La microfotografia come e con che cosa 2

microscopia binoculare e tecniche di fotografia e ripresa.
Rispondi
Avatar utente
Maurizio_T
Messaggi: 2212
Iscritto il: mer 17 dic, 2008 14:46

Re: La microfotografia come e con che cosa 2

Messaggio da Maurizio_T » mer 18 ott, 2017 10:34

ChinellatoPhoto ha scritto:
mer 18 ott, 2017 8:51
Giuseppe Illuminati ha scritto:
mar 17 ott, 2017 23:44
Grazie Beppe dei consigli !
In effetti l'obiettivo è sovradimensionato con le mie attuali capacità ma ho colto una buona occasione su eBay..
dipende quanto buona occasione è stata, io la mia buona occasione per il 20x è stata di 700$...se il prezzo è molto più basso si rischia di trovare lenti manomesse, sporche etc...
Segnalazione corretta, aggiungo che nella serie M Plan APO della Mitutoyo la posizione delle lenti è importante ai fini del rendimento, l'allineamento di fabbrica non deve assolutamente essere toccato, una rotazione di pochi gradi di uno dei gruppi provoca un netto decadimento delle prestazioni, questo perchè si correggono/compensano le inevitabili tolleranze di lavorazione con un matching molto preciso delle lenti, quindi se l'obiettivo è stato aperto da un privato per pulirlo sarà disallineato nel 99% dei casi, e se si contatta la Mitutoyo per mandare la lente in assistenza si riceve un cortese rifiuto perchè non accettano richieste da privati.

Nel WEB si leggono diversi commenti di persone che hanno acquistato questi obiettivi a prezzi molto convenienti e si sono ritrovato tra le mani un pezzo di ferro inutilizzabile a causa delle aberrazioni.
"Quelli che s’innamoran di pratica senza scienzia son come ‘l nocchier ch’entra in navilio sanza timone o bussola, che mai ha certezza dove si vada" (Leonardo)

Avatar utente
beppe finello
Messaggi: 439
Iscritto il: lun 12 set, 2005 23:01
Località: Torino

Re: La microfotografia come e con che cosa 2

Messaggio da beppe finello » mer 18 ott, 2017 10:47

Finite-Infinite microscope design.jpg
In questa immagine recuperata dal sito di Edmundoptics è possibile comprendere il percorso della luce all'interno delle due tipologie di obiettivi a coniugata finita ed infinita. Come si può vedere sono decisamente diversi l'uno dall'altro.
Per far capire cosa succede se non usi la lente di tubo con ottiche a coniugata infinita, prendo in prestito una delle prime immagini realizzate con il Mitutoyo e postata qui da Matteo.
Aberrazione sferica.jpg
Ho aggiunto delle linee rosse per evidenziare l'aberrazione sferica che dal bordo esterno dell'immagine crea un effetto "scia" verso il centro.
La parte centrale ha un ottima risoluzione ed incisività dovuta alla elevatissima qualità dell'obiettivo ma usarlo in queste condizioni equivale a sfruttarlo al 10% delle sue possibilità. Infatti Matteo, che è un furbacchione e sa il fatto suo, ha comprato ed usa sia il DCR150 che il 250.
Non lo ha scritto sul forum proprio perché voleva vedere dove andavi a parare Dario ma a questo punto credo sia giusto scoprire i giochi (sei d'accordo Matteo?) E poi consideriamo che ormai i fotografi che usano i Mitutoyo o gli equivalenti Nikon CF Plan sono parecchi e tutti, nessuno escluso li adopera con diverse varianti di lente di tubo. Ci sarà una ragione o no?

Avatar utente
Maurizio_T
Messaggi: 2212
Iscritto il: mer 17 dic, 2008 14:46

Re: La microfotografia come e con che cosa 2

Messaggio da Maurizio_T » mer 18 ott, 2017 11:19

Analisi ineccepibile Beppe, e vorrei contribuire mostrandovi questa interessante realizzazione che usa un doppietto acromatico di alta qualità Thorlabs da 200mm come lente di tubo, sul percorso ottico c'è anche un diaframma (sempre Thorlabs) che migliora la già notevole resa ottica del Mitutoyo M Plan APO 10X, una realizzazione molto compatta, la lente Thorlabs sostituisce egregiamente un ingombrante 200mm fotografico.

Sull'uso del diaframma posso testimoniare, da prove fatte, che effettivamente rende meno ostico l'uso degli obiettivi da microscopia ottica che notoriamente ne sono sprovvisti.
Allegati
Immagine.jpg
"Quelli che s’innamoran di pratica senza scienzia son come ‘l nocchier ch’entra in navilio sanza timone o bussola, che mai ha certezza dove si vada" (Leonardo)

Giuseppe Illuminati
Messaggi: 436
Iscritto il: mar 23 nov, 2010 1:28
Località: Santa Marinella (RM)

Re: La microfotografia come e con che cosa 2

Messaggio da Giuseppe Illuminati » mer 18 ott, 2017 15:12

Grazie delle utili info!
La lente da me presa è stata suggerita proprio su photomacrography da un utente su venditore affidabile (dy global se non erro, vende materiale industriale, aveva anche altri obiettivi in vendita, ora gli è rimasto un 50x difettoso); è stato onesto su altre ottiche con problemi e questa sembrerebbe OK. (A parte un minuscolo granello di polvere..ma invisibile in foto..non mi pare di notare in foto singole problemi dal punto di vista ottico (più problemi legati ad illuminazione), ma se li notate vi prego di dirmelo)
Comunque ora che ci faccio caso effettivamente la differenza nel mio precedente post con la comparativa con e senza raynox è proprio nei bordi e minima al centro;
La foto è molto esplicativa.

Giuseppe Illuminati
Messaggi: 436
Iscritto il: mar 23 nov, 2010 1:28
Località: Santa Marinella (RM)

Re: La microfotografia come e con che cosa 2

Messaggio da Giuseppe Illuminati » mer 18 ott, 2017 15:18

Mi correggo ha ancora un ultimo 20x ma il prezzo è aumentato (quando lo presi io ne aveva 5); anche gli altri venduti hanno dato feedback positivo.

Avatar utente
Di Domenico Dario
Messaggi: 5921
Iscritto il: ven 14 set, 2007 13:33
Località: Allumiere,Roma.

Re: La microfotografia come e con che cosa 2

Messaggio da Di Domenico Dario » mer 18 ott, 2017 18:05

Qui è spiegato molto bene tutto il discorso su questi obiettivi :http://www.leica-microsystems.com/scien ... l-systems/
Comunque mi aspettavo di molto meglio rispetto ai soliti obiettivi a coniugata finita, o dei Luminar che normalmente uso.
E per adesso basta che ne ho piene le scatole :D

Giuseppe Illuminati
Messaggi: 436
Iscritto il: mar 23 nov, 2010 1:28
Località: Santa Marinella (RM)

Re: La microfotografia come e con che cosa 2

Messaggio da Giuseppe Illuminati » ven 20 ott, 2017 15:04

Comunque dovrei aver trovato il tiraggio corretto ed effettivamente nitidezza e confusione migliora;
il problema però resta l'illuminazione...
posto immagine di un gruppo che mi sta facendo ammattire,
in realtà è un crop ed è piccolo per il 20x (più o meno +75%) ma lo uso come test per nitidezza;
il passo di stacking è di 1um quindi più di così non posso mettere a fuoco ed i problemi non derivano da quello;
penso che ci sia letteralmente assenza di luce tra un cristallo e l'altro..

p.s. stavo facendo questi test su una tormalina a ciuffo del vicano.. ma è andata mentre preparavo il campione :cry: :cry: :cry:
qualcuno ne ha da scambiare??
Allegati
pirocloro.jpg
pirocloro, xx 0.35mm

Avatar utente
Maurizio_T
Messaggi: 2212
Iscritto il: mer 17 dic, 2008 14:46

Re: La microfotografia come e con che cosa 2

Messaggio da Maurizio_T » ven 20 ott, 2017 15:11

La luce mi sembra ci sia a sufficienza, quello che manca è la nitidezza, come hai fatto la traslazione? Usi un micrometro? E' probabile che gli scatti non siano regolari e con queste lenti un piccolo buco tra gli stack si vede subito.
"Quelli che s’innamoran di pratica senza scienzia son come ‘l nocchier ch’entra in navilio sanza timone o bussola, che mai ha certezza dove si vada" (Leonardo)

Giuseppe Illuminati
Messaggi: 436
Iscritto il: mar 23 nov, 2010 1:28
Località: Santa Marinella (RM)

Re: La microfotografia come e con che cosa 2

Messaggio da Giuseppe Illuminati » ven 20 ott, 2017 15:18

uso la slitta wemacro e setto ad 1um il passo; il minimo che posso settare.
è vero che dato che non giro manualmente niente resta sempre un po di gioco meccanico ad ogni movimento,
che cerco di limitare inserendo degli elastici sulla slitta per tenerla il più in tensione possibile.
Ma la sensazione in effetti è che ci siano dei "buchi" che in effetti non posso correggere.
In questo caso helicon ha agito bene, non ci sono proprio dati per riempire quei buchi..

Avatar utente
Maurizio_T
Messaggi: 2212
Iscritto il: mer 17 dic, 2008 14:46

Re: La microfotografia come e con che cosa 2

Messaggio da Maurizio_T » ven 20 ott, 2017 16:02

Giuseppe Illuminati ha scritto:
ven 20 ott, 2017 15:18
uso la slitta wemacro e setto ad 1um il passo; il minimo che posso settare.
è vero che dato che non giro manualmente niente resta sempre un po di gioco meccanico ad ogni movimento,
che cerco di limitare inserendo degli elastici sulla slitta per tenerla il più in tensione possibile.
Ma la sensazione in effetti è che ci siano dei "buchi" che in effetti non posso correggere.
In questo caso helicon ha agito bene, non ci sono proprio dati per riempire quei buchi..
Scusa la franchezza Giuseppe, ma una slitta micrometrica motorizzata con un gioco avvertibile sugli assi è una schifezza, se poi ci devi mettere l'elastico per recuperare il gioco è la fine, e costa pure 250$ :shock:

La mia Cognisys è una roccia, non avverti alcun gioco, onestamente mi sembra strano che la wemacro sia così scadente, sei sicuro che non ci sia qualche cosa da regolare?

Comunque se ben ricordo un micron è la PdC del Mitutoyo M Plan APO 10X, il 20X potrebbe avere una PdC più ridotta, e se la slitta non scende sotto il micron è chiaro che si fanno buchi.
"Quelli che s’innamoran di pratica senza scienzia son come ‘l nocchier ch’entra in navilio sanza timone o bussola, che mai ha certezza dove si vada" (Leonardo)

Giuseppe Illuminati
Messaggi: 436
Iscritto il: mar 23 nov, 2010 1:28
Località: Santa Marinella (RM)

Re: La microfotografia come e con che cosa 2

Messaggio da Giuseppe Illuminati » ven 20 ott, 2017 17:07

Il gioco non è avvertibile direttamente;
però esiste.. (come testimoniato da vari thread sul web)
anche la cognisis l'ha ma molto inferiore (effettivamente è la pecca di wemacro, d'altronde pure un'altra fascia di prezzo/mercato).

Non ho letto nessuno usare il 20x con step inferiori al micron..anzi in realtà pensavo di esagerare :shock:

Posto un'immagine un po meno complicata..
Step 2um, immagine un po ridotta perché stavolta non croppata.
Tempo 2,5", 140 foto, Helicon Mode B Raggio 15 Lisciatura 3.
più o meno il gruppo fotografato prima è grande quanto i cristalli piccoli di epidoto a sinistra.
Allegati
epidotok_1.JPG
Epidoto, FOV 1,8mm

Giuseppe Illuminati
Messaggi: 436
Iscritto il: mar 23 nov, 2010 1:28
Località: Santa Marinella (RM)

Re: La microfotografia come e con che cosa 2

Messaggio da Giuseppe Illuminati » ven 20 ott, 2017 19:51

Comunque la formula è : 0.5/(NA^2) = 0.5/(0.42^2) = 2.83μm

Avatar utente
ChinellatoPhoto
Messaggi: 2668
Iscritto il: lun 16 gen, 2012 14:58
Località: Venezia
Contatta:

Re: La microfotografia come e con che cosa 2

Messaggio da ChinellatoPhoto » ven 20 ott, 2017 20:41

lo scorrimento della slitta deve essere lineare, fluido, senza intoppi altrimenti nemmeno iniziare
Mindat Gallery http://www.mindat.org/user-5018.html#2_0_0_0_0_0_

Ho sempre pensato che la fotografia sia come una barzelletta: se la devi spiegare non è venuta bene.
Ansel Adams

Avatar utente
beppe finello
Messaggi: 439
Iscritto il: lun 12 set, 2005 23:01
Località: Torino

Re: La microfotografia come e con che cosa 2

Messaggio da beppe finello » mer 25 ott, 2017 11:02

Caro Giuseppe,
commento qui tecnicamente la tua bella foto viewtopic.php?f=6&t=13997&p=243033#p243033 pubblicata su "FOTO DI MINERALI (PARTE 5)"; Personalmente la trovo molto ben realizzata, con una buona luce, ben inquadrata e sufficientemente ricca di dettagli.
Con un modesto e veloce trattamento con Photoshop puoi aumentare ulteriormente la nitidezza dell'immagine; mi sono permesso di elaborare la versione low res che hai postato, per darti una idea del risultato che potresti ottenere. Naturalmente applicando il trattamento su quella a piena risoluzione il risultato finale sarebbe ancora migliore.
titanitebassanoR.jpg
Ho semplicemente ridotto le luci alte ed applicato un high pass filter. Spero che questo mio contributo ti sia utile; comunque continua così che sei sulla strada giusta.

Avatar utente
agi
Messaggi: 655
Iscritto il: mar 22 gen, 2013 13:46
Località: Via Monte Grappa 13, 20010 San Giorgio su Legnano (MI)
Contatta:

Re: La microfotografia come e con che cosa 2

Messaggio da agi » mer 25 ott, 2017 15:07

in effetti con questo piccolo ritocco l'immagine guadagna molto in leggibilità :o

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite