Più di mille foto SEM presenti su DB AMI

microscopia binoculare e tecniche di fotografia e ripresa.
Rispondi
Avatar utente
Marco E. Ciriotti
Messaggi: 23405
Iscritto il: ven 25 giu, 2004 11:31
Località: via San Pietro, 55 I-10073 Devesi/Cirié TO - Italy
Contatta:

Più di mille foto SEM presenti su DB AMI

Messaggio da Marco E. Ciriotti » mer 10 mag, 2006 18:50

Con Start Slideshow, opzione ottenibile cliccando su Advanced Options avrete modo di scorrere in rassegna le ormai più di 1000 foto SEM presenti nel database AMI:
http://dbami.amiminerals.org/lfm/viewer ... =1&stage=3

Molte sono le novità: nuove località ma anche nuove specie (molte rare o inusuali) in località preesistenti.
Ultima modifica di Marco E. Ciriotti il gio 25 ott, 2007 14:28, modificato 4 volte in totale.
Marco E. Ciriotti

«Things are interesting only in so far as they relate themselves to other things»

Avatar utente
Marco E. Ciriotti
Messaggi: 23405
Iscritto il: ven 25 giu, 2004 11:31
Località: via San Pietro, 55 I-10073 Devesi/Cirié TO - Italy
Contatta:

Messaggio da Marco E. Ciriotti » ven 12 gen, 2007 18:39

Le foto SEM sono al seguente indirizzo:

http://dbami.amiminerals.org/lfm/viewer ... =1&stage=1

Le potete scorrere regione per regione o saltando di palo in frasca.
Marco E. Ciriotti

«Things are interesting only in so far as they relate themselves to other things»

Avatar utente
TOSATO FABIO
Messaggi: 5788
Iscritto il: ven 13 gen, 2006 11:39
Località: via A.Cantele n.15 35129 PADOVA

Messaggio da TOSATO FABIO » gio 18 gen, 2007 11:39

Noto che ci sono nelle foto SEM varie tonalità di grigio: questo è indice di diverso elemento chimico?
Fabio

Avatar utente
Marco E. Ciriotti
Messaggi: 23405
Iscritto il: ven 25 giu, 2004 11:31
Località: via San Pietro, 55 I-10073 Devesi/Cirié TO - Italy
Contatta:

Messaggio da Marco E. Ciriotti » gio 18 gen, 2007 11:41

Si esattamente così.
Lascio che sia maestro Italo a spiegare più compiutamente la cosa...
Marco E. Ciriotti

«Things are interesting only in so far as they relate themselves to other things»

Italo Campostrini
Messaggi: 39
Iscritto il: ven 22 dic, 2006 10:24
Località: Milano

Messaggio da Italo Campostrini » gio 18 gen, 2007 15:23

Caro Fabio, hai proprio ragione! Cerco di spiegarti concisamente e nel modo più semplice possibile come funziona il SEM e perchè le foto hanno zone di contrasto differenti.
Il principio di funzionamento del SEM (Scanning Electron Microscope) è il seguente: un cannone elettronico (catodo) collocato alla sommità della colonna del microscopio genera un fascio di elettroni che, opportunamente collimato e focalizzato, va a colpire il campione in esame. A sua volta il campione emette vari tipi di particelle, tra cui elettroni secondari, elettroni retrodiffusi (backscattered) e raggi X che vengono raccolti da opportuni detector, convertiti in segnali elettrici, amplificati e visualizzati a monitor. Gli elettroni secondari vengono utilizzati per ottenere immagini a forte ingrandimento e ad alta risoluzione del campione. Anche gli elettroni retrodiffusi possono essere utilizzati per ottenere immagini ed il differente contrasto che talvolta si nota nelle foto dei campioni mineralogici è funzione delle differenze di numero atomico degli elementi presenti sulla superficie del campione stesso. Infine i raggi X emessi vengono utilizzati tra l’altro per fare analisi sia qualitative che quantitative in quanto hanno una energia che è caratteristica per ciascun elemento ed il numero di conteggi è proporzionale alla concentrazione dell’elemento nel campione. Il SEM in funzione presso il Dipartimento di Chimica Strutturale e Stereochimica Inorganica dell’ Università di Milano, utilizzando le immagini ottenute dagli elettroni retrodiffusi, ha inoltre la possibilità di operare anche in condizioni di “basso vuoto” (solitamente 20-30 Pa) neutralizzando così qualsiasi carica elettrostatica accumulata sul campione, fornendo una perfetta immagine senza bisogno di ricorrere alla metallizzazione dello stesso e quindi senza rovinarlo.
Spero di essere stato sufficientemente chiaro, anche se il discorso richiederebbe ben altro spazio!

Avatar utente
Luciano Vaccari
Messaggi: 10137
Iscritto il: mer 30 giu, 2004 8:23
Località: Via Pietro Giusti 23 41043 Formigine -MO-

Messaggio da Luciano Vaccari » gio 18 gen, 2007 16:06

Chiedo permesso e mi inserisco... se ho capito bene le ultime righe, con il vostro modo di procedere il campione non viene ricoperto da polveri varie come si fa altrove, quindi dopo l'esame rimane integro?
Ben oltre le idee di giusto e di sbagliato c'è un campo. Ti aspetterò laggiù.
(Jalaluddin Rumi- XIII sec.)

Luciano
Socio AMI zona Modena
(Formigine)

Avatar utente
Antonio Borrelli
Messaggi: 1873
Iscritto il: sab 11 feb, 2006 1:35
Località: Cassino (FR)
Contatta:

Messaggio da Antonio Borrelli » gio 18 gen, 2007 16:08

Faccio una domanda forse stupida: esistono tecniche per ottenere foto SEM a colori?
Antonio

"La vera saggezza sta in colui che sa di non sapere" - Socrate

Avatar utente
Marco E. Ciriotti
Messaggi: 23405
Iscritto il: ven 25 giu, 2004 11:31
Località: via San Pietro, 55 I-10073 Devesi/Cirié TO - Italy
Contatta:

Messaggio da Marco E. Ciriotti » gio 18 gen, 2007 16:13

Chiedo permesso e mi inserisco... se ho capito bene le ultime righe, con il vostro modo di procedere il campione non viene ricoperto da polveri varie come si fa altrove, quindi dopo l'esame rimane integro?
Sì, esatto! Il campione rimane integro, se non necessita di ulteriori (sempre possibili) indagini analitiche.
Marco E. Ciriotti

«Things are interesting only in so far as they relate themselves to other things»

Avatar utente
Carlo Alciati
Messaggi: 1292
Iscritto il: lun 30 ago, 2004 16:47
Località: Ivrea (TO)
Contatta:

Messaggio da Carlo Alciati » gio 18 gen, 2007 16:16

So che usciamo dall'argomento mineralogico, ma andate a vedere le foto SEM (fatte da personale del Museo Civico di Storia Naturale di Milano) di varie formiche, qualcosa di spettacolare:

http://www.repubblica.it/2006/05/galler ... pio/1.html

Carlo
Carlo Alciati
Segretario GMI - Gruppo Mineralogico di Ivrea "Aldo Nicola"

Avatar utente
Carlo Alciati
Messaggi: 1292
Iscritto il: lun 30 ago, 2004 16:47
Località: Ivrea (TO)
Contatta:

Messaggio da Carlo Alciati » gio 18 gen, 2007 16:19

Antonio Borrelli ha scritto:Faccio una domanda forse stupida: esistono tecniche per ottenere foto SEM a colori?
È una domanda che non ho mai osato porre a qualcuno per non rischiare di averla detta grossa... ma finalmente Antonio ha fatto outing... :toothy7: :toothy7: :toothy7:
e quindi mi aggiungo alla lista di coloro che avevano questa domanda "in canna"...

Carlo
Carlo Alciati
Segretario GMI - Gruppo Mineralogico di Ivrea "Aldo Nicola"

Avatar utente
Luciano Vaccari
Messaggi: 10137
Iscritto il: mer 30 giu, 2004 8:23
Località: Via Pietro Giusti 23 41043 Formigine -MO-

Messaggio da Luciano Vaccari » gio 18 gen, 2007 16:29

Carlo, le immagini sono favolose... i personaggi... insomma. :D :D :D
Ben oltre le idee di giusto e di sbagliato c'è un campo. Ti aspetterò laggiù.
(Jalaluddin Rumi- XIII sec.)

Luciano
Socio AMI zona Modena
(Formigine)

Italo Campostrini
Messaggi: 39
Iscritto il: ven 22 dic, 2006 10:24
Località: Milano

Messaggio da Italo Campostrini » gio 18 gen, 2007 16:30

No, non è possibile ottenere immagini SEM a colori, in quanto il campione viene "illuminato" da elettroni e non da luce normale.
Le immagini in bianco e nero possono essere altresì elaborate al computer utilizzando falsi colori, ma nel caso dei minerali i risultati sono più che mediocri.

Avatar utente
Marco E. Ciriotti
Messaggi: 23405
Iscritto il: ven 25 giu, 2004 11:31
Località: via San Pietro, 55 I-10073 Devesi/Cirié TO - Italy
Contatta:

Messaggio da Marco E. Ciriotti » gio 18 gen, 2007 16:46

Leggendo con attenzione le chiarissime spiegazioni fornite da Italo, avete già una chiara risposta.
Marco E. Ciriotti

«Things are interesting only in so far as they relate themselves to other things»

Avatar utente
TOSATO FABIO
Messaggi: 5788
Iscritto il: ven 13 gen, 2006 11:39
Località: via A.Cantele n.15 35129 PADOVA

Messaggio da TOSATO FABIO » gio 18 gen, 2007 20:36

Grazie Italo della tua immediata risposta, l'ho vista solo ora.
Quindi se a un dato elemento corriponde una tonalità di grigio, vuol dire che con una foto SEM si può avere la conferma che un dato campione è per esempio titanite invece che "monazite"?
O sono fuori strada?
Fabio

Italo Campostrini
Messaggi: 39
Iscritto il: ven 22 dic, 2006 10:24
Località: Milano

Messaggio da Italo Campostrini » gio 18 gen, 2007 21:20

No Fabio, i toni di grigio ti danno solo generiche informazioni riguardo alla presenza di elementi con numero atomico più o meno elevato (es. se hai un minerale di uranio l'immagine del cristallo sarà molto chiara, tendente al bianco, mentre viceversa se hai ad esempio un cristallo di calcite questo sarà grigio scuro). Per avere informazioni precise riguardo alla composizione chimica vengono utilizzati i raggi X emessi dal campione (vedi sopra).

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti