Quanti Tipi di Marmi e Graniti Pregiati si trovano in Calabria?

notizie, informazioni relative ad un'intera regione
Rispondi
Porfido
Messaggi: 68
Iscritto il: lun 12 mar, 2018 22:09
Località: Ontario

Quanti Tipi di Marmi e Graniti Pregiati si trovano in Calabria?

Messaggio da Porfido » mer 20 feb, 2019 14:11

Qualcuno conosce marmi e graniti pregiati locali calabresi?

Avatar utente
Di Domenico Dario
Messaggi: 6317
Iscritto il: ven 14 set, 2007 13:33
Località: Allumiere,Roma.

Re: Quanti Tipi di Marmi e Graniti Pregiati si trovano in Calabria?

Messaggio da Di Domenico Dario » gio 21 feb, 2019 7:54

Purtroppo la natura litologica delle rocce intensamente fratturate non consente l'estrazione di lastre di granito ma solo la lavorazione in loco di erranti come massi sparsi. Nella zona di Gimigliano si sfruttava una bella pietra verde che dava piccole lastre lucidabili e sempre nella stessa zona ho potuto vedere una piccola cava di marmo ben noto in tutta la Calabria come marmo rosa di Gimigliano.
"“IL MARMO VERDE DI GIMIGLIANO”. Lungo la valle del Corace, che attraversa il territorio di Gimigliano, si trovano cave di marmo verde (ormai in disuso) chiamato appunto "marmo verde di Gimigliano". Il marmo è stato estratto, lavorato a Gimigliano e utilizzato per molti secoli in Calabria e anche all’estero. Questo particolare marmo verde è stato utilizzato per i rivestimenti di abitazioni civili e palazzi gentilizi: gradini scale esterni/interni, lastre per balconi, capitelli, soglie di porte/finestre, ornamenti esterni quali contorni dei portoni e dei palazzi, pietre/lastre tombali, vasche di fontane, ecc. A Catanzaro, all’interno del museo MARCA, si può ammirare la bella scalinata di marmo verde di Gimigliano e sempre a Catanzaro, un tempo, si poteva ammirare anche la bella fontana ubicata in piazza Duomo, fontana distrutta dai bombardamenti nel corso della II guerra mondiale. Il marmo verde di Gimigliano è stato molto utilizzato nel corso del tempo in particolare per ornare e abbellire le Chiese del circondario, come ad esempio con: acquasantiere, fonti battesimali, colonne, altari, gradinate, rosoni, ecc. Il marmo verde di Gimigliano è stato utilizzato oltre che nelle chiese locali e nella vicina Catanzaro, anche fuori dai confini regionali e nazionali, come ad esempio: per la realizzazione della scalinata della Chiesa del Gesù di Napoli, per il coro d’inverno e nicchie della Basilica di San Giovanni in Laterano, per la pavimentazione della Reggia di Caserta, nello spiazzo centrale di San Pietroburgo, ecc.. Le foto allegate riguardano: le colonne esterne della Chiesa di San Giovanni Battista (dei cavalieri di Malta) di Catanzaro; gli Interni della Chiesa della Madonna in Cielo Assunta (fonte battesimale, acquasantiera, altari, colonne degli altari) di Gimigliano Inferiore; vasca fontana di Gimigliano inferiore detta “Acqua d’a Rupa”; capitelli sottobalconi in via Orata di Gimigliano inferiore; scalinata, basi colonne e rosoni fini della Chiesa Madre di Gimigliano superiore e infine, cave di marmo verde di Gimigliano lungo la valle del fiume Corace (lato destro). Luigi Antonio Rotella"
http://www.elireggio.it/gav/Gimigliano.htm

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti