Fotografia in 3D

microscopia binoculare e tecniche di fotografia e ripresa.
Rispondi
Avatar utente
TOSATO FABIO
Messaggi: 6026
Iscritto il: ven 13 gen, 2006 11:39
Località: via A.Cantele n.15 35129 PADOVA

Fotografia in 3D

Messaggio da TOSATO FABIO » dom 08 ott, 2006 8:16

Nell'ultimo numero di ottobre della rivista FOTOGRAFARE, ci sono alcuni articoli di notevole interesse.
Uno di questi è: il digitale e le foto in 3D.
Avete presente quelle foto strane dai colori rosso e verde sfalsati che si devono guardare con gli occhialini di cartone in cui una lente è rossa e l'altra di colore azzurro-verde?
Queste foto ci chiamano anaglifi e sono realizzabili con fotocamere speciali oppure con elaborazioni attraverso il PC con l'utilizzo di programmi appositi.
La rivista cita questi siti dove scaricare i programmi:
http://anabuilder.free.fr/download/WinVM/ABFull.exe
il programma pesa 21Mb
http://trivision3d.com
http://www.3dp.be/indexf.htm
http://www.3dglasses.uk.com ( 5 occhiali per 5 sterline)

La fotografia 3D dona una sensazione di profondità di campo impressionante e quando ben eseguita fa risaltare i cristalli nelle geodi come se uscissero fuori dal piano della stampa o dallo schermo.

Altro articolo interessante: la presentazione di un nuovo programma di gestione-elaborazione-fotoritocco delle foto digitali: COREL PAINT SHOP PRO PHOTOXI, il cui costo, viene scritto, è circa 1/10 del noto Photoshop, cioè circa 100 €.
Con i tempi che corrono, meglio pensare bene prima di spendere...

Fabio

Avatar utente
TOSATO FABIO
Messaggi: 6026
Iscritto il: ven 13 gen, 2006 11:39
Località: via A.Cantele n.15 35129 PADOVA

Messaggio da TOSATO FABIO » dom 08 ott, 2006 8:26

Esiste un'altra tecnica per foto in 3D che si esegue in fase di ripresa.
Si scattano due fotografie dello stesso soggetto spostandosi leggermente come punto di ripresa.
Se fotografo un paesaggio, faccio uno scatto e poi ne faccio un altro spostandomi di un paio di metri a destra o a sinistra.
Se faccio una macro devo spostare l'angolo di ripresa di circa 7-8 gradi.
Con questa tecnica si ottengono due foto o due dipositive dello stesso soggetto, ma leggermenete diverse come punto di ripresa: poi con l'utilizzo di occhiali con lenti polarizzate si ottien l'effetto 3D.
Con le diapositive si usa un visore speciale composta da due oculari per osservare simiultaneamente le due diapo.
Un nostro socio del GMPE si è specializzato in questa tecnica con buoni risultati e fa delle proiezioni di diapo con riprese macro di campioni di minerali.
Fabio

Avatar utente
Danilo
Messaggi: 78
Iscritto il: mar 03 apr, 2007 11:34
Località: Parma
Contatta:

Messaggio da Danilo » lun 22 ott, 2007 14:24

Riguardo la tecnica stereo-pairs, si può fare semplicemente facendo la stessa foto da entrambi gli oculari dello stereomicroscopio ed eventualmente correggendo poi le inevitabili rotazioni e spostamenti.
Poi si unsicono le foto scambiandole tra loro per chi preferisce guardarle in cross-view (come me) o affiancandole nel giusto ordine per chi preferisce la visione parallela.
Un breve tutorial su come guardarle è qui (in inglese)
http://bellsouthpwp.net/s/p/spidernaut/ ... iewing.htm

Allego una stereofoto di un anatasio che ho fatto ieri sera a mano libera col mio microscopio "russo" e una compattina Canon.
La prima versione è da vedere a occhi incrociati, segue quella per occhi paralleli.

Ciao.

Danilo
Allegati
anatase-bardi-crosseye.jpg
anatase - Bardi, Parma, Italy - Stereopair crosseyed
Danilo Bersani - Gruppo Parmense - Socio Fondatore AMI
http://www.fis.unipr.it./home/danilo.bersani/

Avatar utente
Danilo
Messaggi: 78
Iscritto il: mar 03 apr, 2007 11:34
Località: Parma
Contatta:

Messaggio da Danilo » lun 22 ott, 2007 14:25

Per chi preferisce la tecnica a occhi paralleli...
Allegati
anatase-bardi-parallel.jpg
anatase - Bardi, Parma, Italy - Stereopair parallel view
Danilo Bersani - Gruppo Parmense - Socio Fondatore AMI
http://www.fis.unipr.it./home/danilo.bersani/

Avatar utente
valeriano
Messaggi: 802
Iscritto il: lun 19 lug, 2004 22:59
Località: Fidenza Parma

Messaggio da valeriano » lun 22 ott, 2007 15:35

Bravo Danilo, mi sorprendi sempre più.
Ciao.
Valer :lol:
ciao a tutti Valeriano
socio fondatore A.M.I.

Avatar utente
paolo grosso
Messaggi: 734
Iscritto il: ven 28 ott, 2005 21:22
Località: via San Rocco,38-10080 San Benigno C.se -To
Contatta:

Messaggio da paolo grosso » lun 22 ott, 2007 16:49

Anni fa il gruppo a cui appartengo aveva organizzato una serata con proiezione diapositive in 3d. Visione spettacolare. Qualcosa in più può dirvi Squitty lui aveva contattato il signore che ha fatto le proiezioni (se non erro svizzero).

Avatar utente
Luciano Vaccari
Messaggi: 10376
Iscritto il: mer 30 giu, 2004 8:23
Località: Via Pietro Giusti 23 41043 Formigine -MO-

Messaggio da Luciano Vaccari » mar 23 ott, 2007 9:53

Scusa Danilo ma non riesco a capire il fatto deglio occhi incrociati e paralleli... che tecniche sarebbero?
Ben oltre le idee di giusto e di sbagliato c'è un campo. Ti aspetterò laggiù.
(Jalaluddin Rumi- XIII sec.)

Luciano
Socio AMI zona Modena
(Formigine)

Avatar utente
Danilo
Messaggi: 78
Iscritto il: mar 03 apr, 2007 11:34
Località: Parma
Contatta:

Messaggio da Danilo » mar 23 ott, 2007 10:10

Nella tecnica a occhi incrociati, che secondo me è la più semplice, mentre guardi le foto incroci gli occhi, in modo da vedere ognuna delle foto sdoppiate. In pratica, a un certo punto sia la foto di destra che quella di sinistra sono sdoppiate. Controllando i muscoli degli occhi devi cercare di far sovrapporre una delle immagini di sinistra con una di destra, in modo da ottenere tre immagini, una a sinistra, una al centro (che è la sovrapposizione di due immagini) e una a destra. Se adesso concentri l'attenzione su un dettaglio nitido di quella centrale, mantenendo gli occhi nella posizione ragiiunta, vedrai che pian pianino l'immagine centrale acquista profondità e diventa tridimensionale.

Un aiuto per sovrapporre le immagini può essere mettere la punta di una penna a metà tra te e le immagini e guardarla. Mantenendo lo sguardo sulla punta della penna (o del dito, o di quel che vuoi) vedrai che le immagini sullo sfondo si sdoppiano. Spostando la penna avanti e indietro, riesci a controllare lo sdoppiamento. Cerca poi di spostare l'attenzione sull'immagine centrale che ottieni dalla sovrapposizione, ma senza rilassare gli occhi. Non cercare subito di guardare tutta l'immagine, concentrati su un dettaglio.

Le prime volte sembra impossibile, ma una volta che capisci il trucco, poi diventa automatico.

La visione a occhi paralleli avviene al contrario, cioè devi guardare la doppia immagine mettendo a fuoco all'infinito. come se guardassi il paesaggio lontano dietro le foto: per me è impossibile, ma conosco gente per cui a occhi paralleli è semplicissimo, mentre a occhi incrociati è impossibile.

Se non ci riesci, ti cerco qualche altro link con disegni, etc.

Ciao.

Danilo
Danilo Bersani - Gruppo Parmense - Socio Fondatore AMI
http://www.fis.unipr.it./home/danilo.bersani/

Avatar utente
Luciano Vaccari
Messaggi: 10376
Iscritto il: mer 30 giu, 2004 8:23
Località: Via Pietro Giusti 23 41043 Formigine -MO-

Messaggio da Luciano Vaccari » mar 23 ott, 2007 10:39

Grazie Danilo, oggi ci provo con calma...
Ben oltre le idee di giusto e di sbagliato c'è un campo. Ti aspetterò laggiù.
(Jalaluddin Rumi- XIII sec.)

Luciano
Socio AMI zona Modena
(Formigine)

Avatar utente
paolo grosso
Messaggi: 734
Iscritto il: ven 28 ott, 2005 21:22
Località: via San Rocco,38-10080 San Benigno C.se -To
Contatta:

Messaggio da paolo grosso » mar 23 ott, 2007 13:11

2 foto in 3d occhiali lente dx-ciano lente sx rosso. Vecchie prove che non ho più perfezionato...
scusate avevo postato le foto sbagliate
Allegati
a.jpg
b.jpg
Ultima modifica di paolo grosso il gio 25 ott, 2007 17:38, modificato 2 volte in totale.

Avatar utente
Giorgio
Messaggi: 1246
Iscritto il: gio 21 lug, 2005 22:31
Località: Sesto Calende (VA)
Contatta:

Messaggio da Giorgio » gio 25 ott, 2007 15:01

Appena ricevuta questa news dalla Nikon... mi sembra davvero "gustosa": http://www.nital.it/experience/3d.php
Le pietre sono maestre mute: esse rendono muto l'osservatore, e il meglio che da esse si apprende non si può comunicare. J.W.Goethe

Avatar utente
Danilo
Messaggi: 78
Iscritto il: mar 03 apr, 2007 11:34
Località: Parma
Contatta:

Messaggio da Danilo » sab 27 ott, 2007 22:00

Posto un altro tentativo di stereofoto al microscopio.
Una titanite rossa della valle del vento.

È solo nella versione cross-eye, se a qualcuno interessa, posso postare anche quella a occhi paralleli.

Ciao.

Danilo
Allegati
titanite rossa - crosseye sm.jpg
titanite - windtal - Valle Aurina (BZ) - Italy - crystal size 1 mm - collection and photography Danilo Bersani
Danilo Bersani - Gruppo Parmense - Socio Fondatore AMI
http://www.fis.unipr.it./home/danilo.bersani/

Avatar utente
squitty
Messaggi: 64
Iscritto il: mer 19 ott, 2005 14:06
Località: Giaglione Fr. Santo Stefano Val Susa-Torino-

Foto 3D

Messaggio da squitty » dom 04 nov, 2007 21:04

Ciao ragazzi ho appena letto questo topic e mi ha semplicemente coinvolto anche grazie all'accenno di Paolo.
Le foto 3D sono uno spettacolo e chi era a Cremona qualche hanno fa si ricorda dell'illustre Sergio Piattini che ha fatto diverse serate di diapositive 3D sui micromunt.
Conosco da parecchio gli anaglifi e ci sono su internet parecchi programmi molto semplici da usare. La cosa più difficile è quella di trovare gli occhiali appositi per vedere anaglifi.
Con le diapositive basta solamente un visore di diapositive per 3D al costo di circa 10 euro per vedere le fotografie con profondità di campo assurda. Se volete delucidazioni sul metodo vi spiegherò semplicemente come si eseguono. Sono parecchi anni che scatto diapositive 3D e continuo a farne finchè trovo fotografi che hanno diapositive! sigh :cry:

Avatar utente
TOSATO FABIO
Messaggi: 6026
Iscritto il: ven 13 gen, 2006 11:39
Località: via A.Cantele n.15 35129 PADOVA

Re: Fotografia in 3D

Messaggio da TOSATO FABIO » lun 28 set, 2009 22:14

http://www.avmagazine.it/forum/showthread.php?t=145472

Leggendo bene questo topic tratto da un forum specialistico, si può intuire che la tecnologia 3D sta facendo passi avanti ( almeno a livello commerciale) e la gestione di immagini digitali in 3D ora è possibile.
Quindi a breve avremo proiezioni in 3D nelle serate dei nostri gruppi?
A Padova le abbiamo già fatte ma con 2 proiettori di diapositive, occhialini ecc., ma ora c'è a possibilità di avre una tecnologia che ci supporta.
Per il 2010 la Sony vuole lanciare una tv con tecologia lcd 3D...
Tosato Fabio
"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell'avere nuovi occhi." M. Proust
Noi siamo anche quello che non siamo riusciti ad essere.
Sic transit gloria mundi.

Avatar utente
Zeus
Messaggi: 18
Iscritto il: lun 17 ago, 2009 18:58

Re: Fotografia in 3D

Messaggio da Zeus » gio 01 ott, 2009 20:55

Ho acquistato il primo occhiale stereoscopico nel 1997 dopo uno studio sul 3D, composto da due miniTV (uno per ogni occhio). Nella confezione usciva una VHS che proiettava video in 3D sfruttando appunto un angolo di visualizzazione differente per ogni occhio (eccezionale).

Ricordo che erano già in produzione le videocamere con due obiettivi, in grado di realizzare filmati stereoscopici di qualità eccelsa. Allo SMAU del 2003-2004 furono presentati alcuni monitor in grado di proiettare immagini 3d senza utilizzare alcun accessorio!! Praticamente il monitor era suddiviso in microscopiche lenti verticali e, ognuna di queste, dirigeva l'immagine verso sx o dx con un risultato spettacolare (l'immagine sembrava uscir fuori dallo schermo). Il futuro del cinema è nel 3d, non c'è dubbio.

Qualche anno fa presentai a Nikon un progetto per realizzare ologrammi di ingrandimento con i telescopi (fattibile anche con microscopi), credo di aver fatto una cavolata, perchè non ho mai saputo nulla sulla fattibilità della realizzazione basata sul mio progetto.

Credo molto in un futuro basato sulla proiezione olografica, preceduta ovviamente da quella in 3d.
Il grandioso scopo della scienza è di abbracciare la massima quantità di fatti empirici
attraverso deduzioni logiche fatte a partire dalla minima quantità di ipotesi o di assiomi.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti