Microscopi con pessime ottiche

microscopia binoculare e tecniche di fotografia e ripresa.
Rispondi
Avatar utente
Fulvio Malfatto
Site Admin
Messaggi: 729
Iscritto il: gio 24 giu, 2004 16:32
Località: Roppolo (BI) - Italy
Contatta:

Microscopi con pessime ottiche

Messaggio da Fulvio Malfatto » gio 27 mar, 2008 22:11

Prendo spunto da un post in altro forum dove si parlava delle tecniche di ripresa con le reflex digitali sul microscopio, per portare un esempio di cosa succede quando l'ottica del micro non è adeguata alla macchina fotografica:
questo cristallo da 0,5 mm (penso sia agardite di Grube Clara) è stato ripreso con una reflex professionale montata direttamente su un micro Optica stereo zoom, a circa 30x.
Come vedete il risultato è pessimo. A parte la faccia superiore illuminata in modo troppo diretto (l'ho fatta volutamente per esasperare alcune aberrazioni) si possono notare evidentissime diffrazioni (punti di colore) ed addirittura un bordo violetto lungo l'area di contrasto.

Nessuno dei punti del cristallo è a fuoco (garantisco che non si tratta di micromosso, la foto è scattata con controllo remoto e specchio alzato e la macchina ed il micro sono fissi a prova di vibrazione).

Sarei curioso di sentire il parere degli esperti, io sono convinto che questo dipenda unicamente dalla pessima qualità ottica dell' obiettivo del microscopio. Ho notato che su micro un po' più vetusti, la resa ottica è sufficientemente buona anche nei modelli non di punta. mentre in quelli moderni e con maggiore luminosità non si riesce ad avere un risultato nemmeno lontanamente accettabile.
Allegati
Img0001.jpg
Socio AMI Piemonte

Avatar utente
Roberto Bracco
Messaggi: 2213
Iscritto il: lun 18 apr, 2005 10:42
Località: Savona

Messaggio da Roberto Bracco » gio 27 mar, 2008 22:37

Bravo Fulvio, gli esempi negativi aiutano quanto quelli positivi!

In effetti in questa foto c'è di tutto: cattiva definizione, aberrazione cromatica infame, flou dovuto probabilmente a trattamenti ottici scadenti. Non c'è dubbio che la colpa sia tutta dell'obiettivo, forse un po' anche della fonte luminosa che era troppo direzionale e ha creato i puntini luminosi.

Che i vecchi obiettivi funzionino meglio di quelli attuali e vero e non è vero.

Fondamentalmente non dovrebbe essere vero perché la tecnologia va sempre avanti e lo stesso obiettivo fatto oggi sarà inevitabilmente più bello dello stesso obiettivo fatto ieri.

Ma nei fatti è vero, perché le esigenze di mercato portano a esasperare certe caratteristiche come la luminosità o l'escursione zoom a scapito della qualità d'immagine vera e propria. Così le lenti di oggi non sono le stesse di ieri fatte meglio ma sono lenti inconcepibili ieri fatte peggio o molto peggio.

Per dire un luogo comune da fotografi, "i vecchi Tessar a f/4, quelli sì che erano belli incisi..." Certo, perché oggi un obiettivo a 4 non si fa più, se lo monti sulle tue macchine sei l'ultimo e nessuno ti compra, e vai a 2, 1.7, 1.4... Fare di queste aperture con la qualità ottica al massimo oggi si può e una volta non si poteva, ma costa, costa carissimo, qualche casa lo fa ma si va inevitabilmente a soddisfare un mercato di nicchia. E per la produzione di massa si soddisfa l'esigenza (la moda) di luminosità esasperate tanto il fotografo della domenica non se ne accorgerà mai.

Idem per i microscopi: il tuo è appunto uno zoom da quattro soldi. I vecchi microscopi magari avevano l'ottica fissa o lo zoom a gradini (cioè più obiettivi fissi intercambiabili). Ma oggi tutti vogliono lo zoom a portata di dita, così o ti paghi il Wild o guardi le stelline colorate...

Poi c'è l'occhio umano che frega tutti, abituato com'è a lavorare con un'ottica terribile, dopo un po' che guardi ti toglie difetti, aberrazioni, colori falsi... ma se incautamente fissi l'immagine le magagne te le trovi tutte in un colpo.

Un momentaccio per la qualità insomma!

Avatar utente
enrifoto
Messaggi: 1110
Iscritto il: ven 09 giu, 2006 17:37
Località: Treviolo, via Roma, 95 - 24048 (BG)

Foto al microscopio.-

Messaggio da enrifoto » gio 27 mar, 2008 23:29

Sono perfettamente d'accordo con Bracco, io continuo ha predicare che,
fino a quando uno mette una professionale sopra un microscopio sopratutto ad ingrandimento variabile, scusa l'espressione (non va' da nessuna parte).
Secondo me' la fotografia in oggetto ha anche un leggero micromosso, dovuto probabilmente all'elasticita' del microscopio.-
Controlla, Ciao.-

Avatar utente
TOSATO FABIO
Messaggi: 6112
Iscritto il: ven 13 gen, 2006 11:39
Località: via A.Cantele n.15 35129 PADOVA

Messaggio da TOSATO FABIO » ven 28 mar, 2008 8:46

Micromosso.
Ho fatto delle prove appoggiando la mia compatta al WILD M8 che di certo non si può dire che abbia un sistema ottico scadente: il risultato è uguale alla fotografia "brutta" postata da Fulvio.
Tosato Fabio
"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell'avere nuovi occhi." M. Proust
Noi siamo anche quello che non siamo riusciti ad essere.
Sic transit gloria mundi.

Avatar utente
Fulvio Malfatto
Site Admin
Messaggi: 729
Iscritto il: gio 24 giu, 2004 16:32
Località: Roppolo (BI) - Italy
Contatta:

Messaggio da Fulvio Malfatto » ven 28 mar, 2008 12:23

MMM, non sono d'accordo, Fabio ...
Se il micromosso c'è è minimo, ma le aberrazioni cromatiche sono scandalose
e la nitidezza è sotto il minimo accettabile.

Guarda questo scatto, fatto senza microscopio; anche se gli ingrandimenti sono minori, il corpo macchina è lo stesso e la struttura di ripresa è la stessa (il soggetto era posto sotto il microscopio per usare gli illuminatori), il tavolo è lo stesso ed il metodo di scatto lo stesso (controllo da pc con rialzo dello specchio prima dello scatto).

http://forum.amiminerals.org/viewtopic. ... &start=583

Io ci giurerei che la colpa è del microscopio: altrimenti il micromosso non si avrebbe sempre, con tutti i tempi e con tutte le modalità di ripresa. Con quel micro non ho mai ottenuto una foto decente, a mano invece ogni tanto qualcosa di buono, magari per fortuna, ma mi viene.
Socio AMI Piemonte

Avatar utente
TOSATO FABIO
Messaggi: 6112
Iscritto il: ven 13 gen, 2006 11:39
Località: via A.Cantele n.15 35129 PADOVA

Messaggio da TOSATO FABIO » ven 28 mar, 2008 13:03

Nel caso mio è micromosso e sicuramente anche interferenza di una luce che è traballante visto che ho le fibre ottiche sullo stesso tavolo del microscopio.
Tosato Fabio
"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell'avere nuovi occhi." M. Proust
Noi siamo anche quello che non siamo riusciti ad essere.
Sic transit gloria mundi.

Avatar utente
Nazareno
Messaggi: 494
Iscritto il: dom 10 feb, 2008 22:18
Località: Legnano ( Mi)

Re: Microscopi con pessime ottiche

Messaggio da Nazareno » ven 28 mar, 2008 13:35

FULVIO HA SCRITTO:

[ Ho notato che su micro un po' più vetusti, la resa ottica è sufficientemente buona anche nei modelli non di punta. mentre in quelli moderni e con maggiore luminosità non si riesce ad avere un risultato nemmeno lontanamente accettabile.[/quote]

Ciao Fulvio, non sono d'accordo, io ho appena prerso uno Zeiss Stemi 2000c plus e devo dire che non ha paragoni ed io di microscopi ne ho più di uno e tutti di ottima marca ma questo è il massimo, se poi provi Zeiss Axio Image (prezzo € 58000,00 + iva) rimani stupefatto. Le foto fatte con Stemi 2000 sono sorprendenti, bisogna avere solo un p'ò di pazzienza, certo non puoi pretendere di essere come il maestro.
Socio AMI.
La calma è la virtù dei morti.

Avatar utente
Fulvio Malfatto
Site Admin
Messaggi: 729
Iscritto il: gio 24 giu, 2004 16:32
Località: Roppolo (BI) - Italy
Contatta:

Messaggio da Fulvio Malfatto » ven 28 mar, 2008 13:45

Nazareno, è sottointeso che a quei livelli la qualità c'é e come!

Io parlavo di ottiche economiche di cui sono equipaggiati i vari micro che arrivano senza marca o con marche fittizie, in genere olandesi, che coprono la provenienza cinese, che poi si vede chiarissimamente dall'imballaggio.

Se mi parli di Zeiss o Leitz o Olympus o Nikon, non c'é età che conti, sono sempre ottiche di pregio. (ed anche i costi !)

Quello che intendo sottilineare è che che un micrsocopio di 500/1000 € dovrebbe dare una resa ottica sufficiente per i non professionisti, invece è molto scarso, troppo, anche per un uso amatoriale.
Con cifre minori si possono ottenere risultati migliori con le tradizionali tecniche fotografiche (sofietto + obiettivo invertito), almeno fino ad ingrandimenti di 20x.
Socio AMI Piemonte

Avatar utente
Nazareno
Messaggi: 494
Iscritto il: dom 10 feb, 2008 22:18
Località: Legnano ( Mi)

Messaggio da Nazareno » ven 28 mar, 2008 14:02

Colgo l'occasione se lecita per dire che chi volesse Zeiss ,Nikon io posso averli con ottimi prezzi, logicamente solo per gli AMIci, del forum.
Socio AMI.
La calma è la virtù dei morti.

nico
Messaggi: 230
Iscritto il: mer 06 ago, 2008 18:25
Località: Pinerolo, Torino

Re: Microscopi con pessime ottiche

Messaggio da nico » mer 08 ott, 2008 21:16

Ciao Nazareno,
vorrei sapere se potresti ancora avere quei microscopi a buoni prezzi, perché sarei interessato.
Ciao.

Avatar utente
Luciano Vaccari
Messaggi: 10433
Iscritto il: mer 30 giu, 2004 8:23
Località: Via Pietro Giusti 23 41043 Formigine -MO-

Re: Microscopi con pessime ottiche

Messaggio da Luciano Vaccari » gio 09 ott, 2008 9:57

Nico, Nazareno può di certo aiutarti, però vi chiedo di continuare via MP, grazie!
Ben oltre le idee di giusto e di sbagliato c'è un campo. Ti aspetterò laggiù.
(Jalaluddin Rumi- XIII sec.)

Luciano
Socio AMI zona Modena
(Formigine)

Avatar utente
Nazareno
Messaggi: 494
Iscritto il: dom 10 feb, 2008 22:18
Località: Legnano ( Mi)

Re: Microscopi con pessime ottiche

Messaggio da Nazareno » gio 09 ott, 2008 20:12

Luc. ti ho preceduto mandando un Mp a Nico.
Socio AMI.
La calma è la virtù dei morti.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti