Mostre scambio, perchè e come stanno cambiando, perchè e come stiamo cambiando noi

idee, suggerimenti, proposte, correzioni, confidenze, album dei ricordi, proposte per scambi, ecc., ecc
Rispondi
Avatar utente
Andrea Canal
Messaggi: 1018
Iscritto il: lun 13 ott, 2008 10:13
Località: via del gazzato 25/a Mestre Venezia

Re: Mostre scambio, perchè e come stanno cambiando, perchè e come stiamo cambiando noi

Messaggio da Andrea Canal » mar 13 set, 2016 14:26

Per prima cosa in merito alla mostra di Cremona, il cui risultato sembra essere la conseguenza di questo post, vorrei chiarire due cose:

1) La mostra è stata, almeno per quanto mi riguarda un successo e ritengo che anche tutti i collezionisti con i quali ho scambiato o mi sono comunque confrontato/relazionato la pensino allo stesso modo. Di situazioni come quella evidenziata da Mirco, con espositori che cercano di vendere i campioni TOP, non ne sono venuto a conoscenza ma forse solamente perché gli altri collezionisti con i quali scambio mi interfaccio sono sulla mia stessa lunghezza d’onda. Di pezzi TOP ne sono girati diversi, alcuni li ho ricevuti ed altri li ho distribuiti ma senza la logica dell’1 per 1. Per quanto mi riguarda infatti il pezzo TOP segue una logica un po’ diversa in quanto è per me un motivo di piacere e “vanto” dare un pezzo particolarmente bello ad un amico o comunque ad una persona con la quale mi sento in particolare sintonia (preferisco donare un pezzo ad un amico piuttosto che scambiarlo con uno che mi stà sulle b….e).
2) È vero che quest’anno il numero degli espositori è stato un po’ inferiore agli anni precedenti e sono mancati degli espositori storici e ciò ha scatenato una serie di riflessioni e ipotesi sul futuro delle mostre scambio e del collezionismo. Ma se le defezioni di quest’anno fossero dovute esclusivamente a fattori casuali: 3 espositori assenti per matrimonio parente, 4 per gare sportive dei figli, 1 aveva la macchina rotta, 2 avevano l’influenza e uno un’attacco di orticaria, 3 la cresima del biscugino, 2 cadeva in quei giorni il 25 di matrimonio e la moglie li ha obbligati a partire per le Canarie, 2 avevano vinto un viaggio premio con i punti del supermercato. In questo caso per non avere problemi con le prossime edizioni della giornata scambio cosa dovremmo fare : abolire i matrimoni e le cresime nelle prime domeniche di settembre, far tagliandare tutte le macchine entro il 5 di settembre, spostare tutte le gare sportive a partire dal 15 settembre e fare la profilassi antinfluenzale e antiorticaria a tutti i collezionisti micromount? In realtà non sappiamo perché alcuni espositori non sono venuti quindi è bene essere cauti sull’analisi delle possibili cause.

Tornando alla domanda principale di Luciano ovvero se stanno cambiando le mostre o se siamo noi collezionisti che ci partecipiamo che stiamo cambiando ritengo che siamo noi che stiamo cambiando.

Per scegliere correttamente a quale mostra vogliamo partecipare dovremmo interrogarci su cosa noi cerchiamo e cosa siamo in grado di dare e solamente dopo verificare se la mostra alla quale vogliamo partecipare è conforme alle nostre aspettative.
Alla mostra di Cremona ho visto collezionisti che si aggiravano tra i tavoli guardando solamente i nomi dei minerali esposti senza nemmeno chiedere di poterli visionare, erano ovviamente collezionisti sistematici a caccia solamente del nome nuovo o mancante; risulta evidente a mio avviso che per questo tipo di collezionisti la mostra di Cremona non è forse la migliore delle possibilità e che internet e le grandi borse offrono a loro sicuramente maggiori opportunità (ciò non toglie che a Cremona siano sempre presenti anche specie rare o rarissime) e comunque come avevo già precedentemente scritto a mio avviso chi si limita all’estremo è estremamente limitato
Molti di noi sono diventati assai esigenti. È l’ovvia conseguenza di anni e anni di collezionismo e quando in collezione si possiedono diverse migliaia di campioni risulta difficile trovare pezzi appetibili specialmente se si collezionano solamente minerali di una località o ad esempio Italiani, come il sottoscritto. In questo caso il tipo di mostra, che sia scambio, borsa o internet, risulta sempre avara di possibilità.
Non dobbiamo poi confondere il mondo del macro con il mondo del micro. Se nel mondo del macro sono le borse le migliori opportunità di rinvenire ottimi campioni estetici, spesso dai prezzi folli, ciò e dovuto al fatto che campioni con queste caratteristiche provengono da miniere, da concessioni o da ricerche fatte da professionisti che vedono nella mineralogia più una fonte di reddito che una passione il mondo del micro è a mio avviso ben diverso. I campioni micro sono principalmente frutto di ricerche fatte da appassionati che trovano nella ricerca e nella preparazione dei campioni il loro principale appagamento e che normalmente non sono in grado di attribuire un valore ai propri campioni se non quello sentimentale. Gli appassionati sono generalmente ben disposti a scambiare i pezzi e a condividere le proprie conoscenze e le proprie emozioni. Gli altri invece sono ben disposti al guadagno.
Non voglio assolutamente demonizzare o condannare le borse e che semplicemente non sono nelle mie corde (e nelle mie tasche).
Gli ibridi, manifestazioni contemporanee di borsa e scambio, non sono mai state a mio avviso un successo in quanto predomina sempre l’aspetto economico e gli espositori rimangono quasi sempre abbarbicati dietro al loro tavolo speranzosi di trovare un compratore per i loro pezzi.
Gli aspetti economici, da alcuni evidenziati, possono essere effettivamente un deterrente alla partecipazione ad una mostra, ma in quanto al costo del tavolo sono solo le borse che risultano essere molto care mentre gli scambi hanno di solito costi contenuti. Il costo principale è dovuto agli spostamenti e ben poco possono fare gli organizzatori di una mostra per poter incidere su quest’aspetto.
Forse un altro aspetto rilevante è il nutrito numero di manifestazioni che spesso si accavallano tra di loro o comunque disperdono i collezionisti e di conseguenza le opportunità. Magari non è il caso del micro, dove già le manifestazioni a questo dedicate sono poche, ma al momento di manifestazioni ce ne sono ancora parecchie e spesso coincidenti. Alcuni degli espositori soliti venire a Cremona so, ad esempio, che hanno partecipato quest’anno a manifestazioni analoghe in altre località.

Andrea
"Considerate la vostra semenza:
fatti non foste a viver come bruti,
ma per seguir virtute e canoscenza"

Dante: inferno canto XXVI

Avatar utente
Luciano Vaccari
Messaggi: 10672
Iscritto il: mer 30 giu, 2004 8:23
Località: Via Pietro Giusti 23 41043 Formigine -MO-

Re: Mostre scambio, perchè e come stanno cambiando, perchè e come stiamo cambiando noi

Messaggio da Luciano Vaccari » mar 13 set, 2016 15:09

Bravo Andrea, bella e condivisibile disamina, precisa e dettagliata.
Per chiarezza anche io ho trovato Cremona un successo, come negli anni prima, ma devo riconoscere di sentire in alcuni una certa stanchezza dovuta a vari motivi.

Non sono certo i pareri degli assenti quelli di cui tengo conto, ma di coloro che presenziando, esprimono i loro ragionevoli dubbi. Le assenze hanno sempre motivi differenti alla base, ma quando di colpo diventano avvertibili ad occhio fai fatica a dare la colpa solo al mal di pancia o a un matrimonio. Quello che hai detto però è molto saggio.

Hai fornito degli ottimi spunti di riflessione, thanks.
Ben oltre le idee di giusto e di sbagliato c'è un campo. Ti aspetterò laggiù.
(Jalaluddin Rumi- XIII sec.)

Luciano
Socio AMI zona Modena
(Formigine)

Avatar utente
Massimo Russo
Messaggi: 6534
Iscritto il: mar 29 giu, 2004 12:00
Località: via Consalvo, 120/A, I-80125 Napoli
Contatta:

Re: Mostre scambio, perchè e come stanno cambiando, perchè e come stiamo cambiando noi

Messaggio da Massimo Russo » mar 13 set, 2016 15:50

Si caro Andrea, ma siamo sempre alla disamina dei problemi ... ma non vedo ancora proposte. Ci stiamo incartando sulle solite cose che ci diciamo da almeno 10 anni.

Massimo
---------------------------------------
Massimo Russo
INGV - Osservatorio Vesuviano

"Un minerale senza nome è solo un inutile pezzo di pietra" (Massimo Russo)

Avatar utente
Di Domenico Dario
Messaggi: 6306
Iscritto il: ven 14 set, 2007 13:33
Località: Allumiere,Roma.

Re: Mostre scambio, perchè e come stanno cambiando, perchè e come stiamo cambiando noi

Messaggio da Di Domenico Dario » mar 13 set, 2016 16:08

Mi sono fatto un giretto sul web alla ricerca di altre manifestazioni di micromounts e ho trovato questo articolo :http://www.rocksandminerals.org/back%20 ... -full.html fatto qualche anno fa e in effetti ci sono solo mostre scambio di micromounters che dalle foto mostrano tutti una certa eta. :D
Non ci sono giovani, che di sicuro preferiscono pezzi estetici da cercare e da vendere; ma solo "vecchi bacucchi", tutti presi ai loro microscopi a guardare i micro come se fossero tornati bambini.Ci sono pure signore di una certa eta; guardatevi le foto...........

Avatar utente
Luciano Vaccari
Messaggi: 10672
Iscritto il: mer 30 giu, 2004 8:23
Località: Via Pietro Giusti 23 41043 Formigine -MO-

Re: Mostre scambio, perchè e come stanno cambiando, perchè e come stiamo cambiando noi

Messaggio da Luciano Vaccari » mar 13 set, 2016 16:18

Dario, anche te....Lo sai che siamo giovani dentro ;)

Massimo, alcune proposte le ha avanzate Fabio, ma non ho visto altri pareri oltre ai miei.
Ben oltre le idee di giusto e di sbagliato c'è un campo. Ti aspetterò laggiù.
(Jalaluddin Rumi- XIII sec.)

Luciano
Socio AMI zona Modena
(Formigine)

Avatar utente
Massimo Russo
Messaggi: 6534
Iscritto il: mar 29 giu, 2004 12:00
Località: via Consalvo, 120/A, I-80125 Napoli
Contatta:

Re: Mostre scambio, perchè e come stanno cambiando, perchè e come stiamo cambiando noi

Messaggio da Massimo Russo » mar 13 set, 2016 16:26

Come diceva Andrea i TOP 100 si portano e sono riservati essenzialmente agli amici ... e poi è a secondo del parere degli espositori ovviamente. Qui noi siamo solo una goccia di tutti i partecipanti di Cremona, Genova e Scandicci. Cosa penseranno loro?

Massimo
---------------------------------------
Massimo Russo
INGV - Osservatorio Vesuviano

"Un minerale senza nome è solo un inutile pezzo di pietra" (Massimo Russo)

Avatar utente
andrea oppicelli
Messaggi: 1141
Iscritto il: sab 26 gen, 2013 7:23
Località: Genova

Re: Mostre scambio, perchè e come stanno cambiando, perchè e come stiamo cambiando noi

Messaggio da andrea oppicelli » mar 13 set, 2016 16:42

Mah, mi sembrano tutte cose dette per il bene comune per una speranza futura; in fondo siamo nati quasi tutti nel post bellico; altrimenti "attaccati al treno" che potevi andare a cercare quarzetti nelle buche da bombardamento.
Pensiamo a quelli che dovrebbero oggigiorno cominciare da zero,
a quelli che tanto desidereremmo vedere alle mostre/ scambi con nuove scatolette piene di xenoparasognaite ; peraltro oggigiorno o son troppo giovani, o "tirano" alla gonnella ( anche se guardandomi in giro ho miei seri dubbi) o forse più si impasticcano spappolandosi prematuramente le poche possibilità di fare una vita governata dall' encefalo ( il proprio intendo); quindi nisba alle mostre ( se non con qualche sparuto insegnante prossimo alla pensione).
In fondo, in noi, quelli appassionati, alberga quel fanciulletto in braghe corte, uso a scorrazzare nelle strade, a poter giocare a palla nei cortili, ad azzuffarsi e a rincorrere le coetanee attendendone un sorriso. Oggi dove vedete tutto questo nelle città ?
E se di punto in bianco non avessimo più un minerale o scatoletta con ripieno cosa faremmo ?
Ecco la soluzione ! Ricominciare da zero.Ma per noi costerebbe troppa fatica e rinunce.
Mai demordere ci mancherebbe, mi limito ad un osservazione gestazionale dal mio punto di vista, e so già che sarà poco condivisa o mal vista.
Sostenuti dalla magia dei cristalli qualcuno spunterà con il silicio cristallo androide
miracolo della tecnologia moderna che in un batter d' occhio ci farà identificare in un attimo il cristallo sconosciuto, che con una veloce app metterà a tacere gli intelletti più preparati.
Questo è il futuro nei giovani. Sic! E dovremo stare al passo per non essere degli zombie.
Mazza e scalpello, se va avanti così, saranno appannaggio dei musei dell' aldilà
e per chi se li potrà portare dietro ci sarà qualche discarica dei nostri bene amati
magari sulla Luna o Marte, qualche grosso asteroide o satellite di Giove o, non sia mai, nel pianeta delle scimmie ( questo sicuramente l' avete visto tutti, mi t...)
Solo parole, era un po' per distogliervi dalla fissa.
Cari saluti a tutti, belli e brutti, grandi e piccini.
Oggi si scoppia dal caldo, sarà l' effetto dell' alta pressione ( la mia o quella meteo)
e mi sono un po' dilungato.....ma voglio ancora leggere tra le nostre righe.
Nel frattempo aumenta l' umidità e mi sa che forse pioverà ( qui da noi c'è un secco pauroso ed è da luglio che non fa un piovasco come si deve) ( ironia della sorte ha piovuto solo sul Ferraris)....
Est modus in rebus (Orazio)

Ho imparato che tutti quanti vogliono vivere sulla cima della montagna, senza capire che la vera felicità sta nel modo di salire quel pendio ( Gabriel Garcia Marquez)

Avatar utente
Giovanni Fraccaro
Messaggi: 2157
Iscritto il: dom 09 gen, 2005 12:04
Località: via G.Pascoli,12 10073 Cirié (TO) Italy
Contatta:

Re: Mostre scambio, perchè e come stanno cambiando, perchè e come stiamo cambiando noi

Messaggio da Giovanni Fraccaro » mar 13 set, 2016 17:34

Trovo che Antonio Borrelli e Andrea Canal abbiamo ben espresso cosa sta succedendo alle mostre scambio.

Massimo.....il problema (secondo me) è che purtroppo la nostra società sta cambiando in modo molto radicale.
I giovani adesso come adesso, hanno altri interessi. Noi ci lamentiamo dei pochi giovani che si avvicinano alla mineralogia....ma spesso quando vado a fare trekking in montagna, vedo molte persone da una certa età in sù......giovani poco, perciò penso che il problema non sia solo il nostro. Ormai i giovani si siedono a casa, accendo il computer e vedono tutto senza alzare le chiappe dalla sedia.

Dal canto mio continuo nella piccola opera di semina, regalando minerali ai bambini del vicinato o quelli che incontri quando sono in montagna,che chiedono cosa faccio........prima o poi qualcuno si avvicinera alla mineralogia.
Bisogna essere perseveranti e molto ottimisti. :D :D :D :D :D
Ma speriamo che qualche buona idea prima o poi salti fuori che non sarebbe male.
Gianni

Avatar utente
Di Domenico Dario
Messaggi: 6306
Iscritto il: ven 14 set, 2007 13:33
Località: Allumiere,Roma.

Re: Mostre scambio, perchè e come stanno cambiando, perchè e come stiamo cambiando noi

Messaggio da Di Domenico Dario » mer 14 set, 2016 9:54

Sulle mostre scambio non di micromounts sono e resto dell'idea che vanno liberatizzate; puoi vendere o cambiare ne piu e ne meno come si faceva un tempo. Premetto che una buona parte della mia collezione è fatta di pezzi controcambiati allo stesso valore monetario.
Per quanto riguarda le "mostre" tipo Cremona, che fanno da trait d'union con quella di Montigny, a parte un po piu di pubblicita ma un piu largo coinvolgimento degli atenei universitari che sono un grosso bacino per studenti e professori.Visto che si tratta di un momento importante di incontro tra esperti, si potrebbe avere notevoli vantaggi non solo nei cambi ma anche per certi non meno importanti "accordi" per future ricerche.
Ad una cosa del genere mi faccio anche 800 Km. ; ma se devo stare in mezzo a tanti borbottoni ci rinuncio.

Avatar utente
Massimo Russo
Messaggi: 6534
Iscritto il: mar 29 giu, 2004 12:00
Località: via Consalvo, 120/A, I-80125 Napoli
Contatta:

Re: Mostre scambio, perchè e come stanno cambiando, perchè e come stiamo cambiando noi

Messaggio da Massimo Russo » mer 14 set, 2016 10:57

Dario il tramite tra Università è ricerca dal mondo anatoriale deve essere una Associazione Nazionale come l'AMI; si sa che tranne alcune casi fortunati i ricercatori universitari tascorrono il loro tempo tra riunioni, beghe burocratiche e lavoro d'ufficio. Loro hanno come bacino di ricerca i musei che traboccano di campioni da studiare o rivedere. Non tutti accettano campioni da "raccoglioni" o ti fanno aspettare anni. I giovani universitari hanno tanti problemi che il loro interesse dura il tempo dell'esame. Esperienza personale di quando il nostro gruppo aveva una quarantina di soci di quel tipo ... ora dove sono finiti? Chi all'estero, chi in altre ragioni italiane, chi non gliene frega più niente.

Massimo
---------------------------------------
Massimo Russo
INGV - Osservatorio Vesuviano

"Un minerale senza nome è solo un inutile pezzo di pietra" (Massimo Russo)

Avatar utente
TOSATO FABIO
Messaggi: 6245
Iscritto il: ven 13 gen, 2006 11:39
Località: via A.Cantele n.15 35129 PADOVA

Re: Mostre scambio, perchè e come stanno cambiando, perchè e come stiamo cambiando noi

Messaggio da TOSATO FABIO » mer 14 set, 2016 14:22

Tutti discorsi belli ma stiamo perdendo l'obbiettivo: che le giornate dis cambio siano frequentate e interessanti.
Un dato di fatto è che se uno scambia bene e ottiene pezzi belli è più che ragionevole pensare che l'anno prossimo ci ritorni.
Quindi, intanto operiamo perchè questo fatto avvenga, e non è facile.

Poi, il ricambio generazionale avviene lavorando costantemente sapendo bene che si semina 10.000 e si raccoglie 1 perchè l'associazionismo è un fatto sociologico e le questioini sociologiche possono variare rapidamente come pure possono necessitare di decenni.
Anche qui: tanto si può fare, per esempio organizzare delle giornate presso le scuole elementari e medie con dei microscopi e mostrare ai ragazzi cosa ci si vede dentro.
Poi fare una uscita in un posto a calciti e quarzi e ritornare a scuola per controllare sotto il microscopio cosa si ha trovato.
Tutto questo necessita di logistica - organizzazione - tempo
Avete / abbiamo queste tre cose?
Tosato Fabio
"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell'avere nuovi occhi." M. Proust
Noi siamo anche quello che non siamo riusciti ad essere.
Sic transit gloria mundi.

Avatar utente
Di Domenico Dario
Messaggi: 6306
Iscritto il: ven 14 set, 2007 13:33
Località: Allumiere,Roma.

Re: Mostre scambio, perchè e come stanno cambiando, perchè e come stiamo cambiando noi

Messaggio da Di Domenico Dario » mer 14 set, 2016 17:14

Una domanda:
qualcuno è capace di stilare una lista dei collezionisti italiani di micromounts?
Con questa lista si puo mandare un invito tramite posta elettronica.
Volete incrementare la mostra di Cremona e non mandate l'invito?
A me, per esempio non e mai arrivato nulla di questa mostra.

Avatar utente
Massimo Russo
Messaggi: 6534
Iscritto il: mar 29 giu, 2004 12:00
Località: via Consalvo, 120/A, I-80125 Napoli
Contatta:

Re: Mostre scambio, perchè e come stanno cambiando, perchè e come stiamo cambiando noi

Messaggio da Massimo Russo » mer 14 set, 2016 19:08

Dario la lettera è oramai anacronistica la fanno in pochi, sui vari siti delle associazioni RMI, AMI, ecc. Ci sono mese per mese tutte le giornate di incontro che vuoi.

Seminare 10.00o per prendere 1 ... nelle scuole. In passato come associazione ci siamo proposti mandando raccomandate e poi mail in tutte le scuole medie e superiori di Napoli sai quante risposte abbiamo avuto? Zero. Abbiamo fatto seminari in diverse scuole di amici. Alla fine i professori di scienze (per li più matematici, fisici e biologi) sai cosa ci hanno risposto? E dopo in classe se ci fanno delle domande noi che rispondiamo? Non possiamo fare brutte figure come insegnanti. Ciao e grazie.

Massimo

Una volta c'era un elenco di micromounters, stilato mi sembra dal Gruppo Mineralogico Ligure... Vecchio assai. Ma molti collezionisti sono cani sciolti e non afferiscono a nessuna associazione ... Come li contatti? È comunque una buona idea.
---------------------------------------
Massimo Russo
INGV - Osservatorio Vesuviano

"Un minerale senza nome è solo un inutile pezzo di pietra" (Massimo Russo)

VINCENZO MILETTO
Messaggi: 385
Iscritto il: mer 31 gen, 2007 16:44
Località: Cavour - Torino

Re: Mostre scambio, perchè e come stanno cambiando, perchè e come stiamo cambiando noi

Messaggio da VINCENZO MILETTO » mer 14 set, 2016 19:29

Ciao a tutti,

ho aspettato qualche giorno a scrivere perchè ero ancora là, in mostra a Cremona, a chiacchierare con tante persone, tutti con gli scatolini in mano,
tutti desiderosi di sapere se c' era qualche novità.
Così mi sembra ora, seduto in tavernetta davanti al computer in mezzo agli scambi di domenica, con il piacere ancora vivo di aver incontrato tante persone.
Anche se non ho scambiato tanti pezzi, a me è piaciuta molto, come le altre edizioni precedenti.
Siamo noi che cambiamo, non le mostre.
Ho rivisto volentieri Andrea, Massimo, Luca, qualche breve battuta, alcuni scambi e così anche con altri.
Non ci fosse stata la mostra non ci saremo incontrati con un amichevole sorriso.
Ho frequentato anche altre mostre scambio, e ho visto vendere dei minerali, ma ciò non mi ha disturbato in modo particolare.
Ho sempre partecipato senza ricevere nessun invito, ma cercando di ricordarmelo in altro modo.
Si potrebbe fare anche un altro tipo di concorso, ad esempio: "metti la foto di un amico in mostra", e quella che vince il concorso on line qui, sul forum,
riceverà un omaggio.
Perchè scrivo questo?
Perché le parole dette o scritte per rendere bella la mostra di Cremona, ad esempio, sono state poche.
Se Andrea Canal non avesse aperto il link su Cremona, non ce ne saremo neppure accorti che c'è stata una delle più interessanti mostre scambio d' Italia.
Questa la chiamerei "indifferenza", con la quale viviamo la maggior parte delle notizie che riceviamo "on line" tutti i giorni, e facciamo poco per essere gli artefici del proprio destino, "scusate!"..., della propria mostra!...
-------------------------------------------------------------------------------
Le difficoltà della vita piegano alcuni uomini, ma ne rafforzano altri.
Nelson Mandela
La paura genera energia, ma l' uomo deve sognare per salvarsi.
Walter Bonatti

Avatar utente
Luciano Vaccari
Messaggi: 10672
Iscritto il: mer 30 giu, 2004 8:23
Località: Via Pietro Giusti 23 41043 Formigine -MO-

Re: Mostre scambio, perchè e come stanno cambiando, perchè e come stiamo cambiando noi

Messaggio da Luciano Vaccari » gio 15 set, 2016 15:31

Vincenzo il topic su Cremona c'era !

Andrea ne ha aperto uno apposito per commenti e complimenti (sentitissimi). Ha fatto più che bene.

Voglio però prendere spunto da quello che dici...indifferenza..

Si è indifferenti o semplicemente si danno certe cose per scontate?? ( il che può essere anche peggio)
Ben oltre le idee di giusto e di sbagliato c'è un campo. Ti aspetterò laggiù.
(Jalaluddin Rumi- XIII sec.)

Luciano
Socio AMI zona Modena
(Formigine)

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti