La microfotografia come e con che cosa 2

microscopia binoculare e tecniche di fotografia e ripresa.
Rispondi
Avatar utente
Di Domenico Dario
Messaggi: 6544
Iscritto il: ven 14 set, 2007 13:33
Località: Allumiere,Roma.

Re: La microfotografia come e con che cosa 2

Messaggio da Di Domenico Dario » gio 16 mar, 2017 16:58

Marca degli obiettivi ? distanza di lavoro ? una foto Beppe su un campione piu tridimensionale ? comunque sia ottimo risultato.

Avatar utente
beppe finello
Messaggi: 461
Iscritto il: lun 12 set, 2005 23:01
Località: Torino

Re: La microfotografia come e con che cosa 2

Messaggio da beppe finello » gio 16 mar, 2017 20:20

Sul barilotto c'è scritto Tech Instr. Made in Japan, non ho idea di che marca sia, fanno parte di un vecchio stock di obiettivi probabilmente fuori produzione, comunque sono nuovi. le WD sono 7mm per il 10x e 14mm per il 4x (se li usi con tiraggio da 160mm); Sono veramente piccoli, il diametro del barilotto è 16mm, per cui la luce arriva tranquillamente dappertutto. Bisogna solo prenderci la mano.

Avatar utente
Di Domenico Dario
Messaggi: 6544
Iscritto il: ven 14 set, 2007 13:33
Località: Allumiere,Roma.

Re: La microfotografia come e con che cosa 2

Messaggio da Di Domenico Dario » mar 21 mar, 2017 12:07

Stavo facendo una ricerca su un 4x Olympus da microscopio e mi sono trovato questo bel libro on line sulla macro e micro fotografia di Enrico Savazzi :
https://books.google.it/books?id=YabFAQ ... hy&f=false
c'è di tutto.....buona lettura :P

Avatar utente
beppe finello
Messaggi: 461
Iscritto il: lun 12 set, 2005 23:01
Località: Torino

Re: La microfotografia come e con che cosa 2

Messaggio da beppe finello » mer 22 mar, 2017 15:01

Ecco una foto un po' più "tridimensionale" fatta con il 10x
Azurite - Kamariza Mines, Agios Konstantinos, Lavrion District, Attikí Prefecture, Greece - FOV 2,8mm.jpg
Azurite - Kamariza Mines, Agios Konstantinos, Lavrion District, Attikí Prefecture, Greece - FOV 2,8mm
Collection and photo Giuseppe Finello
Per la realizzazione ci sono voluti 62 scatti con step di 1/100 di mm; l'originale ritraeva un campo di 3.6 mm ed è stata ritagliata a 2.8 mm.
La resa mi sembra abbastanza buona, anche se pare che abbia qualche difficoltà a coprire per intero il sensore della mia FF; sul lato destro della foto, in corrispondenza della matrice limonitica i piccoli punti chiari hanno prodotto minuscoli artefatti a croce. Con un sensore APSC sicuramente i risultati sarebbero migliori.

Avatar utente
ChinellatoPhoto
Messaggi: 3351
Iscritto il: lun 16 gen, 2012 14:58
Località: Venezia
Contatta:

Re: La microfotografia come e con che cosa 2

Messaggio da ChinellatoPhoto » ven 31 mar, 2017 9:31

boh, ho provato questo tanto decantato Mitutoyo M Plan Apo 5x / 0.14 ma in tutta sincerità non ho trovato ste gran differenze, a parte una leggera distanza maggiore tra cristallo-lente, perdita di nitidezza ai bordi come gli zeiss - cosa non riscontrata al momento negli olympus - a 250 scatti ottengo la stessa cosa di una foto fatta con uno zeiss a 50-100 scatti come sempre detto, matrice del campione non molto nitida. Si insomma, non vedo tutta questa gloria lodata, oltre al fatto che ho dovuto far fare nuovi anelli, etc... dato che la filettatura non è come quella degli zeiss, quindi perdita di tempo per farli fare. Vedremo se il 10x sarà migliore, altrimenti miei cari mi sa che le differenze non le vedete proprio :D ah tengo precisare che ho acquistato una nuova 5d mk III, quindi è nuova di stecca e non si può dire nulla che la macchina vecchia era super usata - oltre 1 milione di scatti - e quindi l'immagine può aver problemi. Unica cosa positiva, al momento ma devo testare su più minerali, la separazione di cristalli aciculari o simili cosa che di solito si fa presto ad impastare nelle immagini.

https://www.mindat.org/photo-813031.html
Mindat Gallery http://www.mindat.org/user-5018.html#2_0_0_0_0_0_

Ho sempre pensato che la fotografia sia come una barzelletta: se la devi spiegare non è venuta bene.
Ansel Adams

Avatar utente
ChinellatoPhoto
Messaggi: 3351
Iscritto il: lun 16 gen, 2012 14:58
Località: Venezia
Contatta:

Re: La microfotografia come e con che cosa 2

Messaggio da ChinellatoPhoto » mar 04 apr, 2017 9:36

diciamo che su soggetti sopra i 4 mm è valido, sotto quella misura no, sempre se il 10x non renda giustizia, altrimenti la spesa non vale l'obiettivo.
Allegati
CERVANDONE020_8min.jpg
Mindat Gallery http://www.mindat.org/user-5018.html#2_0_0_0_0_0_

Ho sempre pensato che la fotografia sia come una barzelletta: se la devi spiegare non è venuta bene.
Ansel Adams

Avatar utente
Maurizio_T
Messaggi: 2400
Iscritto il: mer 17 dic, 2008 14:46

Re: La microfotografia come e con che cosa 2

Messaggio da Maurizio_T » mar 04 apr, 2017 11:50

ChinellatoPhoto ha scritto:
mar 04 apr, 2017 9:36
diciamo che su soggetti sopra i 4 mm è valido, sotto quella misura no, sempre se il 10x non renda giustizia, altrimenti la spesa non vale l'obiettivo.
E' il suo range ottimale di lavoro, comunque ad essere sincero non è che vedo tutte queste differenze rispetto alle foto fatte con i Luminar che hai postato fin'ora, stessa nitidezza, stessa resa cromatica, stesso impatto visivo (che io preferisco), ovviamente le mie sono considerazioni occhiometriche, per fare una valutazione oggettiva bisognerebbe confrontare due obiettivi (es. Mitutoyo 10X e Luminar 25mm) nelle stesse condizioni di lavoro e sui file sorgenti, molto bello il campione.
"Quelli che s’innamoran di pratica senza scienzia son come ‘l nocchier ch’entra in navilio sanza timone o bussola, che mai ha certezza dove si vada" (Leonardo)

Avatar utente
Di Domenico Dario
Messaggi: 6544
Iscritto il: ven 14 set, 2007 13:33
Località: Allumiere,Roma.

Re: La microfotografia come e con che cosa 2

Messaggio da Di Domenico Dario » mer 05 apr, 2017 8:03

Che lente di tubo hai messo?

Avatar utente
ChinellatoPhoto
Messaggi: 3351
Iscritto il: lun 16 gen, 2012 14:58
Località: Venezia
Contatta:

Re: La microfotografia come e con che cosa 2

Messaggio da ChinellatoPhoto » gio 06 apr, 2017 21:00

Maurizio_T ha scritto:
mar 04 apr, 2017 11:50
ChinellatoPhoto ha scritto:
mar 04 apr, 2017 9:36
diciamo che su soggetti sopra i 4 mm è valido, sotto quella misura no, sempre se il 10x non renda giustizia, altrimenti la spesa non vale l'obiettivo.
E' il suo range ottimale di lavoro, comunque ad essere sincero non è che vedo tutte queste differenze rispetto alle foto fatte con i Luminar che hai postato fin'ora, stessa nitidezza, stessa resa cromatica, stesso impatto visivo (che io preferisco), ovviamente le mie sono considerazioni occhiometriche, per fare una valutazione oggettiva bisognerebbe confrontare due obiettivi (es. Mitutoyo 10X e Luminar 25mm) nelle stesse condizioni di lavoro e sui file sorgenti, molto bello il campione.
il 10x sta arrivando, e voglio vedere, ma se non vedo differenze mi spiace ma chi ha pontificato questi obiettivi fino ad ora mi sa che non è capace di vedere nessuna differenza, e chi ha fatto le foto le ha super trattate al photoshop per tirare su particolari etc... 8)

Io non metto tubi di prolunga, dato che ad ogni tubo aggiunto davanti la qualità immagine scade, e se devo metterli allora tanto vale che uso sempre i luminar.
Mindat Gallery http://www.mindat.org/user-5018.html#2_0_0_0_0_0_

Ho sempre pensato che la fotografia sia come una barzelletta: se la devi spiegare non è venuta bene.
Ansel Adams

Avatar utente
Maurizio_T
Messaggi: 2400
Iscritto il: mer 17 dic, 2008 14:46

Re: La microfotografia come e con che cosa 2

Messaggio da Maurizio_T » gio 06 apr, 2017 21:22

ChinellatoPhoto ha scritto:
gio 06 apr, 2017 21:00
Maurizio_T ha scritto:
mar 04 apr, 2017 11:50
ChinellatoPhoto ha scritto:
mar 04 apr, 2017 9:36
diciamo che su soggetti sopra i 4 mm è valido, sotto quella misura no, sempre se il 10x non renda giustizia, altrimenti la spesa non vale l'obiettivo.
E' il suo range ottimale di lavoro, comunque ad essere sincero non è che vedo tutte queste differenze rispetto alle foto fatte con i Luminar che hai postato fin'ora, stessa nitidezza, stessa resa cromatica, stesso impatto visivo (che io preferisco), ovviamente le mie sono considerazioni occhiometriche, per fare una valutazione oggettiva bisognerebbe confrontare due obiettivi (es. Mitutoyo 10X e Luminar 25mm) nelle stesse condizioni di lavoro e sui file sorgenti, molto bello il campione.
il 10x sta arrivando, e voglio vedere, ma se non vedo differenze mi spiace ma chi ha pontificato questi obiettivi fino ad ora mi sa che non è capace di vedere nessuna differenza, e chi ha fatto le foto le ha super trattate al photoshop per tirare su particolari etc... 8)

Io non metto tubi di prolunga, dato che ad ogni tubo aggiunto davanti la qualità immagine scade, e se devo metterli allora tanto vale che uso sempre i luminar.
OK Matteo, ma i Mitutoyo sono obiettivi CFI (coniugata infinita), quindi necessitano di una lente di tubo per concentrare il fascio luminoso, da quello che affermi deduco che lo hai usato nel modo tradizionale, ovvero senza lente di tubo, eppure nonostante sia un modo non ortodosso di impiegare queste lenti il risultato è di ottimo livello. :?:
"Quelli che s’innamoran di pratica senza scienzia son come ‘l nocchier ch’entra in navilio sanza timone o bussola, che mai ha certezza dove si vada" (Leonardo)

Avatar utente
Di Domenico Dario
Messaggi: 6544
Iscritto il: ven 14 set, 2007 13:33
Località: Allumiere,Roma.

Re: La microfotografia come e con che cosa 2

Messaggio da Di Domenico Dario » ven 07 apr, 2017 8:35

Matteo Chinellato ha scritto:
il 10x sta arrivando, e voglio vedere, ma se non vedo differenze mi spiace ma chi ha pontificato questi obiettivi fino ad ora mi sa che non è capace di vedere nessuna differenza, e chi ha fatto le foto le ha super trattate al photoshop per tirare su particolari etc... 8)

Io non metto tubi di prolunga, dato che ad ogni tubo aggiunto davanti la qualità immagine scade, e se devo metterli allora tanto vale che uso sempre i luminar.
Fammi capire, hai messo direttamente il Mitutoyo sulla reflex senza tubi di prolunga o soffietto? non avendo mai testato un obiettivo a coniugata infinita mi suona strano sto fatto che dici......allora perchè tutti mettono un doppietto acromatico da 200 mm. o un tele con questi obiettivi?
InfObTeleMacro.png

Avatar utente
Maurizio_T
Messaggi: 2400
Iscritto il: mer 17 dic, 2008 14:46

Re: La microfotografia come e con che cosa 2

Messaggio da Maurizio_T » ven 07 apr, 2017 11:33

Di Domenico Dario ha scritto:
ven 07 apr, 2017 8:35
Matteo Chinellato ha scritto:
il 10x sta arrivando, e voglio vedere, ma se non vedo differenze mi spiace ma chi ha pontificato questi obiettivi fino ad ora mi sa che non è capace di vedere nessuna differenza, e chi ha fatto le foto le ha super trattate al photoshop per tirare su particolari etc... 8)

Io non metto tubi di prolunga, dato che ad ogni tubo aggiunto davanti la qualità immagine scade, e se devo metterli allora tanto vale che uso sempre i luminar.
Fammi capire, hai messo direttamente il Mitutoyo sulla reflex senza tubi di prolunga o soffietto? non avendo mai testato un obiettivo a coniugata infinita mi suona strano sto fatto che dici......allora perchè tutti mettono un doppietto acromatico da 200 mm. o un tele con questi obiettivi?
InfObTeleMacro.png
Infatti Dario, anche io sono perplesso, un obiettivo CFI, come la serie Mitutoyo M Plan APO, usato senza una lente di tubo o un tele da 200mm dovrebbe dare un'immagine sul sensore sfocata non essendoci concentrazione del fascio luminoso.
"Quelli che s’innamoran di pratica senza scienzia son come ‘l nocchier ch’entra in navilio sanza timone o bussola, che mai ha certezza dove si vada" (Leonardo)

Avatar utente
Di Domenico Dario
Messaggi: 6544
Iscritto il: ven 14 set, 2007 13:33
Località: Allumiere,Roma.

Re: La microfotografia come e con che cosa 2

Messaggio da Di Domenico Dario » ven 07 apr, 2017 11:49

Infatti Maurizio, l'immagine con questi obiettivi si forma all'infinito, se non c'è una lente che concentra i raggi ottici e poi li proietta sul piano del sensore che vedi ?

Avatar utente
ChinellatoPhoto
Messaggi: 3351
Iscritto il: lun 16 gen, 2012 14:58
Località: Venezia
Contatta:

Re: La microfotografia come e con che cosa 2

Messaggio da ChinellatoPhoto » sab 08 apr, 2017 19:20

uso solo soffietto
Mindat Gallery http://www.mindat.org/user-5018.html#2_0_0_0_0_0_

Ho sempre pensato che la fotografia sia come una barzelletta: se la devi spiegare non è venuta bene.
Ansel Adams

Avatar utente
Mirco
Messaggi: 1900
Iscritto il: lun 24 mar, 2008 19:37
Località: Magnago (MI)

Re: La microfotografia come e con che cosa 2

Messaggio da Mirco » sab 08 apr, 2017 22:29

scusate la stupidaggine, un giorno leggendo un sito ho trovato scritto che se un obiettivo ha il fuoco all'infinito allora tutti i piani immagine (non i piani oggetto, chiaramente) sono a fuoco, l'immagine formata all'infinito ha tutti i raggi paralleli e non ha un piano focale.
Mi sembra anche abbastanza logica la cosa, quindi quello che ha fotografato Matteo non è altro che l'immagine formata al lato superiore dell'obiettivo... ho visto un tale che proiettava l'immagine direttamente sul soffitto ed era a fuoco e grossa poco più di una moneta, io ho trovato un paio di occhiali ingranditori dove puoi vedere l'immagine a fuoco anche a 50 cm di distanza, non come una classica lente che devi centrare anche la distanza dall'occhio.
Il fatto che lavori bene sui 4 mm di fov è dovuto al fattore di ingrandimento nativo dell'obiettivo stesso, cosa ci trovate di così fuori luogo? Due cose credo di aver capito di ottica, e voi me ne volete smontare una? :D
Mirco

"Molte volte le persone ci sembrano grandi solo perchè le guardiamo stando in ginocchio"

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti