La microfotografia come e con che cosa 2

microscopia binoculare e tecniche di fotografia e ripresa.
Rispondi
Avatar utente
ChinellatoPhoto
Messaggi: 3345
Iscritto il: lun 16 gen, 2012 14:58
Località: Venezia
Contatta:

Re: La microfotografia come e con che cosa 2

Messaggio da ChinellatoPhoto » mer 19 lug, 2017 10:59

attenti la manfrotto oramai fa materiale scadente, da quando si sono venduti ai cinesi il materiale non è più come una volta
Mindat Gallery http://www.mindat.org/user-5018.html#2_0_0_0_0_0_

Ho sempre pensato che la fotografia sia come una barzelletta: se la devi spiegare non è venuta bene.
Ansel Adams

Avatar utente
beppe finello
Messaggi: 456
Iscritto il: lun 12 set, 2005 23:01
Località: Torino

Re: La microfotografia come e con che cosa 2

Messaggio da beppe finello » mer 19 lug, 2017 11:05

Vero Matteo ma per la slitta non c'è niente di critico per cui il fatto che sia cinese non dovrebbe essere un problema. Potrebbe anche non essere Manfrotto, l'importante è scegliere un modello con l'avanzamento a vite e non a cremagliera, come tutte le cinesate che si vendono su ebay per quattro soldi.

Avatar utente
Maurizio_T
Messaggi: 2391
Iscritto il: mer 17 dic, 2008 14:46

Re: La microfotografia come e con che cosa 2

Messaggio da Maurizio_T » mer 19 lug, 2017 11:43

ChinellatoPhoto ha scritto:
mer 19 lug, 2017 10:59
attenti la manfrotto oramai fa materiale scadente, da quando si sono venduti ai cinesi il materiale non è più come una volta
Hai ragione, infatti mi tengo stretto il mio Manfrotto 190 che uso per la fotografia outdoor, pesante quanto basta e stabilissimo, lo porto anche in montagna nello zaino, la nuova serie 190 fa ca..re.

Ha 30 anni sul groppone ed è come nuovo, un'oggetto fantastico.
Allegati
main-190sh.jpg
"Quelli che s’innamoran di pratica senza scienzia son come ‘l nocchier ch’entra in navilio sanza timone o bussola, che mai ha certezza dove si vada" (Leonardo)

Avatar utente
ChinellatoPhoto
Messaggi: 3345
Iscritto il: lun 16 gen, 2012 14:58
Località: Venezia
Contatta:

Re: La microfotografia come e con che cosa 2

Messaggio da ChinellatoPhoto » mer 19 lug, 2017 11:58

io ho la serie 075
Mindat Gallery http://www.mindat.org/user-5018.html#2_0_0_0_0_0_

Ho sempre pensato che la fotografia sia come una barzelletta: se la devi spiegare non è venuta bene.
Ansel Adams

Avatar utente
agi
Messaggi: 654
Iscritto il: mar 22 gen, 2013 13:46
Località: Via Monte Grappa 13, 20010 San Giorgio su Legnano (MI)
Contatta:

Re: La microfotografia come e con che cosa 2

Messaggio da agi » mer 19 lug, 2017 12:26

vista la slitta http://www.ebay.it/itm/281962065071 ... e non solo :D

Avatar utente
Luciano Vaccari
Messaggi: 10778
Iscritto il: mer 30 giu, 2004 8:23
Località: Via Pietro Giusti 23 41043 Formigine -MO-

Re: La microfotografia come e con che cosa 2

Messaggio da Luciano Vaccari » mer 19 lug, 2017 12:52

Ok Maurizio, le vibrazioni che intendi tu sono quelle che (lo so perchè ho un amico che vive di questo lavoro) danneggiano le realizzazioni olografiche.

Ma nella foto a 10x o oltre non sono peggiori quelle che rimangono dopo aver fatto alcuni "movimenti" con le varie attrezzature?

Da ignorante non vedo di buon occhio uno stativo leggero o che può vibrare solo all'idea di toccarlo...magari sbaglio
Ben oltre le idee di giusto e di sbagliato c'è un campo. Ti aspetterò laggiù.
(Jalaluddin Rumi- XIII sec.)

Luciano
Socio AMI zona Modena
(Formigine)

Avatar utente
Maurizio_T
Messaggi: 2391
Iscritto il: mer 17 dic, 2008 14:46

Re: La microfotografia come e con che cosa 2

Messaggio da Maurizio_T » mer 19 lug, 2017 18:13

Luciano Vaccari ha scritto:
mer 19 lug, 2017 12:52
Ok Maurizio, le vibrazioni che intendi tu sono quelle che (lo so perchè ho un amico che vive di questo lavoro) danneggiano le realizzazioni olografiche.

Ma nella foto a 10x o oltre non sono peggiori quelle che rimangono dopo aver fatto alcuni "movimenti" con le varie attrezzature?
Certo, le vibrazioni dannose son sia esogene (quelle dei camion p.e.) sia esogene (quelle dell'otturatore etc.), un buon set up deve isolare dalle prime e smorzare le seconde, e ci sono tutta una serie di accorgimenti per ottenere ciò.
Luciano Vaccari ha scritto:
mer 19 lug, 2017 12:52
Da ignorante non vedo di buon occhio uno stativo leggero o che può vibrare solo all'idea di toccarlo...magari sbaglio
Concordo, infatti per me lo stativo da usare in micro dovrebbe essere tipo quello in foto, sul web si trovano colonne adatte e stabili ma costicchiano, in ogni caso considero la soluzione orizzontale la migliore per questi problemi.
Allegati
4295507_1265099776832.jpg
4295507_1265099776832.jpg (8.14 KiB) Visto 495 volte
"Quelli che s’innamoran di pratica senza scienzia son come ‘l nocchier ch’entra in navilio sanza timone o bussola, che mai ha certezza dove si vada" (Leonardo)

Avatar utente
ChinellatoPhoto
Messaggi: 3345
Iscritto il: lun 16 gen, 2012 14:58
Località: Venezia
Contatta:

Re: La microfotografia come e con che cosa 2

Messaggio da ChinellatoPhoto » mer 19 lug, 2017 18:20

super scomoda
Mindat Gallery http://www.mindat.org/user-5018.html#2_0_0_0_0_0_

Ho sempre pensato che la fotografia sia come una barzelletta: se la devi spiegare non è venuta bene.
Ansel Adams

Avatar utente
Maurizio_T
Messaggi: 2391
Iscritto il: mer 17 dic, 2008 14:46

Re: La microfotografia come e con che cosa 2

Messaggio da Maurizio_T » mer 19 lug, 2017 19:13

ChinellatoPhoto ha scritto:
mer 19 lug, 2017 18:20
super scomoda
Lo so, tant'è che uso la configurazione orizzontale.
"Quelli che s’innamoran di pratica senza scienzia son come ‘l nocchier ch’entra in navilio sanza timone o bussola, che mai ha certezza dove si vada" (Leonardo)

Avatar utente
agi
Messaggi: 654
Iscritto il: mar 22 gen, 2013 13:46
Località: Via Monte Grappa 13, 20010 San Giorgio su Legnano (MI)
Contatta:

Re: La microfotografia come e con che cosa 2

Messaggio da agi » mar 25 lug, 2017 16:55

stavo riguardando il post viewtopic.php?f=6&t=6707&start=5250#p240654 ma non mi è chiaro qualcosa
la seconda immagine è un invertito e OK, ma la prima?? zoom .. zoom macro ... mi sono perso qualche pezzo ...
intanto ho tolto una calamita dalla slitta (era una coppia) ed il movimento è decisamente più umano :D
forse riesco a concludere in anticipo per fare qualche clic, questo fine settimana invece del prossimo :o
P. S. ho ordinato anche la slitta X-Y, se trovo lo spazio per mettere in orizzontale ... anche se non sempre ....... l'appetito vien mangiando
peccato che mi pare di dedicarmi troppo ad allestire e mai nessun clic :shock: eppure secondo me una prova ci starebbe :)
sarà deformazione ... cerebrospinale :roll:

Avatar utente
ChinellatoPhoto
Messaggi: 3345
Iscritto il: lun 16 gen, 2012 14:58
Località: Venezia
Contatta:

Re: La microfotografia come e con che cosa 2

Messaggio da ChinellatoPhoto » mer 26 lug, 2017 11:04

Trio

Immagine
Mindat Gallery http://www.mindat.org/user-5018.html#2_0_0_0_0_0_

Ho sempre pensato che la fotografia sia come una barzelletta: se la devi spiegare non è venuta bene.
Ansel Adams

Avatar utente
agi
Messaggi: 654
Iscritto il: mar 22 gen, 2013 13:46
Località: Via Monte Grappa 13, 20010 San Giorgio su Legnano (MI)
Contatta:

Re: La microfotografia come e con che cosa 2

Messaggio da agi » ven 28 lug, 2017 13:49

ciao, in pausa stavo inserendo i dati nel "calcolo pdc esteso" per cercare di portarmi avanti per il fine settimana
una domanda (visto che sto cercando di utilizzarlo a freddo), la lunghezza focale è per obiettivi montati "dritti" giusto?
per mettere il mio 40 invertito posso solo seguire
Unica avvertenza, all'inizio conviene verificare sperimentalmente il tiraggio dell'obiettivo che si usa facendo una foto ad un righello, poi con i pannelli del foglio excel si può trovare facilmente il tiraggio del sistema obiettivo + eventuali anelli di raccordo e prolunghe
è corretto?
se c'è altro che mi potete consigliare ... :bounce:
male che vada ... esperimenti brutali :wink:

Avatar utente
TOSATO FABIO
Messaggi: 6342
Iscritto il: ven 13 gen, 2006 11:39
Località: via A.Cantele n.15 35129 PADOVA

Re: La microfotografia come e con che cosa 2

Messaggio da TOSATO FABIO » mer 02 ago, 2017 11:57

Più di una persona mi ha chiesto quale siano le slitte con movimento micrometrico che funzionino bene e abbiano un rapporto costo/qualità umano-
Credo sia un argomento che interessa molti di noi e se qualcuno ha delle indicazioni sarebbero moltro gradite.
Grazie
Tosato Fabio
"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell'avere nuovi occhi." M. Proust
Noi siamo anche quello che non siamo riusciti ad essere.
Sic transit gloria mundi.

Avatar utente
ChinellatoPhoto
Messaggi: 3345
Iscritto il: lun 16 gen, 2012 14:58
Località: Venezia
Contatta:

Re: La microfotografia come e con che cosa 2

Messaggio da ChinellatoPhoto » mer 02 ago, 2017 11:58

io la mia son andato sui 1000 euro
Mindat Gallery http://www.mindat.org/user-5018.html#2_0_0_0_0_0_

Ho sempre pensato che la fotografia sia come una barzelletta: se la devi spiegare non è venuta bene.
Ansel Adams

Avatar utente
TOSATO FABIO
Messaggi: 6342
Iscritto il: ven 13 gen, 2006 11:39
Località: via A.Cantele n.15 35129 PADOVA

Re: La microfotografia come e con che cosa 2

Messaggio da TOSATO FABIO » mer 02 ago, 2017 12:08

chiaro che siamo fuori budget per un fotografo non professionista.
servono anche marche e modelli, please
Tosato Fabio
"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell'avere nuovi occhi." M. Proust
Noi siamo anche quello che non siamo riusciti ad essere.
Sic transit gloria mundi.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti