La microfotografia con obiettivi da ingranditore

microscopia binoculare e tecniche di fotografia e ripresa.
Avatar utente
Pasquale Antonazzo
Messaggi: 2759
Iscritto il: sab 03 mar, 2007 22:08
Località: Torino
Contatta:

La microfotografia con obiettivi da ingranditore

Messaggio da Pasquale Antonazzo » ven 11 nov, 2016 20:16

Eccomi qua, il corriere mi ha consegnato in anticipo l'anello di inversione per canon.

Quello che sto per presentarvi è il frutto di un miscuglio di conoscenze apprese da più fronti, dal confronto con alcuni di voi, da tanta pazienza nell'attendere le occasioni giuste.

E' secondo me la tecnica più banale e a buon mercato perchè se si esclude la reflex/mirrorless/compatta tutto il resto è possibile reperirlo a buon mercato da diverse fonti.
Nello specifico, quello di cui si necessita è:

- 3 set di tubi di prolunga per il relativo modello di fotocamera (i miei http://www.ebay.it/itm/3-Anello-tubo-di ... 25a8b5dc8a)
- traslatore micrometrico (sarebbe più corretto chiamarlo elevatore micrometrico) http://www.ebay.it/itm/NEW-Z-axis-Horiz ... 7e4&_uhb=1 , io l'ho pagato 10 euro in più..
- Almeno 3 luci, io ho utilizzato i faretti ikea da 10 euro, fanno un po' schifo ma rendono decentemente.
- uno stativo da riproduzione, io ho trovato un'occasione su subito e l'ho pagato solo 40 euro da un collezionista di monete
- obiettivo da ingranditore
- anelli adattatori per portare il diametro dell'obiettivo a quello dei tubi (1 e 2 sulla foto)
- Anello di inversione per montare l'obiettivo rovesciato (circa 20 euro di anelli, ma si trovano a molto meno se si ha la voglia di pazientare un mesetto per la consegna, nella foto contrassegnato dal 3).

Lo stativo da riproduzione sarebbe anche possibile costruirlo da sè, ma qui a Torino non ho con me l'occorrente necessario, prima di comprare questo usavo lo stativo del microscopio privato del corpo ottico, suscettibile a moooolte vibrazioni ma funziona decentemente.
Allegati
SISTEMA.jpg
OBIETTIVO+ANELLI.jpg
TRASLATORE MICROMETRICO.jpg
PASCOTTE Socio AMI n° 310.

"Non è bello ciò che è bello ma è bello ciò che piace; poi il valore dei campioni raccolti è un valore affettivo da condividere con gli altri appassionati se hai dei doppioni da poter scambiare"M. Deidda

Avatar utente
Pasquale Antonazzo
Messaggi: 2759
Iscritto il: sab 03 mar, 2007 22:08
Località: Torino
Contatta:

Re: La microfotografia con obiettivi da ingranditore

Messaggio da Pasquale Antonazzo » ven 11 nov, 2016 20:17

questa è la distanza di lavoro:
Allegati
DISTANZA.jpg
PASCOTTE Socio AMI n° 310.

"Non è bello ciò che è bello ma è bello ciò che piace; poi il valore dei campioni raccolti è un valore affettivo da condividere con gli altri appassionati se hai dei doppioni da poter scambiare"M. Deidda

Avatar utente
Pasquale Antonazzo
Messaggi: 2759
Iscritto il: sab 03 mar, 2007 22:08
Località: Torino
Contatta:

Re: La microfotografia con obiettivi da ingranditore

Messaggio da Pasquale Antonazzo » ven 11 nov, 2016 20:29

Ovviamente la tecnica adatta a questo sistema è il multifocus, dopo il programma da usare per lo stacking che io uso è zerene (facile da usare, facile da fregare per il periodo di prova gratis di 30 giorni :blackeye: ).
La fotocamera è collegata al pc attraverso il suo software, ma esistono in rete decine di programmi per collegare tutte (o quasi) le fotocamere in remoto, dal quale si può regolare meglio la messa a fuoco tramite l'elevatore micrometrico che nel mio caso ha la precisione di 10 micron (quindi ogni tacchetta= 10 micron).
Una volta "coperto" con le foto tutta la porzione da voler fotografare il gioco è fatto, si montano con zerene e poi con photoshop si fanno le ultime regolazioni.
Di seguito un esperimento veloce frutto di 33 foto:
Allegati
calcopirite grube 2 1000PX.jpg
dopo la postproduzione, campo inquadrato di circa 2,4 mm
calcopirite grube 2 1000PX ORIGINALE.jpg
VERSIONE ORIGINALE, ridotta a 1000 pixel
PASCOTTE Socio AMI n° 310.

"Non è bello ciò che è bello ma è bello ciò che piace; poi il valore dei campioni raccolti è un valore affettivo da condividere con gli altri appassionati se hai dei doppioni da poter scambiare"M. Deidda

Avatar utente
Pasquale Antonazzo
Messaggi: 2759
Iscritto il: sab 03 mar, 2007 22:08
Località: Torino
Contatta:

Re: La microfotografia con obiettivi da ingranditore

Messaggio da Pasquale Antonazzo » ven 11 nov, 2016 20:33

Se avete delle domande sono pronto a rispondere, se qualcuno ha voglia di chiaccherarne al telefono che mi scriva in privato.. :)


COSTO TOTALE DEL SISTEMA, OBIETTIVO E REFLEX ESCLUSI 170 EURO CIRCA, escluso lo stativo 130.
PASCOTTE Socio AMI n° 310.

"Non è bello ciò che è bello ma è bello ciò che piace; poi il valore dei campioni raccolti è un valore affettivo da condividere con gli altri appassionati se hai dei doppioni da poter scambiare"M. Deidda

Avatar utente
Mirco
Messaggi: 1899
Iscritto il: lun 24 mar, 2008 19:37
Località: Magnago (MI)

Re: La microfotografia con obiettivi da ingranditore

Messaggio da Mirco » sab 12 nov, 2016 9:03

Ah ecco, se il traslatore è uno Z-axis allora siamo d'accordo, ora ho capito anche io.
Mirco

"Molte volte le persone ci sembrano grandi solo perchè le guardiamo stando in ginocchio"

Avatar utente
Pasquale Antonazzo
Messaggi: 2759
Iscritto il: sab 03 mar, 2007 22:08
Località: Torino
Contatta:

Re: La microfotografia con obiettivi da ingranditore

Messaggio da Pasquale Antonazzo » sab 12 nov, 2016 13:19

Altro esperimento, nel link la miglior foto ottenuta prima di aver completato il set.
viewtopic.php?p=228957#p228957
Allegati
bric colme_rid2.jpg
PASCOTTE Socio AMI n° 310.

"Non è bello ciò che è bello ma è bello ciò che piace; poi il valore dei campioni raccolti è un valore affettivo da condividere con gli altri appassionati se hai dei doppioni da poter scambiare"M. Deidda

Avatar utente
Pasquale Antonazzo
Messaggi: 2759
Iscritto il: sab 03 mar, 2007 22:08
Località: Torino
Contatta:

Re: La microfotografia con obiettivi da ingranditore

Messaggio da Pasquale Antonazzo » sab 12 nov, 2016 13:38

Ripensandoci su, il discorso dell'asse tra la colonna dello stativo e il traslatore micrometrico è una questione inutile; questo perchè una volta portato il corpo macchina all'altezza giusta non si sposta più da li, si sposta solo il minerale su e giu..
PASCOTTE Socio AMI n° 310.

"Non è bello ciò che è bello ma è bello ciò che piace; poi il valore dei campioni raccolti è un valore affettivo da condividere con gli altri appassionati se hai dei doppioni da poter scambiare"M. Deidda

Avatar utente
Maurizio_T
Messaggi: 2391
Iscritto il: mer 17 dic, 2008 14:46

Re: La microfotografia con obiettivi da ingranditore

Messaggio da Maurizio_T » sab 12 nov, 2016 14:55

Ottimo lavoro Pasquale, pulito, funzionale e soprattutto economico, materiale facile da reperire e da assemblare, accessibile a tutti, che vuoi di più dalla vita? Bravo :cheers:

Come sai non sono un fautore dei tubi di prolunga ma solo per un motivo di comodità, tuttavia dato che un soffietto degno di nota costa un sacco, diciamo intorno ai 250€ usato (Canon o Nikon), per contenere i costi è preferibile iniziare con i tubi come hai fatto tu, poi per migliorare il setup c'è sempre tempo :wink:
"Quelli che s’innamoran di pratica senza scienzia son come ‘l nocchier ch’entra in navilio sanza timone o bussola, che mai ha certezza dove si vada" (Leonardo)

Avatar utente
Pasquale Antonazzo
Messaggi: 2759
Iscritto il: sab 03 mar, 2007 22:08
Località: Torino
Contatta:

Re: La microfotografia con obiettivi da ingranditore

Messaggio da Pasquale Antonazzo » sab 12 nov, 2016 15:28

Grazie Maurizio, certo.. È solo un punto di partenza, piano piano lo perfezionato prima con una illuminazione adatta (quindi sono pronto ad ascoltarvi su questo) e poi con un buon soffietto..
PASCOTTE Socio AMI n° 310.

"Non è bello ciò che è bello ma è bello ciò che piace; poi il valore dei campioni raccolti è un valore affettivo da condividere con gli altri appassionati se hai dei doppioni da poter scambiare"M. Deidda

Avatar utente
Pasquale Antonazzo
Messaggi: 2759
Iscritto il: sab 03 mar, 2007 22:08
Località: Torino
Contatta:

Re: La microfotografia con obiettivi da ingranditore

Messaggio da Pasquale Antonazzo » dom 13 nov, 2016 19:55

Altro esperimento..

Campione simpatico con un alberello di hematite che ha messo radici quasi sulla terminazione..
Allegati
topazio_rid.jpg
Topaz, ligh yellow crystal about 2mm with hematite- Mt. Arci, Oristano Province, Sardinia, Italy. Collection and photo P. Antonazzo
PASCOTTE Socio AMI n° 310.

"Non è bello ciò che è bello ma è bello ciò che piace; poi il valore dei campioni raccolti è un valore affettivo da condividere con gli altri appassionati se hai dei doppioni da poter scambiare"M. Deidda

Avatar utente
Maurizio_T
Messaggi: 2391
Iscritto il: mer 17 dic, 2008 14:46

Re: La microfotografia con obiettivi da ingranditore

Messaggio da Maurizio_T » dom 13 nov, 2016 21:12

Questa foto dimostra che il sistema funziona bene, buon dettaglio, buona tridimensionalità, l'impressione è di osservare il campione al microscopio, cosa che rende la foto molto naturale, il problema però è l'illuminazione, i faretti IKEA sinceramente fanno schifo, Pasquale ora ti devi concentrare su questo aspetto, inizia a fare prove con illuminazioni diverse, ci sono dei faretti a LED con attacco a baionetta che funzionano bene e restituiscono una discreta resa cromatica.
"Quelli che s’innamoran di pratica senza scienzia son come ‘l nocchier ch’entra in navilio sanza timone o bussola, che mai ha certezza dove si vada" (Leonardo)

socrate
Messaggi: 70
Iscritto il: mer 14 mag, 2008 21:48

Re: La microfotografia con obiettivi da ingranditore

Messaggio da socrate » dom 13 nov, 2016 21:33

Una domanda da profano: ma spostando il campione da fotografare non cambia anche la luce sul suddetto campione? Grazie, Socrate.

Avatar utente
Pasquale Antonazzo
Messaggi: 2759
Iscritto il: sab 03 mar, 2007 22:08
Località: Torino
Contatta:

Re: La microfotografia con obiettivi da ingranditore

Messaggio da Pasquale Antonazzo » dom 13 nov, 2016 22:00

Maurizio quello sarà il prossimo step, e poi li step finale e cambiare corpo macchina :D
Sto già leggendo un po di cose..grazie..

Si Socrate, l'illuminazione nel mio sistema è solidale allo stativo ma questo non mi crea problemi perche non uso delle luci focalizzate in un punto bensì diffuse su tutto il campione quindi diciamo che i riflessi sono costanti.. :)
PASCOTTE Socio AMI n° 310.

"Non è bello ciò che è bello ma è bello ciò che piace; poi il valore dei campioni raccolti è un valore affettivo da condividere con gli altri appassionati se hai dei doppioni da poter scambiare"M. Deidda

socrate
Messaggi: 70
Iscritto il: mer 14 mag, 2008 21:48

Re: La microfotografia con obiettivi da ingranditore

Messaggio da socrate » dom 13 nov, 2016 22:39

Grazie della pronta risposta.

Avatar utente
Pasquale Antonazzo
Messaggi: 2759
Iscritto il: sab 03 mar, 2007 22:08
Località: Torino
Contatta:

Re: La microfotografia con obiettivi da ingranditore

Messaggio da Pasquale Antonazzo » dom 13 nov, 2016 22:52

Ma figurati.. Non lo faccio per lavoro, quindi tutto ciò che ho imparato sono pronto a condividerlo.. :)
PASCOTTE Socio AMI n° 310.

"Non è bello ciò che è bello ma è bello ciò che piace; poi il valore dei campioni raccolti è un valore affettivo da condividere con gli altri appassionati se hai dei doppioni da poter scambiare"M. Deidda

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti