Lazio: minerali delle scorie metallurgiche

notizie, informazioni relative ad un'intera regione
stefan
Messaggi: 27
Iscritto il: ven 10 nov, 2006 18:43
Località: Artena

Lazio: minerali delle scorie metallurgiche

Messaggio da stefan » sab 02 dic, 2006 19:52

Ci sono segalazioni di aree nel Lazio dove si rinvengono minerali nelle scorie di fusione come nella zona di Baratti in Toscana?
Nel luogo dove lavoro ci sono molte "loppe" con diversi minerali piccoli ma molto estetici spesso fluorescenti in giallo e verde ma non sono ancora riuscito a classificarli.
Stefano

Avatar utente
Marco E. Ciriotti
Messaggi: 23318
Iscritto il: ven 25 giu, 2004 11:31
Località: via San Pietro, 55 I-10073 Devesi/Cirié TO - Italy
Contatta:

Messaggio da Marco E. Ciriotti » dom 03 dic, 2006 12:00

Stefano, potresti cortesemente segnalare con dovizia di particolari le località dove sono le "loppe"? Grazie.

In quasi tutte le aree etrusche del Lazio sono presenti resti di lavorazioni metallurgiche con relativa presenza di scorie.

Qualche esempio: Vulci, Tarquinia, Cerveteri, Tolfa, Veio.
Marco E. Ciriotti

«Things are interesting only in so far as they relate themselves to other things»

stefan
Messaggi: 27
Iscritto il: ven 10 nov, 2006 18:43
Località: Artena

Messaggio da stefan » mar 05 dic, 2006 19:48

Il sito si trova all'interno di un'area protetta, da un po' su incarico del Direttore sto eseguendo degli studi, la questione è poco chiara perchè quelle scorie non dovrebbero essere lì, non sono montagne come in Toscana, l'affioramento è limitato però ci sono. Comunque tra non molto dovrei venirne a capo, come ho qualcosa di chiaro (analisi col SEM) vi informo.
Allegati
DSCN2625.JPG

Avatar utente
domenico
Messaggi: 6506
Iscritto il: gio 30 set, 2004 11:40
Località: Garbagnate Milanese (Mi)
Contatta:

Messaggio da domenico » mar 05 dic, 2006 21:29

Pare si tratti di phosgenite.
Ciao.

Avatar utente
Alessandro
Messaggi: 3549
Iscritto il: sab 10 giu, 2006 17:48
Località: Firenze
Contatta:

Messaggio da Alessandro » mar 05 dic, 2006 21:35

Non penserei Domenico, il Lazio è lontano dal cloro del mare... a meno che... non provengano da lontano.
Alessandro Socci

GAMPS
Gruppo Avis Mineralogia Paleontologia Scandicci

venderò la mia rabbia a tutta quella brava gente che vorrebbe vedermi in gabbia e forse allora mi troverebbe divertente

Avatar utente
domenico
Messaggi: 6506
Iscritto il: gio 30 set, 2004 11:40
Località: Garbagnate Milanese (Mi)
Contatta:

Messaggio da domenico » mar 05 dic, 2006 21:47

Guarda che gli etruschi andavano ovunque con i loro camion di scorie.

Comunque pare che la località di San Silvestro (Campiglia Marittima), che ben conosci, distasse abbastanza dal mare (meno notevolmente che arrivare in Lazio ovvio), ma era "usanza" degli estruschi portare il materiale da cuocere dove c'erano i forni e poi magari spostarlo.

Ma documentiamoci di più che questo storico è un bell'argomento.

Potrei modificare in o phosgenite o cerussite ma solo perchè siamo amici di vecchia data mi resta il chiodo della phosgenite!

Ciao.

stefan
Messaggi: 27
Iscritto il: ven 10 nov, 2006 18:43
Località: Artena

Messaggio da stefan » mer 06 dic, 2006 18:46

Il sito è sul mare, anche secondo me è phosgenite e sono abbastanza sicuro di aver identificato l'anglesite e la cerussite, oltre a diversa altra roba davvero buffa, ho fatto delle foto non eccelse ma i colori sono fedeli.
Stefano
Ultima modifica di stefan il ven 20 lug, 2007 17:18, modificato 1 volta in totale.

stefan
Messaggi: 27
Iscritto il: ven 10 nov, 2006 18:43
Località: Artena

Messaggio da stefan » mer 06 dic, 2006 18:52

Buffo vero?
Allegati
102_0747.JPG

stefan
Messaggi: 27
Iscritto il: ven 10 nov, 2006 18:43
Località: Artena

Messaggio da stefan » mer 06 dic, 2006 19:18

Visto che il lato storico può essere interessante vi dico che le scorie in questione affiorano a un livello più basso rispetto a una villa romana risalente al primo sec. d.c., sembra quasi che per fare le fondamenta abbiano steso uno strato spesso circa mezzo metro di queste scorie, se posso vi posto delle foto.
Stefano
Allegati
DSCN1187.JPG
Aragonite? o Cerussite?

Avatar utente
Marco E. Ciriotti
Messaggi: 23318
Iscritto il: ven 25 giu, 2004 11:31
Località: via San Pietro, 55 I-10073 Devesi/Cirié TO - Italy
Contatta:

Messaggio da Marco E. Ciriotti » mer 06 dic, 2006 19:27

Interessante il caso. Sarebbe il caso di studiarlo per bene.

Prova con HCl; se è aragonite frigge.
Marco E. Ciriotti

«Things are interesting only in so far as they relate themselves to other things»

Avatar utente
Alessandro
Messaggi: 3549
Iscritto il: sab 10 giu, 2006 17:48
Località: Firenze
Contatta:

Messaggio da Alessandro » mer 06 dic, 2006 20:03

Forse facendo delle comparazioni con le foto di di F. Bonotti sul sito delle scorie toscane qualcosa potrebbe venir fuori.
Alessandro Socci

GAMPS
Gruppo Avis Mineralogia Paleontologia Scandicci

venderò la mia rabbia a tutta quella brava gente che vorrebbe vedermi in gabbia e forse allora mi troverebbe divertente

stefan
Messaggi: 27
Iscritto il: ven 10 nov, 2006 18:43
Località: Artena

Messaggio da stefan » mer 06 dic, 2006 23:05

Il sito del comune di Pisa mi è stato utilissimo e continuo a consultarlo per le comparazioni, il campione in dubbio aragonite o cerussite della foto precedente è l'unico che ho trovato fino ad ora, non voglio quindi rovinarlo.
Stefano
Allegati
102_0750.JPG

Avatar utente
Marco E. Ciriotti
Messaggi: 23318
Iscritto il: ven 25 giu, 2004 11:31
Località: via San Pietro, 55 I-10073 Devesi/Cirié TO - Italy
Contatta:

Messaggio da Marco E. Ciriotti » gio 07 dic, 2006 7:28

Senza rovinarlo con una siringa metti una goccia di HCl sul cristallo meno esposto e sotto il microscopio puoi verificare se frigge o no.
Marco E. Ciriotti

«Things are interesting only in so far as they relate themselves to other things»

Avatar utente
domenico
Messaggi: 6506
Iscritto il: gio 30 set, 2004 11:40
Località: Garbagnate Milanese (Mi)
Contatta:

Messaggio da domenico » lun 11 dic, 2006 10:41

Il campione chiamato "aragonite" o "cerussite", può tranquillamente essere anglesite ricoperta da idrozincite, perchè no?
Ma rispetto anche le identificazioni di cui sopra, in un'altra foto si vedeno delle alterazioni, verde-azzurrine, caledonite?, minerale tipo boleite?, auricalcite?
Ciao.

stefan
Messaggi: 27
Iscritto il: ven 10 nov, 2006 18:43
Località: Artena

Messaggio da stefan » sab 16 dic, 2006 17:24

Ciao Domenico, il campione verde azzurrino nella foto non si vede bene ma c'è un cristallo apparentemente cubico con lucentezza vitrea ed è verde intenso, mi dispiace ma la mia 4,0 mpixel di più non riesce a fare.
Guardate la foto allegata, il fondo rosso della bolla manda in tilt la macchina, ma ve la mando per un vostro parere sui cristalli.
Stefano
Ultima modifica di stefan il ven 20 lug, 2007 17:19, modificato 1 volta in totale.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti