La microfotografia come e con che cosa

microscopia binoculare e tecniche di fotografia e ripresa.
Rispondi
Avatar utente
Roberto Bracco
Messaggi: 2238
Iscritto il: lun 18 apr, 2005 10:42
Località: Savona

Re: La microfotografia come e con che cosa

Messaggio da Roberto Bracco » ven 22 gen, 2010 17:14

Io conoscevo il rappresentante per la Groenlandia, Estiqaatsi...
Bellissimo gingillo si sono inventati alla Nikon, fatemi sapere quando scenderà di 4-5 volte poi parliamo... Ma siamo seri, con la stesa cifra su Ebay ci sono dei Wild M420 completi e accessoriati, più o meno come dire da una Uno tamarrata a una Rolls Royce!!

Cioè no, scusate, tamarrata non si dice più, adesso si dice tuned!

Ma mi faccia il piacere, direbbe il Principe...



Luciano ha scritto:
roccelllans ha scritto:
Estikazi!!!!
Chi è?
Il rivenditore per l'Europa? :D
Roberto Bracco - AMI Liguria

Perché seguire il calcio, quando accanto c'è lo scandio e poco più in là il vanadio?

Avatar utente
Fulvio
Messaggi: 2535
Iscritto il: ven 30 ott, 2009 17:14
Località: Bresso (Mi)

Re: La microfotografia come e con che cosa

Messaggio da Fulvio » ven 22 gen, 2010 17:22

Pur avendo l'intenzione di rinnovare completamente la mia attrezzatura fotografica ormai datata non mi passa certo per la mente di acquistare questo gingillino.
Fulvio
Socio IVM
------------------------------------------------------------------------------
La musica e i gatti sono un ottimo rifugio dalle miserie della vita.
Albert Schweitzer

Avatar utente
Di Domenico Dario
Messaggi: 6156
Iscritto il: ven 14 set, 2007 13:33
Località: Allumiere,Roma.

Re: La microfotografia come e con che cosa

Messaggio da Di Domenico Dario » sab 23 gen, 2010 8:53

Maurizio-T ha scritto:
Allora, facciamo due conti. Circa 1500€ per il micro + 320 per l'anello (ladri da ergastolo) + 750 € per una bella D90 (von vorrete certamente sfigurare), totale circa 2600 eurini, cifra con la quale si potrebbe comperare un bel microscopio serio e non un giocattolo come questo.
Mi hai letto nel pensiero? :D
Io lo ripeto da anni......le foto dei micro é meglio farle con il soffietto e un buon obbiettivo...e tanta pazienza......
La qualità ottica di un obbiettivo di un microscopio non può rivaleggiare con un obbiettivo studiato ad hoc come un Luminar o un Focotar.
Il vantaggio del microscopio é solo nel potere avere la comodità di vedere quello che si stà inquadrando,ma le foto,quelle vere,é meglio farle con il solito sistema,forse é più impegnativo,ma i risultati sono migliori sotto tutti i punti di vista.Per quanto riguarda il microscopio,che dico,il Macroscope della Wild o della Leica con obbiettivo apocromatico o no,ci si può fare un pensierino visto che sù Internet si trova per meno di duemila Euro,ma c'é un problema da non trascurare,il sistema ottico ricalca quello dei microscopi biologici dove la visione non é stereoscopica come un sistema Greenough con due obbiettivi e due oculari,e poi c'é un altro problema,molto più serio,ma se leggete questo articolo,anche se é in inglese capirete perché.http://goto.glocalnet.net/savazzi.net/p ... tm#figure2

Avatar utente
Maurizio_T
Messaggi: 2245
Iscritto il: mer 17 dic, 2008 14:46

Re: La microfotografia come e con che cosa

Messaggio da Maurizio_T » sab 23 gen, 2010 14:01

In sostanza è lo stesso problema delle ottiche fotografiche usate. Questo significa che l'approccio all'acquisto di un micro usato, per quanto egregio come un Wild, deve essere lo stesso, ovvero controllo degli allineamenti, della pulizia, dello stato delle lenti etc. etc., tutto ciò è impossibile sul web e sinceramente fidarsi della garanzia del negozio per questi oggetti è molto aleatorio. Molto dipende da chi ha tenuto l'oggetto e come l'ha usato, nel caso specifico essendo un modello da laboratorio professionale è facile che sia tenuto male e molto usato, esattamente come un obiettivo fotografico detenuto da un pro. Infine sono tanti i laboratori che, per risparmare, affidano la manutenzione degli strumenti a tecnici non autorizzati che a volte smanettano non poco gli strumenti, a volte addirittura modificandoli per adattare ricambi di altre marche o non originali.
L'acquisto di un micro pieno di polvere e con i movimenti "cementati" può richiedere, in seguito, interventi che i laboratori autorizzati si fanno pagare molto cari.
"Quelli che s’innamoran di pratica senza scienzia son come ‘l nocchier ch’entra in navilio sanza timone o bussola, che mai ha certezza dove si vada" (Leonardo)

Avatar utente
Roberto Bracco
Messaggi: 2238
Iscritto il: lun 18 apr, 2005 10:42
Località: Savona

Re: La microfotografia come e con che cosa

Messaggio da Roberto Bracco » sab 23 gen, 2010 16:11

Hai perfettamente ragione, è un po' come la ricerca sul campo, ci vogliono sempre le tre "C" - soprattutto la seconda, costanza - e avere molto feeling di come si presenta il venditore, se le immagini sono dettagliate e permettono di riconoscere le magagne, se ha smercio o vende una tantum... io ho già preso due obiettivi da soffietto e in entrambi i casi le condizioni erano molto vicine al "new in the box" nonostante il prezzo decisamente conveniente.
Ho visto un Wild tenuto per anni senza nessuna cura in un laboratorio pieno di chimicame, di fuori era un po' ammaccato ma posso assicurare che la parte meccanica e ottica erano in condizioni superbe. E' roba veramente robusta!
Roberto Bracco - AMI Liguria

Perché seguire il calcio, quando accanto c'è lo scandio e poco più in là il vanadio?

Avatar utente
paolo grosso
Messaggi: 734
Iscritto il: ven 28 ott, 2005 21:22
Località: via San Rocco,38-10080 San Benigno C.se -To
Contatta:

Re: La microfotografia come e con che cosa

Messaggio da paolo grosso » dom 31 gen, 2010 16:19

ho bisogno di un aiuto,ho scaricato in settimana Helicn 4.6 ed ho provato a fare degli scatti ma con grande stupore noto che alla fine dell'elaborazione l'immaggine finle presenta una zona circolare intorno all'area del cristallo principale cosa che non succede con lo stesso programma in prova che però lascia la scritta in centro fotogramma.La mia domanda è :succede anche a voi se si come avete risolto?
Il programma è stato scaricato e poi inserito le modifiche?.Grazie a tutti quelli che risponderanno.
la foto a come detto in precedenza lascia la scritta del programma in centro fotogramma (versione del programma free)
la foto b (vero disastro) dopo avere inserito ile modifiche.
Allegati
b.jpg
stesso programma ma con il crak
a.jpg
questa fatta con il programma in prova

Avatar utente
enrifoto
Messaggi: 1159
Iscritto il: ven 09 giu, 2006 17:37
Località: Treviolo, via Roma, 95 - 24048 (BG)

Re: La microfotografia come e con che cosa

Messaggio da enrifoto » dom 31 gen, 2010 17:25

Paolo, secondo mè la prima foto sembra, (dico sembra) che durante gli
scatti in sequenza il pezzo si sia mosso in senso circolare, oppure
sempre durante la ripresa il micro è stato spostato non perfettamente
in asse (micro, abbiettivo e sensore), questo lo puoi capire analizzando
i vari fotogrammi.-
Il programma tenta di avvicinare solo piccoli spostamenti, da quanto si vede
sembrano grossi movimenti laterali all'asse.-
Ciao.-
Enrico.-
http://www.mindat.org/user-13835.html#2

Presta l'orecchio a tutti, la tua voce a qualcuno,
senti le idee di tutti, ma pensa a modo tuo.

Avatar utente
paolo grosso
Messaggi: 734
Iscritto il: ven 28 ott, 2005 21:22
Località: via San Rocco,38-10080 San Benigno C.se -To
Contatta:

Re: La microfotografia come e con che cosa

Messaggio da paolo grosso » dom 31 gen, 2010 20:24

grazie Enrico, farò delle altre prove per cercare di capire il problema.

Avatar utente
Roberto Bracco
Messaggi: 2238
Iscritto il: lun 18 apr, 2005 10:42
Località: Savona

Re: La microfotografia come e con che cosa

Messaggio da Roberto Bracco » lun 01 feb, 2010 7:53

Ma, se il programma in versione demo riesce a compensare questa eventuale rotazione e a dare un'immagine giusta vuol dire che fisicamente ce la fa... mi sa che ci hanno messo qualcosa di furbo dentro che riconosce le modifiche del suo livello di furbizia...
Roberto Bracco - AMI Liguria

Perché seguire il calcio, quando accanto c'è lo scandio e poco più in là il vanadio?

Avatar utente
Lupo Alberto
Messaggi: 838
Iscritto il: ven 11 apr, 2008 19:28
Località: Casatenovo (LC)
Contatta:

Re: La microfotografia come e con che cosa

Messaggio da Lupo Alberto » lun 01 feb, 2010 8:27

paolo grosso ha scritto: la foto a come detto in precedenza lascia la scritta del programma in centro fotogramma (versione del programma free)
La scritta in centro foto nella versione FREE di Helicon può essere comunque rimossa con un “colpo di spugna”, se non ricordo male presente in una delle opzioni di ritocco e modifica del programma stesso.


Alberto

Avatar utente
paolo grosso
Messaggi: 734
Iscritto il: ven 28 ott, 2005 21:22
Località: via San Rocco,38-10080 San Benigno C.se -To
Contatta:

Re: La microfotografia come e con che cosa

Messaggio da paolo grosso » lun 01 feb, 2010 12:03

Roberto Bracco ha scritto:Ma, se il programma in versione demo riesce a compensare questa eventuale rotazione e a dare un'immagine giusta vuol dire che fisicamente ce la fa... mi sa che ci hanno messo qualcosa di furbo dentro che riconosce le modifiche del suo livello di furbizia...
é quello che pensavo anche io,stiamo cercando altri chiavi con vari motori di ricerca.
Albertovero che con i programmi di ritocco di può eliminare ma immagina quando la scritta ti capita in mezzo al cristallo dove ci sono colori o ombre diverse,un vero caos.
ciaoooooooooo

Avatar utente
Di Domenico Dario
Messaggi: 6156
Iscritto il: ven 14 set, 2007 13:33
Località: Allumiere,Roma.

Re: La microfotografia come e con che cosa

Messaggio da Di Domenico Dario » mer 03 feb, 2010 10:35

Ho lo stesso vostro problema;la copia del programma che ho mostra alla fine la scritta sovrapposta.Che ci faccio con questo programma? :(

Avatar utente
enrifoto
Messaggi: 1159
Iscritto il: ven 09 giu, 2006 17:37
Località: Treviolo, via Roma, 95 - 24048 (BG)

Re: La microfotografia come e con che cosa

Messaggio da enrifoto » mer 03 feb, 2010 10:52

Caro cancrinite, purtroppo bisogna comperarlo, costa poco.-
Ciao.-
http://www.mindat.org/user-13835.html#2

Presta l'orecchio a tutti, la tua voce a qualcuno,
senti le idee di tutti, ma pensa a modo tuo.

Avatar utente
Di Domenico Dario
Messaggi: 6156
Iscritto il: ven 14 set, 2007 13:33
Località: Allumiere,Roma.

Re: La microfotografia come e con che cosa

Messaggio da Di Domenico Dario » mer 03 feb, 2010 10:58

Grazie Enrico,e come si fà per averlo?

Avatar utente
enrifoto
Messaggi: 1159
Iscritto il: ven 09 giu, 2006 17:37
Località: Treviolo, via Roma, 95 - 24048 (BG)

Re: La microfotografia come e con che cosa

Messaggio da enrifoto » mer 03 feb, 2010 11:13

Io sono una frana in queste cose, però tu entri nel sito www. Helicon
e segui il tutto, invii i soldi e poi l'incaricato Helicon ti manda la chiave di
accesso, io l'ho pagato circa 120 euro.-
Ciao.-
http://www.mindat.org/user-13835.html#2

Presta l'orecchio a tutti, la tua voce a qualcuno,
senti le idee di tutti, ma pensa a modo tuo.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 7 ospiti