Album dei ricordi - Io c'ero

idee, suggerimenti, proposte, correzioni, confidenze, album dei ricordi, proposte per scambi, ecc., ecc
Avatar utente
Fulvio Malfatto
Site Admin
Messaggi: 723
Iscritto il: gio 24 giu, 2004 16:32
Località: Roppolo (BI) - Italy
Contatta:

Album dei ricordi - Io c'ero

Messaggio da Fulvio Malfatto » ven 08 giu, 2007 22:46

Grazie alla gentilezza di un amico mi è capitato tra le mani questo articolo a firma Alberto Carone, di cui non sono in grado di recuperare la fonte, ma che riporta con garbo e correttezza quasi didascalica una scena di ben 37 anni fa.
Io ero presente, avevo 16 anni, ma ricordo la giornata come se fosse ieri.
So che ciò che io provo nel leggere l'articolo difficilmente può essere provato da chi non c'era, ma vi chiederei di immaginare... e condividere la mia emozione.

Entrambi i protagonisti citati per nome sono ormai a cercare quarzi in un sito trascendente, qualunque esso sia. Poche delle persone presenti hanno poi continuato a cercare minerali, e forse sono l'unico che ricorda non solo la gita, ma anche e soprattutto il pezzo di quarzo che trovammo in quella occasione e che per anni fece bella mostra di se sulla copertina di uno dei libri di mineralogia in auge in quegli anni, vittima inconsapevole di un falso fotografico che viene raccontato nell'articolo.

Il mio ricordo, oltre che nel cuore, rimane anche nella mia vetrinetta. Pochi infatti sanno che i quarzi trovati furono due, il più bello divenne famoso, ed un altro, più grande ma meno limpido, che trovai proprio accanto al "giaciglio" di Don Verri, rimase a me. Ogni tanto lo pulisco, lo coccolo, e gli spiego che non deve provare invidia per suo fratello che ha fatto carriera, ma lui continua a guardarmi di storto, forse vorrebbe anche lui un po' di notorietà, essere pubblicato e guardato in un museo... come faccio a spiegargli che quelle lamine di clorite che ha incluse lo rendono un po' bruttino ed insignificante? In fondo è giovane, ha solo 30 milioni di anni, deve ancora imparare ad accettare i suoi limiti.

È forse il pezzo che più amo, e non occorre spiegare il perché.
Perdonate l'atmosfera da amarcord...
Allegati
montaju1970.pdf
Ritrovamento del quarzo a cuore di Montajù
(1.22 MiB) Scaricato 138 volte
021209-223042.jpg
Il fratello bruttino .....
Ultima modifica di Fulvio Malfatto il ven 08 giu, 2007 22:56, modificato 1 volta in totale.
Socio AMI Piemonte

Avatar utente
Giovanni Fraccaro
Messaggi: 1976
Iscritto il: dom 09 gen, 2005 12:04
Località: via G.Pascoli,12 10073 Cirié (TO) Italy
Contatta:

Messaggio da Giovanni Fraccaro » ven 08 giu, 2007 22:55

Sembra un gioco di parole,

ma è un campione che ti è rimasto nel "cuore".
Gianni

Avatar utente
Fulvio Malfatto
Site Admin
Messaggi: 723
Iscritto il: gio 24 giu, 2004 16:32
Località: Roppolo (BI) - Italy
Contatta:

Messaggio da Fulvio Malfatto » ven 08 giu, 2007 22:59

Sì, proprio così, non solo per il minerale in sè, ma perché è uno di quei momenti che mi sono rimasti impressi in modo indelebile nella memoria, e da cui traggo conforto nei momenti di bisogno, quando non trovo nulla, o mi pesto un dito con la mazzetta, o come quando il mese scorso ho perso gli occhiali nel fango della prima massa del livello 826... e non li ho più trovati!!!
Socio AMI Piemonte

Avatar utente
claudiok1961
Messaggi: 686
Iscritto il: lun 24 lug, 2006 15:09
Località: via Vamba Luigi Bertelli, 16. - 50135 Firenze (FI)
Contatta:

Messaggio da claudiok1961 » ven 08 giu, 2007 23:04

Ma te guarda :) il famoso cristallo a cuore che un giorno si e uno no guardo con meraviglia sulla copertina del libro è un "falso"! :) :)
Comunque caro Fulvio immagino la commozione rivedendo questa scena...

Avatar utente
Giovanni Fraccaro
Messaggi: 1976
Iscritto il: dom 09 gen, 2005 12:04
Località: via G.Pascoli,12 10073 Cirié (TO) Italy
Contatta:

Messaggio da Giovanni Fraccaro » ven 08 giu, 2007 23:14

Invece il mio primo amore è questo:


http://www.mindat.org/photo-43887.html


È il mio primo "bimbo" in assoluto.
E lo trovai nel 1980 nella mia prima uscita a minerali, nelle cave di Sant'Ambrogio.
Con il mio piccolo martello, che pesava 2 etti spaccavo, spaccavo, spaccavo (e quante martellate nelle dita con mio padre che mi diceva "è il mestiere che entra... sarà, ma che dolore pensavo io) finchè trovai questo enorme masso (secondo i canoni di allora) con questa vena di calcite. Un colpo... e pensate i miei occhi di quattordicenne quando vidi questo cristallo di 1 cm di vesuvianite!
Non sapevo più cosa fare, anzi non sapevo cosa fare, e infatti si salvarono solo due pezzi (un massacro!).
Quello nella foto e uno leggermente più grosso con qualche cristallo in più.

Ma nel mio cuore rimangono i "primi" e rimarrano sempre con me, coccolati e vezzeggiati.
Un po' come la monetina di zio Paperone, chissà un giorno magari li metterò sopra un cuscino dorato.
Ma sempre con me!
Gianni

Avatar utente
claudiok1961
Messaggi: 686
Iscritto il: lun 24 lug, 2006 15:09
Località: via Vamba Luigi Bertelli, 16. - 50135 Firenze (FI)
Contatta:

Messaggio da claudiok1961 » ven 08 giu, 2007 23:33

Serata di ricordi. :) Appena 13enne a Courmayeur armato di un martellino chiesto in prestito a un amico, convinsi mio babbo a portarmi sulla morena del Miage, manco sapevo cosa era una morena (avevo solo letto la cosa su un libretto) e infatti sbagliammo strada e ci trovammo al Lago du Jardin, splendido specchio verde. Dopo aver evitato due vipere trovai comunque dei pietroni su cui accanirmi e... un sasso si aprì!Quarzetti limpidissimi brillavano sotto il sole. Nemmeno io mi separo da quella drusetta. :)

Avatar utente
Massimo Russo
Messaggi: 6405
Iscritto il: mar 29 giu, 2004 12:00
Località: via Consalvo, 120/A, I-80125 Napoli
Contatta:

Re: Album dei ricordi - Io c'ero

Messaggio da Massimo Russo » sab 09 giu, 2007 0:16

Fulvio Malfatto ha scritto:Grazie alla gentilezza di un amico mi è capitato tra le mani questo articolo a firma Alberto Carone, di cui non sono in grado di recuperare la fonte ...
Bella storia ricordo di averla già letta se non erro o sul Notiziario del Gruppo Mineralogico Ligure o su quello del Gruppo Mineralogico di Pinerolo e Valli. Se ti interessa provo a cercarti la referenza esatta; ma non sapevo del ritrovamento di un "parente povero".

MaxVes
---------------------------------------
Massimo Russo
INGV - Osservatorio Vesuviano

"Un minerale senza nome è solo un inutile pezzo di pietra" (Massimo Russo)

mineralmanuel
Messaggi: 223
Iscritto il: mer 27 set, 2006 23:00
Località: venezia

Messaggio da mineralmanuel » sab 09 giu, 2007 1:44

:) Perdonami Fulvio, ma secondo me è bellissimo.

Molto bello il risvolto storico del pezzo a cui fai seguito.
Dopotutto oltre che nella memoria è parte della storia della località.

:) Complimenti!
Manuele Moro

Avatar utente
TOSATO FABIO
Messaggi: 5801
Iscritto il: ven 13 gen, 2006 11:39
Località: via A.Cantele n.15 35129 PADOVA

Messaggio da TOSATO FABIO » sab 09 giu, 2007 9:57

Compagni di vita che ci accompagnano e ci parlano con il loro dialogo silenzioso fatto di spigoli, faccette, colori.
E ricordi.
Tosato Fabio
"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell'avere nuovi occhi." M. Proust
Noi siamo anche quello che non siamo riusciti ad essere.
Sic transit gloria mundi.

Avatar utente
gianniperacchi
Messaggi: 716
Iscritto il: sab 12 ago, 2006 18:25
Località: via Cesare Battisti, 113 - 24025 Gazzaniga, Bergamo
Contatta:

Messaggio da gianniperacchi » sab 09 giu, 2007 14:44

Grande Fulvio!
Pensa che a me, generalmente, piacciono più i pezzi con qualche piccola "stortura" rispetto a quelli perfetti.
Bella storia e bellissimo il Tuo quarzo.

Ora ti aspetto per quelli di Bergamo.

Avatar utente
Piero Brizio
Messaggi: 382
Iscritto il: dom 18 feb, 2007 21:10
Località: Torino

Messaggio da Piero Brizio » sab 09 giu, 2007 16:54

Ciao

ha tanta ragione MaxVes:

Carone, A. (1983): Qualche informazione sul ritrovamento del famoso "quarzo geminato a cuore" del Montaju (Traversella, TO). Notiziario Ligure Mineralogico, 25(2), 32-33.

in questi giorni di fine d'anno scolastico e di preparazione per scrutini ed esami di maturità ho solo letto ora il tuo "racconto" che molto bene integra e completa il lavoro di Carone di ventiquattro anni fa.

Sempre a disposizione per qualunque ricerca bibliografica sul Piemonte.

Ciao.
Piero

-------------------------

Piero Brizio
Torino

Cercare. Cercherò... Cercar bisogna!

Avatar utente
Piero Brizio
Messaggi: 382
Iscritto il: dom 18 feb, 2007 21:10
Località: Torino

Messaggio da Piero Brizio » sab 09 giu, 2007 23:59

Ciao

Se qualcuno volesse allegare il racconto di Fulvio Malfatto alla rivista del Notiziario Ligure Mineralogico propongo di stampare questa semplice paginetta in pdf.

Come ho fatto io.

Buonanotte!
Allegati
Il fratello bruttino.pdf
(95.61 KiB) Scaricato 142 volte
Piero

-------------------------

Piero Brizio
Torino

Cercare. Cercherò... Cercar bisogna!

Avatar utente
Massimo Russo
Messaggi: 6405
Iscritto il: mar 29 giu, 2004 12:00
Località: via Consalvo, 120/A, I-80125 Napoli
Contatta:

Messaggio da Massimo Russo » dom 10 giu, 2007 17:16

Piero Brizio ha scritto:...Carone, A. (1983): Qualche informazione sul ritrovamento del famoso "quarzo geminato a cuore" del Montaju (Traversella, TO). Notiziario Ligure Mineralogico, 25(2), 32-33....
Grazie Piero mi hai risparmiato la faticaccia di cercarlo.

MaxVes
---------------------------------------
Massimo Russo
INGV - Osservatorio Vesuviano

"Un minerale senza nome è solo un inutile pezzo di pietra" (Massimo Russo)

Avatar utente
Fulvio Malfatto
Site Admin
Messaggi: 723
Iscritto il: gio 24 giu, 2004 16:32
Località: Roppolo (BI) - Italy
Contatta:

Messaggio da Fulvio Malfatto » dom 10 giu, 2007 18:30

Grazie a tutti!!! Il fratello bruttino ringrazia commosso.
Socio AMI Piemonte

Avatar utente
Luciano Vaccari
Messaggi: 10171
Iscritto il: mer 30 giu, 2004 8:23
Località: Via Pietro Giusti 23 41043 Formigine -MO-

Messaggio da Luciano Vaccari » lun 11 giu, 2007 10:17

Fulvio Malfatto ha scritto:Grazie a tutti!!! Il fratello bruttino ringrazia commosso.
Beh bruttino non direi, ha, come tutte le cose uniche, un'insita bellezza...

E bravo per il tuo bel racconto.
Ben oltre le idee di giusto e di sbagliato c'è un campo. Ti aspetterò laggiù.
(Jalaluddin Rumi- XIII sec.)

Luciano
Socio AMI zona Modena
(Formigine)

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti