Pulire i minerali

idee, suggerimenti, proposte, correzioni, confidenze, album dei ricordi, proposte per scambi, ecc., ecc
Rispondi
Avatar utente
paolo.gasparetto
Messaggi: 388
Iscritto il: mer 20 ago, 2008 21:53

Re: Pulire i minerali

Messaggio da paolo.gasparetto » gio 20 feb, 2014 9:15

Ciao a tutti,
io vorrei acidare della barite che ricopre xx di fluorite senza naturalmente intaccare la fluorite. Secondo voi è possibile?
PGS

Avatar utente
Andrea Canal
Messaggi: 995
Iscritto il: lun 13 ott, 2008 10:13
Località: via del gazzato 25/a Mestre Venezia

Re: Pulire i minerali

Messaggio da Andrea Canal » gio 20 feb, 2014 9:38

Ciao Paolo

purtroppo per te la barite può essere solubilizzata solamente in ambienti estremamente aGgressivi (oleum a caldo) e tale trattamento comprometterebbe anche la fluorite.
Unica possibilità temo possa essere la rimozione meccanica ma questo penso danneggerebbe irreparabilmente anche la fluorite sottostante.

Andrea
"Considerate la vostra semenza:
fatti non foste a viver come bruti,
ma per seguir virtute e canoscenza"

Dante: inferno canto XXVI

Avatar utente
Michiel
Messaggi: 459
Iscritto il: lun 25 feb, 2008 13:41
Località: Monaco di Baviera

Re: Pulire i minerali

Messaggio da Michiel » sab 15 mar, 2014 20:40

Flavio G. Taricco ha scritto:
Flavio G. Taricco in topic MINERALI ALPINI [url]http://forum.amiminerals.it/viewtopic.php?p=199004#p199004[/url] ha scritto:
Una "synchysite" alpina, ritrovamento di molti anni fa.. in fessura di gneiss.

http://www.mindat.org/photo-516500.html

A forma di matita :D

La faccia con riflesso in evidenza, potrebbe essere una faccia del prisma esagonale? Anche se molto "contorta"?...


Il colore della matrice è alterato da una fastidiosa macchia di unto causata dalla plastilina che ha rilasciato il grasso. La roccia si è letteralmente inzuppata, assorbendo questo spiacevole olio, compromettendo il campione :( :?

Ma di questo ne vado a parlare nell'apposita sezione.. "Come pulire i minerali"..

Parlando con un chimico, amico di un amico, alla mostra di Grugliasco.. Mi è stato consigliato l'utilizzo del solvente per unghie, quello utilizzato dalle signore per rimuovere lo smalto..

Qualcuno ha già effettuato prove simili su campioni?

La "synchysite" potrebbe subire qualche tipo di danno?


Ho "sgrassato" una synchysite del Miage con la benzina per smacchiare. Il campione non ha riportato danni visibili
Michiel Desittere

Benedetti siano gli istanti
e i millimetri
e le ombre delle piccole cose.
(Fernando Pessoa)

Avatar utente
Flavio G. Taricco
Messaggi: 1982
Iscritto il: mar 22 feb, 2011 16:01
Località: Venaria Reale (TO)

Re: Pulire i minerali

Messaggio da Flavio G. Taricco » sab 15 mar, 2014 21:02

Ottimo!
Molte grazie per aver raccontato la tua esperienza di sgrassatura!
Flavio G. Taricco
http://www.mindat.org/user-23710.html
Borders? I have never seen one. But I have heard they exist in the minds of some people.
Frontiere? Non ne ho mai vista una. Ma ho sentito che esistono nella mente di alcune persone.
Thor Heyerdahl

Avatar utente
Luciano Vaccari
Messaggi: 10760
Iscritto il: mer 30 giu, 2004 8:23
Località: Via Pietro Giusti 23 41043 Formigine -MO-

Re: Pulire i minerali

Messaggio da Luciano Vaccari » lun 17 mar, 2014 8:57

Cos'è la benzina per smacchiare?
Ben oltre le idee di giusto e di sbagliato c'è un campo. Ti aspetterò laggiù.
(Jalaluddin Rumi- XIII sec.)

Luciano
Socio AMI zona Modena
(Formigine)

Avatar utente
Alessandro
Messaggi: 3246
Iscritto il: sab 10 giu, 2006 17:48
Località: Firenze
Contatta:

Re: Pulire i minerali

Messaggio da Alessandro » lun 17 mar, 2014 11:58

"dovrebbe" essere la trielina
Alessandro Socci

GAMPS
Gruppo Avis Mineralogia Paleontologia Scandicci

venderò la mia rabbia a tutta quella brava gente che vorrebbe vedermi in gabbia e forse allora mi troverebbe divertente

Avatar utente
agi
Messaggi: 804
Iscritto il: mar 22 gen, 2013 13:46
Località: Prossimamente MI SV CE a giorni alterni :-)
Contatta:

Re: Pulire i minerali

Messaggio da agi » lun 17 mar, 2014 13:42

la trielina era e forse è di uso abbastanza comune ma ricordo (purtroppo di tempo ne è passato ... almeno 30 e rotti anni) che nelle tabaccherie si vendevano benzine particolari in fialette di vetro (assolutamente inodori) ad uso accendisigari, inodori in quanto non miscelate con sostanze estranee (come avviene ad es. per alcol vari di utilizzo casalingo (rosa :) ) utilizzati comunemente e questo al fine di non poter essere impiegati per altri scopi o raffinati) pena dare cattivo gusto alla fumata (sempre relativamente all'esempio)
non so se esiste ancora qualcosa di simile ed è reperibile comunemente o se è necessario rivolgersi a fornitori particolari

aggiungo: la trielina puzza assai, sarà valida per operare su campioni :?:

correggo, mi sono rifatto i conti -- 40 e oltre anni addietro ... :(

aridaje, aggiungo ancora: stavo pensando alle benzine che si utilizzano per lo zippo (confezioni metalliche in commercio) ma anche quelle non hanno un buon odore e quindi probabilmente contengono additivi (difatti per accendere la pipa non le utilizzo)

Avatar utente
Luciano Vaccari
Messaggi: 10760
Iscritto il: mer 30 giu, 2004 8:23
Località: Via Pietro Giusti 23 41043 Formigine -MO-

Re: Pulire i minerali

Messaggio da Luciano Vaccari » lun 17 mar, 2014 14:11

Visto il messaggio di Renato (agi) mi trovo costretto a ricordare a tutti che il forum è un luogo pubblico al coperto pertanto qui è VIETATO FUMARE :D :D :D :D
Ben oltre le idee di giusto e di sbagliato c'è un campo. Ti aspetterò laggiù.
(Jalaluddin Rumi- XIII sec.)

Luciano
Socio AMI zona Modena
(Formigine)

Avatar utente
Massimo Russo
Messaggi: 7225
Iscritto il: mar 29 giu, 2004 12:00
Località: via Consalvo, 120/A, I-80125 Napoli
Contatta:

Re: Pulire i minerali

Messaggio da Massimo Russo » lun 17 mar, 2014 14:12

Perché? io sto in mezzo una strada :D :D :D

Massimo
---------------------------------------
Massimo Russo
INGV - Osservatorio Vesuviano

"Un minerale senza nome è solo un inutile pezzo di pietra" (Massimo Russo)

Avatar utente
agi
Messaggi: 804
Iscritto il: mar 22 gen, 2013 13:46
Località: Prossimamente MI SV CE a giorni alterni :-)
Contatta:

Re: Pulire i minerali

Messaggio da agi » lun 17 mar, 2014 14:26

ok, esco un paio di minuti :D
tornato :D :D :D
il problema che tenevo a sottolineare è che molti prodotti di utilizzo "casalingo" sono miscelati ad additivi che influiscono sui sensi (prevalentemente odore, sapore ma anche vista) fine di non consentirne o almeno scoraggiarne l'utilizzo per scopi diversi dai quali sono commercializzati ed essere difficili da rimuovere dal prodotto base (normalmente gravato da imposte ben più consistenti pecunariamente)
il pensiero conseguente era questo: l'utilizzo su matrici o mineralizzazioni può alterare in qualche modo le caratteristiche del pezzo trattato? io penso di si ma non avendo mai provato ad osare ...
per tranquillizzare tutti 40 etc anni addietro l'alcol delle fialette lo utilizzavamo per versarlo nelle pozzanghere estive e vedere l'effetto acqua che brucia, forse per noi ragazzini delle elementari erano i primi esperimenti spontanei legati al modo della chimica e della fisica
piccoli pseudoscienziati crescono :D :D :D :D ... anche se restano pseudo l'interesse non cala :cheers: :cheers:

Avatar utente
Corrado
Messaggi: 393
Iscritto il: dom 31 lug, 2005 18:32
Località: Millesimo SV

Re: Pulire i minerali

Messaggio da Corrado » lun 17 mar, 2014 14:54

Le diciture commerciali di benzine rettificate, per smacchiare ecc…, si riferiscono in prevalenza a idrocarburi selezionati, es. esano o eptano che stanno andando via via a sostituire i solventi clorurati, tipo la trielina o il tetracloroetilene, più efficaci dei primi ma sospetti cancerogeni e di grosso impatto ambientale. Un vantaggio di questi ultimi è che non sono infiammabili e se usati in condizioni di sicurezza sono imbattibili nel solubilizzare i residui di mastici e plastiline che imbrattano I campioni. Ovviamente non sono da impiegare su minerali organici e sono da preferire i bassobollenti per la facilità e rapidità di asciugatura .
Corrado

Se pensi che l'avventura sia pericolosa, prova la routine: è letale. (Paulo Coelho)

Avatar utente
Luciano Vaccari
Messaggi: 10760
Iscritto il: mer 30 giu, 2004 8:23
Località: Via Pietro Giusti 23 41043 Formigine -MO-

Re: Pulire i minerali

Messaggio da Luciano Vaccari » lun 17 mar, 2014 15:01

Grazie Corrado....ottima spiegazione...a questo punto chiedo...hanno anche dei nomi "popolari" o commerciali se preferite?

Così, da suggerire agli interessati
Ben oltre le idee di giusto e di sbagliato c'è un campo. Ti aspetterò laggiù.
(Jalaluddin Rumi- XIII sec.)

Luciano
Socio AMI zona Modena
(Formigine)

Avatar utente
agi
Messaggi: 804
Iscritto il: mar 22 gen, 2013 13:46
Località: Prossimamente MI SV CE a giorni alterni :-)
Contatta:

Re: Pulire i minerali

Messaggio da agi » lun 17 mar, 2014 15:01

ottimo, nel frattempo mi stavo riguardando le pagine precedenti (ad es. quanto è emerso riguardo l'acetone) e devo dire che sono contento di tutti questi cambiamenti
da ragazzini si respirava di tutto in casa e fuori e non ci si curava molto delle eventuali conseguenze, ora devo aggiornarmi altrimenti non cresco più molto :D :D

Avatar utente
Luciano Vaccari
Messaggi: 10760
Iscritto il: mer 30 giu, 2004 8:23
Località: Via Pietro Giusti 23 41043 Formigine -MO-

Re: Pulire i minerali

Messaggio da Luciano Vaccari » lun 17 mar, 2014 15:04

Per quanto riguarda i residui e quello che potrebbero comportare, se non erro molto importante è lasciare che il pezzo pulito possa respirare a lungo...così da far evaporare ogni traccia di altro prodotto....

Non so se questo è il caso, ma mi è capitato di vedere il formarsi di aghi cristallizzati di non so cosa all'interno di scatoline il cui contenuto era stato trattato in modo non ben specificato.
Ben oltre le idee di giusto e di sbagliato c'è un campo. Ti aspetterò laggiù.
(Jalaluddin Rumi- XIII sec.)

Luciano
Socio AMI zona Modena
(Formigine)

mineralenzo
Messaggi: 2370
Iscritto il: ven 18 nov, 2005 9:27
Località: Palermo

Re: Pulire i minerali

Messaggio da mineralenzo » lun 17 mar, 2014 15:18

Si è vero però certe sostanze possono essere pericolose e sappiamo benissimo quanto tempo può richiedere una pulitura speciale di un minerale. Anche io talvolta ho avuto questo genere di problema, spesso risolto quando possibile, con l'aiuto dell'ago e con continue immersioni del campione in acqua per diverse ore... a volte queste "pulizie" durano a tratti diversi giorni, se si tratta di eliminare incrostazioni la cosa un po si complica perché oltre all'acqua occorrono anche altre sostanze quasi sempre pericolose anche solo per i vapori che possono creare.

Saluti a tutti
Enzo :)
Enzo

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti