessa a fuoco dagli oculari (parfocale); con il duplicatore no.
Il duplicatore, invece, è molto utile sul terzo tubo per parfocalizzare l'mmagine sui microscopi CMO o sui Greenough; ma questo è un altro argomento da discutere sull'altro topic sulla "fotografia con il microscopio".
Alex ti sono grato per i chiarimenti e ti volevo ricordare che preferisco parlare di queste cose qui in quanto piu attinenti al discorso microminerali di cui mi occupo principalmente.
Doveroso da parte mia chiarire... :)

Posso chiederti come hai costruito il raccordo per ospitare l'obbiettivo da 55 mm. della reflex, il mio ho visto che ha un filetto interno ma non sò se sia possibile adattarci un anello m42/55 mm. tipo questo: http://www.ebay.it/itm/Reversing-Ring-M ... SwdU1W-8Hj

Altrimenti dovrò costruire un tubo delle dimensioni adatte ad ospitare l'obbiettivo, certo che ora mi viene il dubbio se il tornio che ho preso riesca a tornire diametri superiori a 55 mm. Vado a dare un occhiata

Avatar utente
Di Domenico Dario
Messaggi: 6522
Iscritto il: ven 14 set, 2007 13:33
Località: Allumiere,Roma.

Re: La microfotografia con il microscopio biologico

Messaggio da Di Domenico Dario » dom 30 lug, 2017 16:55

Alex se guardi bene, il supporto per l'oculare sostiene la fotocamera con il suo obiettivo; ma la fotocamera non è fissa ma appoggiata sul portaoculare in alluminio tornito del diametro di 50 mm. sul quale ho fatto un bordo rialzato di 10 mm. con all'interno un anello di gomma di 5 mm. di spessore per sostenere e anche eliminare le vibrazioni dell'alzo dello specchio della reflex. Il tutto è inserito, ma sempre separato da un anello di gomma spesso, sul tubo di attacco Zeiss collegato al sottostante deviatore ottico a cuboprisma, privato delle lenti, a visione diretta sia sugli oculari che sulla fotocamera.
microscopio6.jpg

alex870
Messaggi: 19
Iscritto il: mar 27 giu, 2017 17:27

Re: La microfotografia con il microscopio biologico

Messaggio da alex870 » dom 30 lug, 2017 22:55

Ottimo, prendo spunto dalla tua soluzione. Devo procurarmi delle barre di delrin, teflon o alluminio poi metto in moto il tornio :thumbleft:

Grazie di tutto!

Avatar utente
Di Domenico Dario
Messaggi: 6522
Iscritto il: ven 14 set, 2007 13:33
Località: Allumiere,Roma.

Re: La microfotografia con il microscopio biologico

Messaggio da Di Domenico Dario » lun 31 lug, 2017 13:53

Mi raccomando, la cavita per alloggiare l'obiettivo deve avere un diametro superiore per evitare il contatto laterale con l'obiettivo, che deve poggiare solo sull'anello di gomma.

alex870
Messaggi: 19
Iscritto il: mar 27 giu, 2017 17:27

Re: La microfotografia con il microscopio biologico

Messaggio da alex870 » lun 31 lug, 2017 19:36

Perfetto, grazie di nuovo! Un ultima cosa.. il tuo di obbiettivo è a focale fissa ? io Ho un 55 mm. zoom a fuoco variabile (FA/FM) per la para focale lo tengo con lo zoom a zero immagino ma la messa a fuoco ?

Avatar utente
Di Domenico Dario
Messaggi: 6522
Iscritto il: ven 14 set, 2007 13:33
Località: Allumiere,Roma.

Re: La microfotografia con il microscopio biologico

Messaggio da Di Domenico Dario » lun 31 lug, 2017 19:44

No, tramite adattatore autocostruito Nikon/OM Olympus, ho utilizzato un 35/2.8 .Gli zoom non sono adatti per ottenere immagini ad alta risoluzione.

alex870
Messaggi: 19
Iscritto il: mar 27 giu, 2017 17:27

Re: La microfotografia con il microscopio biologico

Messaggio da alex870 » mar 08 ago, 2017 16:17

Salve a tutti mi sono appena auto costruito un raccordo per la reflex atto ad ospitare oculare e fotocamera, il tutto regolabile in altezza, sia tutto il gruppo oculare/reflex che solo la reflex. ora stavo valutando di prendermi un obbiettivo macro con focale fissa da tenere per la fotografia in generale ma nello stesso tempo vorrei che fosse idoneo anche per un uso al microscopio in afocale. Dario tu che ne pensi ?

Avrei visto questo: https://www.amazon.it/Canon-Obiettivo-V ... GSST31JK7M

oppure questo ma costa di più: https://www.amazon.it/Canon-EF-S-Obiett ... +2.8+canon

Avatar utente
Di Domenico Dario
Messaggi: 6522
Iscritto il: ven 14 set, 2007 13:33
Località: Allumiere,Roma.

Re: La microfotografia con il microscopio biologico

Messaggio da Di Domenico Dario » mar 08 ago, 2017 16:38

Alex il 40/2.8 è perfetto con l'oculare 10x :thumbright:

alex870
Messaggi: 19
Iscritto il: mar 27 giu, 2017 17:27

Re: La microfotografia con il microscopio biologico

Messaggio da alex870 » mar 08 ago, 2017 17:49

Preso! :thumbleft: Vediamo quando arriva come si comporta. Inizio a costruirmi il raccordo in delrin con l'adattatore che ho 58mm./m42 :)

Ps - E' incredibile, ho preso l'ultimo a 140 euro, ora se guardi il link è aumentato! Ma la cosa strana è che subito dopo che lo ho acquistato c'è stato l'aumento, tant' è vero che per un attimo ho pensato di aver preso un altra cosa :shock:

Avatar utente
Di Domenico Dario
Messaggi: 6522
Iscritto il: ven 14 set, 2007 13:33
Località: Allumiere,Roma.

Re: La microfotografia con il microscopio biologico

Messaggio da Di Domenico Dario » mar 08 ago, 2017 18:17

Alex, uso il 35/2.8 OM Olympus e mi trovo benissimo cosi anche se sarebbe meglio il Nikkor. Sono contento che l'hai preso a quel prezzo.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite