Fotografie e diritti d'autore

microscopia binoculare e tecniche di fotografia e ripresa.
Avatar utente
ChinellatoPhoto
Messaggi: 2668
Iscritto il: lun 16 gen, 2012 14:58
Località: Venezia
Contatta:

Fotografie e diritti d'autore

Messaggio da ChinellatoPhoto » ven 24 feb, 2012 16:22

Oggi a Venezia noi fotografi prof. e iscritti all'ordine dei giornalisti abbiamo seguito un seminario riguardante le disposizioni sul diritto d'autore relativi alla fotografia, e sono uscite tante cose interessanti sull'uso improprio di immagini, l'uso senza permesso etc...io ho chiesto anche informazioni proprio sul tema delle immagini fotografiche di mineralogia usate nei forum, database - mindat. mineralatlas etc.. - riguardo il copyright.

Mi sa che i responsabili di mindat devono un po' riguardare la regola del copyright inserite nelle didascalie delle immagini, visto che secondo la legge italiana, se una immagine non è coperta da dicitura con nome, cognome, anno di creazione - copyright o watermark - , questa può venire usata senza chiedere il permesso da parte di altri dato che non essendo coperta con copyright, non è inserita nel campo dei 20 anni di diritto esclusivo sulle fotografie, mentre se l'immagine presenta il copyright, il ventennio parte dalla data impressa nella immagine, quindi intoccabile fino allo scadere dei 20 anni, salvo su richiesta diretta all'autore.

Inoltre se tale immagine coperta da copyright viene usata senza aver richiesto il consenso, la persona che scopre il misfatto può benissimo passare a vie legali con richiesta risarcimento per uso non autorizzato, calcolate solo che già scaricare una immagine fatta da altri nel proprio hard disk, già quello è un uso non autorizzato.

In conclusione il copyright inserito nella didascalia di Mindat non ha nessun valore legale, visto che dovrebbe essere impresso direttamente sull'immagine con watermark o copyright quindi ogni immagine inserita nel database è sfruttabile da altri senza farne richiesta; dopo ovviamente vale il buon senso della persona oltre che la serietà nel chiedere il permesso per usarla.
Mindat Gallery http://www.mindat.org/user-5018.html#2_0_0_0_0_0_

Ho sempre pensato che la fotografia sia come una barzelletta: se la devi spiegare non è venuta bene.
Ansel Adams

Avatar utente
Luciano Vaccari
Messaggi: 10206
Iscritto il: mer 30 giu, 2004 8:23
Località: Via Pietro Giusti 23 41043 Formigine -MO-

Re: Fotografie e diritti d'autore

Messaggio da Luciano Vaccari » ven 24 feb, 2012 16:50

E' interessante quello che scrivi, ma......lo hai messo su mindat?
Perchè se c'è un problema in quella piattaforma è di certo più sentito....

In quanto allo scaricamento per uso personale, dalla teoria alla pratica, almeno in Italia, è un labirinto senza uscita....vedi scaricamento di film, musica ed altro......fossero solo le immagini...
Ben oltre le idee di giusto e di sbagliato c'è un campo. Ti aspetterò laggiù.
(Jalaluddin Rumi- XIII sec.)

Luciano
Socio AMI zona Modena
(Formigine)

Avatar utente
ChinellatoPhoto
Messaggi: 2668
Iscritto il: lun 16 gen, 2012 14:58
Località: Venezia
Contatta:

Re: Fotografie e diritti d'autore

Messaggio da ChinellatoPhoto » ven 24 feb, 2012 17:04

Luciano Vaccari ha scritto:E' interessante quello che scrivi, ma......lo hai messo su mindat?
Perchè se c'è un problema in quella piattaforma è di certo più sentito....

In quanto allo scaricamento per uso personale, dalla teoria alla pratica, almeno in Italia, è un labirinto senza uscita....vedi scaricamento di film, musica ed altro......fossero solo le immagini...
No su mindat non l'ho messo perchè ci vorrebbe una traduzione in inglese decente, e nel forum italiano pochi lo guarderebbero.

Per film, musica e simili è un problema, con le fotografie esistono programmi che inserendo anche solo l'immagine, il programma fa una ricerca via web di immagini simili - avendo dei sensori interni che squadrano l'immagine e cercando nelle milioni di foto altre immagini che si avvicinano all'immagine inserita - e mostrando dove sono state usate, oltre al fatto che le macchine attuali inseriscono all'interno di ogni file già il copyright in modo che se una foto viene controllata, si vede subito chi è il proprietario, per non parlare poi che se il copyright viene tolto di proposito, si passa subito al penale pesante visto che si dimostra la volontà di rubare l'immagine, e simili cose sono successe anche con grosse testate, sia italiane che estere, dove hanno pagato multe belle salate. I

noltre, ora mi sto informando direttamente con l'avvocato del seminario di oggi, c'è anche l'eventuale possibilità che se una tipografia stampa un libro con mie immagini, e questi le stampano con colori sballati, io posso far causa alla tipografia perchè hanno leso il mio lavoro creandomi dei danni alla mia immagine professionale.
Mindat Gallery http://www.mindat.org/user-5018.html#2_0_0_0_0_0_

Ho sempre pensato che la fotografia sia come una barzelletta: se la devi spiegare non è venuta bene.
Ansel Adams

Avatar utente
Maurizio_T
Messaggi: 2212
Iscritto il: mer 17 dic, 2008 14:46

Re: Fotografie e diritti d'autore

Messaggio da Maurizio_T » ven 24 feb, 2012 17:18

Fosse così semplice lo metterei subito il watermark sulle mie opere d'arte che posto nel forum :D .

Scusa la battuta! Quello che dici è corretto ma non specifichi (o forse non ti hanno detto) che il copyright, essendo una vera e propria tutela legale si applica previa validazione dell'opera da parte di notai o di pubblici ufficiali, questi ultimi in sostanza certificano che la foto è realmente tua, che non ha eguali scattati prima di essa (prova dell'anteriorità), infine che la data di scatto sia reale, insomma per difendere i tuoi diritti per le foto che posti su Mindat devi prima registrarle da un notaio.
Per il resto penso anch'io che il copyright di Mindat sia solo simbolico, ma lo è altrettanto qualunque watermark messo dagli autori senza una certificazione valida ai termini di legge, certificazione che ha un costo ovviamente, e quindi bisogna valutare poi se il gioco vale la candela.
Ti posso garantire comunque, per esperienza personale sulla questione dei brevetti, che il sistema è costoso ed ampiamente aggirabile, per questo oggi si tende a brevettare sempre meno e solo per progetti, idee o invenzioni che abbiano un rientro, in termini economici, molto ma molto sostanzioso.
"Quelli che s’innamoran di pratica senza scienzia son come ‘l nocchier ch’entra in navilio sanza timone o bussola, che mai ha certezza dove si vada" (Leonardo)

Avatar utente
Marco Barsanti
Messaggi: 726
Iscritto il: lun 05 lug, 2004 9:57
Località: Toscana, Borgo a Mozzano (LU)

Re: Fotografie e diritti d'autore

Messaggio da Marco Barsanti » ven 24 feb, 2012 17:21

Non faccio l'avvocato ma il geologo, però tu dici: "secondo la legge italiana, se una immagine non è coperta da dicitura con nome, cognome, anno di creazione - copyright o watermark - ecc ecc..." ma Mindat è un sito inglese, quindi credo che sarà soggetto in primis alla legislazione dove è registrato, o eventualmente a normative internazionali.. Se ci fosse qualcuno che se ne intende al riguardo, sono curioso..

Per la traduzione, se non lo fa qualcuno prima, vedo di occuparmene nei prossimi giorni se qualcosa al solito non mi capita a guastarmi i piani..

Ciao
Per vivere bene, le cose da non chiedersi mai sono due: come vengono fatte le salsicce e come vengono fatte le leggi (proverbio inglese)

Avatar utente
ChinellatoPhoto
Messaggi: 2668
Iscritto il: lun 16 gen, 2012 14:58
Località: Venezia
Contatta:

Re: Fotografie e diritti d'autore

Messaggio da ChinellatoPhoto » ven 24 feb, 2012 17:32

Maurizio_T ha scritto:Fosse così semplice lo metterei subito il watermark sulle mie opere d'arte che posto nel forum :D .
Scusa la battuta! Quello che dici è corretto ma non specifichi (o forse non ti hanno detto) che il copyright, essendo una vera e propria tutela legale si applica previa validazione dell'opera da parte di notai o di pubblici ufficiali, questi ultimi in sostanza certificano ...
no no, non ci sono notai e niente di simile, e detto dall'avvocato oggi, una volta inserito il (C) nell'immagine questa è automaticamente protetta, e una volta che questo viene tolto da chi vuol rubare l'immagine, viene subito passato per il penale, oltre al fatto che tu avendo il file originale, puoi benissimo dimostrare che l'immagine è tua, la data di scatto etc.. è tutto inserito in automatico dalla macchina, il cosidetto infofile, e da li non puoi scappare.
Ultima modifica di ChinellatoPhoto il ven 24 feb, 2012 17:36, modificato 1 volta in totale.
Mindat Gallery http://www.mindat.org/user-5018.html#2_0_0_0_0_0_

Ho sempre pensato che la fotografia sia come una barzelletta: se la devi spiegare non è venuta bene.
Ansel Adams

Avatar utente
ChinellatoPhoto
Messaggi: 2668
Iscritto il: lun 16 gen, 2012 14:58
Località: Venezia
Contatta:

Re: Fotografie e diritti d'autore

Messaggio da ChinellatoPhoto » ven 24 feb, 2012 17:36

Marco Barsanti ha scritto:Non faccio l'avvocato ma il geologo, però tu dici: "secondo la legge italiana, se una immagine non è coperta da dicitura con nome, cognome, anno di creazione - copyright o watermark - ecc ecc..." ma Mindat è un sito inglese...
...si però l'immagine è inserita dall'Italia, l'autore è italiano, e se io inserisco le mie regole nel watermark, tu non puoi violarle perchè sei inglese, perchè le cause legali le puoi fare anche con l'estero. Una cosa che dovrebbe fare mindat è mettere un blocco dove non si può copiare l'immagine, ma da quel che ho capito con quel server non si può fare, il che mi sembra strano visto che io nei tempi passati l'avevo fatto senza problemi anche con server esteri dove potevo maneggiare i codici html del sito.
Mindat Gallery http://www.mindat.org/user-5018.html#2_0_0_0_0_0_

Ho sempre pensato che la fotografia sia come una barzelletta: se la devi spiegare non è venuta bene.
Ansel Adams

Avatar utente
machv83
Messaggi: 327
Iscritto il: mer 22 feb, 2006 20:34
Località: Stati Uniti d'America (per ora...)
Contatta:

Re: Fotografie e diritti d'autore

Messaggio da machv83 » ven 24 feb, 2012 17:42

Chi ha detto che sul forum di Mindat il tuo messaggio non verrebbe letto?
Se non mi avessi linkato questo post, non ne sarei mai venuto a conoscenza, dato che qui sull'AMI vengo solo se c'è qualcosa che mi viene riferito degno di nota.
Inoltre, siamo ben 3 managers italiani su Mindat, per cui argomenti del genere vengono riportati all'attenzione della commissione.
Personalmente, finchè non lo vedo scritto su Mindat non lo considero un problema di Mindat...
"Don't follow the known path, lead a new highway instead".[...] Christian Mavris

Avatar utente
ChinellatoPhoto
Messaggi: 2668
Iscritto il: lun 16 gen, 2012 14:58
Località: Venezia
Contatta:

Re: Fotografie e diritti d'autore

Messaggio da ChinellatoPhoto » ven 24 feb, 2012 17:56

machv83 ha scritto:Chi ha detto che sul forum di Mindat il tuo messaggio non verrebbe letto?Se non mi avessi linkato questo post, non ne sarei mai venuto a conoscenza...
...si però se lo traduci in inglese ha un senso, in italiano gran poco.
Mindat Gallery http://www.mindat.org/user-5018.html#2_0_0_0_0_0_

Ho sempre pensato che la fotografia sia come una barzelletta: se la devi spiegare non è venuta bene.
Ansel Adams

Avatar utente
machv83
Messaggi: 327
Iscritto il: mer 22 feb, 2006 20:34
Località: Stati Uniti d'America (per ora...)
Contatta:

Re: Fotografie e diritti d'autore

Messaggio da machv83 » ven 24 feb, 2012 18:07

Leggo proprio adesso che anche Marco B. ha mostrato la mia stessa disponibilità. Provvederemo alla traduzione.
"Don't follow the known path, lead a new highway instead".[...] Christian Mavris

Avatar utente
Luca Baralis
Messaggi: 2920
Iscritto il: lun 06 set, 2004 18:55
Località: Torino
Contatta:

Re: Fotografie e diritti d'autore

Messaggio da Luca Baralis » ven 24 feb, 2012 18:09

ChinellatoPhoto ha scritto: si però l'immagine è inserita dall'Italia, l'autore è italiano, e se io inserisco le mie regole nel watermark, tu non puoi violarle perchè sei inglese, perchè le cause legali le puoi fare anche con l'estero.
In questo penso che tu abbia ragione: le regole di Mindat non mi pare definiscano un foro di competenza o regole specifiche; si limitano a dire che il copyright delle immagini appartiene a chi le posta (Locality, mineral & photograph data are the copyright of the individuals who submitted them) con l'evidente presunzione che ne sia proprietario o comunque in diritto.

Comunque sta di fatto che le foto su Mindat si mettono volontariamente e le regole sono note (forse, per autotutela, Mindat potrebbe chiarirle meglio e richiederne una specifica accettazione all'iscrizione). Quindi l'onere di vigilare sull'uso corretto delle immagini alla fine ricade su chi le posta.

Visto che siamo in argomento, non trovo, una policy del nostro forum, come invece c'è sul sito AMI.
Luca (LB)
Socio AMI Piemonte

Avatar utente
Maurizio_T
Messaggi: 2212
Iscritto il: mer 17 dic, 2008 14:46

Re: Fotografie e diritti d'autore

Messaggio da Maurizio_T » ven 24 feb, 2012 18:17

ChinellatoPhoto ha scritto:
Maurizio_T ha scritto: no no, non ci sono notai e niente di simile, e detto dall'avvocato oggi, una volta inserito il (C) nell'immagine questa è automaticamente protetta, e una volta che questo viene tolto da chi vuol rubare l'immagine, viene subito passato per il penale, oltre al fatto che tu avendo il file originale, puoi benissimo dimostrare che l'immagine è tua, la data di scatto etc.. è tutto inserito in automatico dalla macchina, il cosidetto infofile, e da li non puoi scappare.
Mi tranquillizza l'affermazione che si viene passati "per il penale" e non "per le armi" :wink: , nel contempo condivido la questione che la corretta applicazione del copyright sia necessario per chi lo esiga, anche perchè se si fregano un mio scatto posso incazzarmi ma non ci perdo nulla, al contrario se lo fanno a te potrebbe divenire un danno economico, tuttavia ho l'impressione che ci sia qualcosa di troppo semplicistico in quello che dice l'avvocato, ma a questo punto la questione deve essere correttamente posta a Mindat e verificarne l'applicabilità in termini di diritto internazionale (altrimenti vale sempre la legislazione del paese ove si compie l'atto).

Non credere infine che i dati associati dalla fotocamera siano così blindati da non essere taroccabili, cambiare una data in quest'epoca digitale è una sciocchezzuola che fanno oramai anche i ragazzini, ecco perchè il copyright serio deve essere necessariamente certificato, una semplice (C) non ti garantisce nulla, tant'è che per le canzoni (dove il giro è miliardario) si sono inventati la SIAE.
"Quelli che s’innamoran di pratica senza scienzia son come ‘l nocchier ch’entra in navilio sanza timone o bussola, che mai ha certezza dove si vada" (Leonardo)

Avatar utente
ChinellatoPhoto
Messaggi: 2668
Iscritto il: lun 16 gen, 2012 14:58
Località: Venezia
Contatta:

Re: Fotografie e diritti d'autore

Messaggio da ChinellatoPhoto » ven 24 feb, 2012 19:32

Maurizio_T ha scritto:
ChinellatoPhoto ha scritto:
Maurizio_T ha scritto:
Non credere infine che i dati associati dalla fotocamera siano così blindati da non essere taroccabili, cambiare una data in quest'epoca digitale è una sciocchezzuola che fanno oramai anche i ragazzini, ecco perchè il copyright serio deve essere necessariamente certificato, una semplice (C) non ti garantisce nulla, tant'è che per le canzoni (dove il giro è miliardario) si sono inventati la SIAE.
Bisogna ricordare che in caso di denuncia non ci andrebbe di mezzo il sito di Mindat, ma chi ha fatto l'abuso.
Se un semplice (C) non garantisce nulla, forse non hai mai visto come sono i miei copyright, prova a fare un giro in qualsiasi agenzia fotografica, e vedrai che ogni immagine è coperta da copyright in watermark.
La Siae non centra nulla con le foto, e se cambi la data di un copyright, la traccia resterà sempre, dato che ad ogni ritocco nella fotografia viene cambiato l'infofile con l'ultimo aggiornamento di quando la fotografia è stata maneggiata, oltre che l'infofile inserito all'interno dell'immagine è impossibile da toccare, non per nulla questo dato viene controllato immediatamente anche dalla polizia in caso di immagini che mostrano un omicidio o altro.
Mindat Gallery http://www.mindat.org/user-5018.html#2_0_0_0_0_0_

Ho sempre pensato che la fotografia sia come una barzelletta: se la devi spiegare non è venuta bene.
Ansel Adams

Avatar utente
ChinellatoPhoto
Messaggi: 2668
Iscritto il: lun 16 gen, 2012 14:58
Località: Venezia
Contatta:

Re: Fotografie e diritti d'autore

Messaggio da ChinellatoPhoto » ven 24 feb, 2012 19:43

art.70 comma 1-bis
è consentita la libera pubblicazione attraverso la rete internet, a titolo gratuito, di immagini e musiche a bassa risoluzione o degradate, per uso didattico o scientifico e solo nel caso in cui tale utilizzo non sia a scopo di lucro.

...in poche parole se una immagine è sgranata, poco più grande di un francobollo si può usare liberamente.
Mindat Gallery http://www.mindat.org/user-5018.html#2_0_0_0_0_0_

Ho sempre pensato che la fotografia sia come una barzelletta: se la devi spiegare non è venuta bene.
Ansel Adams

Avatar utente
Maurizio_T
Messaggi: 2212
Iscritto il: mer 17 dic, 2008 14:46

Re: Fotografie e diritti d'autore

Messaggio da Maurizio_T » ven 24 feb, 2012 20:10

Solo per dovere di cronaca, perchè ritengo corretta la tua posizione sul copyright , allego quanto riportato da wikipedia sulla vulnerabilità del watermark (così da non far pensare a mie idee strambe):

Classificazione generale degli attacchi:

attacchi semplici comprendono tutti i filtri e le manipolazioni applicati tramite normali programmi di grafica, ma anche la compressione lossy o modifiche geometriche sulla globalità dell'immagine marchiata. Il carattere distintivo di questi attacchi è che non mirano a isolare e identificare il watermark, ma solo a danneggiarlo e dunque a impedirne la rilevazione;

attacchi di detection-disabling, di cui fanno parte le modifiche geometriche locali. Gli attacchi di questo tipo hanno la caratteristica distintiva di non cercare tanto una rimozione completa del marchio, ma di impedire che la procedura di detecting operi correttamente; il watermark infatti non viene rimosso e può essere ancora rilevato aumentando la complessità dell'algoritmo di rilevazione;

attacchi di tipo crittografico sono attacchi simili a quelli noti dalla crittografia e mirano alla ricerca esaustiva della chiave;

attacchi che puntano a generare ambiguità e ad annullare l'utilità del watermark. Per esempio è possibile aggiungere ulteriori watermark a un'immagine già marchiata, per far sì che non sia chiaro chi sia il legittimo possessore;

attacchi che puntano a un'effettiva rimozione del watermark dall'immagine. In generale si fa l'assunzione che il watermark sia del rumore aggiunto all'immagine e si cerca di rimuoverlo tramite filtri e modelli predittivi.
Un contraffattore, che voglia spacciare per propria una determinata immagine, può porre la propria firma su un'immagine già firmata.
In questo caso sembrerebbe che sia il legittimo proprietario, sia il contraffattore possano reclamare il diritto di proprietà. Il riconoscimento del watermark non è quindi sufficiente a stabilire chi abbia ragione. Per risolvere la contesa viene richiesta a entrambi l'immagine originale, ipotizzandola non firmata, e si verifica la firma di ognuno con l'originale dell'altro. La firma del vero possessore sarà presente sulla falsa originale, mentre la firma dell'impostore non sarà presente sulla vera originale e darà un risultato di firma falsa.

Le tecniche più utilizzate per invalidare la prova di proprietà sono: gli attacchi di tipo SWICO e gli attacchi di tipo TWICO.
Nell'attacco SWICO, l'impostore può cercare di ottenere una falsa originale estraendo il proprio watermark dall'immagine firmata dal legittimo proprietario e lasciando circolare un'immagine watermarked con la firma di entrambi. In questo modo anche il contraffattore può reclamare il diritto di proprietà servendosi della falsa originale. Per resistere agli attacchi SWICO è sufficiente che il processo di watermarking sia non invertibile.
Nell'attacco TWICO, a differenza dell'attacco SWICO, oltre a una falsa originale, saranno prodotte dal contraffattore due immagini watermarked entrambe con una sola firma (quella originale e quella falsa). Per resistere agli attacchi TWICO il watermark deve essere quasi non invertibile.
"Quelli che s’innamoran di pratica senza scienzia son come ‘l nocchier ch’entra in navilio sanza timone o bussola, che mai ha certezza dove si vada" (Leonardo)

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti