Isola del Giglio

notizie, informazioni relative ad un'intera regione
Rispondi
Avatar utente
alessandro fei
Messaggi: 137
Iscritto il: sab 06 giu, 2009 15:59
Località: firenze
Contatta:

Re: Isola del Giglio

Messaggio da alessandro fei » mar 09 nov, 2010 14:32

Caro Geocronite,
non immagini quanto mi dispiaccia sentire che siamo rimasti in pochi santoni del martellino da geologo: sapessi quante volte nella mia carriera di cercatore prima, di studioso poi, e infine di mineralogista mi sono trovato di fronte a persone che mi additavano come distruttore della natura...
Leggendo la tua graditissima mi viene in mente che non ho molto girato l'Europa sassifera, ma mi sembra - chiedo di essere corretto se sbaglio - che in molte località (avevo letto di Lengebach, nomen omen) si fa tranquillamente ricerca sostenibile e per famiglie...
L'idea di "ripristinare" alcuni siti mineralogici per permettere una ricerca sostenibile anche ai "comuni mortali"non è solo elbana, ma di molti. Ecco perché è bene mantenere l'interesse per questa cosa.
geocronite ha scritto:...Certo il confronto con le autorità, le modalità ecc ecc sono temi molto importanti che dovranno essere affrontati, ma se ci fosse una piccola apertura credo che l'idea sarebbe sostenibile.
Il vantaggio non sarebbe solo l'indotto economico per l'Isola (immaginate alberghi, ristoranti, traghetti, negozi ecc ecc), ma servirebbe soprattutto a valorizzare e riscoprire alcuni siti che al momento sono abbandonati, invasi dai rovi nel migliore dei casi. Significherebbe creare dei percorsi in quelle aree che al momento rivestono uno scarsissimo interesse turistico come ad esempio grotta d'Oggi, e tanti altri. Siti storici, percorsi un tempo da mineralogisti famosi, di cui non si può e non si deve perdere la memoria storicaUn altro vantaggio è anche quello di alimentare i musei, trovare nuove specie, effettuare una mappatura sullo stato dei siti. E tutto ciò ci può fare tranquillamente, se da un lato si studiano delle regole atte a conservare e a dissuadere i ricercatori più "focosi", ma anche ad allargare un pò gli orizzonti per permettere una ricerca sostenibile...
WOW! Siamo assolutamente non solo sulla stessa linea, ma sulla stessa nota! Sono non d'accordo, ma d'accordissimo con te! Come direttore del Museo gigliese sto tessendo una rete di collegamenti e contatti per arrivare a creare questi percorsi, e confido profondamente negli AMIci come collaboratori a questo progetto. Magari riusciamo a realizzare al Giglio il tanto sognato laboratorio di ricerca mineralogica sostenibile, anziché all'Elba: ci sono troppi comuni all'Elba, troppe parrocchie da coinvolgere... Ma quando gli elbani vedessero che i gigliesi hanno risolto il problema e questo porta soldi - le foche monache, poverine, non ci stanno con o senza i cercatori di minerali... - allora vedrai come Terranera, Grotta d'Oggi, Punta Polveraia, Vigneria etc. risalgono come laboratori di ricerca sostenibile!
geocronite ha scritto:Al Giglio le località di ricerca sopra menzionate, erano già moltissimi anni fa, diventate delle discariche, poichè i turisti "normali" erano soliti buttare i sacchetti della spazzatura nelle vecchie gallerie. Ora io mi chiedo, è meglio una galleria piena di immondizia o una galleria fruibile e visitabile, anche se sottoposta a regole?
Personalmente spero che le gallerie di Cala dell'Allume e di Pietralta siano chiuse definitivamente, in quanto le prime si affacciano su un pozzo di 30 m completamente allagato e le seconde non sono a distanza di sicurezza dal mare e per questo non sistemabili. Sono d'accordo che non devono diventare delle discariche a cielo aperto in quanto come minimo fanno proliferare le popolazioni di topi... Ma la zona tra la Punta delle Saline e Pietralta geologicamente è una frana e pertanto non si danneggia in alcun modo il paesaggio, pur potendo trovare campioni decisamente interessanti soprattutto nel campo della micromineralogia, razzolando tra i sassi. Magari il problema è come arrivare a Pietralta in quanto si deve attraversare una proprietà privata o inerpicarsi su una falesia, e i barcaioli non ti portano volentieri. Ma se venissero educati al valore dei cercatori ...certo, quelli bravi... allora sì che ci porterebbero con gioia!
Sentiamoci
ale
"Nessuno scienziato pensa con formule"
A. Einstein

geocronite
Messaggi: 825
Iscritto il: lun 02 lug, 2007 13:14
Località: nepi (Vt)
Contatta:

Re: Isola del Giglio

Messaggio da geocronite » mer 10 nov, 2010 10:00

Ale, mi fa molto piacere che la pensiamo allo stesso modo, e sono disponibile per la massima collaborazione.
L'unico neo (ma solo per un punto di vista nostalgico sentimentale) sarebbe la chiusura definitiva delle gallerie, comunque necessario vista la precarietà delle stesse. Ma più di 25 anni fa, all'allume alcune erano ancora visitabili (anche se già piene zeppe di grossi topi).
A proposito di parchi, oggi sul giornale ho letto una notizia al riguardo, pare che per mancanza di fondi, molti parchi dovranno chiudere, ne sapete qualcosa in più?
Il Giglio mi sta molto a cuore (soprattutto per le serate passate nelle cantinette di Giglio Castello con chitarra e Ansonica... :D ) e ci manco da moltissimi anni, ragione in più per tornarci con un profondo conoscitore ed appassionato come te. Ricordo ancora una tua citazione, sulle donne che aspettavano i propri mariti minatori che risalivano il ripido sentiero dell'Allume e dalla conta della fiaccole riuscivano a capire se tra loro vi era ancora il proprio marito. E le poesie gigliesi? Insomma il Giglio è una miscellanea di storia e cultura, che forse molti turisti, presi dallo splendido mare, non conoscono a fondo.
fabio
Socio GMR
libero ricercatore

Avatar utente
claudiok1961
Messaggi: 686
Iscritto il: lun 24 lug, 2006 15:09
Località: via Vamba Luigi Bertelli, 16. - 50135 Firenze (FI)
Contatta:

Re: Isola del Giglio

Messaggio da claudiok1961 » mer 10 nov, 2010 11:50

Certo che leggere questo, e vedere come l'idea di una giornata di discussione insieme alle autorità del Comune del Giglio sia stata soffocata nella culla, mi fa abbastanza pensare che ai cercatori le cose vadano anche bene così. I più "focosi" (come simpaticamente li chiama Fabio) pensano che qualche buco in cui cacciarsi di straforo lo troveranno sempre, gli altri mi paiono abbastanza rassegnati :( :( :( :(
Forse oggi dopo essermi beccato l'ennesimo diluvio in moto sono un po' pessimista

Avatar utente
Luciano Vaccari
Messaggi: 10495
Iscritto il: mer 30 giu, 2004 8:23
Località: Via Pietro Giusti 23 41043 Formigine -MO-

Re: Isola del Giglio

Messaggio da Luciano Vaccari » mer 10 nov, 2010 11:58

claudiok1961 ha scritto:Certo che leggere questo, e vedere come l'idea di una giornata di discussione insieme alle autorità del Comune del Giglio sia stata soffocata nella culla,
Questo non corrisponde affatto al vero.....onde evitare confusioni decisamente inutili però, trattiamo la cosa via MP, in quanto i tempi, almeno per ora, non sono maturi.
Va da sè che chiunque voglia organizzare in autonomia un qualunque incontro o altro è liberissimo di farlo A SUO NOME.
La faccenda è molto importante e parlarne a vanvera serve a poco ed è controproducente.
Prima di affermare qualunque cosa, è bene informarsi nel modo migliore!
Ben oltre le idee di giusto e di sbagliato c'è un campo. Ti aspetterò laggiù.
(Jalaluddin Rumi- XIII sec.)

Luciano
Socio AMI zona Modena
(Formigine)

Avatar utente
alessandro fei
Messaggi: 137
Iscritto il: sab 06 giu, 2009 15:59
Località: firenze
Contatta:

Re: Isola del Giglio

Messaggio da alessandro fei » mer 24 nov, 2010 15:33

Per sbaglio sono entrato nel forum "Convegno Isola del Giglio" ed ho visto che è stato BLOCCATO. Grazie di avermi avvertito prima di procedere. Personalmente non mi sarei mai permesso di farlo senza preavvisare le persone potenzialmente coinvolte... Cancellate pure questo messaggio, ma il mio disarmato ottimismo mi fa dimenticare che ognuno presenta esclusivamente quello che può offrire.
Credo che siamo alla frutta.
Prof. Alessandro Fei
Direttore del MMGG-Museo della Mineralogia e della Geologia dell'Isola del Giglio.
"Nessuno scienziato pensa con formule"
A. Einstein

Avatar utente
alessandro fei
Messaggi: 137
Iscritto il: sab 06 giu, 2009 15:59
Località: firenze
Contatta:

Re: Isola del Giglio

Messaggio da alessandro fei » mer 24 nov, 2010 16:06

Luciano ha scritto:i tempi, almeno per ora, non sono maturi.
La faccenda è molto importante e parlarne a vanvera serve a poco ed è controproducente.
Prima di affermare qualunque cosa, è bene informarsi nel modo migliore!
Cari soci dell'AMI,
credo di essere il più informato della cosa, no? Quindi non sono certo uno che parla a vanvera.

Non credo ormai che l'importanza della faccenda sia poi così esagerata, dato che non sento più nessuno da tempo e che qualcuno si sia permesso senza interpellarmi - ma è ovvio, è il master, dimenticavo! - di bloccare un forum su un'attività che mai si è congiuntamente eliminata o sospesa.
I tempi non sono maturi: ah sì? E quando sarebbero maturi? Nella settimana dei tre giovedì, come dice Paperino?

Cancellate pure questo post, in nome magari del decoro o dell'etica dei forum, ma sono convinto di non essere indecoroso o eticamente scorretto se affermo che l'interesse alla cosa è progressivamente calato.

Tutte le volte che ci siamo sentiti c'era sempre una spiegazione diversa alla mia domanda "ma perché non si va avanti nel progetto?": non cito le risposte perché non sono autorizzato a divulgare conversazioni private, ma al momento non ho ancora capito quali siano i veri motivi del diniego.
Personalmente sono nauseato di questi silenzi, di questa sequela di motivi assolutamente uno diverso dall'altro - ognuno puntualmente cassato - e pertanto vi chiedo semplicemente di dimenticarvi del progetto.

Questo non è da considerarsi un rinunciare all'idea, in quanto realizzerò il progetto con altri collaboratori, che peraltro ho già trovato.

La revoca del divieto di cercare minerali al Giglio la potrete leggere dai giornali. Però non arrabbiatevi se le regole di ricerca - e soprattutto le sanzioni in caso di non rispetto delle stesse - vi sembreranno draconiane.

Buona ricerca ed arrivederci.

P.S.: ricordo che il progetto del laboratorio di ricerca sostenibile al Giglio è di mia proprietà intellettuale.
"Nessuno scienziato pensa con formule"
A. Einstein

Avatar utente
Luciano Vaccari
Messaggi: 10495
Iscritto il: mer 30 giu, 2004 8:23
Località: Via Pietro Giusti 23 41043 Formigine -MO-

Re: Isola del Giglio

Messaggio da Luciano Vaccari » mer 24 nov, 2010 16:54

Ultimo messaggio ad Alessandro
ma è ovvio, è il master, dimenticavo!
Non ti ho MAI risposto, nè al telefono nè per iscritto in modo così strafottente....sei un maleducato!
ma sono convinto di non essere indecoroso o eticamente scorretto se affermo che l'interesse alla cosa è progressivamente calato.
Ti si è detto che Aprile era presto; non è difficile capirlo.
Tutte le volte che ci siamo sentiti c'era sempre una spiegazione diversa alla mia domanda "ma perché non si va avanti nel progetto?"
Vedi sopra
Personalmente sono nauseato di questi silenzi,
Ci siamo telefonati e abbiamo "messaggiato" in abbondanza....alchè sono costretto a rispondere che sono nauseato dalla tua impazienza e dal tuo modo di PRETENDERE che AMI ti affianchi come e quando decidi tu.
Però non arrabbiatevi se le regole di ricerca - e soprattutto le sanzioni in caso di non rispetto delle stesse - vi sembreranno draconiane.
Dovrei rispondere "cercheremo di sopravvivere" ma significherebbe sfottere alla tua maniera....meglio evitare!
ricordo che il progetto del laboratorio di ricerca sostenibile al Giglio è di mia proprietà intellettuale.
Stabilito questo direi che la faccenda si possa considerare chiusa....sorry Alessandro, ma che tu mi telefoni solo quando ti fa comodo, per poi venir qui a giocare all'offeso mi ha fatto girare gli zebedei..

Tanti cari auguri per il tuo progetto....sarà un piacere apprendere dai giornali di questa novità per l'isola del Giglio.
Ben oltre le idee di giusto e di sbagliato c'è un campo. Ti aspetterò laggiù.
(Jalaluddin Rumi- XIII sec.)

Luciano
Socio AMI zona Modena
(Formigine)

Avatar utente
Giorgio
Messaggi: 1246
Iscritto il: gio 21 lug, 2005 22:31
Località: Sesto Calende (VA)
Contatta:

Re: Isola del Giglio

Messaggio da Giorgio » mer 24 nov, 2010 18:58

Tanti cari auguri per il tuo progetto....sarà un piacere apprendere dai giornali di questa novità per l'isola del Giglio
Le pietre sono maestre mute: esse rendono muto l'osservatore, e il meglio che da esse si apprende non si può comunicare. J.W.Goethe

Avatar utente
Fulvio
Messaggi: 2532
Iscritto il: ven 30 ott, 2009 17:14
Località: Bresso (Mi)

Re: Isola del Giglio

Messaggio da Fulvio » mer 24 nov, 2010 19:25

alessandro fei ha scritto:
Luciano ha scritto:La revoca del divieto di cercare minerali al Giglio la potrete leggere dai giornali. Però non arrabbiatevi se le regole di ricerca - e soprattutto le sanzioni in caso di non rispetto delle stesse - vi sembreranno draconiane.

Buona ricerca ed arrivederci.

P.S.: ricordo che il progetto del laboratorio di ricerca sostenibile al Giglio è di mia proprietà intellettuale.
Personalmente ho sempre rispettato e sempre rispetterò le regole draconiane o anche insulse dei vari enti, entini ecc. al limite, semplicemente non vado nella zona interessata. Il mondo è grande.
Cordialmente
Fulvio
Fulvio
Socio IVM
------------------------------------------------------------------------------
La musica e i gatti sono un ottimo rifugio dalle miserie della vita.
Albert Schweitzer

Avatar utente
TOSATO FABIO
Messaggi: 6172
Iscritto il: ven 13 gen, 2006 11:39
Località: via A.Cantele n.15 35129 PADOVA

Re: Isola del Giglio

Messaggio da TOSATO FABIO » mer 24 nov, 2010 20:16

Ecco un altro caso di utilizzo del forum per questioni private; secondo me non è un uso corretto del forum visto che Fei utilizza lo spazio aperto a tutti per scrivere cose non vere..
Ad AMI vengono sottoposti sempre più spesso dei progetti da parte di vari soggetti (enti, persone, ecc.) che avrebbero piacere di una compartecipazione di AMI anche solo come patrocinio, visto che AMI ha molta visibilità (questo è merito dei soci tutti).
Ovviamente AMI ascolta tutti e risponde a tutti: dopo l'esame del progetto e/o dell'idea a qualcuno viene detto SI, per altri viene chiesto di approfondire assieme il progetto, a qualcuno siamo costretti dire di NO.
Questo fa parte del normale sviluppo ed analisi di possibilità : a Fei è stata data una risposta chiara, se poi le nostre strade non si sono incrociate non vuol dire nulla, la vita è lunga e le occasioni di incontro e di lavoro condiviso non mancheranno.

Invito Fei a non intervenire su tale argomento ed ovviamente è libero di portare avanti il suo meritevole progetto con altre associazioni, e gli auguro di cuore un grande successo.
Tosato Fabio
"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell'avere nuovi occhi." M. Proust
Noi siamo anche quello che non siamo riusciti ad essere.
Sic transit gloria mundi.

Avatar utente
TOSATO FABIO
Messaggi: 6172
Iscritto il: ven 13 gen, 2006 11:39
Località: via A.Cantele n.15 35129 PADOVA

Re: Isola del Giglio

Messaggio da TOSATO FABIO » mer 24 nov, 2010 20:19

Per inciso.
Credo che il forum AMI sia stato tra i primi a portare avanti una discussione sulla ricerca etica e sostenibile, ancora in tempi non sospetti; ricordo che la questione ha suscitato molto scalpore tra i forumisti per la novità e per il natuale contrapporsi tra varie impostazioni di metodologia di ricerca.
Tosato Fabio
"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell'avere nuovi occhi." M. Proust
Noi siamo anche quello che non siamo riusciti ad essere.
Sic transit gloria mundi.

Porfido
Messaggi: 61
Iscritto il: lun 12 mar, 2018 22:09
Località: Ontario

Re: Granati

Messaggio da Porfido » mar 13 mar, 2018 11:00

Massimo Russo ha scritto:
gio 27 set, 2007 11:21
Interessanti le ricerche che si stanno facendo in Calabria, ma i risultati? So che avevano difficoltà per le analisi mineralogiche (almeno quello, non ricordo il nome, che per due anni ho incontrato a Roma e che aveva dei colossali "granati"). Ho anche proposto che il servizio UKs di AMI è disponibile per le analisi (previo pagamento della quota di iscrizione :D :D :D :D :D :D ), ma non ho saputo più nulla.

MaxVes
Questi Granati Colossal provenivano dalla Calabria? Di che colore e trasparenti?

Porfido
Messaggi: 61
Iscritto il: lun 12 mar, 2018 22:09
Località: Ontario

Re:

Messaggio da Porfido » mar 13 mar, 2018 11:01

Massimo Russo ha scritto:
gio 27 set, 2007 11:21
Interessanti le ricerche che si stanno facendo in Calabria, ma i risultati? So che avevano difficoltà per le analisi mineralogiche (almeno quello, non ricordo il nome, che per due anni ho incontrato a Roma e che aveva dei colossali "granati"). Ho anche proposto che il servizio UKs di AMI è disponibile per le analisi (previo pagamento della quota di iscrizione :D :D :D :D :D :D ), ma non ho saputo più nulla.

MaxVes

Avatar utente
Massimo Russo
Messaggi: 6705
Iscritto il: mar 29 giu, 2004 12:00
Località: via Consalvo, 120/A, I-80125 Napoli
Contatta:

Re: Isola del Giglio

Messaggio da Massimo Russo » mar 13 mar, 2018 11:08

I granati analizzati erano grossularia. Anche di tre-quattro cm di colore marroncino totalmente opachi

Massimo
---------------------------------------
Massimo Russo
INGV - Osservatorio Vesuviano

"Un minerale senza nome è solo un inutile pezzo di pietra" (Massimo Russo)

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti