Diario mineralogico

idee, suggerimenti, proposte, correzioni, confidenze, album dei ricordi, proposte per scambi, ecc., ecc
Rispondi
mineralenzo
Messaggi: 1680
Iscritto il: ven 18 nov, 2005 9:27
Località: Palermo

Re: Diario mineralogico

Messaggio da mineralenzo » ven 06 mag, 2016 9:23

Ciao a tutti,

qui si va a rilento, da aprile siamo passati a metà maggio e abbiamo accumulato un leggero ritardo sulle uscite. Nulla di grave anche se l'estate si avvicina...

Intanto il tempo si è rimesso al bello con temperature ottime per le ricerche. Non so se durerà...

La prossima volta affronteremo un problemino che forse sarà presente anche in altre regioni italiane, ma qui c'è sicuramente; la ricerca e il ritrovamento di nuove specie di minerali o località.

Alla prossima.
Enzo

mineralenzo
Messaggi: 1680
Iscritto il: ven 18 nov, 2005 9:27
Località: Palermo

Re: Diario mineralogico

Messaggio da mineralenzo » mar 10 mag, 2016 17:05

Eccomi, come accennato darò una spiegazione plausibile ma non certa sulle problematiche riguardanti il ritrovamento di nuovi minerali e/o località qui.

Prima però devo illustrare il raccoglitore e/o collezionista che in Sicilia è più portato a cercare minerali macro (estetici) legati per lo più alle miniere di zolfo (Tutte inattive e molte inaccessibili) che talvolta offrono ancora qualche discreto campione, ma che di novità non offrono quasi nulla. Il dominio zolfare è sempre esistito, ed è tuttora presente a scapito di altre località sconosciute o quasi. Insomma la ricerca qui quasi non esiste se non sulla carta e neppure la collaborazione funziona a dovere.

Una delle cause, come dicevo all'inìzio, è la mancanza di interesse per i minerali micro...
Ma di questo ne parlerò la prossima volta.

Saluti.
Enzo

Avatar utente
Massimo Russo
Messaggi: 6378
Iscritto il: mar 29 giu, 2004 12:00
Località: via Consalvo, 120/A, I-80125 Napoli
Contatta:

Re: Diario mineralogico

Messaggio da Massimo Russo » mar 10 mag, 2016 17:28

Questo fino ad una decina di anni fa accadeva anche in Sardegna, ... ma da come si vede dai nuovi ritovamenti mondiali qualcosa è combiato.

Massimo
---------------------------------------
Massimo Russo
INGV - Osservatorio Vesuviano

"Un minerale senza nome è solo un inutile pezzo di pietra" (Massimo Russo)

mineralenzo
Messaggi: 1680
Iscritto il: ven 18 nov, 2005 9:27
Località: Palermo

Re: Diario mineralogico

Messaggio da mineralenzo » mer 11 mag, 2016 9:59

Massimo Russo ha scritto:Questo fino ad una decina di anni fa accadeva anche in Sardegna, ... ma da come si vede dai nuovi ritovamenti mondiali qualcosa è combiato.

Massimo
Qui invece non è cambiato quasi nulla, a dirla tutta i minerali micro di un certo interesse sono piuttosto lontani dalle città, difficili da trovare, quasi tutte le zone di ritrovamento si trovano in zone protette (Eolie, Etna, I. Ciclopi) e certi minerali oltre ad essere difficilmente raggiungibili e trovabili si trovano in luoghi pericolosi (Forgia vecchia a Vulcano e cratere dell'Etna, ma non scherzano alcune località dei M. Peloritani per improvvise frane e cadute di massi).

Alla luce di quanto illustrato sopra, vale davvero la pena andare in tali zone m
oppure è meglio ripiegare nelle più "sicure" zolfare, cave di calcare o classiche zone di ricerca?
Enzo

Avatar utente
Massimo Russo
Messaggi: 6378
Iscritto il: mar 29 giu, 2004 12:00
Località: via Consalvo, 120/A, I-80125 Napoli
Contatta:

Re: Diario mineralogico

Messaggio da Massimo Russo » mer 11 mag, 2016 10:21

Per un collezionista forse si, ma si è limitati ad una decina di specie al massimo.

Massimo
---------------------------------------
Massimo Russo
INGV - Osservatorio Vesuviano

"Un minerale senza nome è solo un inutile pezzo di pietra" (Massimo Russo)

Avatar utente
Di Domenico Dario
Messaggi: 5860
Iscritto il: ven 14 set, 2007 13:33
Località: Allumiere,Roma.

Re: Diario mineralogico

Messaggio da Di Domenico Dario » mer 11 mag, 2016 12:16

E chi ti dice che non ci siano altri collezionisti o ricercatori universitari che vanno a cercare sulla tua isola microminerali? Ma sei proprio convinto che la tua isola sia tralasciata da chi si occupa di queste cose magari da tedeschi e olandesi che girano per il nostro paese in cerca di minerali?

mineralenzo
Messaggi: 1680
Iscritto il: ven 18 nov, 2005 9:27
Località: Palermo

Re: Diario mineralogico

Messaggio da mineralenzo » gio 12 mag, 2016 16:43

Di Domenico Dario ha scritto:E chi ti dice che non ci siano altri collezionisti o ricercatori universitari che vanno a cercare sulla tua isola microminerali? Ma sei proprio convinto che la tua isola sia tralasciata da chi si occupa di queste cose magari da tedeschi e olandesi che girano per il nostro paese in cerca di minerali?
No io come minerali qui, non sono più convinto di nulla, certo qualcuno che per
ricerca o vacanza possa cercare o raccogliere qualcosa c'è stato e ci sarà di sicuro, ma qui in Sicilia niente o quasi, anche fra le leve universitarie, salvo eccezioni o particolari circostanze.

Mi riferisco ad Eolie e Etna, per Nebrodi e Peloritani ancora peggio perchè non si conoscono le zone.

Bei micro si trovano nelle zolfare e nelle cave di calcare; si tratta di zolfo, aragonite, barite, pirite, gesso, celestina, calcite: peccato si trovino crirtalli centimetrici di tutti i minerali sopra citati, e aggiungerei anche della maggior parte delle zeoliti delle zone etnee e Palagonia. Voi perdereste tempo a raccogliere uno zolfetto di un millimetro quando accanto ve ne sono altri di qualche centimetro? e questo vale anche per gli altri minerali sopra citati, cnmprese anche le fluoriti di Poggio Balate.
Enzo

Avatar utente
Di Domenico Dario
Messaggi: 5860
Iscritto il: ven 14 set, 2007 13:33
Località: Allumiere,Roma.

Re: Diario mineralogico

Messaggio da Di Domenico Dario » gio 12 mag, 2016 19:04

Mi riferisco ad Eolie e Etna, per Nebrodi e Peloritani ancora peggio perchè non si conoscono le zone.
non ci sono minerali?

mineralenzo
Messaggi: 1680
Iscritto il: ven 18 nov, 2005 9:27
Località: Palermo

Re: Diario mineralogico

Messaggio da mineralenzo » ven 13 mag, 2016 10:08

Si ci sono e non solo micro, mi riferisco ai Peloritani e Nebrodi, molti anche interessanti, ma tutti rinvenuti in massi portati dai torrenti, senza conoscere la giacitura originale. Questo per il 90% dei casi.
Poche le ricerche in queste località ove è difficile raggiungere anche alcune miniere, per alcune delle quali, non si conosce neppure l'esatta ubicazione (intendo non vi è alcun documento pubblico e non che al momento si conosca che ne indichi la posizione esatta di ingresso: solo contrade e punti di riferimento).

E' chiaro che nessuno si metterebbe a cercare una miniera in un lungo cosi lontano. Senza contare che le strade qui sono spesso strette, piene di curve e rare perchè l'interno di tali monti è poco abitato. Vi sono tuttavia molte mulattiere e stradette strettissime senza asfalto, con sassi a terra a volte mineralizzati, che è meglio affrontare con una "4x4" che con l'auto.
Enzo

Avatar utente
Di Domenico Dario
Messaggi: 5860
Iscritto il: ven 14 set, 2007 13:33
Località: Allumiere,Roma.

Re: Diario mineralogico

Messaggio da Di Domenico Dario » ven 13 mag, 2016 12:36

Basta guardare le carte geologiche della Sicilia per rendersi conto che ci sono moltissime formazioni vulcaniche, associate a formazioni sedimentarie, con interesanti zeoliti e altri minerali e che non sono solo quelle di Palagonia.

mineralenzo
Messaggi: 1680
Iscritto il: ven 18 nov, 2005 9:27
Località: Palermo

Re: Diario mineralogico

Messaggio da mineralenzo » ven 13 mag, 2016 16:52

Di Domenico Dario ha scritto:Basta guardare le carte geologiche della Sicilia per rendersi conto che ci sono moltissime formazioni vulcaniche, associate a formazioni sedimentarie, con interesanti zeoliti e altri minerali e che non sono solo quelle di Palagonia.
Vero, ma le carte geologiche ti dicono esattamente dove i minerali si trovano?
Si trova qualche info su internet su altre località che non siano Palagonia, Aci Castello o m.ti Rossi e I. Ciclopi?
Il problema di trovare le zone esatte di ricerca è una realtà qui, specie per chi viene da fuori.
Occorre anche precisare che le zone sopra descritte sono, con l'esclusione di Palagonia, protette.

Alla prossima.
Enzo

Avatar utente
Massimo Russo
Messaggi: 6378
Iscritto il: mar 29 giu, 2004 12:00
Località: via Consalvo, 120/A, I-80125 Napoli
Contatta:

Re: Diario mineralogico

Messaggio da Massimo Russo » ven 13 mag, 2016 20:54

Anche l'sola dei Ciclopi (riserva integrale) e Aci Castelli sono aree iperprotette.

Massimo
---------------------------------------
Massimo Russo
INGV - Osservatorio Vesuviano

"Un minerale senza nome è solo un inutile pezzo di pietra" (Massimo Russo)

Avatar utente
Di Domenico Dario
Messaggi: 5860
Iscritto il: ven 14 set, 2007 13:33
Località: Allumiere,Roma.

Re: Diario mineralogico

Messaggio da Di Domenico Dario » sab 14 mag, 2016 8:08

Non so quale sia il tuo modo di fare ricerche sul tuo territorio; di solito, per chi ha un po di conoscenze geologiche, si consultano cartografie geologiche dettagliate e archivi universitari e minerari; questo è quello che faccio quando devo improntare una ricerca mineralogica seria a tavolino prima di fare una ricerca sul territorio.Quella dei parchi, che tu stai qui a ricordarci, non fa parte della ricerca sul campo limitata al solo campionamento per un esame al microscopio di minerali magari presenti in alcune formazioni che possano destare interesse prettamente scientifico e non quello di arraffare minerali a casaccio per il solo scopo di metterli in collezione o peggio di farne una vendita in una mostra di minerali.Se non si hanno le dovute conoscenze in materia, allora continua a fare raccolta di "sassi", come tanti fanno da altre parti, senza un idea precisa di cosa stai cercando.Tutte queste tue discussioni a me finora non hanno dato nulla di interessante per la tua regione :(

mineralenzo
Messaggi: 1680
Iscritto il: ven 18 nov, 2005 9:27
Località: Palermo

Re: Diario mineralogico

Messaggio da mineralenzo » sab 14 mag, 2016 10:04

Massimo Russo ha scritto:Anche l'sola dei Ciclopi (riserva integrale) e Aci Castelli sono aree iperprotette.

Massimo
Si lo so,
anche l'Etna per intero, Nebrodi e Madonie, sulle quali ricadono anche alcune zone di ricerca quindi Poggio Balate vicino Termini, mi sembra di avere letto da qualche parte che sia protetta proprio per le fluoriti, so che è riserva anche il m. San Calogero..

Di Poggio non sono sicuro.
Enzo

Avatar utente
Di Domenico Dario
Messaggi: 5860
Iscritto il: ven 14 set, 2007 13:33
Località: Allumiere,Roma.

Re: Diario mineralogico

Messaggio da Di Domenico Dario » sab 14 mag, 2016 11:29

Visto che parli..parli...parli....parchi, zone protette...niente che riguardi sull'argomento, sorvolato, sui micro.......ti metto una localita della Sicilia, dove di sicuro non sei stato, dove si trovano dei bei microminerali:
S.Di Franco (1942) accenna ad un nuovo giacimento di bei cristalli di philipsite associati ad aragonite,alcuni dei quali colorati in celeste chiaro,nei pressi di Agnone ove esistono i resti di un vulcano facente parte del gruppo dei vulcani della Val di Noto.Questo é riportato sull'articolo,inoltre S.Tosto (1948) riconferma la presenza di philipsite in tale località nelle cavità del basalto di colore bruno rossastro.Detto autore ricorda che la philipsite oltre a presentarsi in cristalli di colore celeste chiaro,si trova anche in bei cristalli incolori e ne riporta i dati morfologici e analitici.
Questa é la bibliografia:
Di Franco S.(1942)Mineralogia Etnea,Zuccarello e Izzi,Catania,pp.142,168.
Tosto S.(1948)La pillipsite del centro vulcanico di Agnone,nei pressi di Augusta prov.di Siracusa(nuovo giacimento).Boll.accad.Gioenia Sci.Nat.Catania,ser.4,1,pagg.32-37.

Una delle tante trovate sui sacri testi di mineralogia e geologia che puoi consultare in una qualsiasi facolta universitaria.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti